Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Padova, servono cuore e determinazione

fonte: biancoscudati.net


sabato 18 ottobre 2008
ImageI biancoscudati verso la sfida di San Benedetto, dove saranno privi di Baù (per lui stop di una decina di giorni). Sabatini riproporrà l'assetto già visto all'opera contro il Venezia: si profila un ritorno da titolare per Andrea Gentile?

 

Stagione 2008/09, ottavo episodio. Sarà una giornata particolarmente importante, quella che vedrà il Padova contendersi punti pesanti sul campo della Sambenedettese. Da un lato, la formazione di Sabatini, volenterosa di dare continuità alla striscia positiva che prosegue da quattro settimane; dall’altro, la Sambenedettese di Mister Piccioni, alla ricerca di conferme dopo l’exploit (inaspettato, lo ammettiamo) di domenica scorsa a Portogruaro. Quattro gol in un colpo solo non sono cosa da poco, per una compagine che di reti non ne aveva segnata manco una nelle sei gare precedenti.
Tutti buoni motivi, questi, per attenderci un Padova quanto più possibile concentrato e determinato, capace di imbastire trame di gioco coerenti con la mentalità offensiva e pungente che il tecnico patavino ha cercato di inculcare ai suoi in questi primi mesi di stagione.
Sarà un undici quasi del tutto corrispondente a quello visto all’opera nel posticipo contro il Venezia, quello che al “Riviera delle Palme” se la vedrà contro la Samb. Cano prenderà regolarmente posto tra i pali, così come Carbone, Giovannini, Faisca e Falsini avranno il compito di tenere a bada gli offensivi di casa. Una novità potrebbe riguardare il centrocampo, dove il rientrante Gentile è pronto a riprendersi la maglia da titolare al fianco di Bovo e Pederzoli, anche se dovrà fare i conti con Lewandowski, più che positivo lunedì sera all’Euganeo.
Tutto come da copione anche nel trio offensivo. Mancherà Baù, che dovrà rimanere lontano dal campo per una decina di giorni, a causa dell’acutizzarsi di un fastidio dovuto alla pubalgia. Ci sarà quindi Filippini, che potrà quindi mettersi ulteriormente in luce dopo le buone, recenti prestazioni. Con lui, infine, saranno Varricchio e Rabito a cercare di riaprire il discorso col gol, interrotto con lo 0-0 interno al cospetto del Venezia.
In casa Samb, sul fronte opposto, si respira aria intrisa di ottimismo, dopo il primo successo stagionale ottenuto in casa del Portogruaro. Il 4-1 rifilato ai veneziani in trasferta ha riacceso l’entusiasmo di una piazza che sta vivendo momenti non proprio felici a causa di alcune incertezze nelle strutture societarie. Contro il Padova, Mister Piccioni schiererà i suoi con il consueto 4-3-2-1. Il portiere Dazzi, con Tinazzi, Moi, Bonfanti e Pisano (da destra a sinistra) dovranno prestare particolare attenzione in sede difensiva. A centrocampo, quindi, oltre al navigato regista Palladini, agiranno Ferrini ed Olivieri. I due trequartisti Titone e Cigan, infine, saranno gli elementi a supporto della punta Pippi, autore di una bella prova domenica scorsa.
Dirigerà l’incontro il Signor Davide Massa di Imperia, che decreterà il fischio d’inizio alle ore 15.00. Sarà questa, l’ultima gara giocata in tale orario: da domenica 26 ottobre prossima, infatti, si comincierà alle 14.30.

Le probabili formazioni
Sambenedettese (4-3-2-1): Dazzi; Tinazzi, Moi, Bonfanti, Pisano; Ferrini, Palladini, Olivieri; Titone, Cigan; Pippi. (In panchina: Ascani, Pistillo, Padula, Servi, Forò, Caselli, Magnani). All.: Enrico Piccioni
Padova (4-3-3): Cano; Carbone, Giovannini, Faisca, Falsini; Bovo, Pederzoli, Gentile; Filippini, Varricchio, Rabito. (In panchina: Facchin, Petrassi, Cotroneo, Lewandowski, Baccolo, Di Nardo, Gasparello). All.: Carlo Sabatini

Marco Lorenzi – marco.lorenzi@biancoscudati.net


Pubblicato il 18/10/2008 alle 20.55 nella rubrica Padova.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web