Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Pistoiese – Lanciano 0-0



Pistoia - Si conclude con un logico pareggio a reti inviolate l’
incontro Pistoiese Virtus Lanciano, quarta giornata di andata di prima
divisione, frutto di una prestazione scialba da entrambe le parti.
A dire il vero il Lanciano aveva avuto un buon inizio creando nei
primi quindici minuti alcune pericolose azioni verso la porta di
Mareggini, poi con l’uscita del numero sette Alfageme anche gli
abruzzesi hanno perso smalto e si sono adeguati al tric trac della
Pistoiese.
Gli arancioni hanno fatto più di un passo indietro rispetto alla
precedente prestazione casalinga, mister Miggiano, secondo il nostro
modesto avviso, è ben consapevole del materiale che ha a disposizione e
presenta una squadra sempre ultra abbottonata; spesso si contano cinque
difensori sulla stessa linea. Oggi, addirittura dopo appena nove minuti
nella ripresa ha tolto l’unica punta, Falomi, per inserire il
trequartista Bellazzini. Il mister arancione dà l’idea di voler
limitare i danni in attesa di tempi migliori Alla Pistoiese non si può
certo rimproverare l’impegno che non è mai mancato, quanto una diffusa
pochezza di qualità. Per il Lanciano che è stato assemblato, per le
note vicissitudini, in successive riprese, sembra che sia solo una
questione di tempo, perché onestamente i giocatori di categoria ci sono
e l’emergente Di Francesco saprà aggiustare gli equilibrii.
Le note sono scarse, da ricordare nel primo tempo al minuto 8 una
incursione di Alfageme sbrogliata con affanno da Di Berardino, una
parata di Mareggini al 10° minuto e soprattutto un salvataggio di
Carozza quasi sulla linea all’11° , poi nei minuti successivi il gioco
è sempre ristagnato a centrocampo; da segnalare per la Pistoiese un
tiro su punizione di Carozza al 40° fuori di poco. Si va negli
spogliatoi fra gli sbadigli generali. Nella ripresa Miggiano presenta
subito l’ex Lanzillotta al posto di Cipolla, e molti in tribuna non
condividono, dopo qualche minuto come già accennato anche Falomi prende
la via degli spogliatoi, entra Bellazzini e la squadra arancione assume
un assetto più imprevedibile non dando riferimenti alla squadra
avversaria. Le occasioni come al solito latitano, l’unica volta in cui
può cambiare il risultato è all’82° minuto quando su un bel cross dalla
destra di Cortese, Bellazzini in controtempo colpisce di testa e
spedisce alto sulla traversa, dietro di lui c’erano due compagni meglio
piazzati. Il forcing finale della Pistoiese non produce nessun effetto
e il triplice fischio del sig. Fatta di Palermo sottrae gli spettatori
ad un modesto spettacolo.
I migliori: per la Pistoiese i tre difensori Bartolucci, Di Berardino
e soprattutto Di Fatta, più che sufficiente Muwana; per il Lanciano,
per quel poco che è stato in campo, Alfageme  poi il roccioso Vincenti
ed il marocchino El Kamch.


Pistoiese: Mareggini, Di Berardino Bartolucci, , Muwana, Di Fatta,
Fautario, Cortese, Carozza (86° Della Penna), Falomi (54° Bellazzini),
Fanasca, Cipolla (46’ Lanzillotta ). A disp. Conti, Fiasconi,
Legittimo, Breschi, Lanzillotta, Della Penna, BellazziniAll. sig.
Miggiano

VIRTUS LANCIANO (4/3/2/1 ) - Bordenau , Vincenti,  Mammarella,
Oshadogan, El Kamtch, Bolic, Alfageme, (Margarita), Cossu, Morante
(Tarquini), Volpe (Mazzetto),Amenta - A disp.:  Aridità, Daleno,
Mazzetto, Margarita, Turchi, Pagliarini, Tarquini - All. sig Di
Francesco

Arbitro: sig Fatta Giovanni di Palermo  1° Ass. Russo Ottavio  di
Palermo – 2° Ass. Antico Vittorio di Palermo.

Note: spettatori 830 di cui 261 paganti e 569 abbonati, incasso
totale € 8.161 calci d’angolo 5 a3 a favore della Pistoiese. Ammoniti
per la Pistoiese Di Berardino, Carozza e Muwana, per il Lanciano El
Kamch e Vincenti: Espulso il team manager del Lanciano Diomede.
Particolarmente ammirata in tribuna centrale la bella presidentessa del
Lanciano Valentina Maio
Graziano Breschi
http://www.tuttalac.it/societa.htm

Pubblicato il 21/9/2008 alle 18.58 nella rubrica Pistoiese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web