235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Ancora una sconfitta per il Legnano di Attilio Lombardo che a Cremona | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11515575 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    settembre        novembre


27 ottobre 2008

Ancora una sconfitta per il Legnano di Attilio Lombardo che a Cremona

fonte: statistichelilla.it

Domenica 26 ottobre 2008 - IX giornata di andata

   

Cremonese - Legnano 2-1 (1-0)

 

GOL: 11' Coda, 56' Bianchi, 66' Nizzetto

      

CREMONESE: Bianchi G., Vitofrancesco, Pesaresi (57' Pradolin), Carotti, Viali, Bianchi A., Ferrarese (82' Gherardi), Gori, Coda, Saverino (57' Tacchinardi), Guidetti.

In panchina: Paoloni, Rizzo, Cremonesi, Graziani.

Allenatore: Iaconi.

LEGNANO: Ioime, Enow, Bertoli, Roselli, Battaglia, Rossini, Nizzetto, Zaninetti (73' Morandi), Romeo (62' Virdis), Lanteri (62' Bosio), Lombardo.

In panchina: Redaelli, Cilona, Rodrigues, Albanese.

Allenatore: Lombardo.

Arbitro: Viti di Campobasso

Assistenti: Santangelo di Salerno e Falanga di Torre del Greco.

Ammoniti: Carotti, Rossini, Roselli.

Espulsi: nessuno.

   


 

Gli altri incontri in programma

 

Lumezzane-Pro Patria 5-1

Padova-Cesena 1-0

Ravenna-Samb 1-1

Monza-Reggiana 2-2

Portogruaro-Pergocrema 0-1

Verona-Lecco 0-0

Novara-Venezia 2-1

Pro Sesto-Spal 1-1

 

    

Cronaca e commenti dal nostro inviato

 

Ancora una sconfitta per il Legnano di Attilio Lombardo che a Cremona, pur disputando una prestazione meno inquietante di quelle recentemente viste contro Pro Sesto e Monza, finisce per rimediare la terza battuta d'arresto consecutiva nel campionato di Prima Divisione in corso con conseguente consolidamento del penultimo posto in classifica davanti al solo Portogruaro, sconfitto in extremis nell'incontro casalingo contro il Pergocrema. E nell'ottobre nero che ha segnato il crollo delle borse mondiali, anche il titolo A.C. Legnano - che lo scorso anno aveva saputo guadagnare moltissimi punti percentuali e suscitare l'entusiasmo di tanti piccoli 'investitori' lilla, raggiungendo quotazioni assolutamente inaspettate su una piazza prestigiosa come quella della 'vecchia' C1 - ha finito per subire il negativo influsso dei mercati, precipitando ai minimi storici e gettando nello sconforto anche i più accaniti sostenitori del prodotto gestito dalla società di Via Palermo.

 

Il Legnano sceso in campo a Cremona [foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

 

Costretto ancora una volta a fare i conti con un'infermeria strapiena (in settimana, all'elenco degli infortunati si sono aggiunti anche Maggioni e Chiazzolino), Mister Attilio Lombardo - accolto al suo ingresso in campo da una vera e propria standing ovation da parte di quello stesso pubblico che nel quadriennio 1985-1989 ha applaudito le sue gesta da calciatore con la maglia grigiorossa - manda in campo una formazione con la consueta linea difensiva a quattro composta da Enow - Rossini - Battaglia - Bertoli schierati a presidio della porta difesa da Raffaele Ioime. Il centrocampo vede invece l'inserimento di Roselli e Zaninetti (al suo esordio stagionale) in linea mediana, supportati rispettivamente sulla fascia destra da Luca Nizzetto e su quella sinistra da Matteo Lombardo. Davanti, esordio stagionale da titolare anche per Alessandro Romeo, schierato come punta centrale, a ridosso del quale gioca, in una posizione decisamente più arretrata e francamente poco adatta alle sue caratteristiche di punta pura, Laurent Lanteri. Di fatto, la squadra lilla si presenta quindi, a dispetto dei nuovi inserimenti, con il consueto modulo 4-4-1-1 già tante volte visto nel corso di questo campionato, seppur con risultati fortemente altalenanti.

 

L'arbitro Viti di Campobasso era al suo esordio in Prima Divisione

[foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

  

Il calcio d'inizio è affidato alla squadra di casa che si rivela da subito - e come prevedibile - molto più aggressiva della formazione lilla, tanto da presentarsi al tiro con Carotti già al quarto minuto di gioco (facile la presa centrale di Ioime). Poco più tardi Ferrarese, attivissimo per tutto l'incontro sulla fascia sinistra, mette al centro un pericolosissimo pallone su cui Guidetti non arriva alla deviazione per un soffio. I segnali di scarsa stabilità del titolo lilla sulla piazza affari cremonese fin dall'inizio della sessione sono di tutta evidenza, tanto che l'inevitabile ribasso della sua quotazione arriva puntuale dopo soli 11 minuti dall'apertura dei mercati. Battaglia indugia su un rilancio al limite dell'area e la sua respinta corta viene raccolta dal giovanissimo Coda - schierato al posto del 'ribelle' Temelin - che dal limite dell'area fa partire un sinistro, non particolarmente irresistibile, che tuttavia inganna Ioime sul primo palo e garantisce così agli investitori sulla borsa cremonese un rialzo percentuale di un punto a fronte del primo affondo del titolo legnanese.

 

La reazione della squadra lilla è affidata ad un tiraccio sballato di Lombardo che, vedendo spuntare all'ultimo minuto un cross di Lanteri spizzato da Saverino, spedisce fuori da buona posizione, nonché ad una successiva conclusione abbondantemente fuori misura di Nizzetto che, dal limite dell'area, spedisce il pallone fra le braccia dei (pochi) sostenitori lilla presenti in curva. Per il resto la partita vive di ritmi decisamente soporiferi tanto che alla mia sinistra il buon Stefano Olgiati, che ha il compito di tenere informati tramite le pagine di 'Diretta web' i meno fortunati tifosi lilla che non hanno potuto (o voluto) seguire la squadra in trasferta, passa lunghi periodi con le braccia conserte, lontane dalla tastiera del computer, per l'assoluta impossibilità di segnalare alcunché di quanto in realtà sta accadendo sul terreno di gioco. Per parte nostra osserviamo ancora una volta l'estrema difficoltà della squadra lilla nel costruire credibili trame di gioco e il costante affannarsi in avanti del povero Romeo, oggi preferito a Virdis nelle scelte iniziali, ma come il collega di reparto condannato a ricoprire l'ingrato ruolo di unica punta in mezzo ad una difesa avversaria dove, con cadenza periodica, piovono dalle retrovie palloni altissimi e indifendibili, puntualmente preda dei giocatori grigiorossi.

 

Una delle poche azioni di attacco lilla [foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

  

Fortuna vuole che la stessa Cremonese, come appagata dal vantaggio acquisito, si limiti a controllare l'incontro facendosi vedere soltanto sporadicamente in avanti e comunque senza mai arrivare ad impensierire Ioime. Ma se l'atteggiamento della squadra di casa - che pure indispettisce il pubblico delle tribune, capace di criticare il primo passaggio sbagliato dei giocatori grigiorossi con invettive decisamente fuori luogo - può apparire anche comprensibile, non altrettanto giustificato appare il comportamento della formazione lilla che, anche dopo il gol del vantaggio cremonese, sembra del tutto incapace di abbozzare una reazione limitandosi a giocare una partita di contenimento quasi che il risultato finora maturato sia già una grossa conquista. Gli stessi cronisti cremonesi presenti in tribuna stampa non mancano di constatare questo atteggiamento apatico della formazione allenata da Mister Lombardo che, di fatto, finisce per condizionare la partita di entrambe le squadre fino alla fine dei primi 45 minuti di gioco.

 

Nella ripresa le cose non sembrano prendere una piega diversa, anche se intorno al 50' un sussulto smuove gli annoiati spettatori di entrambe le tifoserie presenti sulle tribune dello stadio 'Zini'. Lombardo dal limite dell'area, con un lancio d'esterno molto simile alla più famosa 'trivela' del noto giocatore interista, pesca Romeo all'altezza del dischetto del rigore e il colpo di testa di quest'ultimo va a finire di poco a lato della porta difesa da Bianchi. Si tratta come dicevo di un mero sussulto perché, ancora una volta, la porta - intesa come struttura composta da due legni orizzontali e uno verticale nel cui specchio dovrebbe essere indirizzato il pallone - continua ad essere una sorta di miraggio per i tiratori in maglia lilla.

 

Sempre meno i tifosi lilla al seguito della squadra [foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

  

E se il Legnano rinuncia a reagire, perché la pur brutta Cremonese di oggi non ne dovrebbe approfittare? L'occasione fa l'uomo ladro si dice. E quale migliore occasione di un calcio d'angolo sui cui sviluppi la squadra lilla quest'anno ha già incassato più di un gol in fotocopia? Ecco quindi che all'11' del secondo tempo - giusto per fare il paio con il minuto del gol segnato nella prima frazione di gioco - Vitofrancesco calcia un corner dalla destra e pesca sul primo palo Bianchi che, indisturbato, si inginocchia e colpisce il pallone di testa, spedendo sul lastrico tutti gli investitori in azioni lilla, evidentemente destinati anche quest'oggi a vedere il proprio titolo fra i più negativi della giornata.

 

E' a questo punto che il promoter Lombardo cerca di correre ai ripari immettendo maggiore fluidità sui mercati cremonesi attraverso il doppio inserimento di Virdis per Romeo e Bosio per Lanteri. La mossa sembra azzeccata e la manovra lilla ne risente immediatamente in positivo tanto che la fiducia degli investitori sembra ritornare dopo il tracollo avvenuto in apertura di secondo tempo. Il Legnano sembra incredibilmente trasformato e, come d'incanto, comincia a macinare quel gioco che per oltre un'ora era stato una sorta di irraggiungibile chimera. Il frutto di tale inspiegabile metamorfosi viene subito raccolto dai giocatori lilla che confezionano una grande azione, quella del gol del 2-1. Virdis, giunto sul fondo, mette in mezzo per la testa di Roselli che appoggia per Bosio il cui tiro ciccato viene raccolto dall'accorrente Nizzetto che, da distanza ravvicinata, spedisce in rete il gol della speranza. Il titolo lilla ritorna a rifiatare.

 

Il gol di Nizzetto riaccende le speranze lilla [foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

 

A questo punto la Cremonese comincia a subire (e a temere) la reazione della squadra di Lombardo. La lunga fase di apatia di cui aveva vissuto la partita fino a quel momento è ormai un lontano ricordo e, se da un lato il Legnano sembra un'altra squadra rispetto a quella finora vista in campo - con Bertoli che agisce quasi da ala sinistra e Nizzetto prepotentemente incontenibile su quella destra - la Cremonese sembra decisamente stordita da questo improvviso voltafaccia della squadra lilla. La più ghiotta occasione per il pareggio viene confezionata intorno al 75' quando Nizzetto, dopo essersi bevuto mezza fascia con annessi difensori grigiorossi, mette al centro un invitante pallone per Virdis che, in avvitamento (non facile), mette di poco sopra la traversa. Non è certo molto per una squadra che avrebbe potuto ben svegliarsi molto prima, ma per chi ha ormai visto i propri titoli crollare ben oltre la soglia di tolleranza e, dopo i disastri dell'undicesimo minuto, era già pronto a disinvestire, è comunque una positiva iniezione di fiducia nell'ottica di un ancora possibile recupero delle quotazioni di un tempo.

 

Ovviamente la maggiore propensione al rischio del nuovo fondo d'investimento A.C. Legnano - presentato ai potenziali acquirenti quasi in chiusura della seduta borsistica cremonese e dopo un lungo periodo di tentennamenti - espone inevitabilmente la retroguardia lilla ai maggiori pericoli connessi a qualsivoglia prodotto caratterizzato per lo più da una componente 'azionaria' ed aggressiva. E' così che gli investitori grigiorossi, approfittando degli inevitabili spazi lasciati dalla formazione legnanese - protesa in extremis alla ricerca del recupero di valore del proprio titolo prima della chiusura dei mercati - si presentano sporadicamente a piazza affari lilla per assestare i propri interventi speculativi e, se del caso, rimpinguare i guadagni già accumulati nel corso della seduta in fase di conclusione. Proprio in questo contesto si inserisce il clamoroso palo colto da Coda, smarcato tutto solo davanti a Ioime da un indecisione Battaglia-Rossini e che, per un pelo, non fa nuovamente ripiombare nel baratro le quotazioni del titolo della società di Via Palermo.

 

Capitan Bertoli [foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

   

Finisce dopo tre minuti di recupero con il Legnano ancora in avanti e con qualche voce di dissenso fra i tifosi cremonesi evidentemente non del tutto soddisfatti di una partita incolore della propria squadra contro la penultima in classifica, al punto che taluno in uscita dallo stadio addirittura si lascia andare ad un 'Mi sa che non vengo più neanche a vedere le partite in casa'. E se questo è l'atteggiamento di chi comunque oggi, pur con l'andamento altalenante dei mercati, qualcosa ci ha guadagnato (di sicuro, tre punti percentuali rispetto alla quotazione di domenica scorsa), cosa devono dire quelli che da tre domeniche a questa parte vedono il proprio titolo sprofondare in caduta libera?

 

O forse Voi siete di quelli che, vista la mala parata, si accontentano di godere del tracollo improvviso che ha avuto anche il valore di riferimento del titolo Pro Patria et Libertate?

Io, francamente, preferisco cominciare a guardare al mio portafoglio…

 

Paolo Zambon - www.statistichelilla.it

 



 

"IL SERIO ED IL FACETO" DI CHRISTIAN SORMANI

 

Siamo seri: da quando tempo non si vede il Legnano tirare in porta, cercare l'azione offensiva, tentare quanto meno di spaventare il portiere avversario dando un senso alla sua misera domenica da spettatore non pagante?
Giuro, non me lo ricordo più. Forse col Novara (grazie Egidio per la liquidazione devoluta alla nostra causa), qualcosa ma neppure tanto col Cesena.
La domanda mi sorge spontanea: perché nel calcio vince chi segna.!?
Vero.!?

Non è che Macalli ha cambiato le regole e non mi hanno fatto sapere una mazza e mi ritrovo invece che vince chi non gioca?

Sì, sarà sicuramente così, altrimenti non ho spiegazioni nel merito e mi devo fare un mix di fiori di Bach al mattino.
A Cremona ci stava perdere, non ci stava perdere ancora così.
Siamo chiari: alla fine dalla preparazione in poi questo Legnano non ha mai convinto, a parte Novara (grazie Egidio, allora polenta e cazzuola da me vero??)
Settimana scorsa mi ha chiamato il Colonnello [Ndr. - Di Chiara]. Lui tornerebbe al volo qui. Gli è rimasto sto groppo di 20 chili in gola e per vomitarlo fuori LUI deve venire a Legnano. Deve tornare qui, salvare la baracca, ricominciare a prendere a scarpate chi di dovere (e sono tanti, perciò gli ultras ti regalano fin da ora un paio di Camperos) ed annullare quel trauma personale che lo vuole licenziato da primo in classifica, unico esempio nella storia del calcio mondiale.
Il parallelismo con Sannino (un altro cresciuto a "Bombolo", "Monnezza", Rambo e Cannavale), si spreca.

Allora prende in mano il Varese ultimo e lo fa passeggiare a Legnano, o sui poveri resti consunti del Legnano, e lo fa iniziare a vincere ogni gara.

Eppure la squadra è la stessa, i giocatori pure.

Allora? Allora, cari miei, come direbbe la bersagliera (R.I.P.) dopo 60 anni di onesto servizio, per muovere ogni cosa dipende da quanto è grande il manico che lo regge.
 

Christian Sormani

 



 

IL PUNTO SULLA IX GIORNATA DI ANDATA

 

QUATTRO vittorie casalinghe (29), QUATTRO pareggi (34) e UNA (17) vittoria esterna, 16 punti in casa (120) e 7 in trasferta (84).

In classifica il Novara raggiunge in testa a 18 la Pro Patria, completano la zona alta Cremonese e Padova a 15 e la Spal a 14. In coda sempre ultimo il Portogruaro con 6, appena sopra il Legnano con 7, Sambenedettese, Monza, Pro Sesto e Venezia (prossimo avversario lilla) a 9.

Sono VENTIDUE le reti realizzate (185), QUATTORDICI in casa (104) e OTTO fuori (81).

DUE rigori segnati (23): Correa e Dal Rio. Nessuna doppietta.

In classifica marcatori in testa con 6 reti TORRI e CORREA (2 rig.) che raggiungono RABITO (2 rig), seguiti a 5 da Arma (2 rig); a 4 Fofana, Poggi (2 rig), Guidetti, Chiavarini, Rubino, Maschio e Varricchio, vengono raggiunti da NIZZETTO.

Differenza reti migliore per il LUMEZZANE +7 (14,7), LEGNANO -4 (10,14); peggiore Portogruaro (6,14) con -8.

Miglior attacco Pro Patria con 16 (Legnano 10); peggiore Sambenedettese e Verona con 6.

Miglior difesa per Novara, Lumezzane e Cesena con 7 reti subite. Peggiore Monza con 16 (Legnano 14).

A Lumezzane l’incontro con più reti, 6.

Pro Patria con il maggior numero di vittorie, 6. Tutte le squadre hanno vinto almeno una partita.

Non ha mai pareggiato solo la Pro Patria. Maggior numero di pareggi per Lumezzane e Lecco con 7.

Non ha mai perso solo il Lumezzane. Maggior numero di sconfitte per Portogruaro con 5 (Legnano 4).

Imbattuti i campi di Crema, Padova, Ferrara, Lumezzane, Lecco e Monza.

In casa non hanno mai vinto: LEGNANO, Pergocrema, Portogruaro e Monza.

Fra le mura amiche non hanno mai pareggiato: Pro Patria e Novara.

In trasferta non hanno mai vinto: Lumezzane, Verona, Lecco, Venezia, Cesena e Pro Sesto.

Lontano da casa non ha mai pareggiato la Pro Patria, mentre non hanno mai perso: Novara e Lumezzane.

Maggior numero di spettatori della giornata a Verona con 9.540.

Media inglese +1 per la Pro Patria, -10 per il Legnano, -11 per il Portogruaro.

Giornata con 42 (349) ammoniti e 5 espulsi (49): i recidivi Cuffa e Cadregari, Sala, Fra cassetti e Zappacosta.

Gli ex lilla: Ceccarelli 5,5, Notaristefano 7, Giovannini 7, Remondina 6, Konè 6, Bertolini 7,5 e Mallus squalificato.

Il prossimo turno presenta per la zona alta: Pro Patria-Pro sesto, Cesena-Novara, Spal-Padova, Lumezzane-Cremonese. Per il basso: Portogruaro_Verona, Legnano-Venezia, Sambenedettese-Monza. Per la tranquillità: Pergocrema-Lecco, Reggiana-Ravenna.

 

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

 



 

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA

Torna un lilla tra i migliori 11

 

BRICHETTO (Nov)

 

VICARI (Mon)     CHIECCHI (Lum)     A.BIANCHI (Cre)     CHERUBINI (Por)

 

NIZZETTO (Leg)     GALLO (Nov)     BERTOLINI (Prs)     PINTORI (Lum)

  

RUBINO (Nov)     TORRI (Mon)

 

In panchina: Gazzoli (Lum), Giovannini (Pad), Lambrughi (Prs), Matteassi (Nov), Ferrarese (Cre), Coda (Cre), Di Nardo (Pad).

 

Allenatore: NOTARISTEFANO (Nov)

 

Arbitro: DONATI di Ravenna.

  

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

 



 

LOMBARDO INTERVISTATO DA LEGNANO WEB TV PRIMA DELLA PARTITA

 

 

 

 




facebook

sfoglia    settembre        novembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11515575 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo