Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Padova: obiettivo tre punti

sabato 06 settembre 2008 ImageGli uomini di Sabatini affronteranno in casa il Lumezzane, ostica formazione neopromossa. Si rivedrà Bovo, così come si accomoderanno in panchina anche Cano e Carbone, che hanno recuperato dai rispettivi infortuni. Confermato il tridente d’attacco.

Si ritorna in campo, a sette giorni dal 4-4 dell’esordio stagionale sul terreno del Legnano. E’ già tempo di nuove verifiche, difatti, per il Padova di Mister Sabatini, chiamato di fronte al proprio pubblico per cercare di riscattarsi alla seconda uscita in campionato.
Avversario di turno sarà il Lumezzane, reduce dallo 0-0 interno di domenica scorsa contro il Verona di Remondina. Una squadra giovane, neopromossa in Prima Divisione dopo due anni di purgatorio, che cercherà senza dubbio di mettere in difficoltà i biancoscudati tra le mura del rinnovato Euganeo. Il tecnico patavino potrà contare tuttavia sul rientro di una pedina importante, quale il centrocampista Andrea Bovo, che tornerà a vestire la maglia da titolare dopo l’infortunio patito nell’amichevole di Trento ad inizio agosto. Nota positiva, questa, se si pensa ad un reparto che sulla carta appariva in emergenza fino alla scorsa settimana. Emergenza in fatto di assenze per ciò che riguarda i titolari (tra i convalescenti c’è anche Gentile), ma non certo per la carenza di elementi validi, viste e considerate le ottime prestazioni offerte da Baccolo e dal coetaneo Campanholi a Legnano.
Il 4-3-3 impostato da Sabatini dovrebbe pertanto ricalcare quello visto all’opera in terra lombarda, con Facchin tra i pali (nonostante il ritorno di Cano, che si accomoderà in panchina) e la retroguardia formata da Petrassi, Cotroneo, Faisca e Falsini. Si rivedrà anche Carbone, il terzino destro bianocoscudato prelevato dall’Avellino in estate: l’esterno difensivo è guarito dall’infortunio al polpaccio che ne ha precluso l’utilizzo in Tim Cup e nella gara d’esordio in campionato. Anch’egli convocato, figurerà tra gli elementi a disposizione del tecnico in panca.
A centrocampo, quindi spazio a Pederzoli e Crovari (con il già citato Bovo), mentre il tridente offensivo sarà formato dai soliti Baù, Varricchio e Rabito.
Sul fronte opposto, avversario del Padova sarà un Lumezzane determinato a vender cara la propria pelle, come anticipato in apertura.

Il tecnico Leonardo Menichini (storico vice di Carlo Mazzone) dovrebbe riproporre lo stesso schieramento adottato nell’esordio interno contro il Verona, nonostante qualche movimento di mercato entrata potrebbe offrire qualche soluzione in più. Tra i pali, quindi, sarà ballottaggio tra il classe ’87 Zaina e l’esperto Gazzoli (quest’ultimo reduce da una giornata di stop per squalifica e da alcuni malanni fisici); in difesa giocheranno presumibilmente il nuovo arrivato Davide Nicola, al centro con l’altro veterano Chiecchi, con Zanardini e Pini in veste di esterni.
I cinque di centrocampo, pertanto, dovrebbero essere (da destra a sinistra) Loiacono, Ciasca, Silvestri, Emerson e Scaglia, con Dal Rio unica punta sul versante offensivo.

La gara sarà diretta da Pierluigi Gambini di Roma, con fischio d’inizio alle ore 15.00. I tifosi biancoscudati troveranno parecchie novità per il ritorno all’Euganeo, che potrebbero cambiare radicalmente le abitudini di sempre. L’installazione dei nuovi tornelli agli ingressi, infatti, costringeranno i tifosi non abbonati, ad acquistare in prevendita i tagliandi (domenica le biglietterie saranno aperte dalle 10.00 alle 13.00) che saranno nominativi e consentiranno l’accesso allo Stadio soltanto al titolare effettivo. Il Calcio Padova, con una nota rilasciata in settimana tra le pagine del sito ufficiale (www.padovacalcio.it) consiglia inoltre di presentarsi agli ingressi con un certo anticipo, per evitare code ed altri problemi di natura logistica nell’esordio dei nuovi sistemi per l’ingresso sugli spalti.
Le probabili formazioni
Padova (4-3-3): Facchin; Petrassi, Cotroneo, Faisca, Falsini; Bovo, Pederzoli, Crovari; Baù, Varricchio, Rabito. (In panchina: Cano, Carbone, Giovannini, Baccolo, Campanholi, Filippini, Gasparello). All.: Carlo Sabatini
Lumezzane (4-5-1): Zaina; Zanardini, Nicola, Chiecchi, Pini; Loiacono, Ciasca, Silvestri, Emerson, Scaglia; Dal Rio. (In panchinia: Gazzoli, Pisacane, Ghidini, Treccani, Calliari, D’Attoma, Pintori). All.: Leonardo Menichini
I Precedenti
Confronto diretto numero 11 in campionato. Il “Lume” rappresenta una delle squadre che più hanno messo in difficoltà il Padova nel recente passato.
Il confronto tra Padova e Lumezzane mancava da due anni. Ricordi amari emergono al pensiero di dover affrontare ancora i rossoblu bresciani in campionato, dopo due stagioni nelle quali la squadra lombarda ha organizzato un nuovo assetto per tornare in terza serie dopo la retrocessione del 2006. Un capitombolo giunto dopo i playout contro la Sambenedettese, ma dopo una brillante fase conclusiva di stagione, per i bresciani che tra le proprie fila annoveravano anche un giovanissimo (e sconosciuto, a nemmeno 16 anni di età) Mario  Barwuah Balotelli.
Esordì proprio all’ombra del Santo, in una famigerata domenica per il calcio biancoscudato. Il Padova uscì sconfitto (meritatamente, del resto) dal piccolo “Lume”, che ha spesso messo i bastoni tra le ruote alla compagine patavina, con un bilancio che pende proprio a favore dei bresciani: 4 successi (dei quali uno all’Euganeo), 3 pareggi e 3 vittorie biancoscudate.
Finì 2-2 nel 2003, sempre all’Euganeo, quando al Padova di Ezio Glerean servì una zampata di Guidetti allo scadere per acciuffare un punto al cospetto di un Lumezzane che a fine stagione avrebbe perso la finale playoff contro il Cesena.
Successo per 3-2, in favore del Padova, invece, un’anno prima. Le reti biancoscudate furono opera di Succi, Ginestra e Sotgia, mattatori nel tridente del Padova allora allenato da Mister Frosio. Gli altri precedenti da registrare riguardano un  4-1 rifilato alla squadra bresciana il 5 maggio 2002, ultima giornata di campionato, ed un risicato 1-0 (con firma di Pippo Fiorio al 90’) nel primo confronto diretto di sempre, risalente alla stagione 1998/99 (Serie C1).
Quella di domenica, esclusa la Coppa Italia di Serie C (due i precedenti), sarà il match numero 11 tra le due formazioni.

http://www.biancoscudati.net/index.php?option=
com_content&task=view&id=1345&Itemid=41

Pubblicato il 6/9/2008 alle 17.36 nella rubrica Padova.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web