Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il punto di Nicola Binda: Si aprono le prime tre crisi

15/09/2008

La strada sembra tracciata, i segnali delle prime due giornate si confermano nella terza. La Pro Patria a punteggio pieno? E´ sempre meno meteora, è sempre più realtà; il bello è che la squadra di Franco Lerda, costruita in ritardo causa ripescaggio, sembra dover esprimere ancora il massimo delle sue potenzialità. I pareggi nel girone B? Certo, è arrivato il primo, tra l´altro tra due big come Taranto e Benevento, ma in 26 partite giocate un dato simile è davvero stupefacente e indicativo, perché vuol dire che si gioca fino in fondo e non ci si accontenta.

Non è finita. L´abito da grande provato da Gallipoli, Novara, Ternana e Verona (e magari anche dall´Arezzo, vedremo stasera nel posticipo contro la Juve Stabia) calza a pennello e sarà dura levarlo loro.

Incoraggianti sembrano anche i successi di Cesena, Crotone e Foggia, altre squadre attese nei quartieri alti. E un applauso va fatto a Carmine Gautieri, che ha debuttato in panchina con il Potenza cancellando il -3 grazie alla vittoria contro il Lanciano dell´ex compagno di squadra (a Piacenza e Roma) Eusebio Di Francesco. Tutto bene, tutto bello? Mica tanto.

Tre giornate e tre squadre di grido stanno già annaspando. Il Padova su tutte: con 9 gol subiti ha la peggior difesa tra i professionisti e il presidente Cestaro, dopo una prova consistente come uno yogurt, ha fatto sentire tutta la sua rabbia. Poi ci sono due squadre che domenica, tra l´altro, si sfidano. Una è il Pescara, travolto a Terni con conseguente messa in discussione della panchina di Galderisi: ma è tutta colpa sua? L´altra è il Perugia, dove è scattata la prima contestazione: ma anche a Pisa, per Covarelli, era cominciata tra i fischi.

Gazzetta dello Sport - Nicola Binda

[Foggiacalciomania.com - Gian Franco lo Muzio]

Pubblicato il 15/9/2008 alle 14.50 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web