Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

La Supercoppa va al Sassuolo

La Supercoppa va al Sassuolo

di Matteo Mautone  - 16/05/2008

Salernitana – Sassuolo 0-1 (4-6 D.C.R.)  

Salernitana: Iuliano, Ambrogioni, Milanese (9’ st Di Deo), Troise, Cardinale, Soligo, Ciarcià (1’ st Mammarella), Russo, Ferraro, Di Napoli, Piccioni W (10’ st Cammarata). (Robertiello, Squitieri, Mamede, Siano). All.: Brini  

Sassuolo: Benassi, Grimaldi, Consolini (48’ st Tarozzi), Mangnanelli, Girelli, Piccioni M, Jidayi (25’ st Borgese), Bracaletti (21’ st Pagani), Selva, Pensalfini, Erpen. (Pomini, Greco, Tarozzi, Turetta, Anselmi). All.: Allegri 

Arbitro: Peruzzo di Schio  (Panciroli e De Pinto)  

Rete: 25’ pt Selva 

Rigori trasformati: Selva, Erpen, Manganelli, Piccioni W., Tarozzi per il Sassuolo; Ferraro, Di Napoli, Cammarata, Di Deo per la Salernitana  

Note: Spettatori circa settemila. Espulso al 46’ st Russo per doppia ammonizione. Ammoniti: Russo per la Salernitana; Pensalfini, Borgese per il Sassuolo. Angoli: 5-4 per la Salernitana. Recuperi:1’; 4’.   

SALERNO – La Salernitana conosce la prima sconfitta casalinga stagionale, proprio in quella che è stata l’ultima gara davanti al pubblico amico prima di congedarsi al termine di una stagione a dir poco esaltante. Di Napoli e compagni hanno ceduto al Sassuolo che con un goal di Selva al 25’, grazie ad uno scivolone fortuito di Cardinale, si era portato in vantaggio, su una delle poche palle goal create dagli emiliani. 

La Salernitana, orfana di capitan Fusco, è andata ripetutamente vicino alla rete nel corso dei novanta minuti, ma causa la serata di grazia di Benassi e la poca, in alcune circostanze, precisione dell’undici granata  hanno fatto si che i neroverdi si imponessero con lo stesso identico risultato con cui la Salernitana quattro giorni prima sbancasse il Ricci di Sassuolo. 

Dopo pochi minuti è il granata Piccioni, su uno splendido assist di Di Napoli a sparare addosso a Benassi, il quale pochi minuti più tardi replicava su una conclusione da calcio piazzato di Arturo Di Napoli, e poi prima del vantaggio ospite, era ancora Piccioni ad impensierire il n 1 emiliano. 

Vantaggio ospite che arriva al 25’ su una azione di contropiede, sul quale Troise in vantaggio sembra rimediare, servendo, però, male Cardinale che nel tentativo di recuperare scivola, lasciando Selva tutto solo di fronte a Iuliano e piazzando nell’angolino la rete dello 0-1. 

Ripresa che è tutta di marca granata, con Brini che lancia nella mischia anche Cammarata per Milanese e schierando la propria squadra con uno spregiudicato 4-3-3. Ma a dire di no anche al neo entrato è sempre Benassi che devia sopra la traversa un colpo di testa dell’attaccante ex Taranto. Pochi minuti più tardi è ancora il portirone ospite ad effettuare un vero e proprio miracolo su una punizione di Di Napoli indirizzata all’incrocio. 

Al termine dei novanta minuti, la Supercoppa è stata assegnata alla lotteria dei calci di rigore, che ha visto l’errore dell’ultimo rigore da parte di Mammarella, colpendo in pieno il palo, dopo che tutti avevano segnato. Decisivo quindi il rigore del terzino granata che ha assegnato la Supercoppa al Sassuolo. Al termine, i giocatori sia del Sassuolo che della Salernitana sono stati salutati dagli applausi dei circa 7.000 dell’ Arechi.

http://www.realsports.it/Calcio/NotiziaInterna.php?table=RS_SERIEC&recid=3133


Pubblicato il 16/5/2008 alle 19.17 nella rubrica Salernitana.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web