Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

1a Div./6^ giornata, Il Taranto può mandare in crisi il Pescara. Derby a Cava

fonte: tarantosport.net


Anche il sesto turno del girone B di Prima Divisione propone molte sfide interessanti. Su tutte quella dellO "Iacovone" dove un Taranto che prende di buono tutto ciò che viene, tenterà di confermare il periodo nero del Pescara e mandare in crisi gli abruzzesi. Interessante derby a Cava dei Tirreni dove gli aquilotti ospitano la Real Marcianise. Big-match al "Santa Colomba" tra il Benevento ed una Ternana che vuol subito riagganciare la vetta.

Benevento - Ternana. Nel Sannio sperano che i giallorossi di mister Papagni possano iniziare a macinare risultati e far punti pesanti. La sconfitta di Crotone di certo ha continuato a scombinare i piani di una squadra che sulla carta doveva partire per stracciare il campionato ma fino, ma che fino ad ora ha incontrato più di qualche difficoltà Non sarà certo facile però battere una Ternana che nonostante non vinca dal quattordici settembre scorso, è pur sempre con il fiato sul collo alle due capoliste e vorrà riagganciare la vetta quanto prima.

Cavese - Real Marcianise. Al "Simonetta Lamberti" va di scena un interessante derby con gli aquilotti di casa che vogliono vincere oltre che per il prestigio che avrebbero tre punti nella gara di domani, anche per dare una svolta al campionato che fino ad ora sta vedendo i metalliani di mister Camplone condurre un cammino altalentante. Ma la sfida non sarà semplice poichè arriva una Real Marcianise in palla e che è riuscita addirittura a sconfiggere il Pescara nel precedente turno. Il tecnico dei gialloverdi Luca Fusi dunque farà leva sull'entusiasmo che vige nell'ambiente per dare maggiore carica ai suoi ragazzi che ogni domenica stanno prendendo sempre più convinzione nei propri mezzi.

Foligno - Sorrento. Bella gara quella che si disputa all'"Enzo Blasone", tra due squadre che stanno attraversando un ottimo stato di forma dopo che hanno dovuto subire una partenza tutt'altro che brillante. I falchetti si sono ripresi al meglio dal periodo-no, dapprima sconfiggendo il Foggia e poi andando ad impattare a Terni domenica scorsa. Adesso cercano il terzo risultato utile consecutivo. Il Sorrento dal canto suo vuole anch'esso proseguire la mini-striscia positiva di tre risultati utili di fila, dopo le due sconfitte nelle prime due giornate di campionato. Gli uomini di Simonelli infatti, oltre a cercare la quarta gara senza sconfitte di seguito, vogliono conquistare punti per scalare una classifica che inizia a farsi interessante.

Gallipoli - Paganese. Fino a qualche settimana fa i salentini avrebbero potuto dormire sonni tranquilli per questo match dal momento che la Paganese non aveva ancora trovato il giusto ritmo. Ma i bianconeri di Eziolino Capuano stanno pian piano trovando la strada giusta che per il momento vede gli azzurrostellati esattemente a metà classifica con 6 punti. Oltretutto i campani stanno acquisendo maggior fiducia. Per il Gallipoli sarà tutt'altro che facile quindi confermare la leadership nel girone insieme all'Arezzo. Ma i ragazzi di Giannini hanno comunque tutte le potenzialità per farcela e confermare il loro momento magico.

Juve Stabia - Crotone. Massimo Morgia è all'esordio sulla panchina delle vespe dopo essere subentrato in settimana all'esonerato Costantini. E non è iniziata certo nel migliore dei modi l'avventura per il tecnico romano che dovrà fare a meno, forse per tutta la stagione, di uno dei bomber della squadra, Massimo Rastelli, che ne avrà per circa sei mesi. Ma l'attacco della Juve Stabia è comunque atomico con Biancolino in primis pronto a prendere per mano i gialloblu e a far scalare posizioni in una classifica che nessuno a Castellammare si aspettava così deficitaria dopo le prime giornate. Avversario dei gialloblu sarà però l'ostico Crotone di mister Moriero che sembra aver trovato il bel gioco e la giusta mentalità da grande per poter lottare per la promozione in B, così come da programma. I pitagorici dunque di certo non si risparmieranno.

Pistoiese - Foggia. I toscani puntano a migliorare la loro classifica e a riscattare la sconfitta di Sorrento. L'occasione per gli arancioni potrebbe anche essere buona, sebbene sulla carta il Foggia potrebbe apparire avversario che scenderà al "Melani" conquistando facilmente i tre punti. Ma va ricordato che i satanelli, ad un cammino entusiasmante in casa (tre sconfitte su tre gare) ne contrappongono uno disastroso in trasferta (due sconfitte in due partite). Dunque per la Pistoiese sperare nel colpaccio è lecito. Il Foggia invece dovrà cercare di invertire il trend negativo.

Potenza - Perugia. Partita interessante quella del "Viviani" che, classifica alla mano, ha tutta l'aria di una vera e propria sfida salvezza. Certo, il campionato poi è appena agli inizi ed è prematuro parlare in certi termini. Ma tant'è che se i lucani dovessero piazzare il colpo a sorpresa (e con il Perugia visto in questo avvio di stagione tutto è possibile), aggancerebbero proprio gli umbri, risucchiandoli all'ultimo posto in classifica. Ma ovviamente i biancorossi non saranno certo disposti a cedere le armi tanto facilmente, soprattutto perchè il tecnico Sarri ha il compito di riportare la squadra ai vertici della classifica, per tornare in linea con gli obiettivi della società.

Taranto - Pescara. I rossoblu disputeranno ancora una volta una gara interna a porte chiuse, ma ormai i giocatori ci hanno fatto la triste abitudine e dunque non si lasciano condizionare più di tanto dal "silenzio surreale" dell'impianto della Salinella. Domani poi i ragazzi di Dellisanti sono attesi da una sfida che ha sempre un sapore particolare. In riva allo Jonio scende infatti il Pescara, che seppur privo del bomber Bazzani, ha tutte le carte in regola per fare bene in Puglia. I rossoblu però cercheranno di confermare il periodo nero dei biancoazzurri guidati da mister Galderisi, che a Taranto si gioca la panchina. Partita al cardiopalma, con gli abruzzesi che sono obbligati a vincere, dopo una serie di prestazioni e risultati assai deludenti.

Virtus Lanciano - Arezzo. I frentani sembrano non avere scampo sulla carta contro un Arezzo che, ancora imbattuto, in questo avvio di stagione sta mostrando il meglio di se con un ottimo gioco e dei risultati più che soddisfacenti. Gli amaranto andranno a Lanciano per imporre il loro gioco e fare risultato, per confermare così la leadership in cima alla graduatoria. Occhio però ai rossoneri di mister Di Francesco, che hanno dato convincenti segnali di ripresa nel pareggio di sei giorni fa contro la Cavese, e potrebbero dunque impensierire la capolista, magari giocandole un brutto scherzo.

Gabriele Russano



Pubblicato il 5/10/2008 alle 10.35 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web