235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Padova: Doccia fredda in riva all'Adriatico | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    settembre        novembre


19 ottobre 2008

Padova: Doccia fredda in riva all'Adriatico

fonte: biancoscudati.net


domenica 19 ottobre 2008
ImageUna rete di Cigan a cinque minuti dal 90' decide un match nel quale i biancoscudati avevano costruito buon gioco, creando diverse situazioni pericolose. Sconfitta sostanzialmente immeritata, ma in fase offensiva il Padova avrebbe dovuto fare di più.



E’ un'autentica doccia fredda quella che investe il Padova di Sabatini quando allo scadere del tempo regolamentare mancano cinque minuti appena. Cross dalla sinistra che attraversa tutta l’area di rigore, Cigan colpisce di testa e la sfera si infila sotto la traversa alla sinistra di Cano. Per i biancoscudati si fa tutto improvvisamente più buio.
Triste realtà, la sconfitta del Padova in quel di San Benedetto matura proprio così, dopo 85 minuti abbondanti nei quali l’undici di Sabatini aveva gestito con ordine il match cercando di impostare la manovra offensiva nella maniera più lucida e coerente possibile. Senza riuscire, tuttavia, a cavare un ragno dal buco: come dire, tanto fumo, ma dell’arrosto nemmeno l’ombra.
Si era messa bene per i biancoscudati, in avvio, con il primo squillo già al 6’: un fraseggio al limite dell’area tra Varricchio e Rabito apre lo spazio per Filippini, che col destro fa partire un maligno tiro-cross che sbatte sulla traversa, con l’estremo di casa fuori causa.
E’ un primo sussulto, che fa incanalare il match dei biancoscudati verso quello che sembra il binario migliore. La Samb dal canto suo non ci sta. I rossoblu giocano con estrema determinazione, talvolta superando il limite dell’agonismo sportivo. Il risultato? Un primo accenno di rissa, al 12’, con Pederzoli toccato duro da Ferrini e Moi. E’ il primo accenno di nervosismo a centrocampo, per altro immediatamente placato dal direttore di gara.
Un minuto più tardi, quindi, Mister Piccioni deve provvedere al primo cambio. Pippi accusa un dolore alla coscia sinistra, che lo costringe a lasciare il posto a Cigan. Al 21’ ancora Padova in cattedra: un velenoso calcio di punizione dal vertice destro dell’area di rigore attraversa l’area con Varricchio e Rabito che per un soffio mancano l’aggancio vincente. All’altezza del lato corto dell’area piccola, quindi è Giovannini a mancare la deviazione, forse trattenuto da un difensore.

Alla mezz’ora si vedono anche i padroni di casa: Olivieri stoppa sulla sinistra e rientra sul destro eludendo la marcatura del diretto avversario. Il suo tentativo col destro, però, è inguardabile e la sfera si spegne sul fondo. Il Padova, quindi, riprende in mano il canovaccio inizialo, impostando spesso e volentieri il proprio gioco con traversoni all’indirizzo di Varricchio. Prima della fine di tempo c’è spazio per una buona iniziativa in contropiede tra Filippini, Bovo e Rabito, con il cross dalla mancina di quest’ultimo deviato in corner da Bonfanti. Sugli sviluppi del corner è Gentile a provarci, quindi ancora Faisca si rende pericoloso nella fase di forcing biancoscudato, conquistando un nuovo angolo.
Il pubblico di casa esplode nelle invettive contro l’arbitro quando, al 42’, Ferrini cerca di anticipare Cano al limite dell’area. Il trequartista rossoblu finisce a terra, con i supporters di casa inviperiti contro il direttore di gara che lascia correre.

Nella ripresa c’è la novità Lewandowski, entrato al posto di Rabito (dolorante). Non cambia l’assetto biancoscudato, comunque, con il centrocampista francese in veste di rifinitore al fianco di Varricchio.
Il ritmo del match è piuttosto lento. Il Padova prova ad imbastire una seria offensiva, al cospetto di una Samb ben abbottonata. Ci prova Filippini col sinistro al volo dal limite dell’area (11’), ma Dazzi controlla la sfera sfilare sul fondo. Varricchio e lo stesso esterno destro patavino si producono in una interessante azione offensiva attorno al 17’, con Filippini tutto solo sulla destra. Il suo tentativo di servizio a centro area è però troppo debole e per il Padova l’occasione sfuma tra le braccia sicure di Dazzi.
Giunge al 24’ una delle occasioni migliori del match: il traversone del solito Filippini è perfetto per la testa di Varricchio. L’airone prova ad angolare la sfera, trovando però la pronta risposta di Dazzi che nega all’attaccante la gioia della rete. Un minuto dopo è la Samb a far gridare al gol (con l’occasione migliore per i rossoblu). Palladini carica il destro dai 20 metri, la sfera sembra destinata ad infilarsi in rete, ma è provvidenziale Cano a deviare in corner con un intervento prodigioso.
Al 29’, Sabatini getta nella mischia Di Nardo in luogo di Filippini. Lo stesso attaccante napoletano assume da subito l’iniziativa, provandoci col sinistro dalla distanza. Due minuti più tardi è interessante l’inserimento di Lewandowski che però in area di rigore, spostato sulla destra, calibra male il servizio al centro, dove Gentile pareva sul punto di battere a rete. Il Padova ci riprova poco dopo con una combinazione Di Nardo-Varricchio. Il destro dell’airone è però troppo debole per poter impensierire Dazzi.
Gridano al gol, tre minuti più tardi, i tifosi biancoscudati. Varricchio, inseritosi lungo il settore di sinistra, batte a rete col piede mancino, facendo sorvoloare di poco la sfera sulla traversa. Sul capovolgimento di fronte (40’), l’episodio decisivo. La Sambenedettese si trova avanti di uno, grazie alla rete di Cigan che di testa corregge in rete il buon cross dalla sinistra che coglie impreparata la retroguardia patavina.
A dire il vero, il Padova avrebbe anche la ghiotta occasione per il pareggio; al 43’ Varricchio è tutto solo in area di rigore su lancio di Bovo, ma incapace di deviare in rete il pallone del possibile 1-1. Il forcing biancoscudato si fa quindi sconclusionato, permettendo tra l’altro alla Samb di spingersi in contropiede mettendo ancora paura al Padova.
I minuti che separano il Padova dalla seconda sconfitta stagionale scorrono veloci sul cronometro, rendendo inutile la mole di gioco biancoscudata in un match nel quale il Padova ha costruito buone trame (pur senza saper pungere a dovere), subendo la rete decisiva in un finale che sembrava non aver più nulla da dire.

Il tabellino
Sambenedettese (4-3-2-1): Dazzi; Tinazzi, Moi, Bonfanti, Ferrini; Forò (Tussi dal 23’ s.t.), Palladini, Olivieri; Titone, Magnani (Morini dal 16’ s.t.); Pippi (Cigan dal 13’ p.t.). In panchinaina: Ascani, Servi, Pistillo, Caselli). All.: Enrico Piccioni
Padova (4-3-3): Cano; Carbone, Giovannini, Faisca, Falsini; Bovo, Pederzoli, Gentile (Baccolo dal 33’ s.t.); Filippini (Di Nardo dal 29’ s.t.), Varricchio, Rabito (Lewandowski dal 1’ s.t.). (In panchina: Facchin, Petrassi, Cotroneo, Gasparello). All.: Carlo Sabatini
Arbitro: Massa di Imperia (Amoretti – Schenone)
Marcatori: Cigan (S) al 40’ s.t.
Ammoniti: Olivieri (S), Palladini (S), Giovannini (P), Ferrini (S), Titone (S), Varricchio (P)
Note: Giornata grigia, ma con temperatura gradevole, terreno di gioco in condizioni disastrose. Spettatori complessivi 2.000 circa. Calci d’angolo: 6-7. Recuperi: 2’ p.t., 4’ s.t..

Marco Lorenzi – marco.lorenzi@biancoscudati.net

Giovannini manda all'aria una gara perfetta PDF Stampa E-mail
domenica 19 ottobre 2008
ImageIl difensore patavino "si dimentica" Cigan che batte Cano per l'1-0 decisivo, vanificando una gara fino a quel momento autoritaria. Bene Falsini e Faisca, per il resto, il Padova è mancato là davanti.



Cano 6: Sempre attento, soprattutto nelle uscite aeree, non sbaglia un intervento. Si supera sul gran destro di Palladini a metà ripresa, nulla può sul colpo di testa di Cigan che manda il Padova a tappeto.
Carbone 6: E’ protagonista, positivo, di un match nel quale il lavoro degli esterni avrebbe dovuto fornire al Padova la marcia vincente. Il suo correre su e giù per la fascia è tuttavia inconcludente.
Falsini 6,5: Gradita sorpresa, conquista la palma del migliore in campo al termine di una gara giocata con grande attenzione, nella quale l’esterno sinistro sbaglia poco o nulla.
Faisca 6,5: Attento e concreto quando serve, il portoghese si dimostra abile ed ordinato nelle situazioni in cui serve sbrogliare situazioni pericolose.
Giovannini 5,5: Potrebbe salire in cattedra come il migliore in assoluto, al termine di una prestazione maiuscola per intelligenza tattica e precisione negli interventi. Rovina tutto dimenticandosi Cigan in piena area di rigore.
Pederzoli 6: Riscatta la mezza delusione dell’ultima gara contro il Venezia. Deve lavorare di forza per scardinare i ruvidi centrocampisti di casa. Prende parecchi calci e nel finale cala comprensibilmente nella condizione.
Filippini 6: Buon match, contornato di buone giocate e situazioni interessanti che lo vedono protagonista in proiezione offensiva. Quella traversa, poi, grida vendetta…
Di Nardo (dal 30’ s.t.) S.v.: Tanta volontà, ma per lui è uno spezzone di gara alla ricerca di un gol che non arriverà.
Bovo 6: Quantità e tanta corsa, che però stavolta passano leggermente in secondo piano, perché il Padova è ordinato fino alla trequarti avversaria, ma manca del piglio vincente.
Varricchio 5,5: Si illumina soprattutto nella ripresa, quando riesce a trovare gli spazi migliori tra le maglie della retroguardia di casa. Peccato gli manchi la precisione, perché di occasioni per l’airone ne contiamo almeno tre.
Gentile 5,5: Non è sempre puntuale ed efficace. Perde smalto col passare dei minuti, risultando tutt’altro che decisivo nell’economia del centrocampo patavino.
Baccolo (dal 34’ s.t.) S.v.: Non ha nemmeno il tempo di ambientarsi.
Rabito 5,5: Abbandona il match dopo il primo tempo, dolorante. Nei primi 45 minuti non è al top e si vede: il Padova è mancato soprattutto nella fascia di competenza di Roger.
Lewandowski (dal 1’ s.t.) 5,5: Prende posto come centrocampista esterno avanzato. Lo vediamo assumere l’iniziativa in parecchie situazioni, ma non riesce mai ad imprimere la sterzata decisiva.

Marco Lorenzi - marco.lorenzi@biancoscudati.net

Sabatini: "Persa una gara ben giocata" PDF Stampa E-mail
domenica 19 ottobre 2008
ImageIl tecnico patavino parla di un Padova bello nella costruzione del proprio gioco, ma poco preciso quando serve pungere con determinazione. Sconsolati anche Faisca e Varricchio.

 

Mister Sabatini ha l’aria di un allenatore sconsolato, dopo il match giocato al “Riviera delle Palme”. Altrimenti non potrebbe essere, comnque, visto e considerato che il suo Padova ha giocato da protagonista per buona parte della gara. “Siamo stati puniti in un momento nel quale sembrava potessimo colpire la Sambenedettese. E’ stata gestita male una situazione di calcio da fermo, - ha sottolineato il tecnico – dove avremmo dovuto mantenere più alto il livello d’attenzione. Ci è mancato un pizzico di malizia insomma, in una gara che avremmo voluto poter indirizzare su un binario diverso”. Un errore difensivo ha penalizzato 85 minuti di buon calcio insomma. “Ho visto la mia squadra costruire buon gioco, facendo girare la sfera in maniera intelligente. Siamo mancati nella finalizzazione delle azioni d’attacco in cui siamo stati pericolosi. Purtroppo quando manca il gol succede anche di subire una delle poche situazioni pericolose costruite dagli avversari. Oggi è andata così e dispiace enormemente per il risultato negativo, ma sono del parere si tratti di una sconfitta comunque immeritata, senza nulla togliere all’avversario”. Si aspettava, il Padova, una Samb così “cattiva” da un punto di vista agonistico? “Eravamo consapevoli di dover affrontare una Sambenedettese affamata di punti e così è stato. Il match avrebbe riservato qualche insidia e così è stato; in questo senso la classifica del campionato parla una lingua diversa ed ogni gara fa storia a sé. Ciò che fa crescere il rammarico, oggi, è proprio l’aver vanificato momenti di organizzazione e buon gioco con un gol subito nel finale”.
Tra i protagonisti, Capitan Faisca la vede così. “Siamo scesi in campo concentrati, determinati a fare una buona gara e così è stato. Purtroppo in giornate come questa capita di commettere un errore che risulterà fatale al termine del match. Ci penalizza una situazione errata nel finale, ma ciò non toglie luce ad una prestazione che ci ha visti comunque protagonisti in attacco ed ordinati in difesa. Il risultato finale? Ci fa male, perché siamo consapevoli delle nostre potenzialità; il calcio è anche questo ed oggi paghiamo noi”.
Sulla stessa linea d’onda anche Massimiliano Varricchio, che esordisce allargando le braccia ai microfoni dei giornalisti. “Una parola può bastare: peccato. Ci sarebbe stato stretto un pareggio a reti inviolate, in una gara da vincere. Va a finire che prendi gol nel finale ed arriva una sconfitta che brucia: è un vero peccato. Il match? Credo di poter dire che siamo stati sfortunati, perché abbiamo creato diverse situazioni pericolosi dalle parti del loro portiere e la palla non voleva saperne di entrare. La sconfitta è pesante perché giunta al termine di una gara che il Padova a mio modo di vedere ha ben giocato, tutto qui”. Qualcuno gli chiede lumi sull’episodio del presunto rigore non concesso al Padova. “Sono stato trattenuto in area dall’avversario che mi cinturava con entrambe le braccia. Evidentemente per l’arbitro non c’erano gli estremi per la massima punizione, dato che non mi ha nemmeno ammonito per eventuale simulazione. Per me il rigore poteva essere dato”.
Telegrafico il diesse Mauro Meluso, che ha commentato con poche, ma significative parole, il match perso dal Padova. “Il loro gol è giunto sugli sviluppi di quello che potrei definire un epidosio. Purtroppo torniamo a casa con un nulla di fatto difficile da digerire. Tutto questo fa rabbia e risulta difficile da commentare”.

Marco Lorenzi – marco.lorenzi@biancoscudati.net

facebook

sfoglia    settembre        novembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo