Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Delfino affonda ancora sotto i colpi dello Squalo che grazie a Russo vince una delle gare più belle di questo campionato di Prima Divisione!

Il Delfino affonda ancora sotto i colpi dello Squalo che grazie a Russo vince una delle gare più belle di questo campionato di Prima Divisione!

PESCARA-CROTONE 0-1:

PESCARA (4-3-2-1): Indiveri; Camorani, Siniscalchi, Pomante (Cap.) (36' Giuliano), Vitale; Stella, Ferraresi (82' Testardi), Cardinale; Di Vicino (62' Verratti), Iandoli; Simon.
A disposizione: Prisco, Diliso, Pisciotta, Corsi.
Allenatore: Giuseppe GALDERISI

CROTONE (4-2-3-1): Farelli; Galeoto (Cap.), Scognamiglio, Borghetti, Figliomeni; Espinal, Pacciardi; Basso, Petrilli (62' Aurelio), Triarico (89' Quondamatteo); Russo (71' Paponetti).
A disposizione: Leuzzi, Parisi, Orosz, Calil.
Allenatore: Francesco MORIERO

Arbitro: Davide MASSA di Imperia (Masuccio - Auriemma).

Marcatore: 38' Russo (KR).

Ammoniti: Pomante e Cardinale (PE); Figliomeni, Petrilli e Galeoto (KR).

Recupero: +1 nel Primo Tempo; +3 nel Secondo Tempo.
Calci d’Angolo: 3 per il Crotone, 9 per il Pescara.

Spettatori: 2000 circa.
NOTE: Giornata fredda e cielo grigio a rischio pioggia. Terreno pesante.
Si gioca a Lanciano per impraticabilità tecnica dello stadio abruzzese.
_________________________________

Lanciano - Domenica 11 Gennaio 2009, Ore 14:30 - Stadio Comunale “Guido Biondi”.

Fonte: http://it.youtube.com/fctelevision
_________________________________

PRIMO TEMPO:
-5': Gioco veloce e spumeggiante.
Le due squadre appaiono volitive.
-9': Fuorigioco dubbio: Russo insacca di piatto su cross di Basso, ma Massa annulla su segnalazione dell'assistente. (VIDEO 1)
-11': Borghetti rischia un fallo su Stella in area di rigore, ma l'arbitro fischia una punizione in favore del Crotone.
-15': Il Pescara "mantiene il pallino del gioco", ma sono gli Squali a rendersi pericolosissimi in contropiede, grazie alle sfuriate di Basso, Triarico e Galeoto.
-30': Tiro velenoso, a girare di Russo: Indiveri c'è ed interviene in modo strepitoso con uno spettacolare colpo di reni. (VIDEO 2)
-36': Il capitano BiancoAzzurro Pomante si fa male e deve uscire, al suo posto entra l'ex-RossoBlù Giuliano.
-38': Eccellente giocata e perfetto cross di Figliomeni per Russo che, indisturbato, controlla la sfera e batte l'incolpevole Indiveri!! 0-1!!
(VIDEO 3)
-40': Il Pescara cerca il pareggio, ma è il Crotone a sfiorare il raddoppio in contropiede con Petrilli, che si libera del suo marcatore, ma tira senza potenza sul portiere BiancoAzzurro. (VIDEO 4)
-41': Cross pericolosissimo di Iandoli con Farelli che sbaglia l'uscita, ma nessuno ne approfitta.
-43': La partita è ora davvero bellissima!

Splendida triangolazione
Pacciardi-Basso-Russo che davanti ad Indiveri, non riesce clamorosamente a realizzare la sua doppietta personale.
(VIDEO 5)
-45': Un minuto di recupero.
-45'+1: L'arbitro manda tutti negli spogliatoi, senza concedere una punizione dalla trequarti ai pescaresi, che protestano vivacemente.
_________________________________

SECONDO TEMPO:
-46': Gli allenatori non hanno effettuato sostituzioni nè cambi tattici.
-49': Il Pescara cerca il pareggio: quinto calcio d'angolo per i BiancoAzzurri.
-50': Ancora Crotone pericoloso in contropiede, ma Russo non ne approfitta su cross del sempre velenoso Petrilli. (VIDEO 6)
-51': Punizione pericolosa per gli Squali con Pacciardi che su colpo di testa, manda a lato.
-56': Tentativo dai 20 metri di Cardinale con Iandoli e Simon che non riescono a conquistare un pallone goffamente respinto da Borghetti.
-57': Aumenta la pressione abruzzese, il Crotone ora soffre.
-61': Punizione pericolosa per il Pescara: Iandoli, incontenibile, si libera di Galeoto che in ritardo non può che atterrarlo scorrettamente e viene ammonito.
-62': Entra in campo il giovanissimo Verratti, già protagonista della partita di andata, giocata allo Scida.
-63': Sugli sviluppi del calcio da fermo, è ancora pericolosissimo dalla distanza Cardinale.
-70': Verratti cerca di sgusciare fra i difensori del Crotone: l'entrata del fenomenale calciatore abruzzese si fa sentire.
-71': La sostituzione di Russo in favore dell'ex-BiancoAzzurro Paponetti, fa infuriare il pubblico casalingo che lo fischia ad ogni pallone toccato.
-80': Incredibile Verratti!
Supera due avversari in bello stile e spara verso la porta, sfiorando il pareggio.
-82': Testardi appena entrato non riesce ad insaccare su colpo di testa, grazie ad un ottimo intervento di Farelli.
(VIDEO 7)
-87': Ancora un calcio d'angolo per il Pescara: ora è assedio.
-90': Sono tre i minuti di recupero.
-90'+2: Saltati tutti gli schemi, ma il fortino RossoBlù continua a reggere gli assalti abruzzesi.
-90'+3: L'arbitro fischia la fine delle ostilità.

Un incredibile Squalo mantiene le promesse del Presidente Salvatore Gualtieri.
Con velocità ed astuzia ha saputo approfittare delle difficoltà societarie del Delfino che, nonostante un secondo tempo arrembante, non è riuscito a pervenire al pareggio.
_________________________________

SALA STAMPA:
Mister Moriero è davvero soddisfatto ed orgoglioso dei suoi ragazzi:
"Ottima partita, sulle ripartenze siamo stati davvero bravi e pungenti ed anche nelle difficoltà ci siamo difesi bene, visto che il Pescara non ha mai mollato.
Devo fare i miei più vivi complimenti a Galderisi che, senza pensare a tutte le gravose peripezie societarie, è riuscito a preparare alla grande l'avversario che abbiamo affrontato oggi".

Nonostante la partenza di Rossi, Maietta e Vicedomini, il Crotone ha dimostrato di possedere un grande carattere...
"La nostra forza è il gruppo, i ragazzi si impegnano sempre e mi seguono molto.
Posso dirvi che se sono partiti tre calciatori, ne arriveranno di sicuro altri tre.
In una squadra come la nostra, nessuno è indispensabile, ma tutti sono utili alla causa e questo ritornello i miei ragazzi lo conoscono e lo... "cantano" benissimo sul campo".
Quindi il Crotone, nonostante i noti problemi, penserà a rinfonzarsi?
"L'unico mio desiderio, veramente, sarebbe quello di mantenere in squadra questi calciatori.
E sono certo che in pochi vorrebbero lasciare la città e questo gruppo.
Poi è ovvio che, chi verrà, sarà ben accolto".
Ci sta dicendo che il Crotone non mollerà nella lotta al vertice?
"Io credo nel lavoro della mia società che mi ha dato garanzie e mi fido.
Conosco bene i miei ragazzi e so quanto tengano alla maglia RossoBlù.
Vedremo nei prossimi giorni cosa accadrà, per adesso dobbiamo vivere alla giornata senza pensare in alcun modo alla classifica".

Iandoli arriva triste in sala stampa:

Il Pescara "ha fatto la gara", ma forse è mancata la giusta cattiveria sotto porta...
"Devo dire che noi abbiamo preparato bene il match in settimana, ma nel primo tempo siamo partiti davvero male e nonostante una buona ripresa, non siamo riusciti ad attaccare gli spazi come voleva il Mister.
Purtroppo eravamo troppo lunghi sul campo e le loro ripartenze ci hanno fatto a dir poco soffrire".
Cosa ci puoi dire della difficile situazione societaria?
"Che in questi mesi si è parlato troppo.
Ora vogliamo solo aspettare l'asta e vedere cosa accadrà.

L'importante è comunque sudare per la maglia BiancoAzzurra perchè questi tifosi non ci hanno mai fatto mancare nulla, anche oggi ci hanno applaudito ed in sostanza meritano davvero un grande Pescara".
Ci saranno partenze secondo te e se avverrà, tu che farai?
"Io credo che i miei compagni desiderino restare, mentre personalmente dovrò parlare con il Mister e non per le note vicissitudini, ma perchè ho bisogno di giocare ed ho trovato poco spazio anche grazie alla bravura di
Zeytùlaev.
Una cosa è certa e la ripeto: a questa città ci teniamo tutti".

Anche Giuliano la pensa come il compagno:
"Credo che oggi siamo incappati in una giornata negativa e permettetemi di fare i complimenti alla mia ex-squadra che davvero non ha rubato nulla.
Spero che supereremo questo momento con raziocinio e calma e non ho dubbi che sarà così, anche grazie al sostegno morale del nostro fantastico pubblico".
Può essere che la crisi stia cominciando a plagiare le vostre motivazioni?
"No, non credo proprio, visto che per assurdo, proprio ora, avremmo dovuto caricarci maggiormente, dato che a breve la situazione dovrebbe sbloccarsi.
Anzi nonostante tutte le note difficoltà affrontate, nel girone di andata abbiamo fatto grandi cose, per cui si è trattato certamente di un caso indipendente dagli eventi e si può tranquillamente parlare di una gara andata storta contro un ottimo avversario: può succedere insomma".

Secondo te il parco-calciatori del Pescara rimarrà invariato?

"Non credo che qualcuno partirà, anche se io posso parlare solo per me.
Per quanto mi riguarda, vorrei rimanere qui nel modo più assoluto, ammenocchè qualcuno non decida di mandarmi via!"

Arriva anche Mister Galderisi:
Prestazione figlia delle assenze e del momento difficile?
"Purtroppo ci sono alcune cose che non si possono inventare.
Negli scorsi quindici giorni, aldilà dei soliti problemi societari, ci siamo allenati su un campo sintetico e la palla viaggiava a velocità nettamente diversa rispetto ad oggi.
Noi facevamo fatica proprio a cavalcare i giusti tempi di gioco che sono saltati tutti anche per la differenza sostanziale fra i due terreni.
E così il Crotone ha saputo carpire e sfruttare queste nostre difficoltà".
Zeytùlaev tornerà a Pescara per giocare o per salutare tutti?
"C'è una cosa fondamentale su cui voglio essere chiarissimo: fino al 20 di Gennaio, e cioè, fin quando la situazione non sarà definitivamente delineata e chiarita, io non libererò nessun calciatore, perchè ho l'obbligo morale di difendere a tutti i costi i colori abruzzesi.
Per cui nessuno potrà fare scherzi, sono tutti avvisati".
Oggi in casa si sono persi tre punti importanti per motivare la nuova presidenza: siete pronti al riscatto immendiato contro il Foggia?
"Veramente sono costretto a dirvi che noi, per noti motivi, giochiamo sempre fuori casa!
Comunque non si può rimproverà nulla ai ragazzi che si allenano sempre con grande grinta e volontà e sono sicuro che sarà così anche per la prossima partita".
Come ha visto il Crotone?
"Non mi ha stupito, ha fatto quello che doveva fare con le sue rapide ripartenze.
Purtroppo non siamo riusciti ad accompagnare bene le azioni di Simon ed anche Di Vicino non è riuscito a piazzare i colpi ed a trovare la brillantezza che tutti gli riconosciamo".

Tutti concordi, insomma, sul fatto che il Crotone ha veramente meritato di vincere e che addirittura avrebbe potuto ottenere un risultato più rotondo.
Un dettaglio importante, sta però lasciando
senza fiato i tifosi delle due squadre contendenti:
tutti i calciatori visti oggi hanno davvero onorato i loro colori sociali, segno che nei momenti di difficoltà spuntano i veri uomini e che forse non tutti gli appartenenti al gioco del calcio sono davvero così viziati e capricciosi come da sempre si dice.

Si ringrazia, fra gli altri, l'ottimo contributo fornito da Radio Studio 97 e dal bravo collega Vincenzo Saporito.

Andrea De Marco


fonte: fccrotone.blogspot.com

Pubblicato il 12/1/2009 alle 1.8 nella rubrica Crotone.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web