Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Ravenna - Fabbri: "Cerchiamo una punta"

fonte: realsports.it


 
di Marco Magli 
Il presidente della compagine romagnola rassicura i tifosi: "Sulla carta la squadra è competitiva e ha i nomi per puntare a posizioni di rilievo"

"Ci guardiamo attorno alla ricerca di una punta, mentre non ci servono giocatori in altri ruoli". Lo ha detto il presidente del Ravenna Gianni Fabbri, intervenuto a Lunedi Sport, in onda su Tele 1: "Non ce ne sarebbe stato bisogno se fosse arrivato Piovaccari, per il quale eravamo già d'accordo con il Treviso. Purtroppo, però, pochi minuti prima della chiusura del mercato il giocatore si è tirato indietro e così siamo rimasti spiazzati. Rossi è un ottimo portiere sul quale sono state fatte attente valutazioni. Nessuno è infallibile e con la Spal gli è andata male, ma non dimentichiamo che ci aveva salvato con il Cesena. La Società ha puntato su di lui e non sarà certo questa partita a farci cambiare idea".
 
Sul Momento della squadra: "Gli acquisti fatti e l'aver confermato certi giocatori dimostrano l'intenzione di puntare ai play off. Sulla carta la squadra è competitiva e ha i nomi per puntare a posizioni di rilievo. Ma non bastano i nomi degli uomini, occorre che in campo vadano gli uomini, facendo emergere le proprie qualità e mettendo quell'umiltà e quella determinazione che in campionato finora sono mancate. Atzori? Sono molto soddisfatto del tecnico perché ha preso in mano un gruppo che aveva molti problemi e ne ha cambiato il morale. Se durante la settimana i calciatori mettono in pratica gli insegnamenti del mister e la domenica fanno l'esatto opposto c'è qualcos'altro che non mi torna".
 
Finalino sugli ex Toledo e Fofana, che si stanno ben comportando con la Pro Patria: "Ci sta che un calciatore possa fare bene da una parte e meno da un'altra: è il caso di Fofana che probabilmente ha nella serie C una categoria che gli calza meglio e a Busto Arsizio ha trovato un Società appena ripescata che ha poco da perdere. Detto questo, Toledo non sarebbe andato via se non fosse successo quello che sappiamo e personalmente avremmo tenuto anche Fofana, che però ormai era come il fumo negli occhi di alcuni tifosi. Questo non significa che siano i tifosi a decidere il nostro mercato, perché un giocatore come Fasano, che pure era tra i contestati, lo abbiamo tenuto, ma purtroppo per altri non c'erano più le condizioni ambientali perché potessero rendere come volevamo"

Pubblicato il 23/9/2008 alle 23.14 nella rubrica Ravenna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web