Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Sorrento frizzante, Ripa di piu': col Castelsardo e' 3-1

Sorrento frizzante, Ripa di piu': col Castelsardo e' 3-1

RETI: 6’ pt Tribuna (C), 8’ pt Ripa (S), 37’ st Virtanen (S), 49’ st Caccavallo (S).

SORRENTO (4-4-2): Spadavecchia, De Martis, Lo Monaco, Iorio, Angeli (9’ st Virtanen), Caccavallo, Ferrara (34’ st Greco), Maiorano, Pezzella, Ripa, Giampaolo (9’ st Biancone). A disposizione: Casadei, Buonocore, Kras, Visone. All. Simonelli.

CASTELSARDO (4-4-2): Pierangeli, Carrucciu, Cutolo, Ventricini, Lungheu, Falchi (34’ pt Sias), Mura, M. Sanna, Russo, Udassi, Tribuna. A disposizione: Della Rocca, Sini, Zola, Contini, Spalma, G. Sanna. All. Leggieri.

ARBITRO: Gambini di Roma 1 (assistenti Santangelo/Vuolo, quarto uomo La Mura).

AMMONITI: Ripa (S).

ANGOLI: 12-2.

RECUPERI: 1’ pt, 4’ st.

NOTE: Giornata calda. Spettatori presenti circa 1200.

La partita

Buona la prima per il Sorrento di Simonelli. Nel turno preliminare di Coppa Italia Tim, con un 3-1 sudato, i rossoneri asfaltano il Castelsardo e staccano il pass per lo scontro di domenica prossima con la Triestina. Si giocherà in una cornice affascinante come quella del Nereo Rocco: un appuntamento atteso, dove debutterà il neo acquisto Jimmy Fialdini, presentato a fine gara.

LA TATTICA Non è stata una passeggiata, anche perché all’ultimo minuto Vanin dà forfeit (indurimento muscolare) e Simonelli è costretto a stravolgere l’assetto di partenza. Come esterno destro difensivo, si adatta De Martis: Iorio, di conseguenza, è lanciato titolare vicino a Lo Monaco mentre il binario di sinistra è occupato da Angeli. Pezzella è schierato qualche metro più in avanti rispetto al solito, con Kras relegato in panca. In avanti, Giampaolo fa coppia con Ripa.

AVVIO SCOPPIETTANTE Sin dall’avvio, si capisce che non sarà vita facile. Il Castelsardo, di fatti, non presta il fianco al Sorrento e se la gioca a viso aperto. Qualche timida avvisaglia la si percepisce già ai primi possessi: nel mezzo, Sanna e Mura sono alti, ed Udassi gira attorno a Tribuna facendo uscire spesso i centrali rossoneri. Al 6’, al primo affondo, arriva la doccia gelata. Iorio non interviene su un appoggio di Maiorano con Tribuna che ne approfitta e, da due metri, fa secco Spadavecchia bucandolo sull’angolino più lontano. Il tempo per rimuginarci su, però, non c’è. Ripa è quello dei tempi migliori e si fa trovare pronto dopo due giri di lancette. Giampaolo, che con frequenza rincula a metà campo, smista la sfera sull’out destro dove uno scintillante Caccavallo apre di prima proprio verso Ripa che brucia Cutolo sul filo del fuorigioco. Il tocco scoccato su Pierangeli in uscita è morbido e vale l’1-1.

CACCAVALLO “PAZZO” Il Sorrento preme sul gas, ma non riesce a sfondare. Si cerca la giocata lungo gli esterni, principalmente a sinistra, dove c’è Caccavallo che impazza. Il peperino napoletano crea, in modo fisso, la superiorità numerica saltando un Carrucciu in stato confusionale. Nel momento di stanca del match, è proprio lui il trascinatore. Prima al 18’ (conclusione sprecata da ottima posizione) e poi al 35’ (sinistro sparato sul portiere), Caccavallo si fa apprezzare per il carattere e l’intrapendenza. Da rivedere, la mira. Splendida una serpentina in chiusura di primo tempo, fermata in corner da Pierangeli.

RIPA SALE IN CATTEDRA Ma è Ripa l’uomo del match. Lo dimostra il carattere che ci mette fino alla fine e, soprattutto, la costanza con cui si fa trovare, libero, nella zona rossa. Ma non solo. Gioca per la squadra, accende Virtanen (subentrato ad Angeli ad inizio secondo tempo) che, lungo l’out destro (Caccavallo va a sinistra, ma si spegne lentamente), fa vedere tante cose buone. Il giovane finlandese gioca a ridosso delle punte (dove c’è Biancone, subentrato a Giampaolo) e, col sinistro, disegna parabole pericolose senza disdegnare il tiro. Come al 57’, quando pesca Ripa in area piccola che, disturbato, perde l’attimo decisivo. Si entra nella fase di stanca del match, ma non per Virtanen e neppure per Ripa. I due mettono su un bel duetto al 78’ quando, dopo un velenoso cross in mezzo, la punta battipagliese colpisce di prima verso la porta. Pierangeli è superlativo e respinge sui piedi di De Martis che, a botta sicura, si vede negare la gioia del gol da Ventricini che salva sulla linea. Un minuto dopo, una bordata di Virtanen è deviata in corner sempre da un ottimo Pierangeli. Per il portiere sardo, però, la giornata di grazia termina pochi secondi dopo. Al limite, Virtanen serve Ripa che lo ripaga con un assist di petto che mette il finlandese a tu per tu con Pierangeli: è 2-1 (82’). In pieno recupero, il tris. E' una vera e propria perla di Caccavallo che, dopo aver fatto fuori tre avversari in rapida successione, entra in area e, defilato sulla sinistra, scaraventa una frustata potente sotto la traversa.

SALVATORE DARE
http://www.solosorrento.it/

Pubblicato il 10/8/2008 alle 1.7 nella rubrica Sorrento.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web