Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Novara - Sambenedettese 2-0


Articoli correlati

sabato 30 agosto 2008 - 13:21
Prima bella vittoria degli azzurri che debuttano in casa con un successo importante e meritato. Un gol per tempo dove vanno a segno Gallo su rigore nella prima frazione e Bertani a metà ripresa. Nel complesso un'ottima prova di tutta la squadra per un debutto che fa ben sperare. Prossimo appuntamento domenica prossima a Monza contro i biancorossi brianzoli

Durante la diretta dal "Piola" ricordate di aggiornare la pagina di frequente effettuando un "refresh" con l'apposito comando del vostro browser oppure digitando F5 sulla vostra tastiera

Un caloroso benvenuto a tutti i tifosi dallo stadio "Silvio Piola" di Novara da Massimo Barbero e Giovanni Chiorazzi

FORMAZIONI UFFICIALI

NOVARA:
Brichetto, Gheller, Tombesi (dal 14' del s.t. Maggiolini), Porcari, Centurioni, Ludi, Matteassi, Gallo (dal 29' del s.t. Evola), Rubino, Chiappara, Bertani (dal 21' del s.t. Sinigaglia). 
A disposizione: Tani, Morganti, Lorenzini, Brizzi.
Allenatore: Egidio Notaristefano.

SAMBENEDETTESE: Dazzi, Marino, Padula, Palladini, Moi, Bonfanti, Magnani (dal 20' del s.t. Visone), Ferrini, Pippi, Olivieri (dal 8' del s.t. Morini), Forò (dal 14 del s.t. Titone). 
A disposizione: Ascani, Servi, Ficano, Piccioni.
Allenatore: Enrico Piccioni.

Arbitro: Ostinelli Emilio di Como.
Assistenti: Amoretti Stefano di Imperia e Granella Stefano di Nichelino.

Note: Terreno in condizioni accettabili, giornata calda ed afosa.

Spettatori: 2.100 circa.

Marcatori: 24' p.t. Gallo (rig.), 16' s.t. Bertani (N)

Ammonizioni: Chiappara, Porcari (N), Moi, Padula (S)

Espulsioni: 16' s.t. Ferrini (S)

Calci d'angoli: Novara 6 - Sambenedettese 2




AZIONI SALIENTI

Nel primo quarto d'ora leggera prevalenza azzurra. 
Da segnalare un tiro di Gallo al 7' fuori di poco ed un'occasione per Bertani al 11' intercettata dalla puntuale chiusura di Moi. 
Al 15' azione personale in contropiede di Magnani con conclusione da fuori che non trova lo specchio della porta. 
24' Novara in vantaggio: dal dischetto Gallo spiazza Dazzi. Il rigore era stato concesso per un affossamento in area di Moi ai danni di Rubino, dopo una precedente parata di Dazzi su un colpo di testa dello stesso Rubino, ben imbeccato da un cross Chiappara dalla sinistra.
38' Grande azione dalla sinistra Chiappara-Tombesi, assist dell'ex dell' Avellino che libera in area Bertani, pronta uscita di Dazzi che salva sull'attaccante azzurro.
39' Su punizione di Gallo Matteassi incorna da posizione defilata e la palla termina sull'esterno della rete dando l'illusione del gol.
44' Cross di Chiappara dalla sinistra, stacca in area Rubino ostacolato da Padula e non trova di un soffio lo specchio della porta.
Finisce il primo tempo con il Novara in vantaggio per 1-0. Bella prova finale degli azzurri che nel finale di tempo avrebbero anche meritato di raddoppiare.
Inizia il secondo tempo ed il Novara si rende subito molto pericoloso al 5': cross di Chiappara dalla sinistra, stacca Rubino e la palla si stampa sulla traversa a portiere battuto. 
16' Raddoppio del Novara: magistrale lancio di Gallo che libera Bertani solo davanti a Dazzi. Il bomber azzurro mantiene la calma, fa sedere l'estremo difensore rossoblù e piazza la palla in rete. 
Subito dopo viene espulso per proteste su segnalazione del guardalinee il numero otto ospite Ferrini.
24' Passaggio millimetrico di Gallo che libera in area Matteassi il cui diagonale termina di poco a lato.
40' Contropiede di Sinigaglia, libera Evola il cui tiro dalla distanza esce di poco a lato.
46' Azione ospite con Tiro da fuori di Titone, ma Brichetto non si fa sorprendere e sventa in tuffo la minaccia malgrado la leggera deviazione.
Il direttore di gara fischia la fine. 
2-0 il risultato finale. Si festeggia la prima bella vittoria azzurra.

redazione forzanovara.it



L'opinione di Massimo Barbero


Articoli correlati

domenica 31 agosto 2008 - 20:51
Novara-Sambenedettese 2-0

Avevo appena 4 anni… quando i miei genitori mi insegnarono che… schiacciando quel tasto della radio la domenica pomeriggio… si poteva ascoltare la radiocronaca del Novara Calcio dell’amico Gianni Milanesi. Oggi per la prima volta dopo oltre 30 anni quel tasto è rimasto muto. Un dispiacere per tutti gli sportivi novaresi, ancor più forte per chi come me  ha avuto l’onore “da grande” di portare “quel testimone”… Rimane la speranza che le cose si possano sistemare… Anche nel calcio dei diritti miliardari e delle pay tv… le tradizioni di provincia devono continuare a vivere.

Un angolo (personale) di malinconia in una domenica bellissima. Abbiamo vinto e convinto. Non ci capitava da dieci anni alla prima di campionato. La prima partita è sempre “sui generis”. E’ difficile dare delle valutazioni perché (nel bene o nel male) non conosci il valore dell’avversario che hai appena affrontato. I risultati della “prima” letti mesi dopo hanno tutt un altro sapore…

Detto questo, il Novara di oggi mi è davvero piaciuto. Mi ha impressionato Tombesi sulla fascia sinistra. Dopo un precampionato di luci ed ombre, l’ex avellinese ha mostrato temperamento, buone qualità tecniche e senso della posizione. Buona anche la prova della coppia centrale difensiva Centurioni-Ludi, pur contro avversari non irresistibili. In mezzo al campo Gallo e Porcari hanno fatto vedere cose straordinarie. Assieme sono davvero una bella coppia. Che differenza rispetto al tandem Gallo-Coletto visto a Busto un anno fa… Allora i compagni una volta presa palla davano sempre la sfera a Gallo. Il pur valido Coletto ne usciva sacrificato, agli avversari bastava fare una gabbia attorno all’ex granata per bloccarci. Ora ci sono molte più alternative. Lo stesso Porcari è molto cresciuto, anche in fase di costruzione rispetto al ragazzo promettente che avevamo conosciuto nell’estate 2005. Sulla sinistra ho visto un grande Chiappara. Quanti cross avrà pennellato per la testa di Rubino? Quante volte ha messo in difficoltà il diretto avversario. Molto bene anche Rubino e Bertani… Quando Bertani comincia a segnare alla prima di campionato di solito non si ferma più (vedi Ivrea l’anno passato, speriamo).

Oggi ho tremato solo ad inizio ripresa. Avevamo fallito in almeno 3 occasioni in maniera clamorosa la rete del 2-0. Di solito tanti errori in zona gol si pagano… perché prima o poi un calo arriva. Ed invece la rete del raddoppio ha messo le cose a posto.

Mi è piaciuta la voglia di vincere e di rivincite dell’intero gruppo. Giocatori discussi l’anno passato si sono messi a lavorare in estate raddoppiando le energie. Mi sono piaciute le dichiarazioni del dopogara. Tutti ad elogiare la difesa, i difensori. Come a dire: se prendiamo gol è colpa di tutti, non solo dei 4 dietro… Davvero uno spirito promettente.

Se devo cercare il pelo nell’uovo… la squadra di Notaristefano deve migliorare nel pressing, nell’intensità. Giocando in quella maniera non può concedersi pause. Deve stare corta, andare a rubare palla agli avversari. Nel primo tempo (e nel finale) invece in qualche occasione siamo stati troppo lunghi, incassando contropiedi (su situazioni di palla inattiva a nostro favore) come non dovrebbe mai accadere.

Soltanto col tempo capiremo quanto vale questo 2-0 alla Sambenedettese. Oggi i marchigiani non mi hanno fatto una grande impressione…ma forse il merito è anche dell’avversario.

Abbiamo affrontato al “Piola” due squadre di Prima Divisione e con entrambe abbiamo vinto abbastanza nettamente, andando al tiro con disarmante facilità. Non saranno state il Benevento o la Cremonese di turno, ma qualcosa vorrà dire… 
Ne capiremo di più nelle prossime settimane. A Monza ed in casa col Padova avremo due test probanti. Per adesso addormentiamoci col sorriso…. Una buona partenza fa sempre bene… Tutti a Monza e Forza Novara sempre!

Massimo Barbero

http://www.forzanovara.net/index.php?id=1110


Il punto della 1a giornata



Articoli correlati

domenica 31 agosto 2008 - 19:41
di Giovanni Chiorazzi

“Chi ben comincia è a metà dell’opera” recita un tradizionale proverbio… Ed allora godiamoci questa importante e meritata vittoria degli azzurri, al cospetto di un avversario di valore che in alcune occasioni ha fornito non pochi grattacapi alla nostra difesa, dove da quest’anno spicca sicuramente una nota più che positiva: Alessio Tombesi. Il giocatore ex Avellino, infatti, è parso sicuramente il più in forma di tutto il gruppo, anche se i complimenti vanno rivolti a tutta la squadra ed in particolare al nuovo mister, Egidio Notaristefano, cui va dato atto di aver allestito un ottimo gioco e aver capito, fin da subito, come sfruttare al meglio le risorse a propria disposizione.
C’era davvero grande attesa per questo debutto casalingo al “Silvio Piola”, come dimostra l’afflusso di pubblico presente ed il tifo, incessante per tutta la gara, che ha spronato gli azzurri alla vittoria.
Importante, adesso, non illudersi, mantenendo la lucidità e l’umiltà necessarie. Perché, (ed è giusto sottolinearlo), non si può negare il fatto di dover trovare un maggior equilibrio, specie quando ad impostare il gioco sono gli avversari e la squadra deve difendersi.
I presupposti sono comunque tutti più che positivi. Finalmente, infatti, si è potuti tornare ad osservare una serie di passaggi di prima, che potranno tornare utili contro avversarie dal centrocampo “rognoso”. In avanti Raffaele Rubino, pur non al top della condizione, è risultato lo stesso determinante, con un poderoso stacco di testa in area (dal quale poi ne è scaturito il calcio di rigore) ed una prestazione generosa nella ripresa. Bertani, invece, si conferma spalla ideale del bomber azzurro e devastante nella posizione in campo. Gli basterà migliorare di poco la precisione sotto porta e per gli avversari saranno davvero dolori.
Insomma, la stagione del Centenario non avrebbe potuto inaugurasi con una prestazione migliore di quella odierna. Da quanto potuto osservare i giocatori hanno capito l’importanza di questo campionato e ne hanno onorato il debutto. Dal mio punto di vista, (puramente personale ovviamente), a questa squadra manca davvero pochissimo per poter aspirare ad un trionfo prestigioso. Ma sarei più che felice di sbagliarmi ed ammetterlo a fine campionato, soprattutto se i nostri ragazzi giocassero tutte le partite come quella di oggi. Il campionato è appena iniziato, ma l’affiatamento (in crescente salita di gara in gara) e la voglia di vincere risulteranno determinanti a fine stagione, dove potrebbe non bastare disporre di una rosa con tanti nomi altisonanti. Come testimoniano alcuni risultati della 1a giornata, dove a parte la Cremonese (2-0 a Sesto S. Giovanni nell’anticipo di sabato), sono scaturiti risultati eclatanti, come la vittoria esterna della Reggiana per 2-1 ai danni del Cesena, il rocambolesco pareggio per 4-4 fra Legnano e Padova e quello per 1-1 fra  Pergocrema e Ravenna. Le altre partite della giornata: Spal - Monza 1-1 (con il pareggio dei lombardi, prossimi avversari degli azzurri, giunto soltanto allo scadere della gara), Lumezzane - Hellas Verona 0-0, Pro Patria-Lecco 1-0 ed il derby della laguna fra Venezia – Portogruaro, terminato con la vittoria dei padroni di casa per 3-0.
E’ doveroso spendere un accenno finale ad un problema che spero trovi, al più presto, una soluzione. Desolante, infatti, il fatto che nell’anno del proprio Centenario il Novara Calcio non abbia né un’emittente radiofonica, né una televisiva, a rappresentarla e diffonderne immagini e notizie. Ancora più triste osservare la gara di oggi e vedere la sofferenza di un amico, Massimo Barbero, costretto a non poter commentare più le azioni dei nostri beniamini dopo tanti anni di dirette radiofoniche da tutta Italia.
La speranza è che la Società, se può, intervenga per colmare questa lacuna, in una stagione che potrebbe (e ce lo auguriamo tutti) riportare lustro e visibilità a tutto l’ambiente.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

http://www.forzanovara.net/index.php?id=1109

Pubblicato il 1/9/2008 alle 1.50 nella rubrica Novara.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web