Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Potenza - Arezzo 2-3

Potenza - Arezzo 2-3

 
POTENZA: GROPPIONI,  PARISI, PATARINI, CAMMAROTA,CUOMO. DI BELLA/63° PIRES, VIANELLO/769 BACIO°MASINI, PREVETE, COZZOLINO, BERETTI, NOLE'/69° BACIO
A disp: TESONIERO, PORCARO, MORFU', ARIGO'
All. CATALANO/GAUTIERI
AREZZO: MARCONATO, BRICCA, GRILLO/61°CAVAGNA, MATUTE, TERRA, FANUCCI, CROCE, BEATI/70°TOGNI-82° VIGNA, CHIANESE, BONDI, BACLET
A disp: LANCINI, CONTE, DJURIC, LONGONI
All: CARI
Arbitro:    NASCA (Bari)       Ass.ti: DE FALCO -ARCIERO
Marcatori: 10° VIANELLO -P-  39° NOLE'-P- , 65° AUT. PIRES-A-, 66° BACLET -A-, 94° FANUCCI-A-
Note:  indetta la giornata rossoblu; spettatori circa 2200
 
Potenza: In una giornata dal clima  e temperatura autunnale si  affrontano  il Potenza e l'Arezzo nella 4^ giornata di campionato . Il Potenza con 0 punti deve cercare di far muovere la classifica e confida nell'ottima prestazione evidenziata domenica scorsa a Lanciano. L'Arezzo da parte sua con 7 punti, prima di questa gara, vuole recuperare in trasferta  i punti inopinatamente persi nel posticipo casalingo  di lunedì quando si è fatta imporre il pareggio dalla Juve Stabia. Finisce in gloria per la squadra toscana ed amarezza per i lucani che non hanno saputo mantenere il doppio vantaggio acquisito nella prima frazione di gioco. Il Potenza era partito bene col vantaggio al minuto 10 con Vianello abile ad intercettare e tramutare in rete una pregevole volata sulla sinistra di Cozzolino con invitante  preciso cros. L'Arezzo cercava di reagire ma evidenziava una manovra priva di conclusioni importanti.Verso la fine del tempo -39°- la squadra lucana trovava il raddoppio con Nolè che ribadiva in porta il rigore calciato da Berretti e respinto dal portiere. La massima punizione era scaturita da un atterramento in area dello stesso Nolè ad opera di un difensore. Alla ripresa del gioco dopo l'intervallo veniva fuori l'Arezzo che a poco a poco conquistava il terreno di gioco mentre i rossoblu locali cercavano solo con ripartenze di impensierire la difesa avversaria. Nel giro di 2 minuti - 65° e 66°- l'Arezzo prima accorciava le distanze con un'autorete di Pires su colpo di testa di Baclet il quale, successivamente,  raddoppiava un minuto dopo sempre di testa su azione fotocopia alla prima con traversone proveniente da destra. 
Il Potenza non tentava neppure una minima reazione, ma rimaneva in balia dei toscani che a conclusione della gara al minuto 94° su punizione sempre proveniente da destra trovavano il gol vittoria con Fanucci.
Da considerare che l'uscita per infortunio di Di Bella al 63° ha probabilmente creato confusione e disordine nella retroguardia rossobu che da quel momento ha sofferto sulle incursioni avversarie ed ha subito i gol che hanno permessso alla squadra toscana di assicurarsi l'incontro.
Mister Cari ha azzeccato tutti i cambi che si sono rivelati determinanti.
Capionato in salita per la squadra lucana, che ha sprecato una ghiotta occasione per conquistare punti importanti.
Come dichiarato a fin gara da Gautieri "il Potenza ha avuto paura di vincere ".
Guseppe RITA
http://www.tuttalac.it/societa.htm

Pubblicato il 21/9/2008 alle 18.56 nella rubrica Potenza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web