235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Padova bello a metà | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    settembre        novembre


13 ottobre 2008

Padova bello a metà

fonte: biancoscudati.net


lunedì 13 ottobre 2008
ImageI biancoscudati giocano un bel primo tempo ma non riescono a concretizzare il predominio territoriale. Nella ripresa, complice un vistoso calo fisico, Pederzoli e compagni non impensieriscono più di tanto il Venezia.

 

In un derby forzatamente in “tono minore” dal punto di vista dello spettacolo sugli spalti, Padova e Venezia si dividono la posta in palio al termine di un match che ha visto i biancoscudati prevalere “ai punti” solo nella prima frazione di gioco, per poi spegnersi lentamente con il passare dei minuti a causa di un vistoso calo fisico dei centrocampisti e del fantasioso Rabito.

Scelte coraggiose da una parte e dall’altra: Sabatini preferisce Filippini a Baù, utilizzando in mediana il giovane Lewandowski in sostituzione di Gentile, influenzato e Crovari, infortunato. Ancora più sorprendenti, se possibile, le scelte di Michela Serena: Collauto, Poggi, Ibekwe e Malatesta in campo contemporaneamente dal primo minuto, con il capitano schierato a centrocampo, in un 4-3-1-2 in cui Poggi funge da raccordo tra i due reparti.

La cronaca si apre con il Venezia pericoloso al 3’, con un’insidiosa conclusione di Collauto sventata in angolo da Cano: sul conseguente corner Poggi, lasciato colpevolmente solo in area, centra il palo e sul rimpallo Drascek non ha la freddezza di trafiggere Cano, ancora bravo a rifugiarsi in angolo con l’aiuto dei suoi difensori. La reazione del Padova si concretizza con due calci di punizione: al 6’ dai 30 metri Pederzoli non trova la porta (palla abbondantemente a lato della porta difesa da Aprea), al 12’ Rabito dai 20 metri impegna Aprea in un tuffo che frutta ai biancoscudati un tiro dalla bandierina. Al 15’ si fa vedere Lewandowski con una conclusione d’esterno che si perde fuori di qualche metro alla destra di Aprea. Al 21’ un illuminante assist di Pederzoli per poco non permette a Filippini di sbloccare l’incontro, è attento Aprea ad uscire sull’ala ex Manfredonia e a neutralizzare il pericolo. Al 28’ ancora protagonista Filippini che dopo un rimpallo in area di rigore si inventa una rovesciata che sfiora la traversa e che fa correre i brividi lungo la schiena dell’estremo difensore ospite. Al 33’ azione personale di Rabito che salta due uomini, si invola sulla fascia sinistra, crossa al centro e trova il provvidenziale intervento di Gardella che in scivolata anticipa Varricchio e si rifugia in corner. Tre minuti più tardi è ancora Rabito ad ispirare la manovra offensiva: il suo cross viene girato di testa da Varricchio che con Aprea immobile vede la sfera centrare la traversa; sugli sviluppi dell’azione successiva in mischia il Padova non riesce a trovare la zampata vincente. La formazione di Sabatini termina la prima frazione macinando gioco e chiudendo il Venezia nella propria metà campo: al 40’ Bovo in girata sugli sviluppi di uno dei tanti corner pecca di imprecisione nella mira e spara malamente alto da buona posizione.

Nella ripresa la prima azione degna di nota arriva al 12’ con Filippini che trova pronto alla respinta Aprea, sul capovolgimento di fronte azione personale di Ibekwe che chiama Cano ad un intervento centrale ma non facile. Al 16’ clamorosa occasione per il Padova che in contropiede con il neo entrato Di Nardo, prima, e Lewandowski, poi, non riesce a trovare lo specchio della porta con la difesa veneziana in affanno che si salva anche sulla successiva girata di Varricchio, il quale da posizione defilata non riesce ad inquadrare i pali. Forse anche a causa dei sostenuti ritmi tenuti nel primo tempo, la parte centrale della ripresa mette in evidenza un calo fisico delle due squadre, in particolar modo dei biancoscudati che pagano oltremodo le precarie condizioni di Bovo e Pederzoli in un reparto nevralgico come il centrocampo, già in emergenza per i forfait di Gentile e Crovari. La girandola di cambi non produce grossi scossoni se non al 42’ quando un tiro di Varricchio deviato da un difensore con il portiere fuori causa sibila a fil di palo. Due minuti più tardi è un tiro dal limite di Rabito a scaldare i guanti di Aprea, che si salva deviando in angolo. Nei sei minuti di recupero il Venezia si difende con ordine mentre il Padova, annebbiato nelle idee e nel fisico non riesce a portare ulteriori pericoli alla difesa arancioneroverde.

 

PADOVA (4-3-3): Cano; Carbone, Faisca, Giovannini, Falsini; Bovo (31’ st Baccolo), Pederzoli (39’ st Baù), Lewandowski; Filippini (13’ st Di Nardo), Varricchio, Rabito. A disposizione: Facchin; Petrassi, Cotroneo, Gasparello. Allenatore: Carlo Sabatini.

VENEZIA (4-3-1-2): Aprea; Semenzato, Lebran, Gardella, Anderson; Drascek, Bono, Collauto; Poggi (33’ st Corradi); Ibekwe (50’ st Momentè), Malatesta (15’ st Ruffini). A disposizione: Lotti, Tricoli, Mandorlini, Rebecca. Allenatore: Michele Serena.

ARBITRO: Davide Pecorelli di Arezzo (Biancalani-D’Amore)

AMMONITI: Collauto (V), Faisca (P), Giovannini (P), Aprea (V)

NOTE: Temperatura gradevole. Terreno in discrete condizioni. Spettatori 4.718 (2.930 abbonati, 1.788 paganti) per un incasso complessivo di 41.160,46 euro, compreso rateo abbonati. Calci d’angolo: 12-6. Minuti di recupero: 0+6

 

Luigi Mancino - luigi.mancino@biancoscudati.net
"Meritavamo noi" PDF Stampa E-mail
martedì 14 ottobre 2008

ImageTecnico e dirigenza applaudono alla prestazione della squadra e non nascondo un pizzico di rammarico. L'obbiettivo è ora riprendersi, già a San Benedetto, i punti lasciati per strada questa sera.

 

La fortuna gira, come una ruota, e molto spesso si riprende ciò che in passato aveva concesso. Inevitabile, in questo caso, il riferimento alla scorsa partita contro il Portogruaro, espresso d'acchito anche da Carlo Sabatini: “Dal punto di vista del gioco sono molto più soddisfatto oggi, rispetto a domenica scorsa. Da quello del risultato, logicamente no. Nel primo tempo ho visto un Padova eccellente, che ha sfiorato più volte il vantaggio esprimendo un calcio veramente ottimo. Nel secondo tempo, inevitabilmente, siamo calati, perdendo la lucidità necessaria per centrare una vittoria che tutto sommato avremmo meritato. Bisogna comunque dar adito al Venezia di aver opposto un ottima resistenza, dimostrandosi squadra di valore”. Piccolo neo, gli infortuni che hanno messo k.o. i centrocampisti biancoscudati nel corso della ripresa. “Dovuti all'immane sforzo profuso nella prima frazione – tiene a precisare il mister – che ha costretto i nostri mediani ad uno sfiancante lavoro di tira e molla fra difesa e attacco. Nella ripresa ho quindi dovuto inserire Baccolo che assieme agli ottimi Lewandowsky e Filippini, evidenzia l'ottima linea verde dalla quale possiamo attingere. Complimenti quindi al lavoro del direttore sportivo”. Ed eccolo, chiamato in causa, Mauro Meluso, che incassa le lodi, girandole subito ai ragazzi scesi in campo: “Prestazione molto positiva, a seguito della quale è mancata soltanto la vittoria, che sinceramente avremmo meritato. Il Venezia ha disputato una buona partita, ma le occasioni migliori sono state sicuramente le nostre. Peccato quindi non aver colto i tre punti, che cercheremo con tutte le nostre forze di agguantare a San Benedetto. La condizione fisica è in crescendo, nonostante gli infortuni patiti nel finale, sintomo esclusivamente dello sfiancante lavoro svolto nei primi 45 minuti”. Contento per la prestazione, ma palesemente rammaricato per il risultato, anche il presidente Cestaro. “Brucia non aver raccolto i tre punti – esordisce il patron- nonostante le tante occasioni create. Faccio comunque un plauso ai ragazzi per la convincente prova fornita questa sera. La quarta vittoria consecutiva sarebbe stato il coronamento di un mese da favola, ma ci accontentiamo anche del pareggio che ci fa in ogni caso rimanere aggrappati alla seconda posizione”.


Unico fra i giocatori a presentarsi in sala stampa, capitan Vasco Faisca, sorride, nonostante il mezzo passo falso, alla prova dei suoi: “Buona prestazione, specialmente nel primo tempo, nel quale abbiamo costruito una mole di gioco notevole. Peccato non aver concretizzato le occasioni avute a nostra disposizione, a fronte dello scarso numero di pericoli portatoci dai lagunari.” Una difesa che appare, partita dopo partita, sempre più sicura e autoritaria. Merito del ritorno di Cano? “Non credo – tiene a sottolineare l'ex nazionale portoghese – anche se certamente il ritorno di Andrea è stato importante. Penso comunque che i motivi della nostra ripresa siano da ricercare negli equilibri raggiunti e nel costante lavoro svolto in allenamento. C'è ancora da migliorare qualcosa, specie da situazione di calcio piazzato, anche se in settimana ci eravamo preparati a dovere sugli schemi adottati dai nostri avversari. Evidentemente, in occasione del palo di Poggi, hanno provato un'azione inedita”.

Nel frattempo, fra una disamina e l'altra, c'è spazio anche per qualche considerazione in merito alle incessanti polemiche sulla vendita dei biglietti: “Visto il numero di persone che aveva ancora bisogno di acquistare un tagliando di ingresso – spiega Gianluca Sottovia - su autorizzazione della Questura abbiamo provveduto a tenere i botteghini aperti fino alle 21.15 circa. Una quarantina di persone al massimo sono rimaste fuori dai cancelli, ma ci siamo adoperati affinché si potesse gestire al meglio il flusso di tifosi”. Il direttore organizzativo ribadisce ancora una volta la necessità di sfruttare le prevendite: “Acquistare per tempo il tagliando è, specialmente in queste prime partite, vivamente consigliato. Per anni la cultura è stata quella di presentarsi allo stadio all’ultimo momento, ma i cambiamenti che ci sono stati quest’estate (tornelli e biglietto nominale, ndr) ci dimostrano come sia necessario arrivare per tempo per evitare problemi”. Tutto giusto a nostro avviso, anche se il giorno lavorativo e l’orario di inizio dell’incontro vanno a parziale giustificazione di qualche…"ritardatario”.

Laconico ma soddisfatto, in casa lagunare, mister Michele Serena: “Andiamo avanti per la nostra strada, anche oggi abbiamo dimostrato di poter lottare alla pari contro squadre sulla carta più forti di noi. Abbiamo saputo reggere l’offensiva del Padova, bene così, anche perché se non ci fossero i punti di penalizzazione la nostra non sarebbe una brutta classifica”.

Redazione - redazione@biancoscudati.net

facebook

sfoglia    settembre        novembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo