Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Reggiana, primi passi

La truppa di Mister Pane è al lavoro da dieci giorni e sono già emersi i primi segnali sulla condizione degli atleti, ma non tutto sta procedendo come si aspettava il tecnico toscano. Cerchiamo di tracciare un bilancio in casa granata, soffermandoci su problemi e note positive.

Non sono solo rose quelle che fioriscono sul campo di Civago, dove la Reggiana sta effettuando la preparazione per la prossima stagione: questo primo scorcio di ritiro ha mostrato, oltre alle preventivabili gambe imballate dovute ai duri carichi di lavoro, una Reggiana sì grintosa e in aumento di condizione, ma anche numericamente scarna per via dei numerosi atleti alle prese con fastidi più o meno gravi.

Senza dubbio la situazione più spinosa è quella che riguarda il bomber opitergino Stefano Dall’Acqua: il suo recupero dal problema al ginocchio occorsogli l’anno passato (infortunio peraltro noto al momento del suo arrivo), si sta rivelando molto più lento del previsto; lo staff medico ha costatato che il ragazzo non sarà a disposizione per l’inizio del campionato e la sua preparazione sta procedendo a ritmo molto rallentato, così il tecnico Alessandro Pane non ha potuto esimersi dall’esprimere tutto il suo disappunto: “Qui qualcuno è stato scorretto, non si può coprire l’entità di certi infortuni: così facendo si danneggia il lavoro di un’intera squadra.” Il Treviso, società proprietaria del cartellino dell’attaccante, sembra aver accolto il messaggio e sta valutando la possibilità di inviare a Reggio un'altra punta che rimpolpi il reparto avanzato, in attesa della guarigione completa del ‘Bisonte del Piave’.

Ma la situazione di Dall’Acqua è solo la punta dell’iceberg: a preoccupare il tecnico Pane hanno contribuito anche gli altri acciaccati, che non possono allenarsi con la squadra. Infatti, Mallus deve recuperare dall’intervento a una spalla ed è in cura fisioterapica a Forlì, Florian si è fratturato il quinto metatarso di un piede poco prima di partire per il ritiro e la sua preparazione proseguirà a singhiozzo ancora per una settimana circa, Tomasig non è ancora al meglio, mentre Padoin e Ingari hanno avuto qualche problema durante il lavoro di questi giorni.

Nonostante i tanti infortuni, però, i buoni risultati ottenuti dai granata nelle amichevoli sin qui disputate strappano qualche sorriso dalle labbra dei tifosi: un 4-0 rifilato a una Selezione della Montagna mercoledì, ed un rotondo 6-0, sabato ad Albinea, inflitto alla locale formazione, militante in prima categoria, hanno mostrato una Reggiana in crescita. In particolare spolvero sono apparsi il capitano Vito Grieco e il fantasista Giuseppe Alessi; i due sono i giocatori di maggior carisma e classe, e questa Reggiana sarà guidata da loro: vederli in ottima forma da subito fa ben sperare.

Sebbene i test disputati siano scarsamente indicativi, ci pare doveroso rilevare come il tecnico abbia ripetutamente provato (anche per necessità, visti i problemi numerici del reparto offensivo, di cui sopra) uno schema con i due trequartisti Ferrari e Alessi, dietro ad unica punta. Con questo modulo si esaltano le qualità dei due talentuosi fantasisti, con Ferrari che sta dimostrando una classe e una condizione di cui Pane dovrà tenere conto nel prosieguo della stagione.

Capitolo mercato: non appena saranno risolti i problemi di Florian, il giovane Spadacini si trasferirà al Sassuolo, per giocare nella Primavera della società nero-verde. Migliaccio, invece, dato per sicuro partente, continua ad allenarsi regolarmente col gruppo.

Di seguito il programma delle amichevoli restanti fino alla fine del periodo di ritiro:

30 Luglio, ore 17, a Castelnuovo né Monti (RE):
REGGIANA – Sportul Studentesc Bucuresti (Rom)

02 Agosto, gara amichevole nel pomeriggio:
Avversario e orario da definire

06 Agosto, orario da definire, a Carpi (MO):
Carpi – REGGIANA

 

Federico Guidetti
http://www.calciopress.net/news/125/ARTICLE/5056/2008-07-28.html

Pubblicato il 28/7/2008 alle 17.45 nella rubrica Reggiana.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web