Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Shock: Sorrento-Arezzo a porte chiuse


Oltre al danno di dover giocare una partita casalinga lontano dalle mura amiche, s’aggiunge la beffa delle porte chiuse. La Prefettura di Salerno, nel primo pomeriggio di venerdì, ha acquisito i pareri negativi del comandante dei carabinieri di Nocera Inferiore e del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, stabilendo che la gara di domani, tra Sorrento ed Arezzo, si dovrà disputare con gli spalti desolatamente vuoti. Un provvedimento, questo, che era già nell’aria nella tarda serata di giovedì quando è stata bloccata, in attesa di nuova comunicazione, la vendita dei biglietti d’ingresso al Marcello Torre di Pagani, sede ufficiale della partita vista l’indisponibilità del Campo Italia.

“A causa di motivazioni estranee alla nostra esemplare tifoseria – sbotta il patron rossonero Antonino Castellano -, siamo costretti ad inghiottire l’ennesimo boccone amaro. La dirigenza è delusa, rammaricata e, come i tifosi, si sente, ancora una volta, penalizzata”.

La decisione, maturata per motivi d’ordine pubblico, è sintetizzata nel comunicato firmato dal Prefetto di Salerno Claudio Meoli. “La compagnia dei carabinieri di Nocera Inferiore – si legge –, ha rappresentato la particolare sensibilità, sotto il profilo della sicurezza, dell’incontro tra Sorrento ed Arezzo, proponendo la disputa in altra città o senza pubblico. La proposta è stata motivata dalla pregressa rivalità tra le tifoserie di Paganese e Sorrento, quest’ultima gemellata con quella della Nocerina, in atavico contrasto col pubblico paganese. Ritenuto di poter condividere le motivazioni rappresentate e di dover tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica, si dispone che l’incontro dovrà essere disputato a porte chiuse”.

Il triangolo tra Sorrento, Pagani e Nocera Inferiore, in ogni caso, fa discutere la tifoseria costiera che non è affatto gemellata con quella molossa (che domenica seguirà in massa l’esordio della propria squadra a Francavilla). E lo stesso incontro fra Sorrento ed Arezzo, sembra interessare poco o nulla agli stessi paganesi che, in oltre mille unità, “scorteranno” Caracciolo e compagni nella trasferta di Marcianise (si giocherà al Pinto di Caserta).

Il Sorrento, alla vigilia dei provvedimenti, ha cercato di trovare una soluzione alternativa che potesse concretare l’opportunità di assistere al debutto “casalingo” della truppa di Simonelli senza alcuna preclusione. I presidenti Castellano e Gambardella avevano individuato come location l’Arechi di Salerno. Lo spostamento era quasi cosa fatta, c’era l’ok della Salernitana e del Comune, ma l’ostacolo che ha fatto saltare il banco è consistito nella capienza di oltre 7500 posti. In base ai criteri dettati dall’Osservatorio, infatti, sarebbero stati necessari i tagliandi nominativi e l’applicazione delle procedure previste per eventi in strutture del genere. A quel punto, si è tentato di preservare il diritto degli abbonati di assistere alla gara, sia a Pagani che a Salerno: idea, questa, arenatasi sul nascere a causa dei vincoli di legge difficili da far derogare. E pensare che proprio il Sorrento, in ottica Arechi, non solo aveva confermato i pullman gratis predisposti per i suoi tifosi, ma aveva pure abbassato il prezzo dei biglietti a dieci euro, con relativo posto unico (sarebbero state aperte solo le due curve). “Sì, posso confermare che ci avevamo pensato – risponde Castellano -. Purtroppo, non è stato possibile effettuare il trasferimento dell’incontro. Tuttavia, intendo esprimere al Comune di Salerno ed alla Salernitana un sentito ringraziamento per l’ampia disponibilità mostrata”.

SALVATORE DARE

RIDATECI IL VERO CALCIO...

LE ULTIMISSIME Simonelli sta mischiando le carte e solo oggi, dopo la rifinitura, deciderà la formazione anti Arezzo. Oltre gli infortunati Kras, Marciano, Ripa e Vanin, un altro indisponibile è il neo acquisto Panarelli, squalificato. Rientra Biancone, arruolabili Fialdini, Agnelli, La Vista, Myrtaj e Botticella. Questa la lista dei convocati amaranto: Baclet, Beati, Bondi, Bricca, Cavagna, Chianese, Conte, Croce, Djuric, Fanucci, Grillo, Lancini, Lauria, Longoni, Marconato, Matute, Sireno, Terra, Togni, Vigna. Assenti Martinetti (fuori rosa) e Miglietta. Arbitro della gara, il signor Di Paolo di Avezzano.


http://www.solosorrento.it/

Pubblicato il 6/9/2008 alle 17.59 nella rubrica Sorrento.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web