Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Juve Stabia - Potenza 0 a 0: ancora due punti persi. FOTO e VIDEO

fonte: stabiachannel.it


Non va oltre lo zero a zero una Juve Stabia pericolosa solo nella ripresa. Troppi gli errori sotto porta.

Autore: Dario Sautto - Roberto D'Auria
Fonte: StabiaChannel.it
 

JUVE STABIA: Brunner; Ferrara (36’ st D’Ambrosio), Maury, Geraldi, Radi; Ametrano, Monticciolo; Artistico (13’ st Amore), Morello (30’ st Barbosa), Peluso; Biancolino. All. Massimo Morgia.
A disp: Della Corte, Gritti, Mineo, De Rosa.

POTENZA: Groppioni; Lolaico, De Bella, Cuomo, Sabatino (24’ st Parisi); Volpe, Cammarota, Prevete; Cozzolino, Nolè (41’ st Berretti), Vianello (17’ st Dei). All. Carmine Gautieri.

A disp: Teroriero, Masini, Bacio, Delgado.
ARBITRO: Zonno di Bari
AMMONITI: Volpe, Vianello, Prevete, Di Bella, Ametrano, Monticciolo,
ANGOLI: 3-3
NOTE: Paganti 650 circa, per un incasso di 6 mila euro. Recuperi 4’+5’.

Un deludente pari oggi contro il Potenza getta nello sconforto la Juve Stabia ed i suoi tifosi. La prima delle due gare interne regala un solo punto alle vespe, quando invece ci si aspettava il bottino pieno in questa doppietta casalinga. Uno zero a zero, risultato certamente non positivo, frutto soprattutto di uno scialbo primo tempo e di troppi preziosismi sotto porta quando, invece, c’era bisogno di più concretezza negli ultimi sedici metri. La gara, in verità, ha visto un Potenza concentrato soprattutto difendersi ed a cercare di innervosire gli uomini di Morgia con falli e perdite di tempo. Va veniamo alla cronaca della gara.
Al 4’ la Juve Stabia prova subito a mettere paura agli ospiti con Radi che ci prova direttamente su calcio piazzato da posizione defilata, Gropponi respinge di pugno. Il Potenza prova qualche azione d’ attacco, rare per la verità nell’arco di tutta la gara, e per lo più dalla distanza. Al 8’ Prevete, infatti, ci prova dai venti metri ma il suo tiro finisce di poco alto. Bisogna poi attendere il 20’ per assistere ad un’azione insistita della Juve Stabia senza riuscire però ad andare al tiro. Al 28’ è Morello a cercare la rete dalla distanza, ma la palla termina alta. Al 36’ il direttore di gara interrompe il gioco per qualche minuto per permettere agli assistenti di sistemare una bandierina d’angolo rottasi dopo che Vianello vi era rovinato sopra. Al 40’ arriva la palla gol più limpida per la Juve Stabia quando Cozzolino liscia in area su punizione dalla trequarti, irrompe Artistico che di destro scarica direttamente sul portiere, che di piede respinge. Al 49’ è ancora Radi ed ancora su punizione ad impegnare Gropponi che respinge ancora di pugno. Si chiude così la prima frazione di gioco e con il pubblico che inizia a mugugnare.
La ripresa inizia senza alcuna sostituzione da parte dei due tecnici che mandano in campo gli undici iniziali. E’ il Potenza a farsi per prima viva dalla parte di Brunner quando al 5’ una conclusione di Cammarota dal limite viene deviata e palla termina innocua tra le braccia dell’estremo difensore delle vespe, mai impegnato pericolosamente nell’arco di tutti i novanta minuti. Al 7’ Nolè, su punizione dai 20 metri, scavalca la barriera, ma Brunner para facile. Un minuto dopo scontro fortuito tra Ametrano e Morello, lo stabiese ha la peggio, beccandosi un calcio in pieno volto, ma fortunatamente il nuovo guerriero stabiese si riprende dopo le cure del medico. Al 14’ Peluso guadagna un gran pallone ma spreca l’azione con un destro a lato. Al 18’ Biancolino, ruba palla sulla destra, si invola e mette al centro, rasoterra di Morello, con la palla che termina clamorosamente a lato. Al 24’ Biancolino ha la palla buona sul destro, servito da uno sciagurato retropassaggio di Cammarota, ma il suo pallonetto finisce tra le mani di Groppioni in uscita. La Juve Stabia continua nel forcing offensivo, spinto dal suo pubblico che reclama la vittoria. Al 30’ Monticciolo ci prova dai 35 metri, conclusione debole che si spegne lontana dai pali. Al 31’ Cozzolino per il Potenza, cerca di interrompere l’assedio gialloblè e tenta un rasoterra che finisce a lato. Sull’azione successiva è ancora Biancolino a cercare la rete. L’attaccante di Capodichino si gira in area, ma il suo sinistro viene bloccato da Groppioni in tuffo sulla sua sinistra. Al 35’ Peluso viene nettamente atterrato in area dopo un doppio dribbling e reclama la massima punizione. Non è dello stesso parere il direttore di gara che lascia proseguire l’azione. Tre minuti dopo è ancora Peluso, spostato nuovamente sul fronte sinistro dell’attacco dopo l’uscita di Artistico, a calciare dal limite, ma la palla viene deviata in corner dalla difesa avversaria. Al 39’ Amore, subentrato proprio ad un confusionario e spesso individualista Artistico, a mettere al centro una palla invitante che tropo il colpo di testa di D’Ambrosio: neutralizza Gropponi. Lo sforzo della Juve Statia alla ricerca del gol vittoria è massimo ed al 40’ sembra fatta quando un sinistro velenoso di Radi, appena dentro l’area, scheggia la traversa con Groppioni fermo. Al 43’ Amore serve Biancolino che allarga per l’accorrente Peluso, dribbling e tiro rasoterra, palla sull’esterno della rete. E con quest’ultima occasione terminano le speranze della Juve Stabia di aggiudicarsi una gara importante, sia per la classifica che per il morale dell’ambiente tutto.

Il video della gara e delle interviste: clicca qui.

Le foto della gara: clicca qui.

Pubblicata il 26/10/2008 19.04.04

Morgia : "Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi". IL VIDEO


"La classifica non mi preouccupa perchè la squadra lotterà per le prime posizioni"

Autore: Gioacchino Roberto Di Maio
Fonte: stabiachannel.it
 

"Dispiace pareggiare partite come questa, in cui abbiamo creato ben nove occasioni da rete. Ancora una volta non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, che hanno dato tutto, trovandosi però contrapposti ad una squadra che non ha concesso molto. E' un periodo particolare, ma passerà. Nel primo tempo abbiamo alzato troppo la palla e cercato eccessive sovrapposizioni per la grande voglia di fare risultato. Per giocare bene si deve essere in due, perchè altrimenti diventa complicato. Nell'intervallo ho detto alla squadra che continuando come ad inizio gara non avremmo concluso nulla e complice anche la stanchezza dell'avversario, nella ripresa abbiamo giocato un'ottima partita, creando numerose occasioni. Se poi la palla non entra, possiamo farci veramente poco. Ho visto una squadra che ha versato sino all'ultima goccia di sudore e che ha lottato sino al fischio finale, senza che il Potenza riuscisse mai a tirare in porta. Capisco l'amarezza dei tifosi, che venendo allo stadio hanno il diritto di contestarci, ma dobbiamo essere tutti consapevoli, che continuando su questa strada i risultati arriveranno. Per tranquillizzarci ci vorranno dei risultati positivi ed il recupero di uomini importanti come Capparella, Grieco ed Amore, che faranno compiere alla rosa quel salto di qualità tale da raggiungere le prime posizioni. In questo momento il numero di trequartisti è limitato e manca di quel tipo di calciatore in grado di fare la differenza in alcuni tipi di partite, come invece sanno fare gli assenti, anche alla luce del fatto che molti dei giocatori ora impiegati non hanno mai lottato per obiettivi tanto ambiziosi. Artistico ad esempio ha 23 anni e và fatto maturare, mentre per Barbosa, che è classe '89 è appena la terza partita da professionista. In quanto allenatore cerco di portare la mia squadra a giocare il più possibile nella metà campo altrui senza soffrire e l'abbiamo fatto alla grande. Se nel primo tempo avesse segnato Artistico, probabilmente la gara sarebbe cambiata, perchè loro non avrebbero più potuto limitarsi a rilanciare alla cieca ogni nostro tentativo offensivo. Amore oggi ha dimostrato di essere un calciatore su cui possiamo contare, che sà giocare palla a terra e verticalizzare. Personalmente lo vedo come un trequartista eclettico, in grado di giocare su tutto il versante offensivo. Lui come Capparella e Grieco è un giocatore che può essere decisivo in qualsiasi momento perchè offre fantasia alla manovra. Non so quando recupereremo Marco, ma preferisco attendere una settimana in più, anzichè rischiarlo per poi tenerlo fermo altri due mesi. La classifica non mi preouccupa assolutamente, dato che ho a mia disposizione un organico che sicuramente lotterà per le posizioni di vertice in questo campionato".

Il video della Sala Stampa. CLICCA QUI.
Ametrano : "E' dura esaminare partite come quella odierna quando non arrivono i tre punti" IL VIDEO


"Promettiamo il massimo impegno per uscire da questa situazione"

Autore: Gioacchino Roberto Di Maio
Fonte: stabiachannel.it
 

"Parlare della partita odierna è difficile, perchè il Potenza badava solo a difendersi ed a rilanciare il pallone nella nostra metà campo. Nel primo tempo erano molto chiusi, il che già aveva fatto capire che non erano venuti qui a giocarsi la partita a viso aperto. In quella fase abbiamo stentato perchè volevamo ottenere il massimo risultato ed il loro non gioco ci innervosiva, cosìcchè ci siamo un pò fatti coinvolgere dai loro tentativi di innescare continue risse. Nella ripresa è apparso evidente che li abbiamo chiusi nella loro area e sembrava che in qualsiasi momento potesse arrivare la rete. Purtroppo così non è stato, nonostante le numerose opportunità create con Artistico prima e Morello e Biancolino poi. Probabilmente c'è stato anche negato un calcio di rigore su Peluso, che dal campo sembrava netto. Stiamo facendo tanti sacrifici, svolgendo addirittura due sedute doppie di allenamento a settimana, cosa che non avevo mai fatto nella mia carriera ed andando anche in ritiro il venerdì per cercare la concentrazione giusta. Quando si lavora tanto in campo e poi capitano partite come questa, ma anche quelle di Perugia e Cava, dove abbiamo disputato grandi gare senza però ottenere quanto meritato, è logico che ci si avvilisca un pò. Dato il momento che stiamo attraversando, se oggi avessimo improntato noi il match come ha fatto il Potenza, sicuramente avremmo subito minimo quattro reti. Il nostro non è un problema mentale perchè altrimenti non avremmo creato otto occasioni pericolose. Preferirei parlare di partite giocate male ma vinte, piùttosto che di buone prestazioni cui non corrispondono poi i 3 punti. Con le vittorie riusciremmo ad acquisire maggior tranquillità e consapevolezza nei nostri mezzi. Da parte nostra assicuriamo il massimo impegno per uscire da questa situazione. E' impensabile che io e la società permetteremmo a qualcuno di venire qui a svernare, senza sudare la gloriosa maglia che indossa, tant'è vero che sarò sempre a disposizione della stampa nei momenti bui. Pian piano stiamo recuperando calciatori importanti, che ci permetteranno di tornare a vincere. I tifosi dal canto loro hanno dimostrato grande maturità, continuando ad appoggiarci e comprendendo che l'intera rosa ha voglia di lottare per questi colori".

Il video della Sala Stampa. CLICCA QUI.



Carmine Gautieri, mister del Potenza : "Il risultato odierno mi soddisfa" IL VIDEO


"La Juve Stabia non avrà problemi a raggiungere le posizioni di vertice"

Autore: Gioacchino Roberto Di Maio
Fonte: stabiachannel.it
 

"Sono molto soddisfatto dal risultato finale, perchè in settimana abbiamo preparato bene la partita, anche se sinceramente non penso mai all'avversario che ci apprestiamo di volta in volta ad incontrare, bensì alla condizione del mio organico. Abbiamo avuto una buona superiorità in fase di palleggio a centrocampo, e giocando con due ali abbiamo evitato di farci schiacciare, al di là di quello che si poteva pensare alla vigilia. Alla fin dei conti la Juve Stabia non ha creato grosse opportunità da rete. Dei ha giocato benino ma è tuttora lontano dalla forma ottimale, mentre siamo ancora privi di un calciatore importante come Montesanto perchè non è ancora arrivato il transfert. Per quanto concerne Sarno, gli ho parlato, cercando di fargli capire che il suo futuro dipende esclusivamente dalla sua testa. Lo ritengo un talento indiscusso del calcio italiano e se non commetterà più errori, molto presto tutti torneranno a parlare di lui, come facevano quando a dieci anni passò al Torino. Ho imparato molto da Morgia l'anno scorso a Sorrento e sono contento che sebbene oggi abbia provato a mettermi in difficoltà, sono riuscito a portare a casa questo pareggio. A fine gara ho visto Brunner e Radi amareggiati per questo risultato, che se magari fosse stato raccolto l'anno scorso a Sorrento, non avrebbe riscosso in loro sensazioni così negative. Qui però si è a Castellammare e l'obiettivo primario è quello di riuscire a vincere, mentre in costiera si lavorava con maggiore tranquillità, senza l'assillo di dover ottenere a tutti i costi i tre punti. Sono convinto, al di là dell'immensa stima che nutro per Morgia, che questa squadra non farà alcuna fatica a raggiungere le prime posizioni. Noi invece dopo una partenza a rilento, causata anche da un pò di sfortuna, punteremo alla salvezza".

Il Video della gara e le interviste: clicca qui.

Le foto del match: clicca qui.

Pubblicata il 27/10/2008 1.18.46

Pubblicato il 27/10/2008 alle 15.9 nella rubrica Juve Stabia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web