Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Perugia, Sarri è soddisfatto del lavoro dei suoi

fonte: tifogrifo.com


 

Cristina Biondi - 08/10/2008


Si è svolta ieri pomeriggio a Pian di Massiano la consueta conferenza stampa del martedì in cui ha parlato il tecnico Sarri.
Il mister ha focalizzato l’attenzione su due aspetti in particolare, la prestazione dei suoi uomini contro il Potenza e l’impegno infrasettimanale che questa sera vedrà scendere in campo, al Curi, i grifoni contro il Gubbio, per la sfida di Coppa Italia.
Sarri è sicuramente soddisfatto, quindi per la vittoria conquistata al Viviani, ma anche desideroso di continuare a far bene senza sedersi sugli allori.
“Sono soddisfatto e un po’ più leggero perché ho rivisto in campo quello che abbiamo provato durante l’allenamento –ha detto il tecnico – ma proprio adesso dobbiamo continuare a lavorare per evitare quella sensazione di appagamento che può seguire dopo una lunga attesa per la realizzazione di un risultato.
Non dimentichiamo che siamo ancora in zona play-out, e quindi sarò sollevato solo quando vedrò un’altra posizione in classifica”.
Ci sono però delle cose buone e che fanno ben sperare.
“L’apertura di Gatti su Cutolo a sinistra l’avevamo provata in settimana – ha proseguito il tecnico - e anche le due reti sono arrivate da situazioni che avevamo sperimentato durante gli allenamenti.
Cutolo ha dimostrato poi di essere pericoloso anche quando non ha la palla addosso e va a effettuare il passaggio.
La stessa prestazione di Ercolano mi è piaciuta, perché l’ho visto molto più partecipe e reattivo, anche in fase di non possesso palla, il gol è una diretta conseguenza dell’atteggiamento mentale diverso del giocatore”.
La gara contro il Potenza, non era comunque di facile fattura.
“Era una partita tatticamente difficile – ha continuato Sarri – per il loro modo di giocare con i lanci lunghi, quindi ci ha costretto a scendere velocemente.
Di positivo c’è che non abbiamo perso le distanze perché sarebbe potuta diventare una partita pericolosa.
Siamo stati bravi a non accettare il gioco che volevano fare loro per quasi tutta la durata della gara, solo negli ultimi 10’ abbiamo un po’ perso i ritmi.
Di negativo invece sono stati i 4 errori dei nostri sull’azione del rigore e il fatto che non riusciamo ad arrivare mai ai primi 20’ di gioco senza essere sotto di un gol.
Questo probabilmente dipende da alcune insicurezze che ancora la squadra ha e che speriamo vengano superate con i risultati, perché poi è impensabile di dover sempre ribaltare le partite”.
E intanto i grifoni di Mr.
Sarri, dovranno portare a compimento ben due importanti appuntamenti in questa settimana.
Per questa sera è infatti previsto il derby contro il Gubbio.
“Non nascondo che la partita di Coppa Italia ci disturba perché ci fa rallentare il lavoro – ha spiegato il tecnico - ma del resto è un impegno che assolveremo comunque nel migliore dei modi cercando di vincere, perché in questo momento qualsiasi risultato positivo è utile.
Dovremo in ogni caso affrontare questa gara con poco dispendio di energie, cercando di far bene ma con il minimo stress nervoso, scaricandolo il prima possibile, in vista di ciò che di più importante ci aspetta.
In campo darò spazio a quelli che fino adesso hanno giocato meno, valutando bene la situazione anche per quelli che hanno giocato poco in pre-campionato”.
Il gruppo sarà comunque diviso in due almeno fino a giovedì.
Questa mattina c’è stato l’allenamento per coloro che stasera giocano, mentre nel pomeriggio hanno svolto la preparazione atletica i non convocati.
Per domani è prevista sempre una divisione, in cui la mattina coloro che hanno giocato questa sera andranno in piscina mentre nel pomeriggio ci sarà l’allenamento per quelli che non giocano questa sera.
Venerdì invece il gruppo si riunirà in una doppia seduta di allenamento per tutti e sabato la consueta rifinitura pre-gara in vista dell’incontro in casa con la Juve Stabia.
Ipotizzando una formazione per questa sera, possiamo dire quasi con sicurezza, che Sarri schiererà il solito 4-4-1-1-, con Bianchi tra i pali, dalla sinistra Fiorucci, Accursi, Ceppitelli e Minieri nel reparto difensivo.
A formare il centrocampo saranno invece Russo a sinistra, seguito da Goretti e Mezavilla centrali e a destra De Giorgio.
La punta sarà Campagnacci, al quale guarderà le spalle Boldrini come mezza punta.

Cristina Biondi-www.tifogrifo.com


GIORNATA 0 - 08/10/2008

 

Partita: Perugia - Gubbio

 

Risultato: 5 - 3

 

Tabellino:
Coppa Italia Lega Pro

Perugia - Gubbio 0-0

mercoledì 8 ottobre alle ore 20.30 - stadio “Renato Curi” Perugia


Arbitro:
Doveri Daniele di Roma 1
Assistenti: Palatta Tiziano di Tivoli - Quadrano Davide di Ostia Lido

Reti:

 

Cronaca:


E' iniziato questa gara di Coppa Italia lega pro, i Grifoni presentano una formazione largamente incompleta rispetto alla formazione titolare. Attaccano verso la curva sud. Infatti sono presenti solo: Zoppetti, Pagani,De Giorgio, Passiglia,Ercolano.
Largo a Bianchi, Accursi, Cuciniello,Minieri, Campagnacci e Boldrini. Ricordiamo che la gara è ad eliminazione diretta. Primo tempo
18' Dopo un calcio d'angolo e un tiro abbondantemente fuori per il Perugia e una ripartenza veloce ed insidiosa del Gubbio, ben contrastata dalla difesa biancorossa, la cronaca è scarna di grandi emozioni.
Partita veloce, rapidi attacchi e contrattacchi, ma di concreto poco.

19 Azione corale del Perugia, Boldrini entrea in area, ma viene messo a terra da un difensore eugubino, ma l'arbitro ben posizionato non concede il rigore e fa continuare il gioco.

30' Dopo treqquarti di gioco della prima frazione, niente da segnalare se non una partita fisica, agonisticamente pugnata, ma, nessuna azione di rilievo da riportare
40' rete annullata al Gubbio per un evidente fuorigioco di Borgogni
43' il Perugia risponde conquistando una punizione al limite dell'area eugubina che non viene concretizzata.

Commento primo tempo:
partita combattuta agonisticamente con pochissime emozioni



Secondo tempo
Si riprendono l'ostilità con gli stessi effettivi del primo tempo e con il Grifo che attacca verso la Curva Nord.
1' conquista una punizione al limite e un calcio d'angolo, ma la difesa del Gubbio libera
5'il Perugia si butta avanti e con Campagnacci insidia la porta avversaria, ma la palla finisce fuori di poco
8' il Grifo accelera e conquista due calci d'angoli consecutivi, sul secondo del quale c'è una rapido scambio De Giorgio-Campagnacci-De Giorgio palla rimessa in area dove il portiere eugubino anticipa di poco Ercolano, respinge debolmente, miscia in area e la difesa in affanno comunque respinge l'attacco perugino.
13' sempre Grifo che attacca ma non riesce a trovare il varco giusto, il Gubbio si limita a difendersi,
tiro alto di Accursi
19' esce Ercolano ed entra Russo
22' entra Pizzolla ed esce Boldrini
27' S'infortuna Campagnacci ed esce, gli subentra Goretti, e il Perugia usufruisce del terzo cambio.
31' entra Corallo ed esce Crispino
35'gli eugubini reclamano un rigore ma l'arbitro fa continuare il gioco
37' ammonito Goretti
44' esce Borgogni ed entra Caleri
45' occasione da rete per Russo che entra in area e tira ma Manfredini para.
47'esce Mannucci ed entra Zacchei
La partita dopo 7 minuti di recupero finisce in parità e, per deccretare la squadra che passa il turno, si va ai 2 tempi supplementari di 15 minuti ciasciacuno ed eventualmente se il pareggio permane, ai calci di rigore.
Nel primo tempo supplementare, niente da segnalare se non la rete annullata all'ultimo secondo a Pagani del Perugia
Nel secondo tempo, al 6' minuto bel colpo di testa di Corallo di poco alto sopra la traversa.
finisce anche il secondo tempo supplementare senza nulla di fatto e si va ai rigori.
Inizia a batterli il Perugia.
Goretti segna e anche il Gubbio 1 -1
Pizzolla segna e anche il Gubbio 2 - 2
Zoppetti segna e anche il Gubbio 3 - 3
Russo segna e sbaglia il Gubbio 4 - 3
De Giorgio segna e fa passare il turno al Grifo 5 - 3

Commento finale:
Il Perugia supera il turno, per il resto, dopo 128 minuti di gioco effettivo, l'unica cosa che conta è che questa partita, finalmente, sia giunta alla fine.

Pubblicato il 9/10/2008 alle 13.35 nella rubrica Perugia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web