Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Presentata l’istanza per l’iscrizione alla D dello Sporting Lucchese


di Alessandro Petrini

LUCCA - In tarda mattinata lo Sporting Lucchese ha inviato via fax al comitato interregionale l'istanza per l'iscrizione alla serie D. Un primo passo informale compiuto strategicamente affinché i consiglieri federali venissero a conoscenza della questione durante l'assemblea federale in programma nel pomeriggio in cui comunque sono stati affrontati altri argomenti. Domani sarà l'assessore comunale Lido Moschini a consegnare di persona il faldone con l'originale composto da 16 pagine e 25 documenti allegati. Intanto il sindaco Favilla ha incontrato i fratelli Giuliani della cordata Cipriano.

Tanta carne sul fuoco ma ogni decisione ancora rinviata. La novità principale sta nella presentazione dell'istanza per l'iscrizione alla serie D da parte dello Sporting Lucchese, un atto dovuto in cui è contenuto l'intero progetto sportivo della squadra, con tanto di obiettivi per il primo anno e di prospettive per il settore giovanile. Il documento dal quale passerà il futuro prossimo del calcio lucchese ma nel quale non è ancora stato apposto il nome della cordata d'imprenditori che finanzierà l'intero progetto (un milione all'anno per tre anni).

L'incontro con i fratelli Giuliani oggi è stato positivo. I due rappresentanti della Cipriano Costruzioni hanno parlato con il sindaco, con Moschini e il presidente della Provincia Stefano Baccelli. In pratica hanno ribadito il loro interesse chiarendo però che sono disponibili a sostenere la squadra per un anno "a patto che - si legge in una nota del Comune - le forze politiche della città manifestino il loro appoggio al disegno del nuovo stadio". Una soluzione che il sindaco starebbe proponendo ai vari gruppi consiliari con un giro di consultazioni che per il momento non si è ancora esaurito. In ogni caso lunedì è l'ultimo giorno utile per dare un nome e a quel punto ogni scelta dovrà essere chiara.

Nessuna notizia invece da parte della cordata versiliese della famiglia Giannecchini e dell'Esperia Viareggio. L'incontro che era in programma per oggi è infatti saltato e non è stata ancora fissata un'altra data. Massimo riserbo invece sul nome dell'immobiliarista romano, ben conosciuto dall'amministrazione comunale, che avrebbe manifestato un suo interesse, mentre stando alle parole del sindaco dietro l'avvocato Alice Pucci di Montecatini ci sarebbe un presidente di una squadra di serie A.

Intanto un nome certo si è fatto avanti ed è quello del lucchese Fabrizio Nieri, manager di Pagine Sì, azienda con sede a Terni che è la principale concorrente di Pagine Bianche e Pagine Gialle. Ex giocatore e grande appassionato di calcio e della Lucchese, Nieri è disposto a entrare in qualsiasi cordata senza interessi di ritorno ed è intenzionato a puntare molto sul settore giovanile.

Per quanto riguarda la Lucchese Libertas, i giocatori fanno invece sapere che per il momento non ci sono novità riguardo al pagamento degli stipendi arretrati.

http://www.loschermo.it/articolo.php?idart=10237


Eupremio Carruezzo

Il sindaco incontra la cordata di Carruezzo

di Alessandro Petrini

LUCCA - Proseguono gli incontri del sindaco Mauro Favilla con i rappresentanti delle cordate interessate a investire nella Sporting Lucchese. Oggi era il turno di Alice Pucci, la legale di Montecatini che rappresenta la cordata guidata dall'ex capitano rossonero Eupremio Carruezzo che, oltre al primo cittadino, ha incontrato anche il presidente della Provincia Stefano Baccelli e gli assessori Moschini, Cappellini e Leone, tutti presenti all'appuntamento.

Si parla di un gruppo importante, interessato alla gestione della Sporting Lucchese, disposto a sostenere un finanziamento rilevante in grado di far fronte completamente a ogni necessità e di disporre di un programma sportivo studiato dall'ex rossonero che comunque potrà essere ulteriormente potenziato. Questa cordata, per la quale per il momento si tiene il massimo riserbo, ha dato la disponibilità a incontrare direttamente il sindaco nei prossimi giorni per poi presentarsi al mondo sportivo cittadino. La data di questo incontro sarà fissata nei prossimi giorni.

Intanto il Comune ha annullato il provvedimento di revoca dello stadio Porta Elisa alla Lucchese Libertas che era stato emanato il 18 luglio. Una scelta fatta in autotutela perché mancava ancora il presupposto formale dell'estromissione della società dalla Lega Pro. Di conseguenza si è scelto di dar vita a un nuovo provvedimento nel quale si prevede esclusivamente la revoca della convenzione motivata dall'esclusione dal campionato. Inoltre si è scelto di non assegnare per il momento lo stadio a nessun altra società.

http://www.loschermo.it/articolo.php?idart=10101

Pubblicato il 1/8/2008 alle 13.33 nella rubrica Lucchese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web