Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Reggiana, squadra al completo


La campagna acquisti in casa granata ha regalato soddisfazioni e l’organico è praticamente al completo, con notevole anticipo rispetto a quanto si potesse prevedere.

La Reggiana 2008/2009

Chi pensava che la Reggiana si sarebbe adagiata sugli allori, dopo la vittoria del campionato di C2 l’anno scorso, è rimasto piacevolmente sorpreso: nel giro di tre settimane il direttore sportivo Massimo Varini ha creato la Reggiana 2008/2009, riuscendo anche a mettere a segno qualche colpo importante, e terminando il tutto quasi una settimana prima della partenza per il ritiro di Civago (RE), prevista per la serata di Venerdì 18. Cerchiamo di riassumere quanto accaduto finora, conoscendo meglio gli uomini granata.

La difesa è il reparto meno rivoluzionato: a guardia dei pali ci sarà sempre l’esperto Marco Ambrosio, con Luca Tomasig che ha accettato di restare a Reggio per vestire ancora i panni del ‘secondo’. Il terzetto Mallus, Zini, Stefani, che ha garantito solidità l’anno scorso, è stato confermato in blocco e dovrebbe essere titolare anche per la stagione prossima; a puntellare il pacchetto arretrato sono arrivati il centrale dell’Inter Primavera Dennis Esposito e il mancino del Venezia Mei: a loro sarà chiesto di farsi trovare pronti in caso di bisogno.

A centrocampo è stato ricreato il magico quadrato che vinse il campionato di C1 a La Spezia nel 2006: a Ponzo, che dopo numerosi tentennamenti ha scelto di restare, Grieco e Alessi si è aggiunto Nicola Padoin, un giocatore duttile e capace di mescolare sostanza con qualità; con loro ci sarà l’ottimo Antonio Maschio che completerà la formazione titolare nel ruolo di interno. Numerosi i nuovi arrivi: gli esterni puri Cosner e Scantamburlo permetteranno di variare il modulo, in modo da sfruttare le loro caratteristiche di corsa e qualità, il reggiano Luca Ferrari è tornato da Bologna per dimostrare di valere ancora, mentre per fare rifiatare i centrali è stato acquistato dal Catania il jolly Rosario Bucolo, appena vent’anni ma già dotato di ottime credenziali. Saliranno in ritiro anche il giovane Arati (classe ’90 e già qualche gettone in Coppa Italia) e Nicolas Migliaccio, che è in attesa di trovare una sistemazione in prestito.

In attacco si vedranno molte facce nuove: ceduto il gioiellino Catellani, non confermato Martinetti e tornato a La Spezia Pelatti, l’unico reduce della trionfale promozione che si presenterà ai nastri di partenza è l’ariete Giuseppe Ingari, trattenuto nonostante qualche timida sirena proveniente dalla Championship inglese. Nel ruolo di seconda punta si alterneranno il longilineo Vito Falconieri, atteso al definitivo salto di qualità dopo ottime stagioni in D e C2, e il furetto Damien Florian, acquistato in comproprietà dal Treviso. Ma il vero botto di mercato è stato l’arrivo di Stefano Dall’Acqua, corazziere di un metro e novanta, con un passato in A e B, e desideroso di riconquistare il calcio che conta dopo l’infortunio dello scorso anno a Grosseto.

Abbozzare un’ipotetica formazione è prematuro, sia per l’alto numero di giocatori di valore presenti, sia per la duttilità di molti elementi della rosa, che, infine, per la possibilità che il mercato non sia completamente concluso; lo stesso Varini ha anticipato: ‘volevamo partire per il ritiro al completo e ci siamo riusciti, ma questo non significa che non saremo vigili sul mercato, qualora si presentassero occasioni d’oro’. Occhio alla Reggiana, quindi: per un posto al sole nel prossimo campionato di Prima Divisione ci sarà da fare i conti anche con i granata.

 

Federico Guidetti
http://www.calciopress.net/news/125/ARTICLE/5082/2008-08-02.html

Pubblicato il 2/8/2008 alle 12.39 nella rubrica Reggiana.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web