Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Taranto, l'avv. Sticchi Damiani a Calciopress

Il noto legale salentino ci spiega i passaggi fondamentali che riguardano il convolgimento della Taranto Sport in merito alla vicenda Potenza-Salernitana. Intanto gli jonici vincono la seconda amichevole precampionato grazie ad una rete di Marolda

Taranto, l'avv. Saverio Sticchi Damiani

La vicenda  Potenza-Salernitana tiene banco in questi giorni anche in casa jonica. Infatti la Taranto Sport potrebbe essere direttamente interessata nel caso in cui i campani subissero una penalizzazione in termini di punti nel campionato da poco concluso. Per perorare la propria causa, i vertici societari rossoblu si sono rivolti ad uno dei migliori legali del campo amministrativo; si tratta dell’avv. Saverio Sticchi Damiani. In primo luogo il patrocinante, da noi contattato telefonicamente, ci  ha descritto i vari gradi processuali: “La prima udienza sarà il 5 agosto; questa notizia è quasi ufficiale. Tale dibattimento si svolgerà dinnanzi alla Corte Disciplinare; in tale sede ci costituiremo come terzi interessati. La fase successiva si svolgerà dinnanzi alla Corte Federale; in tal caso dipenderà dalla parte soccombente in primo grado, che deciderà di ricorrere a questo ulteriore organo giudicante. Diciamo che questi due passaggi possono considerarsi scontati. Eventualmente ci sono anche la Camera di Conciliazione ed in ultima ipotesi il Tar del Lazio”. In ogni caso è nostra premura conoscere le reali possibilità della società jonica. Sull’argomento l’avvocato si mostra possibilista; ma ci tiene ad evidenziare tre incognite fondamentali: “Io ho parlato a lungo nei giorni scorsi con il presidente Blasi, il quale non vuole lesinare alcun tipo di energia. Comunque le incognite da valutare sono tre. La principale riguarda la Salernitana; dobbiamo dimostrare che la responsabilità dei campani è diretta e non presunta. Per il momento a carico dei campani ci sono solo degli indizi.  A tal proposito chiederò copia della relazione della Procura attualmente nelle mani del dott. Palazzi (ricordate Calciopoli?). Il secondo aspetto, non meno importante del primo, riguarda l’irrogazione di una eventuale penalizzazione a carico della Salernitana. La punizione in termini di punti potrebbe essere comminata nel prossimo torneo di B o nel campionato scorso. Dunque solo in tal caso il Taranto acquisirebbe il diritto di promozione in cadetteria, in quanto la classifica verrebbe ridisegnata. Attenzione, non parlo di ripescaggio in quanto la società jonica è reduce da un fallimento recente, quindi non può essere ripescata”. C’è un altro nodo fondamentale sul quale il legale salentino si sofferma: “Mi interessa leggere la deposizione del tecnico potentino Arleo, ritengo che questo sia un passaggio importante…”. Ci congediamo dall’avv. Sticchi Damiani colmi di speranza o magari cullando un sogno. In fondo sognare non costa nulla; ma la realtà attuale è ben diversa e ci riporta con i piedi in Prima Divisione.

 

Ancora Marolda. Non è più un caso; il bomber potentino stende anche la Sangiustese (Seconda Divisione) grazie ad una rete realizzata su invito di Dionigi. Così il Taranto vince di stretta misura (1-0) la seconda amichevole stagionale. Una gara nella quale il tecnico Dellisanti resta fedele al modulo 4-4-2 sperimentando Vito Di Bari in mediana. Non hanno preso parte al test: il portiere Barasso (in partenza), l’infortunato da Mota e il neo-acquisto Omiccioli.

Enrico Losito
http://www.calciopress.net/news/125/ARTICLE/5059/2008-07-28.html

Pubblicato il 29/7/2008 alle 0.33 nella rubrica Taranto.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web