Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Benevento-Cavese, trasferta vietata: tifosi invadono la pista di atletica del Lamberti - arechi.it



Cavese, i tifosi in campo per i playoff

Si avvicina il giorno del derby con il Benevento. Gli ultras incoraggiano i biancoblù con un fuori programma: motorini e bandiere, cori e applausi dei tifosi hanno invaso la pista di atletica del Lamberti durante l'allenamento. Intanto Fariello dichiara: «A Benevento non falliremo». Nocerino e Farina in forte dubbio per il derby...


Alla carica! Più si avvicina il giorno del derby con il Benevento più aumenta l’entusiasmo di tutto l’ambiente biancoblù.

I malumori e la delusione del dopo Ternana sono solo un ricordo lontano. Sono stati soppiantati da una crescente euforia generale. Da una voglia di "crederci" che ha ricompattatto tutta la piazza metelliana attorno alla squadra.

Ne è una testimonianza chiara l’inusuale e gradito "blitz" di un centinaio di tifosi biancoblù che ieri, durante l’allenamento al Lamberti, hanno attraversato tutta la pista di atletica su diversi motorini, con tante bandiere, per fermarsi all’altezza dell’ingresso degli spogliatoi ed incitare la squadra, ferma a centrocampo, con l’inequivocabile coro "Noi ci crediamo, Cavese noi ci crediamo".

Un piacevole fuori programma che ha scatenato l’entusiasmo dei tanti altri tifosi seduti sugli spalti e degli stessi calciatori biancoblù che hanno risposto con un fragoroso applauso al coro dei propri tifosi.

Un gesto chiaro come a voler dire: "Anche noi ci crediamo e siamo pronti a lottare". Il tutto sotto lo sguardo attento dei massimi dirigenti della societá metelliana tra i quali spiccava il presidente Antonio Fariello che ha accettato ben volentieri l’invito degli altri soci di ritornare in carica, dopo le dimissione del 25 marzo, ed è pronto a spronare tutto l’ambiente cavese in questo intenso finale di campionato.

«Voglio ringraziare pubblicamente - le prime parole del presidente Fariello - i miei soci per aver rinnovato la loro fiducia nei miei confronti. In un momento così delicato, a 180’ dalla fine del campionato, non ho potuto dire di no all’invito di rimanere a capo di questa gloriosa societá. Allo stesso tempo ci tengo a ringraziare i tanti attestati di stima ricevuti dai tifosi che mi hanno chiesto di tornare al mio posto ed anche quelli che hanno criticato, giustamente, il mio comportamento durante quell’increscioso episodio che mi ha visto protagonista».

Il presidente della Cavese si è poi soffermato proprio sul piccolo e gradito fuori programma che ha visto protagonisti i tifosi metelliani durante la seduta d’allenamento pomeridiana.

«Sono contento di quello che accaduto perché questo per noi è un momento importante e l’iniziativa dei tifosi ci ha dato a tutti una grandissima carica. La nostra tifoseria sono anni che sta dimostrando una grande maturitá. A mio avviso meritano palcoscenici superiore all’attuale categoria e il loro sostegno è sempre fondamentale per noi, societá e squadra».

Sul prossimo impegno che attende gli aquilotti in campionato il presidente Fariello è stato categorico: «A Benevento, nonostante l’assenza del nostro dodicesimo uomo, sono certo che la nostra squadra fará di tutto per vincere e realizzare l’impresa. Se poi non ci riusciremo posso ringraziare i miei ragazzi per aver dato e fatto tutto il possibile senza esitare un solo minuto e per aver cercato di portare il più in alto possibile il nome di Cava e della Cavese».

In vista del derby, infine, ieri non ci sono state grosse novitá. Hanno continuato a lavorare a parte Bernardo, Schetter e Predko, mentre Nocerino ha svolto solo una mezz’oretta di corsa e rimane in forte dubbio per il derby. Stessa cosa per Farina che ieri non si è allenato per sostenere alcune terapie per una leggera infiammazione al ginocchio.

Andrea De Caro

fonte: arechi.it

Pubblicato il 8/5/2009 alle 19.19 nella rubrica Cavese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web