Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Sambenedettese-Cesena 0-0

fonte: http://www.tuttalac.it/societa.htm

SAMB: Dazzi, Tinazzi, Padula, Briglia (45' st Forò), Moi, Pisano, Magnani, Ferrini, Cigan, Visone (18' st Palladini), Titone (7' st Melchiorri)
A disposizione: Ascani, Bonfanti, Pistillo, Palladini, Forò, Olivieri, Melchiorri
All. Piccioni.

CESENA: Ravaglia, Tonucci (1’ st Ricci ), Rossi (7' st Molino), Zebi (35' st Palumbo), Lauro, Biasi, Biserni, Segarelli, Veronese. Chiavarini, Motta
A disposizione: Tardioli, Ricci, Vignati, Palumbo, Molino, Djuric, Ferretti
All. Bisoli

ARBITRO: Sig. Colasanti di Siena.

Note: Serata fredda, terreno in buone condizioni.

Spettatori: Discreta presenza sugli spalti , circa 300 i tifosi ospiti.

Ammoniti:17’ pt Briglia(S), 22’ pt Lauro(C), 41’ pt Motta(C), 11’ st Visone(S)


Primo punto della Samb, dopo tre sconfitte consecutive, di fronte alle telecamere di RaiSat e a un buon Cesena.
Mister Piccioni dopo un’estate tormentata a causa di vicende societarie ha finalmente a disposizione Pisano in difesa e Cigan in avanti.
Purtroppo in settimana hanno avuto problemi fisici e non sono stati convocati Morini e Pippi privando la Samb di due terminali offensivi.
La Samb viene schierata con un 4-1-2-3: Dazzi in porta
Tinazzi Moi Pisano Padula 
Briglia
Visone Ferrini
Magnani Cigan Titone

Bisoli propone il Cesena con un 4-3-1-2 
con Chiavarini a supporto delle punte Veronesi e Motta

Una Samb rinnovata 5/11 rispetto a Verona e addirittura 7/11 rispetto alla disastrosa prestazione interna contro il Pergocrema si presenta dunque in maniera spregiudicata con Briglia a protezione della difesa e Visone e Ferrini a supporto del tridente offensivo.
Nei primi 25’ minuti si nota una buona Samb, volitiva,robusta e ben disposta.
Al 5’ contropiede di Moi sulla destra con cross per Titone che pero’ da buona posizione non riesce a concludere.
Al 8’ Ferrini lanciato sulla sinistra dopo un liscio di Tonucci conclude sul portiere sprecando un’ottima occasione da gol.
Al 10’ si vede il Cesena con Biasi che colpisce di testa ma conclude sopra la traversa una punizione di Chiavarini.
La Samb continua a spingere ma non trova altre occasioni da gol esponendosi alle ripartenze del Cesena.
Infatti al 26’ il Cesena accellera e mette in difficoltà la Samb, prima con un contropiede di Veronese, Moi salva con una scivolata in calcio d’angolo, poi alla mezzora con Motta che in area salta anche il portiere ma conclude clamorosamente sul palo!
Mister Piccioni sposta Visone al centro davanti alla difesa e riprende il controllo del centrocampo.
Si rivede la Samb al 37’ con Cigan che manda alto di testa un bel cross di Magnani.
Allo scadere nuova occasione per il Cesena: schema su punizione , Veronese per Biasi in area che rimette in mezzo per Chiavarini che conclude fuori.

Il secondo tempo inizia in maniera blanda, con la Samb che non riesce piu’ a spingere.
Al 7’ Piccioni sostituisce uno spento Titone con Melchiorri e si dispone con un piu’ prudente 4-4-2.Al 10’ nuova occasione per il Cesena su calcio d’angolo palla toccata di testa da Biasi che prolunga per il nuovo entrato Ricci che non riesce a mettere in rete.
La Samb si vede solo al 15’ con una punizione di Visone in area con la palla che rimpalza in area tra Moi e Melchiorri ma il portiere blocca.
La partita si trascina fino alla fine senza piu’ grosse occasioni con il Cesena che si limita a controllare la partita senza rinunciare a qualche sortita offensiva.

Per la Samb il primo punto del campionato ma il gioco resta un miraggio, poco incisiva in avanti, molti cross inutili dalla trequarti, spesso in difficolta’ in area.
Comunque una squadra migliore rispetto alle precedenti prestazioni, con piu’ personalita’ e piu’ forza fisica anche se manca ancora la tenuta per i novanta minuti.

Il Cesena ha fatto una buona impressione, ha creato parecchie occasioni grazie a Chiavarini il migliore dei suoi sempre pronto a rilanciare l’azione offensiva.
Buona la prestazione del capitano Biserni padrone della fascia destra pronto a ripiegare sulla linea difensiva e altrettanto pronto a riproporsi in avanti.
Grazie al suo continuo movimento il Cesena passava da un 5-2-3 in fase difensiva ad un 3-4-1-2 in fase di rilancio.
Il Cesena grazie alla sua forza offensiva potra’ dire la sua in campionato e diventare protagonista, la Samb e’ invece ancora un cantiere aperto e una incognita del campionato.

Renato Cameli

Pubblicato il 24/9/2008 alle 0.57 nella rubrica Sambenedettese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web