Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Gallipoli-Arezzo, la voce dei protagonisti

fonte: tuttomercatoweb.com

19.10.2008 19.46 di Raffaele Pappadà  articolo letto 340 volte
Finisce 2-2 il big match del girone B tra Arezzo e Gallipoli. Toscani subito in vantaggio con il diagonale di Chianese, ripreso dall'acuto di Vastola a due minuti dall'intervallo. I padroni di casa non fanno in tempo ad esultare che i toscani si portano sul 2-1 con Baclet, bravo a mettere in rete il cross di Bondi. La squadra di Giannini non molla e continua a macinare gioco fino al gol del pari, che arriva a metà parziale con Cangi che devia in rete il cross di Mounard.

GALLIPOLI

L'allenatore del Gallipoli, Giuseppe Giannini: "Sono molto soddisfatto, perchè quest'ambiente è molto umorale: si esalta facilmente ma rischia di abbattersi dopo una sconfitta. Non dovevamo farci prendere dal passo falso di Foggia, e devo dire che i miei ragazzi mi sono sembrati all'altezza della situazione. Abbiamo disputato una grande gara, pagando care due disattenzioni com'è logico che sia quando di fronte hai una squadra come l'Arezzo. A maggior ragione siamo stati bravi a rimettere la partita sui giusti binari, e dopo il gol del 2-2 potevamo anche fare il colpaccio. A posteriori sono molto contento della prestazione di Sissoko, per lui era la prima da titolare in un campionato nuovo e dopo una fase di sbandamento iniziale ha dimostrato tutto il suo indiscusso valore. Elogio lui come anche Mele, non è mai facile inserirsi nei meccanismi già rodati di una difesa".

Il difensore del Gallipoli, Francesco Cangi: "Il mio gol è l'ultima nota di soddisfazione della giornata. Quello che mi rende orgoglioso è la prestazione della squadra, maturata in condizioni a dir poco difficili. Certo, se poi dovessi continuare ad andare a segno con questa frequenza non posso che rallegrarmene, sto avendo la fortuna di trovarmi sempre al posto giusto per colpire a botta sicura. Bravo io, ma bravi soprattutto i miei compagni. Quel cross di Mounard era un gol già fatto, giro gli applausi a lui che riesce sempre a rendere facili le giocate più complicate".

AREZZO

L'allenatore dell'Arezzo, Marco Cari: "Nel complesso abbiamo espresso un buon gioco, soprattutto nella prima ora ora di gara. Negli ultimi venti minuti abbiamo accusato un po' di stanchezza, anche a causa del terreno in sintetico di Gallipoli. Non vuol'essere una scusante, ma si è vista la differenza atletica tra noi e loro, abituati a quel terreno. Peccato esser stati raggiunti due volte, merito ad un avversario che ha dimostrato di meritare la sua classifica. Abbiamo messo in campo le nostre qualità abbinate ad una grande grinta, indispensabile per mantenere il ritmo che ha contraddistinto il nostro campionato fin qui. Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, anche oggi hanno dimostrato sul campo il loro valore e l'unica cosa che dobbiamo fare è restare umili"

Pubblicato il 20/10/2008 alle 0.5 nella rubrica Gallipoli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web