235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Crema ore 20.45 salvezza contro promozione: 0-0 | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    settembre        novembre


20 ottobre 2008

Crema ore 20.45 salvezza contro promozione: 0-0

fonte: vascellocr.it

Dalle ore 20.30 aggiorna spesso

I risultati della ottava giornata hanno enormemente alzato il valore della posta del derby provinciale che si gioca questo lunedì sera dalle ore 20.45 allo stadio Voltini tutto esaurito. Sono perentoriamente entrati in gioco i due obiettivi finali del campionato: per il Pergocrema col nuovo allenatore Oscar Piantoni e spiazzato dai passi avanti delle squadre sul fondo della classifica sarebbe obbligatorio almeno non perdere, per la Cremonese l'opposto: la possibilità di riagganciare il terzo posto dopo le due sconfitte riscattate dalla vittoria sulla Pro Patria, è una occasione da acciuffare al volo. L'importanza della posta innesta molta tensione nelle due tifoserie chiamate a dimostrare tutto il loro senso di responsabilità. Il Vascello segue in diretta la partita. Pergocrema-Cremonese sarà trasmessa anche in diretta televisiva da Rai Sport Più, canale 227 del satellite.

Il Novara espugna Busto, molte big rallentano

I risultati della ottava giornata incitano la Cremonese a una grande impresa sul campo della Pergolettese: il Novara ha fermato la Pro Patria e si propone come seconda forza (per ora) del girone A di Prima Divisione e le altre concorrenti della squadra grigiorossa ad eccezione del Cesena (3 a 1 sulla Pro Sesto) non vanno oltre il punto (Spal e Reggiana) o addirittura incappano in una sconfitta come il Padova sul terreno della modesta Sambenedettese - Per il Pergocrema, invece, partita della disperazione contro la Cremonese, il che dà ulteriore pepe al derby provinciale.

Gli interessi di classifica persino prevalenti sulla tradizionale rivalità storica, sui precedenti, sul fatto che i tifosi gialloblu aspettavano da anni questa occasione ed erano motivatissimi...

Il derby Pergocrema - Cremonese è diventato una tappa fondamentale nel destino delle due squadre

di Alexandro Everet



Pergo: mix di esperienza e gioventù

La squadra che Oscar Piantoni ha appena preso in mano è un mix di gioventù ed esperienza. Nel Pergocrema infatti non mancano nè i vecchi "marpioni" nè i giovani rampanti.
Un mix evidente a cominciare dai portieri. Il titolare è infatti Pierluigi Brivio, espertissimo numero uno che va per i quarant'anni e che ha giocato una vita in B e A. Ha iniziato a Palazzolo in C2 e C1 negli anni novanta, poi è passato al Vicenza dove ha vissuto tutta l'epoca d'oro di Guidolin giocandosi il posto da titolare tra l'altro anche con Luca Mondini (e partecipando alla storica cavalcata sino alle semifinali della Coppa delle Coppe, con eliminazione ad opera del Chelsea di Vialli e Zola). Poi ancora squadre importanti come Venezia, Genoa, Napoli, Pescara, Mantova e Monza. Ovviamente fa dell'esperienza e del senso del piazzamento le sue armi migliori.
L'alternativa giovane è Danilo Russo, classe 1987. Grandi mezzi fisici, aveva già giocato nel Pergocrema nel 2005-2006, poi acquistato dal Genoa lo scorso anno è stato girato al Viareggio e ora è tornato alla base.
In difesa solitamente il Pergocrema gioca a quattro. Come centrali l'elemento di esperienza è certamente Claudio Finetti, classe 1972. In carriera vanta due stagioni in B da titolare col Monza e una lunga gavetta in C con lo stesso Monza, il Leffe, il Palermo, la Reggiana, il Savoia, la Lodigiani, il Lanciano, il Carpenedolo. E' a Crema dallo scorso anno. C'è poi Stefano Ragnoli, classe 1974, giocatore già a Crema quando il Pergo si chiamava Cremapergo. Ha sempre giocato fra C2 e D con Montichiari, Rodengo Saiano, Nuova Albano, Voghera e Breno. Da giovane è stato in rosa, senza scendere in campo, con Crema e Brescia. Dalle giovanili dell'Atalanta è invece arrivato il giovane Matteo Gentili, altro centrale alle prese con qualche problema fisico. C'è poi Andrea Quaresmini, che può giocare centrale o esterno. Anche per lui tanta C con Darfo, Solbiatese, Fiorenzuola, Avellino, Foggia, Mestre, Meda, Montichiari e Ivrea. Sulla sinistra il terzino titolare è Andrea Federici, giocatore esperto e dal fisico leggerino, cresciuto nelle giovanili dell'Inter. Aveva già giocato nel Pergo anni fa, ha militato anche con Rimini, Pisa, Vis Pesaro, Fidenza, Crociati Parma, Brescello, Reggiana, Grosseto e Portogruaro. L'apice della sua carriera è stato giocare nella Triestina in serie B. Nato attaccante, garantisce una buona spinta. E' originario di Soncino. A destra contro la Cremonese dovrebbe giocare Daniele Ghidotti, classe 1985, proveniente dal Prato. Ha un buon dinamismo ma è un esordiente in categoria. Completano il comparto difensori Luigi Crisopulli, esterno destro da tre anni a Crema dopo esperienza con Pro Vercelli, Lecco, Varese, Mantova, Carrarese e Alto Adige, e Fabio Pilleri, ex Pro Vercelli.
A centrocampo il perno è Massimo Brambilla, 35enne regista classico e geometrico (ma è sempre stato lento, ora a maggior ragione). Brambilla ha giocato anche in serie A e ha vestito le maglie di Reggiana, Parma, Monza, Bologna, Torino, Siena, Cagliari e Mantova. E' sicuramente il punto di riferimento della squadra. Un altro elemento di esperienza, che per ora ha trovato poco spazio, è Cristian Boscolo, fisico minuto ma combattivo. Boscolo ha giocato con Como, Lecco, Lumezzane, Pro Patria, Mantova e Pro Sesto, quasi sempre in serie C.
Tra i cursori spicca Marco Garavelli, che era l'uomo di fiducia di mister Fortunato. Ha giocato con Cuneo, Meda e Alzano e in Svizzera nel Chiasso. Il giovane Alex Guerci, di Trigolo, è invece un esordiente arrivato dal Milan con cui ha debuttato in serie A.
Un altro ottimo cursore è Filippo Sambugaro, in gol col Verona. Gioca a Crema da quattro stagioni dopo aver iniziato nel Rovigo.
E' molto duttile invece Andrea Marconi, centrocampista che nelle ultime partite si è adattato terzino destro. Anche lui è arrivato al Pergocrema dal Milan ma è già alla sua quinta stagione cremasca. Il reparto è completato da Paolo Facchinetti, un'aletta molto leggera cresciuta nel Montichiari e passata da Padova e Pro Sesto. E' un elemento molto offensivo.
In attacco c'è innanzitutto l'esperienza di Alessandro Andreini, bomber smaliziato e ormai stagionato da una vita in serie C, negli ultimi giorni cercato dallo Spezia sul mercato. Ha vestito le maglie di Montichiari, Pro Sesto, Spezia, Pisa, Massese, Lucchese, Varese, Sassuolo, Ivrea, Pro Vercelli.
L'altro elemento di esperienza è Michele Tarallo, possente punta di 190 cm, molto forte di testa. Ha giocato con Bari, Monza, Padova, Uso Calcio, Prato, Campobasso, Rimini. Ha avuto diversi problemi fisici in questo avvio di stagione. C'è poi il trequartista Roberto Bonazzi, grande qualità ed esperienza ma anche 37 anni. Ha giocato con l'AlbinoLeffe di Turotti negli ultimi anni e prima con Monza, Lecco, Leffe, Lumezzane, Montichiari, Atletico Catania e Valenzana. Un altro giocatore di fisico è invece Lauro Florean, ex Prato, Treviso, Spezia, Viterbese, Pavia, Casale, Venezia, Portogruaro e giovanili del Milan. Infine c'è Giuseppe Le Noci, giocatore abile tecnicamente e nel dialogo palla a terra che i tifosi grigiorossi ricorderanno per la finale playoff di qualche anno fa con l'Alto Adige. Ha infatti militato con gli alto atesini, l'Aglianese, il Como, il Carpenedolo e la Lazio.

Erano anni che i tifosi del Pergocrema aspettavano questo momento. Un'attesa quasi trentennale, finalmente coronata. I cugini ci sono riusciti, sfideranno la nostra Cremonese da pari a pari in una partita di campionato. Ed è da qui che bisognava partire per capire come sarà questa partita.

Si sono poi aggiunti i risultati di ieri. La Cremonese - grazie al progresso del Novara diventato la seconda forza del campionato, addirittura a spese della capolista Pro Patria - ha l'occasione di portarsi in terza posizione, cancellando così tutti i dubbi che hanno accompagnato le sue effettive chances di promozione dopo le due sconfitte consecutive. Per la Cremonese vincere a Crema e per di più nel derby, significa acquisire la necessaria convinzione sui propri obiettivi finali, non è cosa da poco in un campionato molto difficile ai vertici. Per il Pergocrema la partita è ancora più terribile: i progressi di quasi tutte le sue rivali dirette (clamorosa la vittoria della Sambenedettese, ma bene anche Portogruaro, Verona, Monza ...) l'hanno collocata in piena zona retrocessione; se perde Oscar Piantoni avrà grandi difficoltà a rimettere sul binario i gialloblu, ma se vince potrà sfruttare appieno un altra partita chiave, questa volta della morte, con il Portogruaro apparso in progresso a Ferrara.
Ma non dimentichiamo le motivazioni in ogni caso presenti nel tifo gialloblu.Il Pergocrema sa che battendo la Cremonese, questa Cremonese ricca di nomi celebri per la categoria e attrezzata per vincere il campionato, darebbe ai suoi tifosi la soddisfazione forse più grande di sempre o almeno degli ultimi decenni. Diciamo pure che per il Pergocrema questa è la partita dell'anno, forse di più. Aspettiamoci quindi un Pergocrema grintoso, determinato, con la bava alla bocca (sempre nei limiti del regolamento e della sportività, si intende)..
Ed è proprio sul piano della determinazione la risposta aggiuntiva che dovrà trovare la Cremonese. Certo, sul piano tecnico la squadra di Iaconi ha sicuramente qualcosa in più (anche se il Pergocrema merita rispetto) e bisognerà mettere in campo questo patrimonio di doti, ma per fare risultato servirà ben altro. Servirà una squadra che come il Pergocrema giochi con grintaassoluta e soprattutto con umiltà: per anni la Cremonese ha guardato dall'alto in basso il Pergocrema ma sul campo si sfideranno due squadre di pari categoria e state certi che il Pergo farà sudare i grigiorossi. Perciò guai a sentirsi superiori! Sarebbe un peccato mortale.
Sono anni che la Cremonese delude regolarmente i suoi tifosi in tutti i derby, più o meno sentiti. Nonostante questo, saranno almeno 1400 i tifosi che si presenteranno a Crema, di lunedì sera, nonostante la diretta televisiva, dopo una giornata di lavoro.

BIGLIETTERIE CHIUSE - Ufficiale: le biglietterie del "Voltini" resteranno chiuse, i biglietti sono andati tutti esauriti in prevendita. Perfino ai tesserati Aia e Coni sarà negato l'accesso, non c'è posto. Saranno quindi 4000 i tifosi presenti di cui almeno 1400 di fede grigiorossa. I cancelli, lo ricordiamo, saranno aperti alle 19:15.
C'è qualche preoccupazione per la possibile presenza allo stadio di tifosi del Piacenza, legati da rapporto di amicizia con i "Cannibali" del Pergocrema. Una presenza che sicuramente potrebbe provocare fastidi. In proposito da Piacenza giungono voci secondo le quali nonostante la concomitanza di Piacenza-Ascoli, che si gioca in contemporanea per il campionato di serie B, qualche gruppo di tifosi biancorossi sarebbe intenzionato a raggiungere il "Voltini". Confidiamo in tal caso nel lavoro delle forze dell'ordine e nella sportività del pubblico grigiorosso (sportività che anche domenica scorsa è servita per scongiurare la multa per cori razzisti contro la Pro Patria, grazie al buon comportamento della maggioranza del pubblico che ha oscurato il comportamento dei pochi "coristi").

Le ultime sulle formazioni: Boscolo novità gialloblu?

In casa Pergocrema i problemi non mancano. Per infortunio saranno infatti assenti Marconi, Gentili e Tarallo mentre Quaresmini è squalificato. Le novità cui sta pensando Piantoni dovrebbero essere il lancio di Ghidotti come terzino destro e di Boscolo come centrocampista centrale. Ecco il probabile undici:
PERGOCREMA 4-3-2-1: Brivio; Ghidotti, Ragnoli, Finetti, Federici; Sambugaro, Brambilla, Boscolo;Le Noci, Bonazzi; Andreini.
A disposizione: Russo, Ghilardi, Guerci, Garavelli, Facchinetti, Pellegrini, Florean. All.: Piantoni.


In casa grigiorossa (a proposito, la squadra ha trascorso la nottata in ritiro presso lo Sporting Club di Costa Sant'Abramo) non ci dovrebbero essere grosse sorprese rispetto alle indicazioni dei giorni scorsi. Almeno salvo giocate inattese di Iaconi che peraltro nell'allenamento di domenica mattina ha provato tre novità: Rizzo a destra con Bianchi centrale al posto di Viali, Tacchinardi per Carotti e Graziani per Temelin in avanti. Incerta la presenza in panchina di Paoloni (gli assenti sono gli infortunati Rossi e Chomakov). L'undici più probabile al momento appare essere il seguente:
CREMONESE 4-4-2 G. Bianchi; A. Bianchi, Viali, Argilli, Pesaresi; Gori, Carotti, Saverino, Ferrarese; Guidetti, Temelin.
A disposizione: Vino, Rizzo, Pradolin, Tacchinardi, Fietta, Graziani, Coda. All.: Iaconi.

Verso il derby: alle scommesse favoriti i grigiorossi

Anche stavolta la Cremonese parte favorita per i bookmakers. Ecco le quote Snai per il derby: VITTORIA PERGOCREMA 3,30; PAREGGIO 2,70, VITTORIA CREMONESE 2,30.

Però dal 2005 al Torrazzo non ne va bene una...

C'è un tabù, una vera maledizione che i grigiorossi sentono il dovere di spezzare. Dal 2005 nei derby alla Cremonese non ne va infatti bene una.
Basta dare un'occhiata ai risultati. Nel 2005-2006 in B è una catastrofe: 1-2 in casa e in trasferta col Piacenza (dopo 10 anni di attesa dall'ultima sfida e prima vittoria dei piacentini a Cremona dal 1966); 1-2 e 0-0 col Mantova (che non vinceva a Cremona dal 1959); 1-1 in casa e 0-1 in trasferta col Brescia; 0-1 in casa e 0-2 in trasferta con l'Atalanta; 0-1 in casa e 0-3 in trasferta col Modena. Solo col piccolo AlbinoLeffe arrivano due pareggi e anche con le più lontane Vicenza e Cesena arrivano doppie sconfitte (in casa e trasferta). Nel 2006-2007 c'è il derby col Pizzighettone che si risolve in un disastro: 0-1 in casa e 0-1 in trasferta (e anche con le altre lombarde non va benissimo: un pareggio e una sconfitta col Monza, due pareggi con la Pro Patria e due pareggi col Pavia, solo con la Pro Sesto arriva una vittoria casalinga oltre a un pareggio).
Infine lo scorso anno con lo 0-3 in Coppa Italia col Pergocrema (e anche in campionato col Monza arrivano un pareggio e una sconfitta, una vittoria ma anche una sconfitta con la Pro Patria, una vittoria ma uno 0-0 dalle conseguenze rovinose con la Pro Sesto, una vittoria e un pareggio col Lecco, solo col Legnano arrivano due convincenti vittorie). Insomma, quando incontra squadre del circondario da più di tre anni per la Cremonese sono solo dolori.

Solo la Cremonese ha in rosa gli ex

Non ci sono ex grigiorossi nell'attuale rosa del Pergocrema. In compenso sono due gli ex in casa Cremonese. Il più noto è Mario Tacchinardi che con la maglia del Pergocrema ha giocato in C2 nella stagione 2006-2007, culminata con la finale playoff persa dai gialloblù col Lecco. Mario collezionò 29 presenze con 3 gol. Il meno noto è Alessandro "Bodo" Bianchessi, l'attuale preparatore dei portieri grigiorosso.
Bianchessi da giocatore (era un portiere, come logico) ha militato con la maglia del Pergocrema dal 1986 al 1989 per un totale di 68 presenze, tutte in C2. Da sottolineare che Bianchessi è un cremasco "doc": è infatti nato a Crema.
In passato sono stati parecchi i giocatori passati sia dalla Cremonese che dal Pergocrema. Tra gli altri citiamo Attilio Lombardo, Eligio Nicolini, Alessandro Pedroni, Luca Ungari, Gianluca Coti e Maurizio Ragnoli.

...Ma nel Pergocrema molti giocatori e il nuovo mister hanno già affrontato i colori grigiorossi

Nella rosa grigiorossa c'è un solo giocatore che ha già incontrato in carriera il Pergocrema. Si tratta di Davide Pradolin i cui precedenti con i gialloblù sono due: sfidò infatti il Pergocrema con la maglia del Venezia in C2 nel 2005-2006, pareggiando 0-0 a Crema e perdendo 3-0 in casa a Venezia. Mario Tacchinardi, ex di turno, non ha mai giocato contro la sua ex squadra fino ad ora. Diversa la situazione nel Pergocrema a cominciare dal nuovo mister, Oscar Piantoni.


Il nuovo allenatore


Oscar Piantoni farà il suo esordio assoluto contro la Cremonese. Nato il 3 maggio 1949 a Pradalunga in provincia di Bergamo, Piantoni vanta una lunghissima carriera ma senza aver mai superato la serie C. Inizia con le giovanili dell'AlzanoVirescit nel 1980, poi nel 1982 passa al Darfo Boario nei Dilettanti dove resta fino al 1986. Nel 1986-1987 esordisce in serie D con la Romanese, l'anno dopo è al Melzo ma nel 1988 torna alla Romanese dove resta fino al 1990. Dal 1990 al 1993 allena il Lumezzane, poi nel 1993 passa all'Alzano Virescit. Qui inizia una splendida avventura: nel 1995 centra infatti la promozione in C2 e nel 1996 addirittura quella in C1. Nonostante le due promozioni consecutive, all'esordio in C1 nel 1996-1997 incontra qualche difficoltà e la società lo esonera. Nel 1997-1998 allena l'Albinese che a fine stagione si fonde col Leffe creando l'AlbinoLeffe. Qui resta fino al 2001 centrando una promozione in serie C1.
Nel 2001-2002 allena l'Alessandria in C2 ma viene esonerato. Passa quindi al Monza dove subentra a stagione in corso nel 2002-2003 e viene esonerato nel 2004. Nel 2004-2005 allena la Nuova Albano, società presieduta da Bergamelli, che l'ha appunto richiamato al Pergocrema, ma viene esonerato di nuovo. Torna in pista con la Valenzana in C2 nel 2006-2007, poi nel 2007-2008 prende in corsa la panchina del Calcio Caravaggese ma viene retrocesso. In tutto vanta tre promozioni e una sola retrocessione, con quattro esoneri.

Per Oscar Piantoni quella di lunedì prossimo non sarà la prima sfida alla Cremonese. Piantoni ha infatti già guidato l'AlbinoLeffe contro i grigiorossi nel 1999-2000, perdendo 0-2 in casa per poi espugnare lo Zini 1-0. Ha poi guidato l'Alessandria che vinse 1-0 a Cremona nel 2001-2002 e il Monza che pareggiò 2-2 con la Cremonese nel 2003-2004. In tutto quindi nei 4 precedenti Piantoni vanta 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sola sconfitta. Curiosamente ha vinto le due gare allo Zini mentre non ha mai vinto nelle partite giocate in casa dalle sue squadre.

Sono poi tanti i giocatori del Pergocrema a vantare precedenti contro i grigiorossi.
Tanto per cominciare c'è l'attaccante Alessandro Andreini, sei sfide in carriera con la Cremonese (con le maglie di Pro Sesto, Varese e Montichiari) con un bilancio in pareggio (2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte). In queste 6 sfide Andreini ha anche segnato due gol, entrambi in Montichiari-Cremonese 2-0 del 2002 (in porta per la Cremonese c'era Bianchi, bucato da Andreini solo in quella occasione nel corso della sua carriera).
Edoardo Bonazzi ha incontrato 5 volte la Cremonese con le maglie di AlbinoLeffe, Lecco e Lumezzane. Curiosamente ha pareggiato tutte e cinque le sfide, segnando però due gol a Razzetti in Lecco-Cremonese 1-1 e Cremonese-Lecco 2-2, sempre in C1 e sempre nel 1997-1998.
Massimiliano Brambilla ha sfidato 5 volte la Cremonese con le maglie di Mantova (in B nel 2005-2006), Monza (in C1 nel 2006-2007) e Reggiana (in A nel 1994-1995) racimolando 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta.
Il portiere Pierluigi Brivio (che tanti anni fa a Vicenza duellava in serie A per una maglia da titolare con l'ex grigiorosso Luca Mondini) ha sfidato tre volte la Cremonese con Monza e Vicenza restando imbattuto con una vittoria e due pareggi.
Paolo Facchinetti ha incontrato la Cremonese lo scorso anno con la Pro Sesto in una gara persa dai sestesi 3-2 in modo rocambolesco.
Andrea Federici, cremonese di nascita (è di Soncino), ha incontrato la Cremonese con la maglia del Pisa nel 2004-2005. La Cremonese vinse 1-0 e Federici commise il fallo del rigore decisivo nel finale su Campolonghi.
Lauro Florean ha sfidato la Cremonese in campionato col Prato nel 2004-2005, perdendo 0-1, ma è stato soprattutto protagonista dello storico 3-0 in Coppa Italia dell'anno scorso segnando il primo dei gol del trionfo cremasco.
Marco Garavelli ha incontrato ben 6 volte la Cremonese con la maglia del Meda con un bilancio di 2 vittorie 2 pareggi e 2 sconfitte.
Giuseppe Le Noci ha incontrato 4 volte la Cremonese con la maglia dell'Alto Adige raccogliendo un pareggio, una vittoria e due sconfitte. Era in campo anche nelle famose finali playoff di C2 del 2004.
Andrea Quaresmini ha incontrato la Cremonese col Meda nel 2003-2004 vincendo sia in casa che allo Zini.
Infine Michele Tarallo, due sfide con la Cremonese con le maglie di Monza e Padova e anche un gol (in Padova-Cremonese 3-0 del 2007, la famosa gara dei quattro infortuni nel primo tempo con la Cremonese ridotta in dieci).

La storia gialloblu: da squadra di quartiere ad alfiere di Crema, trampolino di Mario Macalli presidente ormai storico della C e Prima Divisione

Da quest'estate la struttura societaria del Pergocrema è cambiata. Per anni infatti la società era stata mandata avanti da una cordata di imprenditori cremaschi, capitanata da Massimiliano Aschedamini, che aveva fatto rinascere la squadra dalle ceneri del dopo-fratelli Bianchi.
Quest'estate però il patron Stefano Bergamelli, entrato in società tre anni fa, ha preteso la cessione delle quote dagli altri soci ed è rimasto nell'organigramma il solo Aschedamini, peraltro relegato nel ruolo non operativo di presidente onorario.
Bergamelli è un giovane imprenditore che guida una impresa di costruzioni edili di Nembro, sulla bergamasca. E' anche socio di Enrico Preziosi, boss del Genoa, nella Toys. Bergamelli in passato ha diretto la Nuova Albano, squadra bergamasca portata in pochi anni dalla Prima Categoria alla D. Poi ha vissuto una breve esperienza al Como e dopo aver cercato di prendere il Lumezzane è terminato al Pergocrema che in tre anni ha portato dalla C2 alla C1. Bergamelli è un presidente dinamico, innovativo e con delle idee, anche se i detrattori lo giudicano troppo invasivo sulla conduzione della squadra. I risultati però sino ad ora gli hanno dato pienamente ragione.
Ecco l'ultimo capitolo della storia del Pergocrema (che rappresenta ovviamente Crema, città che conta oggi 33000 abitanti) . La fondazione risale al novembre 1932. Col nome Pergolettese la squadra gioca fino al 1975, anno del passaggio all'attuale nome Pergocrema.

Nata come squadra di quartiere (rappresentava la zona di Pergoletto), la formazione gialloblù (questi sono i colori sociali) rimane nelle serie inferiori fino al 1967 quando arriva la storica promozione in serie D. Dal 1967 al 1976 il Pergo resta per nove anni consecutivi in serie D, sfidando in ripetuti derby Crema, Cremonese e anche Leoncelli. Nel 1976 arriva la storica promozione in serie C. Qui la squadra resta due stagioni, poi nel 1978 con la nascita di C1 e C2 il Pergocrema scivola in C2. Nel 1979 però c'è la pronta risalita in C1 ma di nuovo c'è la caduta in C2 nel giro di un solo anno. In C2 il Pergocrema diventa una presenza costante dal 1980 al 1999, soppiantando nella primazia cittadina il Crema, prima dell'avvento dei fratelli Bianchi, imprenditori bresciani che ne combinano di tutti i colori (compresa una fusione con gli appunto acerrimi rivali del Crema e un momentaneo passaggio al nome CremaPergo) e che fanno sprofondare la squadra in Eccellenza. Una cordata di imprenditori cremaschi, guidati dall'attuale presidente onorario Aschedamini, guida la risalita che culmina nel 2005 con il ritorno in C2. Qui la squadra resta tre anni, perdendo nel 2007 la finale playoff col Lecco ma ottenendo nel 2008 il ritorno in C1.
In tutto questo è quindi il quarto campionato in terza serie (categoria più alta mai raggiunta) della storia del Pergocrema (due in C e due in C1), categoria dove i gialloblù non sono mai rimasti più di due anni consecutivi. Le presenze nei tornei professionistici sono invece in tutto 26 (oltre alle 4 citate bisogna aggiungere 22 presenze in C2).
Tra i personaggi storici del Pergocrema bisogna ricordare l'attuale presidente della Lega Pro Mario Macalli, direttore sportivo della squadra nel periodo d'oro di fine anni settanta. In quell'epoca il mister era Giorgio Veneri, oggi tecnico delle rappresentative giovanili di Lega Pro.
Tra i giocatori passati dal Pergo bisogna citare Dario Hubner; partito da qui per poi arrivare al titolo di capocannoniere in serie A, Battista Festa, jolly di centrocampo in A con Cesena e Atalanta negli anni settanta; Attilio Lombardo, poi grigiorosso e quindi alla Sampdoria, alla Juventus e alla Lazio; Marco Franceschetti, libero di Sampdoria e Padova in A; Luca Ungari, in A a Modena e in B alla Cremonese; Mauro Mayer, anche lui in A a Modena; Fabio Caserta, oggi al Lecce ma anche al Palermo e al Catania in A; Antonio Sgrò, in A all'Atalanta e in B alla Sampdoria; Rubens Pasino, ex fantasista della Reggina; Amedeo Mangone, difensore con centinaia di presenze fra A e B; Eligio Nicolini, centrocampista ex grigiorosso ma anche ex Atalanta; Paolo Annoni, difensore con un passato in A; Luciano De Paola, centrocampista in A a Brescia.
Da ricordare anche un passaggio nelle giovanili del cremasco "doc" Alessio Tacchinardi.
Da notare che la squadra più gloriosa di Crema resta l'omonima formazione nerobianca: oggi dopo il fallimento e la rinascita langue in Promozione ma vanta 3 presenze in serie B nell'immediato secondo dopoguerra.


facebook

sfoglia    settembre        novembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo