Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

L'Arezzo rifila tre gol alla Pistoiese

fonte: amarantomagazine.it

Scritto da: Matteo Marzotti, domenica 12 ottobre 2008
Visto: 290 volte.

Image
Baclet dovrebbe farcela a giocare
AREZZO (4-2-3-1): Marconato; Bricca, Terra, Fanucci, Grillo (76’ Cavagna); Beati (68’ Doga), Matute (58’ Miglietta); Bondi, Baclet, Croce; Chianese.
A disposizione: Lancini, Doga, Martinetti, Vigna.
Allenatore: Marco Cari.

PISTOIESE (3-5-1-1):
Conti; Di Berardino, Di Fatta, Bartolucci; Bellazzini (84’ Cutrupi), Carozza (66’ Cortese), Muwana, Legittimo, Fautario (72’ Guerri); Fanasca; Falomi.
A disposizione: Sorini, Breschi, Della Penna, Femiano.
Allenatore:
Roberto Miggiano.

ARBITRO: Barbeno di Brescia (Tavelli – Vaccaro).
Reti: 18’ Baclet, 57’ Terra, 79’ Chianese.
Note – Recupero:
2’ - 4'. Angoli: (A) - 1 (P). Ammoniti: Bricca, Bellazzini, Beati, Bartolucci.

È tempo di derby. L’Arezzo forte del primato in classifica, maturato grazie anche a importanti vittorie esterne, affronta la Pistoiese dell’ex Nicola Falomi che attualmente naviga in acque non proprio tranquille, avendo conquistato fino ad oggi solamente cinque punti in sei partite.
Fin dai primi minuti di gioco l’Arezzo tenta di impostare il proprio ritmo di gioco alla partita, visto che lo schieramento della Pistoiese in campo (3-5-1-1). Il primo vero tiro in porta della partita è per l’Arezzo e per giunta coincide con il gol del vantaggio: Grillo crossa in area, Chianese smorza facendo impennare il pallone in area, Baclet è il più lesto di tutti e con un’incredibile rovesciata batte Conti; è incontenibile la gioia della punta francese che dopo una serie di salti mortali corre a prendersi meritatamente l’applauso del “Città di Arezzo”, tutto in piedi per lui. La Pistoiese non riesce a portarsi in avanti con convinzione e la difesa amaranto può così amministrare con alma le incursioni diFalomi e compagni; sul finire della prima frazione di gioco è ancora una volta l’Arezzo a rendersi pericolosa con Matute, che penetrato in area crossa per Baclet sul primo palo, ma il colpo di testa del bomber amaranto termina a lato; primo dell’intervallo si fa vedere anche la Pistoiese dalle parti di Marconato, ma l’arbitro vede Bellazzini in fuorigioco e ferma l’azione.
La ripresa si apre con i ragazzi di Mister Cari ancora in avanti e dopo sei minuti potrebbero raddoppiare con Chianese, servito molto bene da Baclet, ma il tiro del numero nove amaranto esce sopra la traversa. Il gol è nell’area ed infatti al 57’ una punizione battuta magistralmente da Rafa Bondi mette in difficoltà Conti che non respinge in maniera adeguata, la palla giunge così sul secondo palo dove Terra salta più in alto di tutti, siglando così la rete del due a zero. Gli ospiti non abbozzano nemmeno una timida reazione, lasciando così la possibilità all’Arezzo di creare altre occasioni che non sempre creano problemi all’estremo difensore arancione, ma ecco che al 79’ gli amaranto chiudono la partita: dopo una perfetta azione corale la palla giunge a Doga che serve al centro dell’area Chianese, il quale in scivolata anticipa il proprio marcatore e batte Conti.
Quando ormai mancano pochi minuti alla fine si fa vedere l’ex Falomi dalle parti di Marconato, ma il numero uno amaranto non si fa sorprendere e anticipa l’attaccante. Finisce tre a zero, con un Arezzo grintoso e in forma, pronto per la sfida di domenica prossima contro il Gallipoli (oggi sconfitto a Foggia), una partita che potrà mettere ancor più in evidenza le qualità del gruppo di Mister Cari.

Pubblicato il 12/10/2008 alle 17.57 nella rubrica Arezzo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web