Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Cesena-Cremonese 1-0, penultima giornata di quel campionato che quando lo giochi così alla fine ti fa un po’ meno schifo ma che preferiremmo lasciare al più presto e che si fa chiamare dai più Prima Divisione - bronxvigne.it

Cesena e Cremonese ad inizio gara (vai alla fotogallery dell’incontro)

Cesena, stadio Dino Manuzzi, domenica 10 maggio 2009 ore 15. Trentatreesima giornata, sedicesima di ritorno e penultima di quel campionato che quando lo giochi così alla fine ti fa un po’ meno schifo ma che preferiremmo lasciare al più presto e che si fa chiamare dai più Prima Divisione.

CESENA: Ravaglia, Schelotto, Rossi, De Feudis (42' st Zebi), Piangerelli, Cusaro, Segarelli, Sacilotto, Djuric (20' st Veronese, 47' st Biserni), Giaccherini, Motta. A disp.: Tardioli, Tonucci, Zebi
All. Bisoli
CREMONESE
: Bianchi G. 6,5, Bianchi A. 6 (30' st G. Rossi 6), Pesaresi 5 (23' st Guidetti 5), Carotti 6,5, Cremonesi 6, Anzalone 6, Gori 5,5, Saverino 5,5, Temelin 5, Tacchinardi 6 (36’ pt Vitofrancesco 6), Coda 5,5.
A disp.: Vino, Argilli, Pradolin, Dell’Anna
All. Venturato5,5
ARBITRO: Viti di Canpobasso 5,5
RETE: 5' pt Motta.
AMMONITI: Sacilotto, Giaccherini, Piangerelli, Segarelli e Pesaresi , Carotti.

CESENA. Le partite più difficili sono sempre quelle che devi vincere ad ogni costo, le più facili quelle nelle quali non hai nulla da perdere! Alla vigilia il Cesena si trovava nella prima posizione mentre la Cremonese nella seconda. Bene, è venuto fuori un match dai ritmi bassi e dalle giocate elementari da scuola calcio nel quale la squadra che doveva vincere ha vinto con il minimo sforzo mentre quella che doveva perdere lo ha fatto dignitosamente non opponendo una strenua resistenza! Il Cesena parte con un aggressivo 3-5-2 con il match-winner della settimana scorsa Schelotto a prendere il posto dello squalificato Ceccarelli sulla fascia destra e un’ inedito trio difensivo formato da Cusaro-Piangerelli-Rossi! In avanti Djuric al posto dell’ acciaccato Veronese. Le intenzioni dei bianconeri sono bellicose e infatti dopo 5 minuti di furore passano in vantaggio: rimessa laterale di Schelotto per la spizzata di Djuric, palla respinta fuori area dalla difesa ospite che viene rimessa in rovesciata da De Feudis a centro area; girata di destro di Motta che infila un incolpevole Bianchi. Entusiasmo al Manuzzi per un goal che spiana la strada ai romagnoli.  Passano solo altri 5 minuti e il Cesena potrebbe già chiudere la contesa: palla che da Sacilotto va verso Giaccherini sulla sinistra, affondo del numero 10 bianconero in area, cross basso per Motta il cui tiro viene rimpallato e spedito fra i ruvidi piedoni di Djuric; lo slavo è solissimo a 30 cm. da Bianchi con una palla che è solo da “soffiare” in porta ma viene respinta non si sa come dal n. 1 grigiorosso! Occasione incredibile per addormentare subito il match, invece si deve soffrire ancora. Non più di tanto però. La Cremonese giostra bene la palla con i delicati piedi di Saverino e la corsa continua di Carotti ma di conclusioni pericolose verso la porta di Ravaglia neanche l’ ombra se si eccettua un bello stacco di testa di Cremonesi alto di poco sulla traversa e un paio di conclusioni velleitarie di Saverino e Pesaresi. Il Cesena controlla le sortite grigiorosse e cerca di ripartire in contropiede ma anche Bianchi non corre grossi pericoli! Si va così al riposo sull’ 1 a 0. La ripresa vede i romagnoli alla ricerca del goal per chiudere la contesa ma né Sacilotto al 52’(alto il suo tiro su assist di Giaccherini) né Motta al 60’ (bella triangolazione fra Veronese, subentrato a Djuric, e Giaccherini per la botta del n.9 bianconero sul corpo di Bianchi!) riescono ad incrementare il bottino!

La partita scorre così fino al 90’ con continui cambi di fronte e azioni che servono solo a fare bella figura alle difese!

E’ un risultato però fondamentale per il Cesena che si trova ora padrone del suo destino ad una giornata dal termine! La tensione è altissima ma altrettanto la convinzione di essere giunti ad un passo dal traguardo! Anche noi siamo estremamente tesi e non vogliamo caricare e caricarci troppo in vista dello striscione di arrivo!

INSIEME A VERONA PER SCRIVERE UN’ALTRA GLORIOSA PAGINA DEL NOSTRO CESENA


Cesena-Cremonese, le pagelle

11 maggio 2009

Ravaglia 6: si gode la domenica di sole tenendo comodamente sotto controllo le timide discese grigiorosse.

Schelotto 7: tiene in continua apprensione il suo dirimpettaio sulla corsia esterna! Corsa e temperamento non gli mancano!Butta in mezzo all’ area più palloni oggi che Ceccarelli in tutto il campionato e con questo abbiamo già detto tutto!!!!!!!

Rossi 6,5: tranquillità e semplicità da veterano, non sbaglia un intervento.

De Feudis 7
: giocando a ritmi così bassi, il Conte va a nozze. Risoluto e preciso negli appoggi, giganteggia nel mezzo del campo. (42' st Zebi n.g.)

Piangerelli 6: compitino semplice semplice sulla destra dove la Cremonese non sfonda quasi mai.

Cusaro 6,5: leader di una difesa che non viene messa eccessivamente sotto pressione ribatte tutti i tentativi degli attaccanti grigiorossi senza particolari apprensioni.

Segarelli 7: non vede l’ ora che l’ arbitro si metta in bocca il fischietto per decretare la fine dell’ incontro. Macina chilometri su chilometri non lesinando una stilla di energia. Encomiabile!

Sacilotto 6
: si vede poco ma fa sentire la sua presenza in mezzo al campo

Djuric 5,5: si divora un goal incredibile che avrebbe ammazzato la partita dopo neanche 10 minuti. Non riesce a scrollarsi di dosso l’ erroraccio non riuscendo a dare una concreta mano ai compagni. (20 ’st Veronese 6: un paio di giocate delle sue bastano per migliorare la situazione precedente, 47' st  Biserni ng.)

Giaccherini 6: la sua vivacità è essenziale per questo Cesena! Oggi è un po’ in ombra ma quando ha la palla fra i piedi gli avversari tremano!

Motta 7
: risolve la partita da vero rapinatore d’ area. E’ tornato il Motta che ci ha fatto arrivare in cima alla classifica…..ancor un ultimo sforzo Simone!!!!!!!

Bisoli 7
: ha plasmato un gruppo d’ acciaio che lo segue per filo e per segno. Tiene tutti sulle spine e motiva i ragazzi come se ogni partita fosse una finale. Solo applausi per il Mister!

Cesena-Cremonese: le curve

11 maggio 2009

Considerando il fatto che la Cremonese non lotta per nessun obiettivo direi che circa sessanta persone al seguito sono un buon numero. Alcuni stendardi appesi e nulla più, nessun colore e come sempre diciamo in queste occasioni ( scusate se ci ripetiamo, ma è dovere di cronaca! ) nessun coro da valutare. Al Manuzzi non si sente nessuno!

Oggi è andata in scena la partita più importante giocata quest’anno al Manuzzi. Ovviamente speriamo vivamente che sia stata anche l’ultima! Già da un paio d’ore prima dell’inizio della gara ci siamo incontrati in tanti di fronte alla Mare e, insieme a noi, c’erano anche i nostri amici-gemellati del Mantova. Abbiamo trascorso il pre partita come sempre ci piace fare: insieme, condividendo emozioni, speranze e voglia di vincere! Fuori dalla Mare uno striscione di saluto a uno di noi che non c’è più recitava " Per sempre nel cuore della Mare. Ciao Piccio "

 

Una coreografia in curva, rotoli di carta per accogliere le squadre in campo e una in gradinata, cartoncini bianchi con al centro un cuore nero.

Poi un susseguirsi di emozioni: il goal subito, il mancato raddoppio, altre occasioni per andare sul 2-0 e finalmente il triplice fischio! Una gioia immensa! Sono convinta che a Busto Arsizio abbiano potuto sentire chiaramente : SALUTATE LA CAPOLISTA!

Ora ci attende una settimana di passione nell’attesa della trasferta di Verona. Speriamo che  tutto il popolo bianconero sia  presente domenica al Bentegodi. Forza Romagnoli, INVADIAMO VERONA!


fonte: bronxvigne.it

Pubblicato il 11/5/2009 alle 14.30 nella rubrica Cesena.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web