Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Iª Div. Gir. B - 9ª giornata: il punto

fonte: realsports.it


di Alessandro Maglione 

L'Arezzo frena ancora, Gallipoli e Crotone si fanno sotto. Benevento in ascesa, al Sorrento il derby campano contro la Cavese

In Prima Divisione girone B frenano quasi tutte le grandi ad eccezione di Benevento e Crotone che guadagnano punti sulle formazioni di vertice.

L’Arezzo si fa imporre il pareggio casalingo da un Foligno apparso ben messo in campo e pronto a riscattare il passo falso interno della precedente giornata. La capolista le prova tutte per scardinare la difesa ospite, ma il gol non arriva. La squadra di Cari, dopo un avvio di stagione con il piede sull’acceleratore, è al suo secondo pareggio consecutivo e sembra accusare forse un po’ di stanchezza. Alle sue spalle però le inseguitrici non ne approfittano e gli amaranto possono conservare ancora un piccolo margine di vantaggio in vetta.

E’ crisi nera per la Ternana alla sua quarta sconfitta in altrettante partite. A Crotone gli umbri disputano un buon primo tempo per poi soccombere in maniera netta nella ripresa. I padroni di casa, complice il passo falso del Gallipoli, scavalcano i pugliesi e sono ora secondi in classifica. Allo Scida i calabresi come al solito si dimostrano una macchina quasi perfetta e sarà dura per tutti tornare a casa con qualche punto da questa trasferta.

Il Gallipoli esce sconfitto dalla trasferta di Vasto contro un Pescara apparso rinvigorito dagli ultimi positivi sviluppi societari. La squadra di Galderisi, dopo l’ottimo pareggio ottenuto a Benevento, batte il Gallipoli con le reti di Siniscalchi (al suo primo gol tra i professionisti) e di Felci, dopo momentaneo pareggio siglato da Ginestra per i pugliesi. Nella ripresa la gara regala ancora molte emozioni con occasioni da rete su entrambi i fronti ma il punteggio non cambia più.

Un Real Marcianise in grande spolvero supera sul neutro di Caserta (il Progreditur di Marcianise è ancora oggetto di alcuni lavori) un Foggia apparso la brutta copia della squadra ammirata in altre circostanze. Decide un gol di Innocenti alla mezz’ora del primo tempo che premia il coraggio di mister Fusi nello schierare una squadra a trazione anteriore.

I gialloverdi alzano subito il ritmo ed il povero Salgado resta in attacco assolutamente privo di palloni giocabili. Nella ripresa il tecnico ospite Novelli prova a correre ai ripari mandando nella mischia Del Core al posto di uno spento Troianiello e la punta barese porta subito vivacità in attacco. Ad ogni modo, nonostante qualche buona trama offensiva, un Real Marcianise aggressivo e pronto a ripartire non va mai in sofferenza ottenendo tre punti meritati.

La giornata sorride decisamente al Benevento di mister Papagni che vince a Pistoia e ritorna prepotentemente in zona play-off. I giallorossi non hanno eccessive difficoltà a conquistare i tre punti contro una Pistoiese davvero brutta. Mattatore della giornata Gianpiero Clemente che delizia il pubblico con due autentiche prodezze: nel primo tempo dalla sua “mattonella” preferita fa secco su punizione al 28’ il portiere Conti e nella ripresa al 26’ ancora il bomber siciliano spedisce un diagonale sul quale nulla può l’estremo difensore di casa. L’incontro si vivacizza solo nei minuti finali: Cattaneo commette un fallo ingenuo in area e dal dischetto si presenta Cipolla che non sbaglia. In pieno recupero l’ultima emozione la regala Tesser che entra in area e dopo aver fatto fuori anche il portiere spedisce in fondo alla rete il terzo e definivo gol.

Ci pensa Agnelli a decidere il derby di Sorrento tra i padroni di casa e la Cavese. Nella prima frazione sono i metelliani ad imporre il proprio ritmo alla gara risultando però imprecisi al momento delle conclusioni. Nella ripresa la gara cambia volto ed un Sorrento ben messo in campo da Simonelli inizia a mettere pressione alla Cavese fino al gol decisivo realizzato da Agnelli che consente ai rossoneri di attestarsi in un tranquillo centro classifica.

Il Taranto si inchina a Mazzeo autore di tutti e tre i gol del Perugia. Dopo la vittoria nel derby contro la Ternana ai biancorossi occorreva dare continuità al proprio cammino e la cura Sarri sembra stia dando ottimi frutti. Con il tecnico in panchina il Perugia ha ottenuto 10 punti in un cinque gare, sintomo che il decisivo cambio di rotta che si chiedeva è probabilmente avvenuto. Il Taranto, sceso al Curi forte di tre successi esterni può recriminare soprattutto per il primo gol umbro realizzato in evidente fuorigioco da Mazzeo. Probabilmente, senza questo episodio, la gara poteva prendere tutta un’altra piega ma a parte questo gli ospiti non hanno comunque fatto poi molto.

Festival del gol tra Paganese e Lanciano. I locali, reduci dalla vittoria di Taranto possono contare su un Caracciolo in grande forma e le sue due prodezze risultano a conti fatti decisive. I ragazzi di Ezio Capuano vincono alla fine la gara con un 3-2 sofferto con un Lanciano che ci prova fino all’ultimo secondo.

Termina senza reti la sfida del Menti tra Juve Stabia e Potenza. Le vespe non pungono e quasi mai gli ospiti vanno in affanno. Nel finale i padroni di casa aumentano il ritmo invocando un rigore ma l’arbitro decide di non intervenire. Buona la prova di Biancolino apparso però poco lucido al momento di concludere.

Pubblicato il 28/10/2008 alle 13.30 nella rubrica 1a Div/B.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web