Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Pistoiese – Foggia 1 – 1

fonte: tuttalac.it


Pistoia - Finisce 1 a 1 al Marcello Melani l’incontro fra Pistoiese e
Foggia. Una partita aspra e spigolosa quella di quest’oggi con tre
espulsi e sei ammoniti ma che comunque ha tenuto avvinti gli spettatori
fino al fischio finale del mediocre arbitro Di Francesco di Teramo.
Il Foggia ha tenuto in mano il pallino dell’incontro per larghi
tratti di partita senza peraltro creare grossi pericoli per la porta di
Mareggini; quando sembrava che i satanelli facessero la partita sono
stati invece gli arancioni a passare in vantaggio con una magia di
Carozza, l’uomo di qualità della squadra di Miggiano, che sulla destra
si è bevuto in bello stile due uomini per poi rimettere al centro dove
Fanasca in solitudne ha dovuto solo fare lo “sforzo” di spingere il
pallone in fondo alla rete. Era il 32° minuto, ed il Foggia accusava il
colpo, nei restanti tredici minuti che separavano dalla fine del primo
tempo i rossoneri foggiani non hanno creato nessuna occasione. Nel
secondo tempo le squadre si ripresentano con gli stessi schieramenti;
già al terzo la partita potrebbe prendere una piega definitiva quando
su una bella percussione di Legittimo sulla destra con relativo cross
al centro Carozza si mangia il raddoppio calciando di poco alato sulla
destra di Bremec. Dopo lo scampato pericolo il Foggia riprende vigore
schiacciando la Pistoiese nella sua metà campo anche perché nel
frattempo gli arancioni perdono per infortunio il loro uomo migliore,
Muwana, autentico catalizzatore di tutte le manovre. Si susseguono
varie occasioni per i rossoneri con salvataggi in extremis dei
difensori Pistoiesi, fino ad arrivare al pareggio al 36° su corner,
ripetuto, dalla destra con incornata vincente di Zanetti all’altezza
dell’area di porta. Sull’esultanza foggiana però si accende una mischia
dove si vedono volare dei pugni, il signor Di Francesco individua nell’
autore del goal Zanetti e nel difensore Fiasconi i rei e li manda
anzitempo a fare la doccia. Dopo il pareggio il Foggia prova ad
arrembare per cogliere l’intera posta, la Pistoiese pare sulle gambe;
nei minuti di recupero anche l’arbitro sembra dare una mano ai foggiani
quando espelle il vecchio Mareggini per proteste, in porta si colloca l’
esterno Breschi che comunque nei tre minuti che rimane in campo non
corre seri pericoli. Finisce al 51°, con coda polemica verso l’arbitro
che si avvia nel sottopassaggio, una partita non bellissima ma che
comunque ha tenuto i circa mille spettatori col fiato sospeso; il
risultato tutto sommato lo si può considerare giusto al di là della
supremazia territoriale del Foggia. La Pistoiese dei giovani dovrà
soffrire parecchio ma sembra comunque possedere grinta e determinazione
(vedi Muwana, e tuttio il reparto arretrato) tali da ovviare a una
scarsa consistenza tecnica ; il Foggia è apparsa squadra ben
strutturata con ottime individualità, ha spiccato su tutti il
piccoletto Mattioli, peccando se vogliamo nel reparto difensivo dove
spesso è sembrata impacciata e distratta.
Sulla terna arbitrale voto insufficiente, il signor Di Francesco è
sembrato troppo inesperto per dirigere una partia così spigolosa, i
suoi collaboratori hanno spesso brillato per distrazione.

Pistoiese: Mareggini, Di Berardino Bartolucci, , Muwana (Guerri 51’),
Fiasconi, Legittimo, Cutrupi (Breschi 63’), Carozza (Cortese 71’),
Bellazzini, Fautario, Fanasca, A disp. Conti, Cortese, Lanzillotta,
Breschi,Guerri, Della Penna, Falomi All. sig. Miggiano

Foggia: Bremec, Colombaretti, Pezzella(Colomba 78’) D'Amico, Zanetti,
Lisuzzo, Piccolo (Germinale 69’), Coletti, Del Core, Mattioli
(Troianello75’) Mancino
A Disp. Coscia, Rinaldi, Velardi,Colomba,Trezzi, Troianiello,
Germinale All. Sig Novelli

Note: spettatori circa mille  di cui 569 abbonati, calci d’angolo 8 a
4 a favore del Foggia. Ammoniti per la Pistoiese Carozza,Bartolucci,
Bellazzini per il Foggia Mattioli, Lisuzzo, Zanetti: Espulsi: Zanetti,
Fiasconi e Mareggini. Notati in tribuna gli allenatori Colomba (il cui
giovanissimo figlio gioca nel Foggia) e Alessio nonché l’ex portiere
arancione Balli.
Graziano Breschi

Pubblicato il 5/10/2008 alle 20.12 nella rubrica Pistoiese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web