Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Foligno-Foggia, la voce dei protagonisti


21.09.2008 18.56 di Giuseppe Bruni  articolo letto 44 volte
Nella quarta giornata del girone B di Prima Divisione, il Foligno batte il Foggia 1 a 0. Partita equilibrata per ottantadue minuti e poche emozioni da rete, con il Foggia meglio nel primo tempo ed i falchetti più intraprendenti nella ripresa. Il goal partita arriva ad otto dal termine quando, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra operato da Mandorlini, Turchi stacca più alto di Zanetti e di testa trafigge imparabilmente l'estremo rossonero. Invano, il tentativo degli ospiti di rimediare un risultato benevolo nei confronti dei padroni di casa.

FOLIGNO

Disteso al termine di una gara tirata sino all'ultimo, il tecnico del Foligno Roberto Cevoli analizza la prima vittoria interna stagionale: "Sapevamo di incontrare un'ottima squadra, i miei ragazzi hanno offerto una prestazione notevole sotto il profilo agonistico. È stato premiato il lavoro in settimana. Nel primo tempo eravamo tesi ed abbiamo fatto tanti errori in disimpegno, mentre nel secondo siamo entrati in campo più tranquilli ed abbiamo fatto meglio. Oggi col 4-3-1-2? Abbiamo due moduli, credo possiamo giocare sia con la difesa a tre sia con quella a quattro".

Migliore in campo della sfida odierna, Filippo Petterini parla di riscatto in risposta alla doppia sconfitta nelle ultime gare disputate: "Oggi era importante fare bene, avevamo tanta voglia ed entusiasmo. La vittoria contro il Foggia significa molto per noi, non è una squadra qualunque. Poi, sono contento per Juan che ha segnato il goal decisivo. Nella prima frazione avevamo il vento contro e questo ha influito un po'. Nel secondo, invece, è andata meglio. Siamo felici di questo successo".

Il man of the match, Juan Martin Turchi rispolvera il suo ultimo centro ufficiale in maglia biancazzurra: "Non segnavo dallo scorso torneo contro la Cavese, l'importante era ritrovare la grinta per fare bene. Abbiamo lavorato duro in questi giorni, è stata una partita più di sostanza che di qualità. Il gruppo c'è, possiamo dire la nostra anche quest'anno".

FOGGIA

L'allenatore rossonero, Raffaele Novelli, commenta la prestazione della squadra sottolineando pregi e difetti dei quali fare tesoro: "I ragazzi hanno creato tre-quattro palle goal. Al di là di questo, la partita non mi è piaciuta. A volte, non abbiamo fatto quello che dovevamo e che proviamo sempre in allenamento. Bisogna finalizzare le occasioni a disposizione. Di certo, terremo conto degli errori commessi, bene in difesa, male in avanti. L'approccio alla gara è stato buono, nel secondo tempo ci è mancata la convinzione necessaria a raggiungere il risultato pieno".

Deluso e rammaricato per la bruciante sconfitta, il difensore Gianluca Zanetti fa il mea culpa per la rete subita nel finale: "Abbiamo avuto qualche buona occasione per segnare, sembrava che la partita scivolasse via sullo 0 a 0. Peccato per la rete subita, c'è stato un calo di concentrazione di tutta la squadra e nella fattispecie Turchi ha fatto davvero un gran goal. Ora pensiamo alla Juve Stabia, l'imperativo è riscattarci immediatamente davanti ai nostri tifosi"
http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=122705

Pubblicato il 21/9/2008 alle 19.8 nella rubrica Foligno.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web