Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Arezzo verso il derby, Vigna e Falomi ex di turno

fonte: calciotoscano.it

10/10/2008 10:27
Testo:Alessandro Veltroni
Citta di arezzo
In casa Arezzo comincia il count-down verso il derby contro la Pistoiese, l'unico quest'anno in Prima Divisione. Gli amaranto di Cari, dopo lo stop in Coppa, vogliono riprendere la loro cavalcata trionfale. Due gli ex: l'amaranto Vigna e l'arancione Falomi.

AREZZO - Si avvicina l'unico derby stagionale toscano in Prima Divisione Pro. Domenica prossima si affrontano al Città di Arezzo gli amaranto locali e gli arancioni di Miggiano. Ovviamente diversi gli obiettivi con i quali le due compagini si avvicinano all'evento: per il Cavallino c'è da continuare la marcia trionfale, dopo la splendida vittoria di Lanciano ed un k.o. in Coppa che fa meno male di quanto si possa pensare. Dall'altra parte, la Pistoiese è traballante con i cinque punti in classifica; non è certo ad Arezzo che deve far punti ma di sicuro ci proverà.

La partita annovera due ex, o quasi tali. Diciamo quasi perchè Luca Vigna, il pistoiese che veste l'amaranto, nella squadra della sua città non ci ha mai giocato. Lo ha ribadito ieri, l'unico superstite della squadra dei miracoli di Somma: "Nella Pistoiese non ho mai giocato; calcisticamente mi sento aretino". Ovvio, anche perchè se si escludono il campionato di Pescara e la mezza stagione a Verona nella scorsa primavera, fra Montevarchi ed Arezzo il valente Luca è dal 2000 che gioca in provincia di Arezzo.

Dall'altra parte, invece, l'ex è a tutti gli effetti. E' Nicola Falomi, centravanti di Castiglion Fiorentino che la Pistoiese ha preso per rimpiazzare la partenza illustre di Motta. Il giovane castiglionese ha dichiarato di essere emozionato in vista dell'appuntamento al Città di Arezzo e che i suoi amici gli stanno chiedendo da giorni di non segnare. Lui, invece, naturalmente, ci proverà. Perchè gioca nella Pistoiese ed è giusto così.

Tutto questo al Città di Arezzo, domenica prossima. Speriamo che la cornice di pubblico sia degna dell'evento. Anche se, oggettivamente, non è facile per gli sportivi entrare in quel bunker nel quale hanno trasformato uno degli stadi più tranquilli d'Italia. Anche in Coppa col Foligno: 289 paganti ma sicurezza degna della miglior CIA. Contro la Pistoiese, però, la Minghelli è chiamata a tornare quella dei bei tempi

Pubblicato il 10/10/2008 alle 23.21 nella rubrica Arezzo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web