Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Pistoiese, rinasce la cordata Bozzi-Ferrari

fonte: arancioni.forumfree.net

Dal Tirreno di oggi:

Domani riunione decisiva del gruppo di imprenditori


PISTOIA. L’appuntamento è per domani. Gli imprenditori chiamati venerdì scorso dal sindaco al capezzale della Pistoiese si riuniranno domani per mettere a punto una proposta da fare ai Braccialini per rilevare la società. La cordata, dunque, si runisce. Ne fanno parte, oltre a Luciano Bozzi e Orazio Ferrari, come avevamo scritto ieri, gli imprenditori edili Carlo Alberto Diddi e Leopoldo Rosi di Pescia, la società Giusti per l’Edilizia, lo sponsor della Pistoiese Vannino Vannucci e la Cooperativa Muratori Sterratori e Affini di Montecatini. Soprattuto quest’ultima rappresenta la novità, sia dal punto di vista economico che per il suo interessamento alla squadra arancione, mai manifestato prima. Insomma, la cordata comincia a prendere forma e consistenza. «Sarà una riunione - dice Orazio Ferrari - per definire le modalità d’intervento e la disponibilità ad un impegno duraturo per la squadra arancione». In sostanza, dopo l’incontro promosso dal sindaco Renzo Berti, il gruppo si riunisce senza i Braccialini, proprio per stabilire se esistono i presupposti per fare una proposta per rilevare la società. «Ci vedremo - aggiunge Ferrari - per verificare se esistono i presupposti per presentare una proposta concreta alla famiglia Braccialini, subentrando a questa nella gestione della Pistoiese. E’ ovvio, però, che una volta messa a punto la proposta, occorrerà che i Braccialini la accettino». Non si tratta, quindi, di una riunione per sostenere i Braccialini nella gestione della stagione in corso. «Non servirebbe a nulla - sottolinea, ancora, Orazio Ferrari -. Occorre che chi interviene prenda un impegno anche per i prossimi anni. Un impegno pluriennale per assicurare un futuro duraturo alla società e perché il progetto tecnico possa stare in piedi. Un po’ come succede nel basket: stiamo tentando di formare un gruppo di imprenditori che si tassi annualmente per un periodo abbastanza lungo da assicurare una gestione razionale della società». Poi, conclude: «Se esistono i presupposti per fare questo, bene. Altrimenti, ogni altro ragionamento è inutile». Dopo l’esito della riunione, sapremo quindi il destino della Pistoiese. In ogni caso, l’iniziativa presa dal sindaco Renzo Berti sta prendendo corpo. Ma è ovvio che tocca agli imprenditori, d’ora in avanti, proseguire le trattative tra di loro e, dopo, con la famiglia Braccialini per rilevarne le quote di maggioranza della società arancione.
Allenamento. Ieri la squadra ha sostenuto la consueta seduta al Turchi senza Miggiano, impegnato a Coverciano per un corso.
Squalifiche. Squalificato Bartolucci, fermato per un turno dal giudice sportivo. Due invece gli squalificati del Benevento: il centrocampista Cejas e la giovane punta Di Piazza.
Riccardo Agostini

Pubblicato il 23/10/2008 alle 18.51 nella rubrica Pistoiese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web