Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Foggia, ira Capobianco «Subito la violenza»

11/08/2008

La stagione è appena iniziata, ma in casa Foggia è già tempo di polemiche. Ha lasciato il segno la dura contestazione di un gruppo di tifosi, sabato sera, dopo il k.o. in Coppa Italia con il Barletta. Ora i soci minacciano un passo indietro.

Paura Pochi attimi dopo la fine del match, nel parcheggio dentro lo stadio, alcuni dirigenti sono stati duramente contestati da un gruppo di tifosi all´esterno. Un potente petardo è esploso nei pressi dell´auto occupata dal presidente Capobianco e dal socio Scirano, colpita con pugni e calci all´uscita nonostante la scorta delle forze dell´ordine. «Un´aggressione violenta e incivile — dice Tullio Capobianco, 51 anni —. Non è possibile subire certe intimidazioni alla prima gara ufficiale».

Cessione club - La piazza teme un ridimensionamento, i dirigenti contrattaccano. «Non accettiamo di stare nel mirino— replica Capobianco —. E non capiamo cosa si possa addebitare a un gruppo societario che, in tre anni, ha sfiorato due volte la B ai playoff. Anche quest´anno stiamo trattenendo giocatori importanti come Salgado». Quindi l´affondo. «Se la tifoseria non ci gradisce, possiamo farci da parte subito: ma facciano uscire allo scoperto imprenditori interessati al club, se esistono. Quanto a me, lascerò la presidenza a fine ottobre: scadrà il mandato del cda e non mi ricandiderò ».

Stadio - Il malessere dirigenziale viene da lontano e fa perno sulle condizioni dello Zaccheria. «Che è tuttora inagibile— sottolinea Capobianco — a dispetto di recenti impegni assunti dal Comune. In tribuna non riusciamo neanche ad allestire un´area vip per riunire sostenitori e sponsor che, peraltro, latitano».

Fiducia Nonostante il brutto scivolone col Barletta (serie D), Capobianco nutre grossa fiducia sul gruppo costruito dal d.t. Fusco e allenato da Novelli. «Ci aspettavamo tutti un esordio più convincente, anche per sgonfiare lo scetticismo; purtroppo è andato tutto storto. Dobbiamo riflettere dopo questa sconfitta, ma certi valori verranno fuori perché vantiamo giocatori importanti: presto la squadra sarà più brillante e competitiva».

Domani sarà ufficializzato l´ingaggio del centrocampista Velardi (classe ´88), in comproprietà dal Palermo; resterà in prova il difensore Burzigotti, mentre il giovane Iachini non ha convinto Novelli. Il Foggia riprenderà ad allenarsi domani allo stadio, mentre giovedì e domenica sosterrà due amichevoli ad Ascoli Satriano.

gazzetta dello sport - Roberto Pellegrini

[Foggiacalciomania.com - Gian Franco lo Muzio]

Foggia, che botta «Così possiamo rimediare subito»

10/08/2008

Clamoroso flop interno del Foggia, sorpreso dal Barletta nel debutto stagionale allo Zaccheria: a fine gara fischi e contestazione di un gruppo di tifosi verso dirigenti, tecnico Novelli e squadra.

Colpaccio - Con una condotta di gara ordinata e tenace, il Barletta (serie D) ha portato a casa un successo meritato, per quanto imprevisto: domenica 17 toccherà alla truppa di Chiricallo affrontare in trasferta il Sassuolo nel secondo turno di coppa Italia. Un bel viatico per i biancorossi, che attendono in settimana il verdetto sull´eventuale ripescaggio in Seconda Divisione, legato ai ricorsi al Tar Lazio di Nuorese, Massese e Torres. «Barletta meriterebbe di tornare tra i professionisti dopo ben 12 anni — sospira il presidente Francesco Sfrecola —. Intanto, espugnare lo Zaccheria è una bellissima soddisfazione: questo gruppo ha confermato di essere molto competitivo».

Chiave - Il match gira nell´arco di 2´, dal 34´ al 36´ del primo tempo, evidenziando gli impacci di un Foggia in ritardo di condizione e con molti rossoneri fuori giri. L´espulsione diretta del portiere Zappino — intervento con un braccio fuori area per bloccare Laviano in contropiede —, ha fatto saltare i piani di Pecchia: dopo 120" di proteste, il portiere di riserva Coscia si è fatto subito sorprendere dalla perfetta punizione di Romano.

Raddoppio - In inferiorità numerica, Novelli è passato dal 4-3-3 al 4-4-1-1, ma senza esito. Nella ripresa solo una combinazione Pecchia-Del Core- Troianiello parata da Monaco (15´) e un paio di tiri da fuori con Pecchia e Coletti (che ha rinnovato fino al 2010), mentre al 24´ il Barletta ha chiuso i conti con Zotti: punizione verso la porta e deviazione involontaria di Zanetti che ha messo fuori causa Coscia. Ma Novelli a fine gara ostenta una certa tranquillità: «Siamo rammaricati per la serataccia e per non aver dato soddisfazioni ai nostri tifosi. Ma a volte è meglio correggere subito ciò che non va». Magari con un altro tinforzo: dal Palermo è in arrivo il centrocampista Velardi.

Il presidente Sfrecola spera nel ripescaggio «Lo meritiamo». Un rinforzo per il club dauno: in arrivo Velardi dal Palermo.

gazzetta dello sport - Roberto Pellegrini

[Foggiacalciomania.com - Gian Franco lo Muzio]

Pubblicato il 12/8/2008 alle 16.17 nella rubrica Foggia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web