Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Foligno fa harakiri: il Taranto vince 3-2


Scritto da redazioneFC.it   
Domenica 07 Settembre 2008 21:27
(in foto: De Paula, anche oggi in gol)

(in foto: De Paula, anche oggi in gol)

Incompletezza, inefficacia, inconsistenza … suicidio di massa. Solo così può essere definito in breve il primo tempo dei falchetti col Taranto.
Cevoli, al debutto al Blasone, presenta in campo l’undici vittorioso a Pagani, unica novità l’assenza di Furiani (colpito da un malanno) sostituito da capitan Guastalvino che  riprende così il suo posto al centro della difesa. Ripa in porta, con difesa a 3 Bisello-Guastalvino-Fiuzzi, centrocampo con Mandorlini-Signori centrali, Baldanzeddu a destra e De Stefano  a sinistra, Coresi in rifinitura, Turchi e De Paula le arieti.
L’ harakiri bianco-azzurro ha inizio ben presto: dopo un quarto d’ora il rosso-blu Pastore batte una punizione da oltre 30 metri  in area di rigore, batti e ribatti con Prosperi che riesce a deviare la sfera verso la porta folignate, Ripa abbozza una parata e  non trattiene, Micco riprende ed insacca. Al 24’ Micco-Silvan estrae dal cilindro un euro-gol. Punizione per il Taranto sulla zona laterale destra dell’area:  da posizione angolatissima Micco inventa col sinistro una parabola ad effetto, la sfera colpisce l’incrocio dei pali e poi entra in rete. Ripa anche  in questa occasione probabilmente non è esente da colpe. Cevoli corre ai ripari: al 33’ dentro la giovane promessa cagliaritana Cotza che va a rilevare Bisello Ragno. Cotza va occupare la posizione  di Baldanzeddu con quest’ultimo che arretra in difesa.
Ma l’andamento della gara non subisce inversioni di tendenza.  Il manto erboso del Blasone è come una strada a senso unico e  l’undici di Dellisanti triplica al 43’: il numero 7 Cazzola, sornione, ma smaliziato e dai piedi buoni, indisturbato cavalca lentamente sulla destra e crossa perfettamente in area piccola per la testa di Dionigi che non perdona.  Allo scadere di frazione (minuto 47) il Foligno riesce ad accorciare le distanze: cross dalla sinistra in area piccola, difesa ospite un po’ distratta e De Paula da pochi passi insacca di testa.  Si va negli spogliatoi con i tifosi bianco-azzurri increduli: senza dubbio stanno assistendo alla peggiore gara della gestione Zampetti, difficile ricordare, a memoria d’uomo,  un passivo peggiore al Blasone.
Ma nella ripresa la musica cambia. Il mister dei falchetti sostituisce De Stefano con Petterini. Ed è proprio quest’ultimo che, dopo appena un minuto, si inventa con un piattone mancino il gol del 2-3 . Ora il Foligno è molto più spigliato, il Taranto (magari anche consapevolmente) appare addormentato ed anche un po’ stanco.
Il secondo tempo è pertanto tutto di marca folignate, ci prova Coresi su punizione, poi Turchi, poi Petterini, ma la veemenza dei falchetti  si spegne poco dopo la mezz’ora, complice la stanchezza.  A poco  serve l’ingresso di Sciani per Mandorlini al 35’.  A questo punto della gara il Taranto amministra bene il risultato e al 45’ va addirittura vicino alla quarta marcatura:  il neo entrato Marolda serve a centro area Di Bari , stop e tiro al volo, con Ripa che devia sul palo.  
Che dire dopo un match così?  Il secondo tempo è stato sicuramente all’altezza, i primi 45’ invece letteralmente da incubo, tipo  film splatter .  Bene solo il tridente Coresi-Turchi-De Paola , a centrocampo ok il solo Cotza, in difesa disco verde per Guastalvino, Fiuzzi  e Petterini ,  tutto il resto purtroppo  da rivedere, con i laterali di centrocampo che  non hanno mai  spinto a sufficienza.
Ma la squadra  in estate è cambiata molto, la rosa dei 22  è giovane e con ampi margini di crescita:  è giusto per ora essere fiduciosi  ed aspettare le prossime gare senza esprimere  giudizi troppi affrettati.
Foligno-Taranto: la voce dei protagonisti
Foligno-Taranto: la voce degli ospiti
Foligno-Taranto: sala stampa
Votate i 2 sondaggi (colonna di destra) sulla gara col Taranto...
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 08 Settembre 2008 23:02 )
http://www.folignocalcio.it/

Pubblicato il 9/9/2008 alle 2.32 nella rubrica Foligno.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web