Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Un'altra prestazione deludente per il Legnano di Attilio Lombardo

fonte: statistichelilla.it

Domenica 12 ottobre 2008 - ore 15.00 - VII giornata di andata

   

Pro Sesto - Legnano 1-0 (0-0)

 

GOL: 75' De Filippis

 

PRO SESTO (4-2-3-1): Offredi; Tursi (67' Campi), Perfetti, Lambrughi, Predko, Bedin, Fracassetti, Kabine (57' De Filippis), Boisfer, Bertolini (87' Konè), Beretta.

In panchina:Russo, Marinoni, Di Quinzio, Torre.

Allenatore: Sala.

LEGNANO (4-2-3-1): Ioime, Maggioni, Bertoli, Battaglia, Enow (72' Rodrigues), Roselli, Chiazzolino, Nizzetto, Lanteri (78' Lombardo), Bosio, Virdis (71' Romeo).

In panchina: Redaelli, Zucchetti, Morandi, Zaninetti.

Allenatore: Lombardo.

Arbitro: Tramontina di Udine.

Assistenti: Pedrini di Prato e Casale di Siena.

Ammoniti: Tursi (P), Fracassetti (P), De Filippis (P), Ioime (L), Enow (L).

Espulsi: 88' Battaglia (L) per somma di ammonizioni.

Spettatori: 1.399 (355 paganti, 1.044 abbonati)

Angoli: 4-5.

Recupero: 2' + 4'

 

Cronaca e commenti dal nostro inviato

 

Un'altra prestazione deludente per il Legnano di Attilio Lombardo che, dopo il brutto pareggio interno di settimana scorsa contro il Cesena e l'inqualificabile partita di Coppa Italia disputata infrasettimanalmente contro il Varese, finisce per lasciare sul terreno della Pro Sesto tre punti pesantissimi in prospettiva salvezza. 

Il risultato di 1-0 finale è infatti soltanto un riflesso parziale di quanto realmente espresso dal campo dove, dopo un primo tempo caratterizzato da una leggera ma sterile prevalenza territoriale della squadra lilla, la formazione di casa ha letteralmente dominato la seconda frazione di gioco, segnando il gol della vittoria, colpendo due legni clamorosi e fallendo almeno tre limpide occasioni da rete.

 

In lilla schierati a Sesto San Giovanni

 

Il Legnano schierato da Mister Lombardo, con l'esclusione del solo Rossini impegnato con la rappresentativa elvetica, è sceso in campo con il consueto assetto difensivo a quattro composto dalla coppia centrale Battaglia - Bertoli davanti al portiere Ioime, affiancata dai laterali Maggioni ed Enow rispettivamente sulla fascia destra e su quella sinistra. Le chiavi del centrocampo sono state affidate ancora una volta agli interditori Chiazzolino e Roselli, mentre sulle fasce il compito di fare gioco è riservato a Nizzetto sulla destra e al confermatissimo Bosio sulla sinistra (molto buona anche oggi la sua prestazione). Davanti, la punta centrale Virdis è affiancata, come già domenica scorsa, da Laurent Lanteri libero di svariare da una parte all'altra del campo a supporto della manovra offensiva lilla.

 

I tifosi lilla hanno seguito la loro squadra in trasferta

 

Il primo tempo si apre come detto con una leggera supremazia della formazione legnanese che si fa viva dalle parti del portiere Offredi in almeno tre occasioni senza tuttavia mai riuscire a pungere seriamente. Si tratta per lo più di conclusioni velleitarie dalla distanza o mezze palle gol che in realtà si limitano a far sussultare i tifosi lilla presenti sugli spalti più per la speranza che qualcosa di buono possa accadere che per la loro effettiva pericolosità. Benché la partita sia tutt'altro che divertente, l'impressione è che la squadra allenata da Attilio Lombardo tenga bene il campo e che volendo, con un pizzico di convinzione in più, possa tranquillamente sbloccare il risultato in proprio favore.

 

Bosio ancora tra i titolari

 

Tanto più che davanti, sulla fascia sinistra, Bosio, alla sua terza apparizione consecutiva da titolare, dopo un inizio in sordina, sembra ancora una volta decisamente ispirato e, con continue improvvise accelerazioni, supera sempre senza difficoltà il diretto avversario proiettandosi pericolosamente in zona d'attacco. Sua la conclusione più insidiosa intorno alla mezz'ora del primo tempo con un tiro a girare scagliato dal limite dell'area che finisce per fare la barba al palo della porta difesa dall'estremo difensore biancoblu.

Più tardi, intorno al 40', una punizione calciata da Nizzetto dal lato destro dell'area di rigore della Pro Sesto viene bloccata in due tempi e con qualche affanno da Offredi, il tutto poco prima che Ioime si renda a sua volta protagonista di un plastico intervento a deviare in angolo un insidiosa conclusione dal limite del numero otto biancoblu Boisfer.

Il primo tempo si conclude con un bel tiro al volo di Virdis, più spettacolare che realmente insidioso, che viene bloccato in presa dal portiere di casa qualche secondo prima che il direttore di gara mandi le squadre negli spogliatoi.

 

Il tiro al volo di Virdis bloccato da Offredi

 

Nel secondo tempo la formazione lilla, come già successo in altre occasioni (leggi, Lecco e Crema) entra in campo decisamente trasformata tanto da apparire del tutto irriconoscibile rispetto alla (già non bella) squadra vista in campo nella prima frazione di gioco.

La Pro Sesto, di contro, parte a razzo e già al 5' crea una pericolosissima palla gol con Ioime chiamato ad un miracoloso intervento su Fracassetti che, pescato liberissimo sul secondo palo, colpisce di testa a due passi dalla porta.

La risposta della squadra lilla è affidata ad una punizione dal limite di Nizzetto per fallo conquistato in posizione molto vantaggiosa dal solito Bosio; il tiro del laterale esterno lilla tuttavia è di quelli con palla lenta e centrale che tutto possono tranne che impensierire l'estremo difensore biancoblu. Siamo al 9' del secondo tempo e la partita del Legnano, quando mai fosse iniziata, finisce qui.

 

Chiazzolino non ha brillato contro la Pro Sesto

 

Al 55' Sala effettua la prima sostituzione nelle file delle Pro Sesto con l'innesto di De Filippis al posto di uno spento Kabine. L'inserimento del numero 18 biancoblu vivacizza notevolmente il gioco d'attacco della formazione di casa che, con il suo ingresso in campo, comincia a premere ancor più alla ricerca del possibile gol del vantaggio. La squadra lilla sembra addormentata quando Boisfer, intorno al 60', sugli sviluppi di un calcio di punizione pesca Bertolini tutto solo in mezzo all'area di rigore legnanese e il secco tiro mancino di quest'ultimo va a colpire in pieno il palo alla sinistra di Ioime, completamente battuto.

Poco dopo, proprio il nuovo entrato De Filippis mette al centro un insidiosissimo pallone dalla sinistra su cui si avventa Beretta che, contrastato da Bertoli, calcia fuori. E' evidente che il Legnano non c'è e neppure l'inserimento di Romeo al posto di Virdis intorno al 70' sembra poter dare quella scossa di cui la squadra lilla avrebbe bisogno.

 

Al 75' la svolta dell'incontro. Dopo un contrasto avvenuto proprio sotto la tribuna centrale poco prima dell'ingresso in campo di Romeo, Enow - fino a quel momento autore di una prova più che dignitosa - rimane contuso ed è costretto a chiedere il cambio. Al suo posto Lombardo inserisce Rodriguez che, dopo pochissimi minuti sulla fascia sinistra, viene invertito con Maggioni che va così a prendere il posto precedentemente occupato dal difensore camerunese. Neanche il tempo di prendere confidenza con la nuova posizione che Christian viene superato in velocità da De Filippis il quale, entrato in area dalla sinistra, fa partire un tiro radente che si va ad infilare nell'angolino basso alla destra di Ioime per il meritato gol del vantaggio della squadra di casa.

 

La delusione è ben visibile sul volto dei tifosi lilla presenti al "Breda"

 

In realtà manca ancora un quarto d'ora alla fine dell'incontro ma, considerata la sconcertante prestazione fino a quel momento offerta dalla squadra, soprattutto nel corso del secondo tempo, la fiducia dei tifosi lilla in una possibile rimonta è decisamente pari a zero.

La cronaca degli ultimi quindici minuti è ben sintetizzata nelle pagine di 'Diretta web', la rubrica in tempo reale curata da Stefano Olgiati sul sito ufficiale della società, alle cui parole integralmente vi riporto:

 

80' Nizzetto crossa dalla sinistra, nessun compagno è pronto ad intervenire.

83' Clamorosa traversa colpita da Beretta con un gran tiro dal limite.

88' Espulso Battaglia per somma di ammonizioni.

89' Punizione a sorpresa della Pro Sesto, Ioime esce con tempismo e anticipa Beretta.

90' Occasionissima per il raddoppio della Pro Sesto ma Boisfer, solo davanti a Ioime, calcia altissimo.

92' Boisfer serve Beretta che entra in area e calcia ma Ioime è bravo a bloccare.

94' L'arbitro decreta la fine delle ostilità. Risultato finale: Pro Sesto-Legnano 1-0.

 

Controllate pure ma credetemi: ad esclusione di ammonizioni e sostituzioni, vi assicuro che ho riportato tutto.

 

In una giornata da dimenticare, anche Maggioni non ha brillato

 

Una cosa è certa: le partite con le 'Pro' non portano bene al Legnano. Dopo la sconfitta (immeritata) rimediata tre giornate orsono contro la Pro Patria, il Legnano incassa anche quella (meritata) contro la Pro Sesto. Se però almeno nel derby si era vista una squadra, certamente non trascendentale, ma comunque in grado di far soffrire fino all'ultimo la capolista, il Legnano sceso in campo a Sesto non è stato neppure l'ombra di quella formazione. Disattenzioni difensive, gioco improvvisato e sempre più spesso lasciato all'iniziativa dei singoli, impiego delle fasce laterali pressoché inesistente e utilizzo del lancio lungo e centrale come unica arma per scardinare le difese avversarie (per fortuna che almeno quella di Novara era in vacanza!).

Certo è presto per alimentare facili allarmismi, dopotutto siamo soltanto alla settima di campionato e i risultati utili (cinque su sette) sono in numero decisamente superiore a quelli negativi. Ciononostante, sono sicuro che tutti i tifosi lilla si sentirebbero più tranquilli se magari fra quei risultati utili, ogni tanto, comparisse anche qualche vittoria.

Se del caso, in partite con squadre del nostro livello…

 

Paolo Zambon - www.statistichelilla.it

 

Foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it


Pubblicato il 13/10/2008 alle 17.46 nella rubrica Legnano.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web