Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Pescina Valle Giovenco - Taranto 0-2. - Corona / Innocenti: tornano a sorridere i rossoblù - febbrea90.com

http://www.febbrea90.com/site/img/corona2.jpg

di Francesco Vozza - 04/10/2009

Torna a sorridere il Taranto per il primo successo esterno stagionale. La formazione di mister Brucato, grazie alle reti di Corona ed Innocenti, guadagna meritatamente i tre punti a domicilio. Ad Avezzano, nonostante l’assenza di Correa, grande prestazione degli ionici. Difesa solida, centrocampo aggressivo ed attacco concreto. Con questi ingredienti Migliaccio e compagni sono tornati, dopo tre settimane di digiuno, alla vittoria. Un successo auspicato, in settimana, dal presidente D’Addario. Una gioia da condividere con i 150 sostenitori ionici che hanno raggiunto lo stadio “Dei Marsi” ed hanno esposto uno striscione “Tifare Taranto non è un reato”. In tribuna Evaristo Beccalossi ha seguito la sfida. Adesso serve continuità: sul piano del rendimento e dei risultati. Domenica prossima, allo Iacovone, i rossoblù affronteranno il Giulianova.

CRONACA – Nei primi minuti di gioco le due formazioni si studiano. La prima occasione pericolosa è di marca ionica. Al 4’ conclusione insidiosa di Scarpa, su assist di Innocenti, respinta da Bifulco. Ritmi alti, gli abruzzesi pressano a tutto campo; mentre il Taranto si affida alle ripartenze di Scarpa. Conclusione dalla lunga distanza di Felci, al 10’, controllata con qualche apprensione dal portiere abruzzese. Ancora Taranto pericoloso: al 12’ lancio lungo di Quadri a pescare Corona. Re Giorgio calcia forte, ma la palla finisce nelle mani di Bifulco. Al 17’ tocca a Mezavilla riscaldare i guanti dell’estremo difensore di casa. Corsa e aggressività: sono le caratteristiche del Taranto nella prima mezzora. Ci prova, al 23’, Scarpa su calcio piazzato. Pallone neutralizzato da Bifulco. Si affaccia la formazione di casa. Al 24’ brivido per il Taranto: cross, dalla sinistra, di Cruciani e colpo di testa di Berra con la sfera che colpisce la traversa. Al 26’ si segnala capitan De Angelis con un tiro alto. Calcio di rigore per il Taranto, al 34’, grazie all’atterramento di Felci da parte di Piva. GOL DEL TARANTO. Al 33’ Giorgio Corona porta in vantaggio gli ionici direttamente su rigore ed esulta abbracciando i compagni della panchina. Al 38’ colpo di testa debole di Mezavilla su punizione calciata da Quadri. Si gioca ad un’unica porta: quella difesa da Bifulco. Al 45’ occasione gol per il Pescina con Bettini: l’attaccante biancoverde tenta di superare Bremec con un pallonetto. Salva Migliaccio. Dopo due minuti di recupero arriva il duplice fischio dell’arbitro. Tutti a riposo con il Taranto, meritatamente, in vantaggio.

Il secondo tempo si apre con i padroni di casa all’attacco. Bisogna aspettare il 10’ minuto per annotare una ghiotta occasione gol per Innocenti. L’attaccante ionico, lanciato da Bolzan, si presenta solo davanti a Bifulco. Ma non riesce a superarlo con un pallonetto. GOL DEL TARANTO. Al 18’ Innocenti gonfia la rete con un forte diagonale. Magistrale l’azione di contropiede organizzata da Scarpa – Corona e concretizzata dall’ex Marcianise. Esordio stagionale per Giorgino al 25’. Il centrocampista brindisino sostituisce Corona. Brucato cambia modulo e passa al 4-5-1. Sterili gli attacchi dei biancoverdi locali. Al 31’ Cruciani, all’altezza del dischetto, manda alta la sfera. Alla mezzora spazio per le sostituzioni per entrambe le compagini. Standing ovation per Scarpa, autore di una generosa partita. Gli ionici riescono a controllare le giocate degli avversari e mettono il risultato in cassaforte. Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro. Il Taranto sconfigge il Pescina Valle del Giovenco.                         

TABELLINO:

PESCINA VALLE DEL GIOVENCO (4-4-2) Bifulco; Birindelli, Petitto, Blanchard, Piva; Censori(Choutos al 15’st), Ferraresi, De Angelis, Cruciani (Laboragine al 33’st); Berra (Cipolla al 33’st), Bettini. A disp. Merletti, Locatelli, Di Berardino. All. Cappellacci.

 

Ammoniti: Blanchard al 22’; Berra al 17’st;

 

TARANTO (4-3-1-2) Bremec; Calori, Viviani, Migliaccio, Bolzan; Mezavilla, Quadri, Felci; Scarpa (Falconieri al 40’st); Innocenti (Prosperi al 42’st), Corona (Giorgino al 25’st).  A disp. Barasso, Nocentini, Imparato, Magallanes. All. Brucato.

Marcatori:  Corona al 33’pt; Innocenti al 18’st;

ARBITRO: Tidona di Torino. Assistenti: Ranghetti di Chiari e Paganessi di Bergamo

Angoli: 2-4

Note: giornata primaverile. Presenti al “Dei Marsi” circa 150 tifosi ionici.

Recuperi:   2 minuti (primo tempo) –  4 minuti (secondo tempo)


Sala Stampa di Pescina VDG - Taranto - Brucato soddisfatto, Cappellacci accetta la sconfitta

di Francesco Friuli - 04/10/2009
Primo colpo esterno della stagione per il Taranto di mister Brucato che si dichiara soddisfatto della prova espressa dai suoi. “Abbiamo giocato bene, è un risultato importante che dà morale. La scorsa settimana abbiamo subito molti fischi da parte dei tifosi, forse immeritati. Questa squadra merita fiducia”. Nella ripresa, Brucato stava meditando il doppio cambio Falconieri – Giorgino, ma dopo la rete di Innocenti, vi ha rinunciato. Ecco il commento del tecnico. “Vedevo dei giocatori alle corde e pensavo di inserire forze fresche. Nell'arco della gara siamo stati bravi  nella gestione della palla e intelligenti nel chiudere tutti gli spazi. Abbiamo lavorato tutta la settimana sul rombo a centrocampo, ma il match è cambiato nel momento in cui ho spostato Francesco (Scarpa, ndr) sull'esterno, passando al 4-3-3”. il tecnico, infine, analizza il trio d'attacco rossoblù. “Ci vuole pazienza. Scarpa, Corona ed Innocenti stanno crescendo, bisogna lavorare in quanto questa è una squadra nuova”.
 
Un risultato positivo dopo un periodo buio, tre punti conquistati per ricominciare a credere nell'obiettivo promozione. Vincenzo Migliaccio, capitano rossoblù, valuta positivamente risultato e prestazione della squadra. “Questa vittoria è dedicata a chi sta giocando meno. Stiamo facendo gruppo per superare questo momento difficile. Siamo stati bravi nelle ripartenze, a fare gol e, diciamo la verità, anche fortunati in alcuni episodi. La strada è quella giusta, siamo un gruppo completamente nuovo, è difficile e ci vorrà del tempo per migliorare ”.
 
Si ferma a due vittorie consecutive la striscia di risultati utili conseguiti da mister Cappellacci, tecnico del Pescina. La sconfitta subita ad opera del Taranto viene accettata senza particolari recriminazioni. “Un risultato che ci può stare, siamo stati compatti sapendo che questa squadra deve continuare a lottare per la salvezza. I rossoblù sono molto forti, noi non abbiamo fatto male, ma siamo mancati nei piccoli episodi”.
 
Uno di questi, è l'incredibile traversa colpita dal Pescina nel primo tempo. Il centrocampista Andrea Censori considera tale episodio lo spartiacque della partita vinta dal Taranto. “Siamo stati condannati da una serie di circostanze. Loro sono stati bravi a gestire il risultato ed Innocenti, la nostra bestia nera, ha colpito ancora”. Della formazione allenata da mister Brucato dice: “E’ una squadra ben compatta che ha giocato con attenzione senza rischiare nulla”.
 
Il rigore concesso al Taranto appare generoso secondo Leonardo Blanchard. “Una partita che abbiamo giocato bene. Poi se l'arbitro decreta un rigore per un fallo accentuato, il match cambia. Non so quale interpretazione abbia dato il direttore di gara, visto che il guardalinee non ha sventolato nulla. Il trio d'attacco ionico è forte fisicamente e tecnicamente. Siamo stati attenti e, se fosse entrato il pallone dell'uno a zero, si sarebbe vista una partita diversa. Il nostro obiettivo resta la salvezza che dobbiamo raggiungere con cattiveria ed umiltà”.

fonte: febbrea90.com

Pubblicato il 4/10/2009 alle 19.17 nella rubrica Taranto.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web