Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Novara - Samb 2-0

Domenica 31 Agosto 2008

Decidono i gol di Gallo (rigore) e Bertani.


Foto Ascolani DomenicoFoto Ascolani Domenico

NOVARA: Brichetto, Gheller, Ludi, Tombesi (dal 15' s.t. Maggiolini), Centurioni, Porcari, Chiappara, Matteassi, Gallo (dal 30' s.t. Evola), Bertani (dal 22' Sinigaglia), Rubino

A disposizione: Tani, Morganti, Lorenzini, Brizzi
All. Notaristefano

SAMB: Dazzi, Marino, Moi, Bonfanti, Padula, Palladini, Ferrini, Forò (dal 15' s.t. Titone), Olivieri (dal 9' s.t. Morini), Magnani (dal 21' s.t. Visone), Pippi.

A disposizione: Ascani, Servi, Ficano, Piccioni
All. Piccioni

Marcatori: 24' p.t. Gallo (Rig.) 17' s.t. Bertani
Note: ammoniti: Padula, Moi e Olivieri nella Samb, Porcari, Chiappara e Gallo nel Novara. Espulso Ferrini

Inizia con una sconfitta il campionato 2008/09 della Sambenedettese. Gli uomini di mister Enrico Piccioni sono stati sconfitti 2-0 dal Novara di Notaristefano. Partita decisa da un gol per tempo. Nella prima frazione la Samb inizia bene e sfiora il vantaggio con Pippi. Dal 20' esce il Novara che inizia a spingere puntando soprattutto sul talento di Bertani e sulla regia del saggio Gallo. Il vantaggio dei piemontesi giunge al 24' quando Padula stende Rubino in area, per l’arbitro non c’è fallo ma per il guardalinee si, e dunque il penalty viene assegnato. Dal dischetto va Gallo che non fallisce. La reazione dei rossoblù non è convinta, il più attivo è comunque Magnani che prova più volte la conclusione dalla distanza ma la mira non è delle migliori.
Ad inizio ripresa Piccioni prova la carta Morini al posto di Olivieri ma la musica non cambia, è sempre il Novara a fare la partita sfiorando il raddoppio con Rubino che colpisce la traversa.
Al 17' si chiude la partita: punizione per i padroni di casa, i giocatori della Samb protestano con l’arbitro e non si accorgono che Gallo rimette in gioco la sfera per Bertani (in fuorigioco di almeno 2 metri) che, a tu per tu con Dazzi, lo trafigge. Ferrini se la prende con il guardalinee che al momento della punizione parlava con la panchina della Samb invece di seguire l’azione ma l’arbitro punisce il centrocampista romagnolo con il rosso diretto.
Il resto dell’incontro è tutto in discesa per i piemontesi che tengono palla lontano dalla loro area. Entrano anche Visone e Titone ed è proprio quest’ultimo che prova nel finale a far male al Novara con una botta violenta ma è bravo Brichetto ad opporsi. Finisce con la Samb praticamente in 9 poichè Visone si stira e rimane in campo senza però riuscire a correre.
Domenica prossima al Riviera giunge il Pergocrema. Ci si attende un pronto riscatto.

Ufficio Stampa
S.S. Sambenedettese Calcio

Ricominciamo...da tre

Novara | Samb sconfitta nettamente a Novara. Si salva solo Dazzi. Espulso Ferrini.

di Veleno

Parte con il piede sbagliato la nostra cara Samb nel primo campionato di prima divisione. Cicca la prima di campionato perdendo con un secco 2-0, che i politici nostrani definirebbero senza SE e senza MA. In pratica una delusione. E cicca pure il primo rapporto con la stampa con un silenzio stampa amletico. Anche in questo caso una delusione.

Cosa è mancato alla Samb-squadra? Tanto per cominciare un pizzico di umiltà. Un po' baldanzosa e sicura di sè, ti spara una formazione a trazione anteriore. Schema tattico che è crollato come un castello fatto con le carte da gioco che non regge il primo refolo di venticello. Non poteva essere diversamente. Non ha gli elementi adatti per esporsi tanto. La difesa non è di quelle granitiche ed il centrocampo non è fatto di "ringhiatori-corridori" à la Gattuso. Infine le punte non sono sembrate così mobili da disorientare la difesa avversaria.

Unica nota positiva Dezzi. Ma non basta. In sostanza bisogna aggiustare molto modificando lo scacchiere e magari integrandolo. Sempre nella speranza che quelli che sono rimasti a casa siano all'altezza della situazione.

Casa è mancato alla Samb-società? Tanto per cominciare il buonsenso. E' un ingrediente che i grandi chef delle pubbliche relazioni ficcano un po' ovunque, in una dose classica: "quanto basta". La Samb-società si è dimentica di aggiungerlo nel momento giusto, cioè quando la polemica saliva di tono. Eppoi se cercasse di sfumare certi toni che qualche volte appaiono, da chi è mal predisposto alla conciliazione, come arroganti, sarebbe buona cosa.

E allora sarà bene che, in ambedue i casi, cioè Samb-squadra e Samb-società, si tornasse ab ovo. Insomma facciamo punto e a capo e ricominciamo da...tre. Tre punti della vittoria per il prossimo incontro in casa.

http://www.ilquotidiano.it/articoli/2008/08/31/87922/ricominciamoda-tre

Pubblicato il 1/9/2008 alle 1.47 nella rubrica Sambenedettese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web