Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Punto sull'Arezzo: La squadra amaranto non conosce avversari, ma domenica...

fonte: goal.com

Domenica prossima scontro d'alta classifica tra Gallipoli e Arezzo.

Arezzo - In una classifica ideale tra i cinque campionati di cui è composta la Lega Pro (due in Prima e tre in Seconda Divisione) l'Arezzo sarebbe la capolista assoluta con i suoi diciannove punti, frutto di sei vittorie ed un pareggio; sarebbe l'unica squadra ad aver sempre vinto in trasferta e la formazione con l'attacco piu' prolifico con i suoi sedici gol. Numeri da record per una formazione, quella di Mister Marco Cari, che sta sbaragliando la concorrenza a suon di gol e di prestazioni convincenti.

Domenica, al Città di Arezzo, nulla ha potuto la Pistoiese, sovrastata nel gioco e nel punteggio. La partita è stata impreziosita dal gol capolavoro del francese Alain Baclet (capocannoniere con cinque gol) che ha batturo il portiere avversario con una rovesciata degna di altre platee e che da sola sarebbe valsa il prezzo del biglietto. Ma l'Arezzo ha continuato a macinare gioco, con due centrali  difensivi che si sono mossi all'unisono, tanto da mettere per ben undici volte gli avanti pistoiesi in fuorigioco; gli esterni bassi hanno spinto a supporto di Croce e del brasiliano Bondi, mentre il centrocampo ha tamponato e costruito gioco per Baclet e Chianese, micidiali terminali offensivi.

Il tre a zero finale, con gli altri gol segnati da Terra e Chianese, è stato salutato dal pubblico aretino con un lungo applauso che è diventato boato all'annuncio dello speaker della sconfitta del Gallipoli. Il grido "Salutate la capolista!.. " ha rievocato l'esaltante stagione della squadra-record guidata da Mario Somma, conclusasi con la conquista della serie B; naturalmente ogni riferimento non è... puramente casuale.

Già, il Gallipoli, autore di un testa a testa avvincente con l'Arezzo fino a domenica, quando la trasferta di Foggia le è stata fatale, avrà l'opportunità di scontrarsi tra le mura amiche proprio con la capolista. Un incontro che si preannuncia intenso, appassionante e di alto contenuto tecnico dato il valore dei giocatori che scenderanno sul sintetico della città pugliese; proprio l'atipico terreno di gioco sarà una freccia in più all'arco della squadra di Giannini. Ma la formazione aretina non sarà sola, dato che, nonostante la distanza proibitiva, il cuore del tifo amaranto sarà presente sugli spalti gallipolini per continuare un sogno che, comunque, resterà tale qualsiasi sia il risultato finale.

Riccardo Bonelli

Pubblicato il 15/10/2008 alle 18.30 nella rubrica Arezzo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web