235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Spal-Padova è a rischio | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    settembre        novembre


22 ottobre 2008

Spal-Padova è a rischio

fonte: spallinati.forumfree.net

dal Carlino
Carboni fermato
per due giornate

Salvatore Carboni,
espulso domenica scorsa
per aver colpito Schiavon
con un fallo da tergo, è
stato squalificato per due giornate.

E' nata Penelope
La Grotteria

Fiocco rosa per Christian
La Grotteria: ieri alle 9,20
è nata Penelope,
primogenita del Gaucho.
Al bomber le felicitazioni
della società e del Carlino.



Spal-Padova è a rischio

L'OSSERVATORIO
nazionale sulle manifestazioni sportive del Viminale ha classificato a rischio, tra le altre gare, anche Spal-Padova del 2 novembre prossimo. Potrebbero quindi arrivare in seguito a questa classificazioni possibili limitazione sulla vendita dei biglietti.



A Sesto una sola vittoria: nel 1950
Negli anni recenti 4 pareggi ed una sconfitta: un campo più che ostico



I PRECEDENTI
Al Breda non vinsero
neppure Gibì nell'anno
magico nè Discepoli
che era primo e staccato


image



SESTO SAN GIOVANNI non è Venezia nè Ravenna: la trasferta nell'hinterland milanese presenta un fascino... inferiore agli altri viaggi del campionato, eppure questa è solo la metafora del grigiore che ha sempre caratterizzato le trasferte della Spal nella città della mitica Geas. Per ritrovare una vittoria della Spal bisogna infatti risalire addirittura al 16 aprile 1950: la Spal vinse 4-1 in serie B con doppietta di Trevisani e Colombi per una squadra che alla fine dell'anno avrebbe chiuso al quarto posto, contro l'ultimo dei lombardi, retrocessi in C. Per la cronaca. quella Spal recitava così: Bacchetti, Caciagli, Ciccarelli, Emiliani, Macchi, Cominelli, Trevisani, Colombi, Biagiotti, Nesti, De Vito. Era la Spal del terzetto De Vito-Biagiotti-Ciccarelli, autori di qualcosa come sessanta gol alla fine della stagione. L'anno dopo la Spal, con quell'intelaiatura, sarebbe approdata trionfalmente in serie A.

In generale, su sette partite a Sesto, per la Spal c'è stata una sola vittoria, quella appunto di 58 anni fa, contro cinque pareggi ed una sconfitta: se non si può dire che a Sesto non si è mai vinto, di certo è vero che quello è un campo inespugnabile per i biancoazzurri nella storia moderna.

Una storia che inizia quasi vent'anni fa: con un 1-1 targato Mosele in C2 nell'anno della promozione della Pro. Era l'89-90, stagione di Albersano Ravani alla presidenza: la Spal avrebbe pareggiato, 0-0, anche la partita in casa. La Spal sale in C1 l'anno dopo e le due squadre si ritrovano nel '91-'92, l'anno della promozione in B con Gibì Fabbri: nonostante l'anno magico, neppure quella sarà la volta giusta a Sesto, dove finisce 0-0, con ritorno che fa invece 5-1 a Ferrara. La Spal era lanciatissima verso la B, che lascerà purtroppo appena un anno dopo. Nel '93-'94 si torna infatti subito a Sesto: finisce 0-0 nel solito anticipo del 16 ottobre, con l'espulsione di Olivares al '74. La diretta di allora era su Tele + 2: la Spal era seconda con 10 punti alle spalle del Fiorenzuola primo con 11; il Bologna era a 9. Nel '94-'95 la Spal si presentò a Sesto come capolista con sei punti di vantaggio sul Bologna secondo: sembrava quella la gara giusta per allungare ancora per la pattuglia di Discepoli; ma niente da fare, all'eurogol iniziale di Bugiardini da 30 metri risponde Di Gioia su rigore per fallo di Brescia su Sala. Finisce 1-1: nella notte l'alluvione aveva travolto il Piemonte costringendo tra l'altro al rinvio della gara tra Alessandria e Bologna. L'ultimo precedente coincide anche con l'unica sconfitta: nel '95-'96, l'anno dello sfascio nei play off in casa con il Como, la Spal con Borsa e Zagati sbaglia un rigore sullo 0-0 con Colacone e poi affonda in dieci contro undici per l'espulsione di Borsa su un sinistro al volo all'89' dell'attaccante Tedoldi. Era la Pro Sesto che quell'anno sarebbe retrocessa in C2, ma la Spal su quel campo perse ugualmente. Da allora i destini delle due squadre non si sono più incrociati: la Pro ha sempre fatto la C2 ad eccezione degli ultimi tre anni, quando è salita in C1 mentre la Spal accedeva al Lodo Petrucci. Sabato per i ragazzi di Dolcetti c'è una motivazione in più: vincere su quel campo sarebbe davvero un risultato storico. Tra l'altro, a Sesto c'è tuttora una numerosa colonia di ferraresi emigrati in quella zona per ragioni di lavoro e che non fanno mai mancare il proprio appoggio quando arriva la Spal: ai quali però è stato quasi sempre impossibile regalare quelle soddisfazioni che hanno sempre sperato.




Dal 28 prevendita allo stadio
Sesto: dove trovare i tagliandi


A PARTIRE da martedì 28 ottobre 2008 sarà disponibile anche la prevendita alla biglietteria di Corso Piave, 28, allo stadio Mazza: sarà infatti aperto uno sportello per l'acquisto dei tagliandi della domenica successiva, dal martedì al venerdì dalle 16 ore 19,30. Al sabato apertura dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19,30. La prevendita presso la biglietteria dello stadio riprenderà quindi alla domenica mattina dalle 9,30 alle 12 e nel pomeriggio alle 13.

La Pro Sesto ha diramato il lungo elenco dei punti vendita dove i tifosi spallini potranno acquistare nei prossimi giorni i biglietti di Pro Sesto - Spal. In città a Ferrara presso Aurora S.A.S in viale XXV Aprile, 13; La Coccinella in Corso Porta Mare 90/B; Station Service in via Ravenna, 78. In provincia presso il Bar Pizzeria Temporin in via Zenzalino, 51/A ad Argenta; G&L snc in Piazza Garibaldi,74 a Bondeno; Riva Roberto in Corso Guercino, 44 a Cento; Telefonia Service in via Romea,75 a Comacchio; Fabbri Nilla in via D:Alighieri,2/F a Portomaggiore; L'Angolo di Ravagnani Milo in via Statale, 417 a Sant'Agostino.




GLI ANTENNATI CALCIO IN TV
«Il bomber del Cesena
è Walter Schachner»


«Grazie, grazie Bruno: sai, adesso siamo colleghi, io faccio l'opinionista a Telestense».

Scusi, con chi sta parlando?
«Con Bruno Pizzul, lui commentò Spal-Atalanta in tv con il mio gol-lampo. Volevo che mi spedisse la cassetta».

Perchè ci tiene tanto?
«Perchè è stata l'ultima traccia che ho lasciato nel mondo del calcio».

Via, non sia sempre così modesto: poi lei ha giocato anche nel Castel di Sangro...
«Non fate i furbi, io gioco nel Sottomarina» Ci mancherebbe ...

«Però ti dico una cosa: alla Spal manca un metronomo» Cosa significa?
«Non lo so»

Perfetto: però, senta, la squadra sta andando bene...
«Manca un centravanti di peso»

Arma, La Grotteria, Bisso e Moro non bastano?
«Non li conosco, adesso chiamo il mio amico Paolino Poggi»

Non importa, diciamo che la Spal sta facendo bene
«Siccome siamo amici, e io il calcio lo conosco, ti dico che succede una di queste due cose: o la Spal vince il campionato, o arriva a metà classifica, oppure retrocede. Però ho un suggerimento da dare a mister Cleto»

Guardi che l'allenatore è Dolcetti...
«Al mister vorrei dire che io ho tirato la famosa punizione all' Andria e che Zamboni al confronto è un pivellino».

Sono passati 16 anni...
«Vabbè, che c'entra: dopo non ho fatto più niente. Mica sono Zigoni io»

Chi?
«Vedete che volete parlare di calcio senza sapere cosa dite, voi giornalisti: io vengo qui in televisione e mi informo prima. Giocando nel Sottomarina ho anche contatti con Paolino Poggi. Chiedetemi chi è il centravanti del Cesena...»

Abbiamo visto infatti che lo sapevate tutti...
«E' Walter Schachner» .

Ma cosa sta dicendo?
«Non lo so, ma da allora sono finito nei dilettanti e non mi ricordo più niente»

Senta, ma secondo lei, qual è la Spal di tutti i tempi?
«Bugatti, Guaita, Carlini, Emiliani, Macchi, Nesti, Marzani, Mussino, Bennike, Albieri, Fontanesi».
Anna Lima

dal Carlino



La scommessa di La Grotteria
Stipendio ridotto e contratto a prestazioni: ora ritorno al gol e la primogenita



HA UNA STORIA il gol di Christian La Grotteria contro il Portogruaro. Il «gaucho» che segnò, allora con la fascia da capitano, il gol del 2-0 ai veneti il 25 maggio scorso, cinque mesi dopo torna al gol, il suo primo in campionato, risalendo una lunga parabola disegnata in questi cinque mesi che hanno cambiato radicalmente la Spal.

La Grotteria non era in cima ai sogni della nuova Spal: stretta in pochissimo tempo tra contratti faraonici dell'anno scorso e un'età media dei giocatori in organico troppo alta. Christian, che aveva mercato, poteva essere tra quelli destinati a partire, nonostante la pagella tecnica fosse alta. Da lì un'estate di andirivieni tra le piazze più disparate: perfino l'Albignasego, ambiziosa squadra di serie D avversaria del Comacchio, si era interessata all' ex attaccante in doppia cifra a Palermo, pronta a scommettere sulla sua capacità di portarlo nei dilettanti.

L'estate del resto ha portato in altalena molti ex spallini: primo tra tutti Andreotti, partito per essere tra i pochi a restare e finito per fare la valigia prima degli altri. La Grotteria ha fatto il percorso inverso. A Pozzi, col quale si fa molta sostanza e poca poesia, è piaciuto molto un fatto. Il direttore ha proposto, nella mezza estate, al centravanti una scommessa: La Grotteria si riduceva lo stipendio con una clausola. Se alla fine dell'anno avesse giocato un numero X di partite, sommando la parte fissa e quella variabile del suo nuovo contratto, avrebbe guadagnato anche di più. Altrimenti, ci avrebbe perso. Come dire: non ti pago per quello che valevi in passato, ti pago se convincerai il mister a farti giocare un buon numero di gare. E La Grotteria, come Mauro Bianchi, ha accettato una sfida in bianco. Roba non da poco di questi tempi. Avrebbe potuto attaccarsi al contratto firmato e magari passare un anno di assoluto relax: invece ha deciso di rischiare e di scommettere su se stesso e sulla sua possibilità di rientrare nei piani di questa squadra, in cui non si fanno sconti.

Il gol al Portogruaro in questo senso vale una bella parte di scommessa vinta, dopo tanti alti e bassi che l'avevano un po' messa in gioco. Il centravanti era partito infatti benissimo: al debutto contro il Carpi, due gol in Coppa Italia, un assist ed una grande prestazione, arricchita da qualità un po' nuove, corsa e pressing su tutte. Col Monza, al debutto in Prima divisione, il «gaucho» è titolare ed altrettanto a Verona quando al 71', in corrispondenza con l'1-1 di Tiboni, cede il posto a Bracaletti. Poi arrivano la sospensione della partita con la Cremonese, un mesetto tra guai diversi ed infine il riaffacciarsi in panchina con la Samb e poi a Reggio Emilia. Con la Giacomense in Coppa, ritrova la maglia numero 10, ed al 42' su angolo di Rivaldo stoppa e segna di sinistro: è il lampo che annuncia la nuova luce. A Lumezzane entra al posto di Cazzamalli al 66' e con il Portogruaro Dolcetti assegna a lui la parte del colpo di teatro: niente Arma, il bomber lanciato nella classifica cannonieri ma fermato da una settimana di infortuni e pochi allenamenti, e dentro l'argentino della scommessa. E' forse questa storia a spingere l'urlo dopo il gol ed a lanciare Capecchi ad abbracciarlo dall'altra parte del campo. O forse il momento magico dell'argentino, ieri in attesa della nascita della sua primogenita: com'è lontano quel gol inutile di Portogruaro, con una squadra che affondava proprio una volta entrata nel porto, com'è strana oggi quella voce sull'Albignasego in serie D. La rivincita del giocatore nato al Mar del Plata è solo abbozzata: certo, a metterne le basi è stato soprattutto il salto della Spal in Prima divisione, che gli ha assicurato avversarie più tecniche e un ambiente attorno più favorevole. Ma la vera svolta è stata nel saper scommettere su se stesso: e scommettere con uno tosto come Pozzi è uno po' come sopravvivere nel vecchio West.



Butelli, i palleggi come le figurine

Cesare Butelli dà spettacolo sul verde del «Mazza»: l'ex mediano-ala del Porretta in Promozione, appena si è visto passare un pallone vicino, non ha resistito. Serie di palleggi che confermano come il «pres» a calcio ha giocato davvero. Come per le figurine, in lui il calcio risveglia il fanciullino...


Image Hosted by ImageShack.us



Allenamento ieri solo per i tre infortunati Moro, Bianchi e Gottardi Oggi potrebbero arrivare novità sui biglietti per le gare in casa

A SESTO SAN GIOVANNI si giocherà alle 15: l'incertezza sull'orario ieri è stata definitivamente risolta. Oggi tra l'altro la Pro Sesto comunicherà alla Spal anche i punti vendita a Ferrara per i tifosi biancoazzurri: e sempre oggi potrebbero arrivare novità in tema di biglietti anche per le partite casalinghe. Tornando alla gara di sabato, la Spal non avrà squalificati (Centi, Schiavon e Quintavalla, tutti e tre ammoniti domenica, vanno tutti in diffida) e quindi Dolcetti potrebbe avere quasi tutto l'organico a disposizione; mancheranno soltanto Moro, che sta ritrovando la condizione e che potrebbe comunque essere convocato, più Bianchi e Gottardi che sono ancora infortunati. Questi tre giocatori sono gli unici ad essersi allenati ieri, mentre il resto della squadra riprenderà la preparazione nella giornata odierna. Nella Pro Sesto da segnalare la presenza di Matteo Beretta, corteggiato a lungo l'anno scorso dalla Spal.




VERSO SESTO
Tifosi organizzano la trasferta


I tifosi si stanno già organizzando per seguire la Spal nell'anticipo di sabato prossimo a Sesto San Giovanni. Il centro coordinamento Spal Club organizza un pullman per la trasferta di sabato a Sesto San Giovanni. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla rivendita di giornali di via Foro Boario 107/a



FIOCCO ROSA
Bravi: nata Bianca
aspettando... Azzurra


Sono ore di lieti eventi per il popolo biancoazzurro. Si contano le ore ormai alla nascita della primogenita di Christian La Grotteria. Nel frattempo, è nata ieri alle 15.17 Bianca Bravi, figlia di Federico, autore di 'Memorie di un pazzo di Spal' e tra i fondatori del forum degli spallinati, e di Tania. La piccola pesa 2 chili e 850 grammi e sta benissimo. Ai neogenitori tante congratulazioni da parte di tutta la redazione del Carlino.



IL RECUPERO
Cremonese, pari col Pergocrema


Ieri sera il recupero tra Pergocrema e Cremonese è finito 1 a 1.
Questa la nuova classifica:
Pro Patria 18; Novara 15; Spal 13; Cesena e Padova 12; Cremonese, Reggiana 12; Lumezzane 10; Lecco, Verona, Ravenna 9; Venezia, Samb, Monza, Pro Sesto e Pergocrema 8, Legnano 7; Portogruaro 6.

Sabato a Sesto si giocherà alle 15
Moro, rientro vicino: può debuttare con la Berretti

FERRARA. Pur se nella giornata di riposo abituale del lunedì, ieri Aldo Dolcetti ha fissato un allenamento pomeridiano al Centro. Col tecnico si sono ritrovati a lavorare tutti i giocatori non impiegati, o scesi in campo per uno spezzone di partita, domenica con il Portogruaro. Insieme a loro hanno lavorato Bianchi e Moro che, non convocati per il match con i veneti, negli ultimi giorni (sabato pomeriggio ed anche domenica) hanno effettuato un lavoro personalizzato al Centro. Allenamenti, come spiegato dallo staff sanitario biancazzurro, che dovrebbero permettere ad entrambi di recuperare la brillantezza atletica dopo il lungo periodo di stop seguito ai rispettivi infortuni: Bianchi ha superato una fastidiosa infiammazione ai tendini della caviglia destra e dopo essere sceso in campo nelle prime due giornate di campionato ha ripreso dalla scorsa settimana ad allenarsi con continuità. Stesso discorso per Marco Moro, anche se l’ex Venezia viene da un periodo di stop più lungo, non avendo ancora debuttato con la Spal. «Moro - dice mister Dolcetti - sabato a Sesto non ci sarà, ma tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima contiamo di inserirlo in qualcosa di importante e capiremo se può già fare calcio vero. Sì, questo sabato potrebbe giocare in Berretti, valutiamo giorno per giorno». Oggi pomeriggio, intanto, la ripresa vera e propria con l’intero gruppo al completo. Da verificare le condizioni di Bracaletti.

Orario. La Spal, attraverso il team manager Renato Schena, ha spiegato ieri che l’orario d’inizio della gara di sabato con la Pro Sesto è quello delle 15. Nei giorni scorsi la Lega aveva ipotizzato le 14.30.

Biglietti. Oggi saranno rese note tutte le modalità d’acquisto per i tagliandi riservati ai tifosi spallini per il settore ospiti dello stadio di Sesto.
Federico Pansini

Dopo un terzo di campionato l’allenatore trae il primo bilancio
«La costruzione della Spal non è ancora finita»
Una squadra non si fa in due mesi, si deve crescere nella consapevolezza di noi stessi
Il tecnico: ««Già mantenere l’attuale atteggiamento sarebbe un progresso E ci sarebbe una logica conseguenza»

FERRARA. Domenica su otto gare del girone A di Prima Divisione, solo due (quelle di Cesena e di San Benedetto) si sono concluse con la vittoria della squadra di casa. Questa constatazione, non nuova, aiuta a relativizzare la delusione per il pareggio della Spal con il Portogruaro.
Il dato non è sfuggito all’allenatore biancazzurro Aldo Dolcetti: «E’ inconfutabile - dice - ma, assodato ciò, va sottolineato che il nostro percorso finora è positivo se lo si valuta nell’ottica della costruzione di qualcosa come buon punto di partenza».
Otto gare sono un terzo di campionato, è posibile fare un primo bilancio?
«Mercoledì sera (domani; ndr) ho appuntamento con la squadra per fare il punto della situazione e riflettere su noi stessi. Un’anticipazione? Dirò che possiamo e dobbiamo crescere nella consapevolezza di noi stessi».
Per ottenere anche in casa i risultati che arrivano fuori? Al di là delle cifre, i fatti dicono che pure al “Mazza” la Spal crea molto.
«Io cerco di essere attento a tutto, per leggere nel modo più lucido possibile le situazioni. Siamo consci del percorso compiuto finora, dei risultati ottenuti in casa, ma se banalmente ci rinchiudiamo solo sul tema della pericolosità, delle occasioni create, è chiaro che siamo sempre stati superiori a tutti gli avversari affrontati (e Dolcetti snocciola le cifre delle palle-gol avute dalla Spal in ogni partita; ndr); non ho ancora quelle di domenica, direi 5-2 per noi. Nell’essenza ci siamo stati, ma l’essenza non è concretezza, se no si trasformerebbe ogni palla-gol».
Bisogna migliorare in ciò? Nella concretezza?
«E’ un tema, ma accanto ad altri. Per percorrere una strada di progresso sarebbe già una grande cosa mantenere un certo tipo di mentalità, e non è detto che la si mantenga. Intendo l’atteggiamento giusto, la fame, l’umiltà, e in termini tecnici l’attenzione e la concretezza. Bisogna migliorare nella voglia di essere più attenti e pratici. Ma è solo un piccolo aspetto, è un po’ vuoto dire “bisogna essere più concreti”: e poi?»
La Spal non “deve” vincere, dicevamo a inizio stagione, considerando il ripescaggio ed i tempi di costruzione della squadra. Ora la domanda è: la Spal non “deve”, però “può” vincere?
«Ma in fase di costruzione lo siamo ancora! Una squadra non si fa in due mesi, la costruzione si vede dopo una stagione, se si vuole affrontare il calcio in modo diverso e gettare basi solide per il futuro. Io penso a far crescere la squadra, poi non so i punti che raccoglieremo. Certo, nelle ultime due gare il bottino poteva essere maggiore, con conseguente supplemento di entusiasmo, ma dobbiamo apprezzare certe cose, il livello delle prestazioni. Ho visto cose sì migliorabili, ma buone».
L’utilizzo di Savi, giocatore di raziocinio, non era più compatibile con le esigenze della gara col Porto? Alla lunga avete lanciato alto, molto più del solito.
«Io già oggi ho tanti titolari fissi, Savi compreso. La scelta dipende poi da tante sfumature. Domenica serviva sostanza, con Centi a tessere le trame. Nel dopo gara tra me e me un tema di riflessione è stato relativo al fatto che nella ripresa, in effetti, avere più geometrie poteva aiutarci».
Dolcetti, adesso cosa si aspetta dalla Spal?
«Come guida tecnica devo avere credibilità agli occhi dei ragazzi. Se poi mi seguono e continuano con fame, umiltà e fortezza, devono e possono migliorare. E ci sarà una logica conseguenza».
PAOLO NEGRI

La Nuova Ferrara

facebook

sfoglia    settembre        novembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo