Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Ternana-Perugia, la voce dei protagonisti

fonte: tuttomercatoweb.com

19.10.2008 20.40 di Tommaso Veneri  articolo letto 421 volte
L'Umbria calcistica si tinge di biancorosso. Il Perugia espugna per 0-1 il "Libero Liberati" di Terni e si aggiudica il sentitissimo derby contro i cugini della Ternana. Decisivo ai fini del risultato finale il gol realizzato in apertura di ripresa, al 4', da Cutolo. Nella circostanza i padroni di casa hanno protestato vibratamente con il direttore di gara per un presunto fallo dell'autore del gol ai danni di Bizzarri. Veementi proteste dei rossoverdi ternani anche al 40' del primo tempo, per la mancata concessione di un calcio di rigore parso quanto meno discutibile. A farne le spese è stato l'allenatore delle Fere, Francesco Giorgini, espulso per proteste. Una vittoria a sorpresa quella del Perugia che, in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo complice l'ingenua espulsione per doppio giallo di De Giorgio, ha condotto in porto il risultato e ha fatto suo un derby surreale, disputato in un "Liberati" gremito solamente da tifosi di fede rossoverde (il Casms ha vietato la trasferta ai supporters perugini).

TERNANA

L'allenatore della Ternana, Francesco Giorgini: "Il gol, viziato a mio parere da un fallo dello stesso Cutolo su Bizzarri, ci ha tagliato le gambe. Il rigore su Pedotti, poi, era netto. Al di là di questi due episodi, i problemi della squadra sono di natura caratteriale. Commettiamo troppi errori e appena sbagliamo ci puniscono. Dovevamo sfruttare maggiormente e meglio le fasce invece di giocare 'a pallonate'. L'ho detto sempre: se la squadra gioca sotto ritmo va in difficoltà contro qualsiasi avversario".

Il capitano della Ternana, Andrea Bussi: "Non siamo stati in grado di reagire al gol subito. Avevamo la partita in pugno, avendo un uomo in più, ma non siamo riusciti a vincere. Non voglio cercare alibi. Ora dobbiamo guardare avanti e tirare fuori gli attributi. Ci dobbiamo rialzare e dobbiamo tirarci fuori al più presto da questa situazione. Chiedo scusa a nome della squadra alla tifoseria, perchè teneva molto a questo derby".

Il difensore della Ternana, Luigi Sartor (oggi in tribuna in quanto infortunato): "Incontriamo enormi difficoltà quando affrontiamo avversari che si arroccano in difesa. Abbiamo subito un gol su due conclusioni nello specchio della porta. C'è tanta amarezza, sconforto e delusione, ma non dobbiamo assolutamente lasciarci andare. Sto male a vedere una Ternana così, molto lontana da quella dello scorso anno. Questa non è la vera Ternana e sono sicuro che presto faremo il salto di qualità. Abbiamo perso un po' di sicurezza rispetto alle prime giornate, ma come non eravamo dei campioni prima non siamo divenuti improvvisamente scarsi".

PERUGIA

L'allenatore del Perugia, Maurizio Sarri: "La partita di oggi, essendo un derby, era 'facile' dal punto di vista psicologico. Sinceramente pensavo di incontrare maggiori difficoltà subentrando in corsa su questa panchina, ma i giocatori si sono messi a disposizione e il merito è loro. Tre partite, comunque, non credo siano sufficienti per trarre conclusioni affrettate e fare valutazioni. Bisogna essere cauti. Questa vittoria è evidente ci dà un'enorme iniezione di fiducia dal punto di vista del morale. I tre punti, inoltre, ci danno dei vantaggi in termini di classifica e a livello ambientale, con la speranza che la città possa riavvicinarsi alla squadra".

Il presidente del Perugia, Leonardo Covarelli: "Vincere il derby a Terni in dieci uomini fa ovviamente piacere. La squadra sta crescendo dal punto di vista della mentalità e, personalmente, ho molta fiducia in mister Sarri, il cui lavoro inizia a dare i propri frutti. Sono molto soddisfatto e fiducioso in vista del futuro. Il Perugia ha delle potenzialità molto maggiori di quelle sino a questo momento espresse. Dedichiamo la vittoria ai tifosi che nelle ultime giornate hanno dovuto ingoiare molti bocconi amari a causa nostra. Quella di oggi è la loro vittoria. De Giorgio? Ero molto arrabbiato con il ragazzo. Ci siamo comunque parlati e chiariti. Per lui, comunque è in arrivo una multa. E' un giocatore molto importante per noi, ma l'ingenuità commessa oggi e costata la doppia ammonizione poteva mettere in difficoltà la squadra. Per fortuna è andata bene".

L'attaccante del Perugia, Aniello Cutolo: "Non ho assolutamente commesso fallo su Bizzarri in occasione del gol. Lui stava difendendo la palla e io gliel'ho sottratta senza commettere irregolarità. Sono molto soddisfatto a livello personale e per la squadra. Ora bisogna dare continuità ai nostri risultati"

Pubblicato il 20/10/2008 alle 0.1 nella rubrica Ternana.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web