Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Scontri diretti, stelle e derby: è già calcio vero

09/08/2008

Oggi si parte: la coppa Italia di A e B dà il via alla stagione. Ma senza le squadre di A e B. Il primo turno è riservato infatti alle squadre di Lega Pro e di serie D. Il nuovo format ricalca l´esempio inglese e non solo perché si gioca in partita secca tutto il torneo, semifinali escluse: con questa formula, anche le piccole possono sognare le big di A e i loro stadi.
Sfide da sogno Così la Tritium potrebbe vivere un indimenticabile derby a San Siro con il Milan, mentre la Juventus potrebbe ospitare negli ottavi il piccolo Portosummaga o il Padova che fu di Del Piero. Non sarebbe male nemmeno vedere un Napoli-Foggia o un Roma- Perugia, echi di una serie A non troppo lontana, e perché no un Sampdoria-Mezzocorona o un Inter-Sibilla. Tutti accoppiamenti possibili. Improbabili? Si vedrà. Di certo c´è solo che tutte le strade portano alla finale di Roma.

Tutte di Prima Intanto, il primo impegno ufficiale della stagione testerà le ambizioni delle tante pretendenti alla B. Ci sono tutte o quasi, visto che alla coppa Italia dei «grandi» sono state ammesse le due retrocesse rimaste dalla B, le classificate dal terzo al decimo posto in C1 e le sei neopromosse dalla C2, oltre alle tre finaliste dei playoff di C2 e alle seconde classificate dei nove gironi di D (o le terze, se le seconde sono state ripescate). E il primo turno propone sei sfide tra squadre di Prima divisione: un anticipo di campionato.

Nella Cremonese opposta alla Reggiana ci sarà Guidetti in attacco, nel Benevento che fa visita al Legnano di Attilio Lombardo ecco Evacuo. Il Perugia di Covarelli mostra al Curi, dove arriva il Lumezzane, i nuovi Cutolo e De Giorgio, nel trio tutto napoletano con Ercolano. Rimpatriata tra gli allenatori di Novara e Marcianise: Notaristefano e Fusi hanno giocato insieme a Como. Si vedrà poi se la sorpresa Foligno (con il Pergocrema) non ha perso fisionomia passando da Bisoli a Cevoli. I motivi di interesse non sono finiti: il Brianteo conoscerà Marcolin e il suo Monza (contro il Celano), il Pescara porta Bazzani a Trento contro il Mezzocorona, il Foggia mette in mostra Salgado nel derby con il Barletta, prima gara vietata ai tifosi ospiti. Sì, questo è già calcio vero.

gazzetta dello sport - Alex Frosio

[Foggiacalciomania.com - Gian Franco lo Muzio]

Pubblicato il 9/8/2008 alle 10.44 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web