235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Foggia-Gallipoli:Cronaca e commenti | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11513192 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    settembre        novembre


13 ottobre 2008

Foggia-Gallipoli:Cronaca e commenti

fonte: foggiaweb.it

Mister Novelli predica calma: "non esaltiamoci"

(13 /10/2008)
Mister Raffaele Novelli non parla tantissimo, ma quando lo fa è sempre molto chiaro e preciso. Come il suo credo calcistico: lavoro , lavoro e ancora...lavoro. "Sicuramente nei minuti finali, c´è stata un pò di sofferenza, ma abbiamo disputato una buona partita e siamo riusciti a portare a casa tre punti importantissimi. Ora attenzione: non esaltiamoci troppo. Non illudiamoci che tutti i problemi siano stati risolti. C´è ancora tanto da migliorare. Diciamo che siamo sulla strada giusta; la vittoria ci da stimoli e fiducia, però bisogna parlare poco e lavorare tanto. Un aspetto da sistemare è la mentalità negli ultimi minuti: dobbiamo chiuderla prima la gara". Qualcuno dice che la vittoria di oggi è stata un´impresa, ma mister Novelli storce il naso. "Non abbiamo fatto niente di eccezionale oggi, ma solo una "cosa normale" contro una grande squadra che ha tra le proprie fila ottimi elementi. Ho la fortuna di avere a disposizione un gruppo di ragazzi che ogni giorno di più dimostrano tanta applicazione e voglia di fare. Questa è per me la notizia più importante, dove possiamo arrivare si vedrà. Siamo in 27 ed ognuno di questi può dare tanto alla causa del Foggia. La classifica se l´ho vista? No, grazie. Preferisco di no. La nostra classifica dipende dal lavoro e dai sacrifici che facciamo. E che siamo disposti a fare. Pensare, adesso, di aver risolto tutti i problemi è solo un´illusione. Lavoriamo sodo, poi si vedrà".
Carlo De Sandoli da Foggiacalciomania

Quattro su quattro allo Zaccheria: non accadeva dal ´47/48

(13/10/2008)
Il quarto successo consecutivo del Foggia allo Zaccheria permette ai rossoneri di Raffaele Novelli di eguagliare la serie positiva inanellata nella stagione di Serie C ´47/48 nei primi quattro turni di campionato giocati davanti al pubblico amico: quel Foggia, guidato in panchina dal tecnico ungherese Lajos Politzer, sconfisse all´esordio il Barletta (4-0), piegò di misura il Buffoluto Taranto (1-0), rifilò una quaterna alla Biscegliese (4-1) e straripò con il Molfetta (6-0), prima di impattare l´1 gennaio del ´48 con il Castellana (3-3). Il fatto curioso è che quella squadra (che al centro dell´attacco schierava un certo Diotallevi, compagno di squadra nel Venezia di Valentino Mazzola) in quella stagione dovette scontare 4 turni di squalifica lontano dallo Zaccheria, per cui quella striscia positiva fu conseguita sui campi di San Ferdinando di P., Benevento e Cerignola.
Anche nella stagione ´32/33 (campionato di 1^ Divisione) al Foggia riuscì il poker di successi interni in avvio di stagione: 6-0 al Tosi Taranto, 4-2 alla Bagnolese, 4-0 alla Stabiese, 2-0 al Savoia. Allenatore l´austriaco Cargnelli, principale artefice della prima storica promozione in B del Foggia, conseguita proprio a conclusione di quella straordinaria annata.
E´ invece datata stagione ´42/43 (campionato di serie C) la striscia di 5 successi consecutivi casalinghi: 2-0 al Trani, 5-0 al Resta Taranto, 3-0 al Potenza, 2-1 al Taranto, 6-0 all´Aviosquadra Bari. In panchina quel Foggia era pilotato da Angelo Benincasa.
Per il momento inarrivabile, infine, la serie di 6 successi consecutivi maturati nella stagione ´55/56 (campionato di IV Serie): il Foggia del compianto Vincenzo Marsico quell´anno si piazzò secondo alle spalle del Pescara e si rese protagonista di un record che resiste ormai da oltre cinquant´anni. Ecco di seguito la serie d´oro inanellata che fruttò nella roccaforte dello Zaccheria 19 gol realizzati e nessuno subito:
- Foggias-Giulianova 4-0
- Foggia-L´Aquila 6-0
- Foggia-Lecce 2-0
- Foggia-Pescopagano 4-0
- Foggia-pescara 1-0
- Foggia-Potenza 2-0
Pino Autunno da usfoggia.it

La conferenza stampa di Novelli

(13/10/2008)
Le dichiarazioni del mister alla stampa








Nella sala stampa "A. Fesce" dello Zaccheria c'è grande attesa per le dichiarazioni a caldo di Raffaele Novelli.
Il mister, senza scomporsi più di tanto, risponde alla raffica di domande dei cronisti presenti. Il sunto del Novelli pensiero in queste suoi concetti:


«Il risultato di oggi è frutto del lavoro settimanale che i miei ragazzi svolgono con grande abnegazione. Ci alleniamo e proviamo e riproviamo gli schemi ed oggi sono soddisfatto del modo in cui si è affrontata la partita senza paura e con un ottimo approccio alla gara».

«Abbiamo giocato con grande continuità ed oggi abbiamo osato, proprio come piace a me. Se proprio devo dire ciò che non mi è piaciuto il riferimento è alla gestione degli ultimi 10-15 minuti dell'incontro. Con 6-7 palle gol la partita andava chiusa prima, solo così avremmo giocato la parte finale con meno ansia».

«Sull' 1-0 non ci siamo rilassati, ma abbiamo commesso qualche ingenuità che poteva costarci cara considerato l'attacco che avevamo difronte. del resto Ginestra, Di gennaro e Mounard non sono dei clienti facili da gestire. Onore ai miei che hanno concesso loro ben poco».

«Nell'occasione del calcio di rigore, ho cercato di rincuorare Del Core e spronarlo a continuare a cercare il gol. Come si fa in una grande squadra. Ho un gruppo di 27 elementi tutti importantissimi. Le vittorie nascono ogni giorno con giocatori di qualità. Umberto è stato abbracciato sul gol e rincuorato sul rigore sbagliato, non andava certo abbandonato. Io abbandono solo chi non si impegna durante la settimana negli allenamenti».

«La partita l'abbiamo vinta a centrocampo, dove Pecchia, sistemato a ridosso delle punte, con la sua esperienza ha bloccato le fonti di gioco del Gallipoli. Coletti e D'Amico, poi, hanno fatto il resto con grande spirito di sacrificio».

Qualcuno gli fa notare che il Foggia è terzo in classifica.

«Il Foggia ha una classifica che rispecchia il lavoro svolto sin qui con grande intensità e applicazione. Se continueremo a lavorare senza assilli e con lo stesso metodo sono sicuro che si potrà ancora migliorare, del resto secondo me siamo ancora al 50%».
«In merito alle critiche piovute sino ad oggi, confermo che non porto rancore e odio verso tifosi e stampa. Li rispetto perchè ogni componente la vede in modo diverso. Posso solo dire che cercherò di cambiare le vostre opinioni solo con i risultati sul campo».

I colleghi gli chiedono di Salgado

«Mario doveva essere disponibile quest'oggi. Ha avuto un problema al ginocchio e non ho voluto rischiarlo. Spero di averlo a disposizione per domenica in quanto Del Core verrà squalificato. Abbiamo bisogno di Salgado. Oggi è venuto a sostenere i compagni di squadra nello spogliatoio e questo è indice di attaccamento alla maglia e alla società per cui gioca!».
Tiziano Errichiello da unionesportivafoggia.com

Foggia-Gallipoli: Le Pagelle

(13/10/2008)
Pezzella: Insidioso. D’Amico: Rinvigorito. Novelli: Coraggioso.


























BREMEC: Ben protetto dalla sua difesa, che annulla il tridente delle meraviglie del Gallipoli, oggi si fa trovare prontissimo per l’unico intervento che deve compiere (all’87’), gesto che però gli permette di salvare il risultato, grazie ad un colpo di reni degno dei migliori portieri. 6,5

COLOMBARETTI: Partita ordinata e diligente, ormai una garanzia. Oggi capitano dopo l’uscita di Pecchia. 6

PEZZELLA: Oggi abbiamo visto il calciatore che avevano decantato a Sorrento, sempre pronto all’inserimento sulla fascia, cosa che dava la possibilità prima a Mattioli e poi a Mancino di accentrarsi per sostenere la punta centrale. Autore di numerosi traversoni, che con un vero colpitore di testa al centro dell’area avrebbero trovato più fortuna. Insidioso 6,5

PECCHIA: Rientra il capitano, anche se non ancora al massimo. Lotta a centrocampo, gioca più avanti rispetto al solito, quasi da rifinitore e regala a Del Core l’assist del gol partita. 6

LISUZZO: Dalle sue parti non si passa. Il tridente salentino trova un muro ed oltre al fisico è capace di interventi puliti e di uscire con eleganza dall’area palla al piede. Insostituibile. 6,5

RINALDI: Sempre attento a non regalare spazio ai tanto temuti avversari. Al 24’ si aiuta con una trattenuta inutile, prendendo una sacrosanta ammonizione. 6

PICCOLO: Giocatore che cresce di partita in partita, diventerà sicuramente insostituibile grazie alla sua corsa, al suo dribbling, a volte ubriacante ed al suo potente sinistro che ci regalerà belle soddisfazioni. 6

COLETTI: Verrebbe da chiamarlo Gattuso, ma il suo nome è Coletti, e non ha nulla da invidiare al centrocampista azzurro per corsa e generosità. Duro e mai cattivo! 6,5

DEL CORE: Generosissimo. Lotta contro avversari più alti di lui. Regala assist che avrebbero dovuto essere concretizzati. Tira malamente un calcio di rigore, sbaglia un gol di testa già fatto, ma ha il carattere di non abbattersi e di continuare a lottare. Trova come giusto premio il gol partita. Utilissimo! 6,5

MATTIOLI: Parte da dietro, cerca di saltare spesso l’avversario, si procura il calcio di rigore. Corre tanto, come vuole il gioco del mister nel suo ruolo. 6

D’AMICO: Prende per mano il centrocampo, lotta, propone, palleggia con eleganza. L’anno scorso nessuno avrebbe pensato ad un rendimento così alto. La cura Novelli l’ha trasformato. Rinvigorito. 7

MISTER NOVELLI: Umile ma pratico. Non parla tanto, ma lavora tantissimo. E man mano che passano le giornate si vede che i suoi ragazzi riescono ad assimilare sempre meglio i suoi schemi. Un paio di azioni giocate di prima sono il preludio a ciò che vedremo nei prossimi mesi. Sta cementando un gruppo di ragazzi vogliosi di crescere e di essere utili al Foggia. Si sta guadagnando la stima anche dei sostenitori più scettici. Lascia in tribuna per la seconda volta Salgado, a conferma che il Mister guarda agli interessi della squadra e non dei singoli dai grossi nomi. Coraggioso. 7

TROIANIELLO entra al 63’ al posto di PICCOLO: Entra subito in partita ma non fa entrare due ottimi palloni in porta! Si propone sempre nei contropiedi con la sua velocità e da una mano in difesa. 6

MANCINO entra al 67’ al posto di MATTIOLI: Entra anche lui immediatamente in partita ed ha il merito di trovare libero Pecchia in mezzo al campo che darà la palla del match a Del Core. Solito lottare di classe. 6

BURZIGOTTI entra all’84’ al posto di PECCHIA: Entra al posto del capitano per tamponare gli attacchi aerei salentini, riuscendo con la sua stazza a controbattere i lanci lunghi del Gallipoli. Anche se gioca solo 6 minuti più recupero ci sentiamo di dargli la sufficienza. 6

ARBITRO: Sig. GALLIONE: Gara corretta anche se si tratta di un derby! Preciso nei suoi interventi, in cui cerca sempre di colloquiare con i calciatori in campo. Vuole far rispettare le regole e ci riesce col suo carattere mai protagonista ma sempre deciso. Ammonisce solo quando è costretto e spesso lascia giocare. Da imitare. 7
Alessandro Barbone da Foggialandia.it

Contestazione a Pagani

(13/10/2008)
La sconfitta nel derby, per come è maturata, non è andata proprio giù ai tifosi azzurrostellati che a fine gara hanno atteso i propri calciatori contestandoli vivacemente.









Solo Chiavaro, Taccola, Berardi e Caracciolo si sono guadagnati gli applausi, per gli altri, accusati di scarso impegno e mancanza di grinta, solo fischi. Non esenti da critiche neppure il direttore generale D'Eboli e il tecnico Capuano reo, secondo la tifoseria, di aver sbagliato del tutto l'impostazione della gara. Il Presidente Trapani, dal canto suo, ha tenuto a precisare che la posizione del trainer salernitano non è assolutamente in discussione.
da Paganese.it

Foggia-Gallipoli:Cronaca e commento

(13/10/2008)
Domenica 12 ottobre 2008, Campionato Lega Pro 2008-09 - Prima Divisione girone B, siamo alla 7° giornata di campionato allo stadio “Zaccheria” di Foggia dove è di scena un derby insolito tra Foggia e il Gallipoli degli ex Mounard e Giannini, mister per quattro mesi all’epoca non tanto remota del Presidente Coccimiglio. Arbitra il Sig. Gallione di Alessandria.

Si gioca sul terreno, apparso migliorato, dello stadio di casa, con una temperatura superiore ai 20 gradi. Quasi tutti i biglietti disponibili, per via della ridotta capienza, sono stati venduti, grande cornice di pubblico per un derby dal sapore particolare con la presenza di un nutrito gruppo di sostenitori giallorossi.
Mister Novelli manda in campo Bremec tra i pali; linea di difesa con Colombaretti e Pezzella esterni, Rinaldi (al posto dello squalificato Zanetti) e Lisuzzo centrali; centrocampo con Coletti, Pecchia (il capitano che riprende il suo posto in mezzo al campo) e D’Amico; in attacco Piccolo, Del Core e Mattioli.
In panchina, oltre al secondo portiere Coscia, ci sono Colomba, Burzigotti, Mancino, Troianiello, Germinale e Trezzi. Ancora escluso Salgado, per fargli recuperare la condizione migliore ed essere utile alla causa rossonera quando sarà al massimo della forma.
Prima del calcio d’inizio, osservato un minuto di raccoglimento in onore di Andrea Stimpfl, calciatore rossonero degli anni ’80, deceduto qualche giorno fa per una malattia incurabile.
1’ – Primo pallone dei rossoneri, che mettono subito la quarta aggredendo gli avversari in ogni parte del campo, sospinti da un tifo assordante;
4’ – Prima incursione del Foggia; Piccolo, oggi particolarmente in palla, lancia rasoterra in avanti per Del Core che non ci arriva per poco;
7’ – Gioco che si sviluppa sulla fascia destra del Foggia, con Piccolo che cerca di puntare il suo diretto avversario, costretto a chiuderlo in angolo, sciupato da Coletti con un tiro cross in curva;
9’ – Prima occasione gol del Foggia. Dopo un’azione di prima interpretata da mezza squadra, Pezzella, in una delle sue tante scorribande, crossa in mezzo di sinistro, trova la testa di Del Core che non riesce a deviare verso la porta, ma confeziona involontariamente un assist per la testa di Piccolo. Pallonetto di quest'ultimo che incoccia sulla traversa e palla che torna in campo ad un metro da portiere Rossi, che può bloccare con tanta fortuna;
10’ –Prova a scuotersi il Gallipoli e l’ex di turno Mounard, su sponda di Di Gennaro, lascia partire un destro dal limite che termina fuori alla destra di Bremec;
11’ – Siamo già dalla parte opposta; sponda di Del Core, palla tra i piedi di Piccolo che taglia il campo, prova il suo sinistro che viene rimpallato dalla difesa;
16’ – Questa volta è Mattioli a liberarsi sulla sinistra per il cross; Del Core, agganciato, reclama un calcio di rigore, ma il Sig. Gallione, sicuro, gli dice di rialzarsi;
19’– Il Gallipoli cerca di confermare la fama di capolista, ma il tiro di Russo si spegne alla sinistra di Bremec;
23’ – Sgroppata di Pezzella, che si fa trovare pronto dai compagni, ma questa volta il suo cross è più indietro rispetto agli attaccanti rossoneri ed il Gallipoli si salva;
24’ – Si fa notare Rinaldi, che prende un'ammonizione gratuita per trattenuta su un avversario a centrocampo;
26’ – Pezzella arriva ancora sul fondo, il suo cross è insidioso ed un difensore anticipa affannosamente anche il portiere in angolo;
29’ – Questa volta tocca a Mounard, ex di turno, di finire sulla lista dei cattivi, visto che ha trattenuto vistosamente un rossonero a metà campo. Ammonizione sacrosanta;
30’ – Tenta un’incursione l’esperto Cangi, che si lascia andare in mezzo a due rossoneri al limite dell’area, ma il Sig. Gallione lo invita a rialzarsi mostrandogli il cartellino giallo per simulazione;
31’ – Piccolo è determinato e quando può cerca lo spiraglio per scoccare il suo sinistro; ci prova ancora ma il suo tiro è potente, ma impreciso, anche se fuori di poco; Rossi ringrazia;
32’ – Mounard tenta dalla distanza il gol dell’ex, ma trova Bremec pronto a dirgli di no con i pugni, poi Colombaretti spazza;
33’ – Sugli sviluppi di un calcio per il Foggia il Gallipoli tenta un contropiede e Pezzella è costretto a fermare con tanto di trattenuta il suo avversario: ammonizione giusta;
35’ – Cambio per il Gallipoli: esce Suriano ed entra Giacomini;
36’ – Su un lancio lungo per gli attaccanti giallorossi, Lisuzzo sembra perdere l’equilibrio, ma poi esce elegantemente palla al piede e reimposta l’azione rossonera;
40’ – Ancora il Foggia in velocità ed ancora sulla corsia di Pezzella, il quale crossa in area, Del Core sfiora di testa e Piccolo viene anticipato per un soffio dall’estremo difensore;
44’ – Azione quasi tutta di prima del Foggia, con tocchi in sequenza di Pezzella, Pecchia, Del Core, Piccolo, che si libera in dribbling e trova il corridoio giusto per Colombaretti, il quale arriva al cross ma è troppo basso e la difesa rinvia;
45’ – Inizia il recupero in cui c’è solo un’uscita di Bremec su Di Gennaro.

Il Direttore di Gara fischia la fine del primo tempo con il parziale di 0-0 tra Foggia e Gallipoli.
Primo tempo giocato a viso aperto da entrambe le squadre, con un Foggia più propositivo, con più voglia di fare e con più voglia di vincere rispetto al Gallipoli. Da notare il grande pressing dei rossoneri a centrocampo, che impedisce le ripartenze dei salentini, costretti a tenere la difesa in linea molto alta cosa che però manda sistematicamente in fuorigioco gli avanti rossoneri. Speriamo che nel secondo tempo il Foggia non accusi la fatica.
Risultato sostanzialmente giusto.

47’ – Secondo tempo che inizia come il primo, con il Foggia all’attacco. Pecchia guadagna una punizione dal limite, Coletti sul pallone sembra voler calciare in porta, ma pennella un cross per lo stesso Pecchia, che non impatta bene e Rossi para comodamente;
48’ – Ci prova il Gallipoli, ma Bremec è attento sul cross e blocca con sicurezza;
49’– Rigore per il Foggia! Deliziosa sponda di petto di Del Core per Mattioli, che supera di fino un avversario che lo stende in area: rigore ineccepibile;
50’ – Del Core si incarica della battuta del penalty. La rincorsa è corta, non fa nessuna finta, Rossi blocca il tiro rasoterra e debole. Lo Zaccheria invece di inveire raddoppia il tifo. Si gioca in un clima "infernale";
51’ – Ancora il Foggia in avanti. Preziosa punizione guadagnata sulla trequarti destra, Coletti sul pallone, cross morbido che trova Del Core solo nell’area piccola che incredibilmente manda alto di testa;
52’ – Il Gallipoli cerca di uscire dal proprio guscio ed un tiro viene deviato da un difensore rossonero in angolo;
55’ – Ancora Piccolo, visibilmente stanco, riesce a liberarsi del suo diretto avversario, converge e prepara il sinistro ma il tiro è preciso ma non potente, parato;
56’ – Mattioli, anch’egli stanco, taglia il campo con un passaggio per Piccolo, ma l’esterno non trova l’attimo per liberarsi;
58’ – Cambio per il Gallipoli: esce Savino entra Cimarelli;
61’ – Il Gallipoli cerca di scuotersi, ma un tiro di Giacomini viene deviato da un nostro difensore e Bremec si allunga per evitare l’angolo;
63’ – Cambio per il Foggia: esce Piccolo entra Troianiello;
64’ – Azione di pregevole fattura sull’asse sinistro dell’attacco rossonero: Pezzella vede tutto solo in area Mattioli, che con un colpo di tacco tenta di mettere al centro, ma i difensori salentini, intimoriti, spazzano in angolo;
65’ – D’Amico dalla sinistra taglia fuori i difensori con un cross lungo sulla destra, che mette in difficoltà il portiere Rossi il quale smanaccia la palla anticipando gli avanti foggiani;
67’ – Cambio per il Foggia: esce Mattioli entra Mancino;
69’ – Gol letteralmente divorato dal Foggia con Troianiello, servito alla perfezione da un assist di Del Core che lo mette a tu per tu con Rossi; il suo tiro è troppo angolato e termina di poco fuori alla destra del portiere giallorosso;
72’ – Gol del Foggia! Mancino entra subito in partita, salta un paio di avversari, vede il sopraggiungere di Pecchia, lo serve. Il capitano dalla trequarti confeziona un assist d’oro per Del Core, che a tu per tu con Rossi lo batte in uscita con un diagonale preciso;
73’ – Tutti i calciatori corrono ad abbracciare Mister Novelli. Si vede che c’è un gruppo compatto, ma Del Core esulta più del dovuto secondo l’arbitro e prende una ammonizione; era diffidato e salterà la prossima interna col Sorrento;
74’ – Cambio per il Gallipoli: esce Vastola entra Marzeglia;
76’ – Il Gallipoli abbozza una reazione, ma non sembra la grande squadra che poteva ammazzare il campionato;
84’ – Cambio per il Foggia: esce Pecchia entra Burzigotti;
85’ – Il cambio è obbligato perchè il Gallipoli attacca con lanci lunghi, sui quali Burzigotti è agevolato nell'intervento per via della sua stazza;
87’ – Il Foggia si difende dagli attacchi salentini e Bremec deve compiere l’unica parata degna di tal nome della partita. Ginestra tira in maniera sporca, il pallone disegna un pallonetto che sta per terminare alle spalle di Bremec, ma il portierone rossonero, fa due passi indietro e poi sfodera un colpo di reni per smanacciare il pallone sopra la traversa. Lo Zaccheria impazzisce;
90’ – L’arbitro concede 6 minuti di recupero;
92’ – E’ ancora il Foggia ad avere la palla del 2 a 0. Troianiello viene lanciato in contropiede, lascia indietro il suo marcatore e s’invola verso la porta avversaria, ma pecca di egoismo quando invece di passare a due compagni liberissimi a centro area tira lasciandosi ipnotizzare dall’esperto portiere Rossi;
94’ – Il Gallipoli tenta il tutto per tutto ma sbatte contro il muro rossonero;
96’ – Il Signor Gallione fischia la fine della partita tra il boato dei tifosi rossoneri che tributano un’ovazione ai propri beniamini capaci di mettere sotto la capolista.

Oggi abbiamo visto un Foggia che nessuno forse si aspettava, tranne il suo allenatore, capace di non far giocare la capolista, scesa a Foggia con un tridente (Mounard, Ginestra e Di Gennaro) capace di far spaventare qualsiasi retroguardia, ma non quella foggiana. Lode a Mister Novelli, persona seria ed umile, che lavorando giornalmente con i suoi ragazzi ha messo in campo la formazione migliore, lasciando per la seconda partita consecutiva il cileno Salgado in tribuna, alla ricerca della migliore condizione, condizione che si è vista crescere notevolmente in tutta la squadra. Pensiamo che se riusciranno a lavorare con umiltà e soprattutto con tranquillità da parte di tutti gli addetti ai lavori, questi ragazzi potranno togliersi belle soddisfazioni. La conferma è data dal computo delle azioni da gol: 6 nitide per il Foggia contro una per il Gallipoli.
Il Foggia non ha paura di nessuno, questo è quanto è emerso durante i 90 minuti.
Buon lavoro Mister.
Alessandro Barbone da Foggialandia.it

Pecchia: "non possiamo più nasconderci"

(13/10/2008)
Decisivo, con un assist di squisita fattura che ha permesso a Del Core di battere Rossi e portare a casa 3 punti d´oro, capitan Pecchia a fine gara "non si nasconde" ed analizza così il magic-moment della truppa rossonera. "La vittoria odierna è importantissima perché ci permette di prendere coscienza della nostra vera forza. Il campo ci ha dato una bella dimostrazione, ormai non ci possiamo più nascondere. Il successo è stato limpido, frutto di una prestazione maiuscola: e questo è motivo di soddisfazione per tutti noi".






da Foggiacalciomania.

Foggia - Sorrento senza Del Core e De Martis

(13/10/2008)
Dovrebbe giocarsi senza l´attaccante Umberto Del Core ed il difensore De Martis la partita di domenica prossima tra Foggia e Sorrento. Entrambi i calciatori erano in diffida e nella giornata di ieri hanno rimediato il quarto cartellino giallo stagionale.









Domenico Carella da Calciofoggia

D´Amico:!"Prestazione dedicata a Federica, ma rimaniamo umili"

(12/10/2008)
D´Amico è la personificazione della felicità in sala stampa:"Penso ad un anno fa e dico che sono davvero felice, per me e per chi mi è stato vicino come mia moglie". Il centrocampista rossonero Lunedì scorso ha sposato in comune a Pescara la bella Federica e presto, probabilmente a dicembre coronerà il suo sogno d´amore. "E´ a lei che devo molto. La scelta di voler rimanere, di voler dimostrare a tutti i costi chi ero oggi sembra essere la scelta giusta ma devo rimanere umile e con i piedi per terra". Il centrocampista di Popoli poi osanna le parole del suo capitano e le sottoscrive:"E´ stata una partita che ci deve servire da presa di coscienza. Abbiamo giocato bene contro la capolista ma è stato un solo piccolo passo in un lungo cammino...quindi cerchiamo di rimanere umili".





Domenico Carella da Calciofoggia

Pecchia:"La classifica? Guardiamola quando saremo al massimo"

(12/10/2008)
PECCHIA:"Buona prestazione da parte del gruppo contro una squadra forte, ben organizzata, destinata ad arrivare fino in fondo. La mia nuova posizione credo sia buona ed i fatti fino ad ora hanno dato ragione sia a me che al mister. Qualche settimana fa ne parlammo a lungo anche se Novelli stava già meditando qualcosa. La classifica? La ipotizzo ma non la guardo, lascio che lo facciano gli altri. Al momento viviamo giornata dopo giornate e solo quando saremo al massimo sapremo dove potrà arrivare il Foggia".








Domenico Carella da Calciofoggia

Novelli: "Non ci illudiamo, questo è un punto di partenza"

(12/10/2008)
L´allenatore rossonero arriva in sala stampa rilassato: "Non ci illudiamo di questa buona partita. Questo deve essere un puto di partenza. Dobbiamo avere più fiducia: lavoriamo con impegno e dobbiamo cercare di trovare la continuità per tutta la durata della partita, magari cercando di mettere al sicuro il risultato con altri gol. Inoltre dobbiamo imparare a concretizzare le occasioni che vengono create. Oggi s´è sbagliato troppo sotto porta."
Novelli parla poi di Del Core e dell´errore dal dischetto: "Un giocatore, quando sbaglia, va sostenuto perchè questo è il modo migliore per recuperarlo. E lo stesso discorso vale anche per Troianiello: lui fa i movimenti giusti e se continua così, prima o poi, farà sicuramente gol"
Sul cambio di modulo a partita in corso: "Questa è una cosa che dipende dall´avversario. Giocando nella posizione più avanzata, Pecchia ha potuto giocare più in rifinitura, lasciando D´Amico e Coletti capaci di fermare meglio l´impostazione dei centrocampisti del Gallipoli.
Burzigotti invece nel finale è stato utile perchè il Gallipoli giocava con i lanci lunghi"
Un ultimo commento sull´assenza di Del Core che sarà squalificato nella prossima gara per squalifica: "Mi aspetto un recupero di Salgado perchè la squadra ha bisogno di lui. Spero di poterlo avere a disposizione per la prossima partita".
Francesco Ricci da Calciofoggia

FOGGIA-GALLIPOLI 1-0, OTTIMA LA PRESTAZIONE DEL GRUPPO DI NOVELLI IL FOGGIA VOLA! - DEL CORE, DOPO AVER SBAGLIATO UN CALCIO DI RIGORE, SEGNA E REGALA TRE PUNTI PESANTISSIMI AI ROSSONERI

(12/10/2008)

























da usfoggiagol

IL FOGGIA VINCE E...CONVINCE

(12/10/2008)
Big match allo Zaccheria tra il Foggia, reduce dal primo punto ottenuto in trasferta domenica scorsa ed il Gallipoli capolista, che sale in Capitanata con l´obiettivo di confermare il numero “zero” nella casella delle sconfitte.
Novelli, privo dello squalificato Zanetti, rispolvera Geppy Rinaldi in difesa ed il rientrante capitan Pecchia in mediana, confermando lo stesso tridente proposto a Pistoia con Salgado ancora in tribuna; il “Principe” Giannini (ex di turno) deve fare a meno di mezza difesa (Bonatti e Molinari), cosi lancia dal 1´ l´esperto Savino e allunga sulla sinistra l´ex Suriano al posto di Giacomini, recuperato in extremis ma non al top della forma, con Mounard largo a sinistra nel tridente d´attacco.
Il Gallo ha due facce sul rettangolo di gioco: si difende in quattro ed il jolly in questo caso è l´esterno destro Vastola, che da “basso” (quando il Foggia attacca) si camuffa in “alto” quando sono i suoi compagni ad attaccare, modificando di fatto lo schema di gioco. Al 12´ i padroni di casa s´inventano un´azione da manuale di calcetto, tutta di prima e sotto gli occhi di Giannini, che permette a ben nove calciatori rossoneri di toccare il pallone: cross di Pezzella finale con colpo di testa di Piccolo che si appoggia sulla traversa e ricade ad un metro dalla linea, prima che Antonioli spazzasse via: spettacolo. La risposta giallorossa non si fa attendere: la prima, al 14´, è firmata Mounard, il grande ex, forse quello più atteso che conclude di prima intenzione dopo una sponda bassa di Di Gennaro, tiro debole ma insidioso che termina a lato. Al 17´ è invece un inserimento di Russo a far tremare la difesa rossonera, ma la conclusione del mediano salentino finisce fuori di poco. Brividi.
Partita gradevole per trenta minuti circa, le due squadre giocano a viso aperto dimostrando di non temersi e ad avvantaggiarsene è sicuramente il pubblico sugli spalti anche se, in qualche occasione, il direttore di gara rischia di “rovinare” tutto con qualche decisione discutibile. Al 31´ lampo di Mounard che ci prova dai 25 metri ma Bremec respinge con i pugni; ritmo che però cala verso la fine dei primi 45´, quando il caldo influisce sulle giocate dei ventidue fino al duplice fischio.
La ripresa si apre con il Foggia all´arrembaggio; al 3´ Mattioli dalla sinistra s´invola in area e viene atterrato da Antonioli: rigore sacrosanto, nemmeno protestano i giallorossi. Sul dischetto si presenta Umberto Del Core, piattone destro rasoterra, Rossi blocca senza tanti problemi. E´ sempre 0-0. Il rigore parato galvanizza i salentini che all´8´ replicano con un tiro insidiosissimo dal limite dell´area di Vastola, con “El Gallero” Bremec che devia in corner.
Non ha fortuna però con i difensori Giannini perché dopo 13´ della ripresa ne perde un altro, Savino, per stiramento e mette dentro l´altro ex Cimarelli che si posiziona in mediana sinistra al posto di Cangi, arretrato sulla linea dei difensori. Al 23´ inserimento per vie centrali di Pecchia con assist cosi illuminante da lasciare la scìa sul campo per Troianiello (subentrato ad un ottimo Piccolo); l´esterno s´inserisce da destra e, a tu per tu con Rossi già a terra, tira ma il diagonale termina clamorosamente a lato. Rammarico. Ma è il preludio al gol che arriva al minuto 27: azione corale dei satanelli, con Pecchia ancora una volta in versione assist-man stavolta per Del Core, che si inserisce da sinistra e fa secco Gegè Rossi con un piattone che termina nell´angolino più lontano. 1-0, esplosione di gioia.
Trazione anteriore obbligata per i Galli, sotto di un gol: il Principe richiama Vastola e mette dentro il baby Marzeglia, un attaccante e Novelli risponde inserendo il gigante Burzigotti per Fabio Pecchia, in grande spolvero quest´oggi. Il ritmo si alza inevitabilmente, con gli ospiti a caccia del pareggio ed il Foggia che si difende col coltello tra i denti, ripartendo poi in contropiede. Pericolo per i rossoneri al 42´ quando Bremec con un colpo di reni respinge in angolo un insidiosissimo pallonetto dal limite di Esposito. Partita al cardiopalma, capovolgimenti di fronte continui; al 47´ contropiede di Troianiello che in velocità e palla al piede si “beve” Giacomini, entra in area ed ancora una volta, in diagonale, sbaglia, tirando addosso a Rossi. Ultimo pericolo al 50´ quando Di Gennaro in area di rigore svirgola di sinistro da posizione favorevolissima, mandando la sfera in curva. E´ l´ultima azione prima del triplice fischio liberatorio: Foggia festeggia tre punti quanto mai sacrosanti e sale al terzo posto, il Gallipoli subisce la prima sconfitta della stagione, scendendo al secondo posto in classifica.

IL TABELLINO

FOGGIA (4-3-3): Bremec; Colombaretti, Rinaldi, Lisuzzo, Pezzella; Coletti, Pecchia (dal 38´st Burzigotti), D´Amico; Piccolo (dal 17´st Troianiello), Del Core, Mattioli (dal 22´st Mancino). A disp.: Coscia, Colomba, Germinale, Trezzi. All. R. Novelli

GALLIPOLI (4-3-3): G. Rossi; Vastola (dal 30´st Marzeglia), Antonioli, Savino (dal 13´st Cimarelli), Suriano (dal 35´pt Giacomini); Russo, Esposito, Cangi; Ginestra, Di Gennaro, Mounard. A disp.: Marcandalli, Sissoko, Riccardo, Mele. All. G. Giannini

ARBITRO: Emiliano Gallione di Alessandria
MARCATORI: al 27´st Del Core
AMMONITI: Rinaldi, Pezzella, Mattioli, Del Core (Foggia); Mounard, Cangi (Gallipoli)
NOTE: Giornata primaverile, terreno in discrete condizioni. Spettatori 4.854 (circa 200 i gallipolini presenti) per un incasso di € 55.631. Angoli 6-4 per il Foggia. Recupero: 2´pt, 6´st.

MARIO CIAMPI da usfoggia

Capobianco:''I problemi ci sono, ma i risultati ci danno ragione''

(12/10/2008)
Sorride a metà il presidente Tulio Capobianco, visto che il Foggia deve confrontarsi sì con la vittoria contro il Gallipoli, ma anche con problemi societari che, si spera, i risultati positivi facciano rientrare.
"Oggi non era facile contro questa squadra, ma i ragazzi hanno dato il massimo ed alla fine i tre punti sono arrivati. Si sono visti progressi anche dal punto di vista del gioco, ma queste conclusioni deve trarle il tecnico. Per quanto riguarda i discorsi che si fanno intorno alla società, posso dire che c'è stato il "raffreddamento" da parte di qualche socio, che speriamo rientri per via dei buoni risultati. Abbiamo fatto comunque tanto per Foggia e per i tifosi, ma senza purtroppo ricevere sostegni esterni.Il mio futuro da Presidente?La mia disponibilità c'è, ma è importante in questo momento che tutti siano uniti per raggiungere l'obbiettivo".
Daniele Lizzi da Foggialandia.it

D'Amico:''Finalmente un Foggia perfetto''

(12/10/2008)
E' raggiante il centrocampista napoletano, sia per il risultato che per la prestazione complessiva della squadra.
"Finalmente abbiamo giocato una gara da Foggia. Sono felicissimo per il risultato, sia ben chiaro, ma lo sono molto di più per come ci siamo mossi in campo. Siamo stati praticamente perfetti. Merito di tutti e di chi ci mette in condizione di giocare a questi livelli. L'unica nota negativa è stato il rigore sbagliato da Del Core, ma avevo fiducia e sapevo che dopo avrebbe segnato su azione. Dobbiamo imparare a chiudere prima le partite, anche se in porta abbiamo un portiere che para davvero tutto. Complimenti a Bremec".
Daniele Lizzi da Foggialandia.it

Pecchia:''Il lavoro paga sempre''

(12/10/2008)
E' soddisfatto il capitano rossonero, soprattutto per i progressi registrati quest'oggi sotto tutti i punti di vista.
"Nel calcio, come nella vita, il lavoro paga sempre e quest'oggi è stato proprio il duro lavoro svolto in settimana ad averci fatto raggiungere la vittoria. Non dobbiamo esaltarci, questo è sicuro, ma nemmeno sottovalutare le nostre capacità. Ci tengo a fare i complimenti a Tony D'Amico per l'ottimo campionato che sta facendo. Ora dimentichiamo in fretta la vittoria e concentriamoci sul prossimo impegno contro il Sorrento".
Daniele Lizzi da Foggialandia.it



Foggia-Gallipoli 1-0

(12/10/2008)
Il Foggia ha superato il Gallipoli per 1-0 grazie alla rete di Del core al 70°. L´attaccante rossonero ha trafitto l´estremo difensore Rossi, con un diagonale di sinistro (nel fermo immagine tratto da Puglia Channel). I rossoneri hanno meritato la vittoria grazie ad una condotta di gara più offensiva rispetto ai salentini, pienamente legittimata dal numero clamoroso di palle goal sprecate. Lo stesso Del Core aveva fallito al 48° un calcio di rigore (procurato da Mattioli) tirando debolmente sul portiere ospite. Al 66° toccava a Troianiello sciupare l´occasione del vantaggio, spedendo a lato solo davanti al portiere. Per i giallorossi vano è risultato il forcing finale che ha portato a sfiorare il pareggio allo scadere con Ginestra, che in area ha concluso a lato dopo un rimpallo.
Vittoria meritata per gli uomini di Novelli che si insediano solitari al terzo posto in classifica.




Gianluca Ricucci da Foggiacalciomania

Il Foggia batte il Gallipoli, decide Del Core

(12/10/2008)
Un Foggia convincente riesce ad avere la meglio su un ostico Gallipoli. Il gol vittoria siglato da Umberto Del Core arriva nel secondo tempo, dopo che lo stesso attaccante barese aveva fallito un calcio di rigore in apertura di secondo tempo.
Con questa vittoria il Foggia balza al terzo posto a tredici punti.









Francesco Ricci da Calciofoggia

Barba: "ha vinto chi ha segnato per primo"

(12/10/2008)
Il presidente del Gallipoli in sala stampa: "Bel derby, giocato con agonismo, entusiasmo e gioco. La partita l´avrebbe vinta chi avesse segnato per primo. Il Foggia ha avuto la bravura e la fortuna di riuscire per prima a sbloccare il punteggio. Noi abbiamo sentito molto le assenze di Bonatti e Munari, per cui non siamo stati gli stessi delle prime giornate.
Il nostro attacco oggi ha lasciato molto a desiderare, mentre il Foggia ha avuto dalla sua il dodicesimo uomo in campo con i suoi sostenitori che si sono fatti sentire"




Francesco Ricci da Calciofoggia

Capobianco: "andiamo avanti nel progetto"

(12/10/2008)
Il presidente a fine partita: "Vittoria importantee utile alla squadra per prendere fiducia nei propri mezzi.
I ragazzi hanno dimostrato di avere le carte in regola per giocarsela con tutte le altre pretendenti.
Ridimensionamenti? Chiedo scusa ai tifosi, abbiamo fatto sacrifici. I problemi ci sono, ma in questo momento adiamo avanti nel progetto.
Il mio mandato scade a fine mese. Ci confronteremo: sono a disposizione della società. Noi ci crediamo, ma devono farlo anche gli altri: fino a ora istituzioni e imprenditoria locale non si sono fatti avanti. Qualche socio accusa momenti di "stanchezza" per questo chiediamo sostegno. La compagine societaria è ancora la stessa, e spero che questi buoni risultati di inizio campionato possano riportare il sorriso a qualcuno"

Domenico Carella da Calciofoggia

Piccolo: "questa vittoria ci darà la carica"

(12/10/2008)
L´attaccante rossonero visibilmente soddisfatto: "Oggi ho fatto una buona prestazione, insieme a tutta la squadra. Abbiamo giocato benissimo contro una grande squadra come il Gallipoli, quindi la soddisfazione è tanta. La classifica? Siamo consapevoli della nostra forza e sappiamo che possiamo giocarcela alla pari con tutti. Fino a ora non siamo mai stati inferiori a nessuna squadra che abbiamo incontrato.
Battere la capolista ci dà la forza per affrontare ancora meglio le prossime gare".




Francesco Ricci da Calciofoggia

Foggia - Gallipoli 1 - 0 Arbitro: Gallione di Alessandria Cielo: Sereno

(12/10/2008)
90' L´arbitro fischia la fine delle ostilità dopo sei lunghissimi minuti di recupero. Foggia batte Gallipoli 1-0 ed entusiasmo alle stelle in uno Zaccheria che finalmente acclama a gran voce i giocatori rossoneri
90' Cross dalla destra di Ginestra e palla rimpallata da Pezzella che mette Di Gennaro in condizione di tiro: l´attaccante salentino, stanchissimo colpisce male il pallone e la palla va fuori
90' Gallipoli tutto in avanti alla disperata ricerca del pari. Foggia rintanato in difesa che respinge l´assalto dei salentini
90' Del Core lanciato a rete viene fermato in fuorigioco, fra le proteste inferocite dello Zaccheria
90' Coletti dalla linea di centrocampo fornisce palla per Troianiello sulla fascia. Gennarino va in velocità e si incunea in area lasciando indietro il suo marcatore. Arriva davanti a Rossi ma gli spara il pallone in braccio.
90' Scocca il novantesimo e comincia il recupero
89' L´arbitro segnala i minuti di recupero che saranno ben sei.
88' Il Foggia adesso gioca con una sorta di 5-4-1 con il solo Del Core in attacco e difesa con Rinaldi, Lisuzzo e Burzigotti centrali
87' Miracolo di Bremec su una conclusione insidiosissima di Ginestra da fuori area su azione confusa. La parabola a pallonetto è deviata in angolo dall´estremo rossonero con un prodigioso colpo di reni
83' Il Foggia sostituisce capitan Pecchia con Burzigotti. La fascia di capitano va a Colombaretti
80' Il Gallipoli si fa più intraprendente e cerca di proporsi in attacco, ma il Foggia fino a ora fa buona guardia
75' Il Foggia ancora una volta sembra aver cambiato schieramento, presentando una disposizione che dà l´impressione d iessere un 4-2-3-1
74' Ultima sostituzione per il Gallipoli che manda in campo Marzeglia al posto di Vastola
71' Ammonito Del Core per eccesso di esultanza. Era diffidato e salterà la prossima partita
71' Splendida azione in velocità: MAncino si libera di un avversari dalla trequarti destra e pesca Pecchia al limite dell´area. L´assist del capitano è al millimetro per Del Core che davanti a Rossi lo fulmina con un diagonale preciso e potente.
71' GOL DEL FOGGIAAAA!!!!!!!
68' Incredibile azione fallita da Troianiello: l´attaccante rossonero è stato liberato da Pecchia dopo una combinazione al limite dell´area tra Del Core e Mancino.
Solo davanti a Rossi, Troianiello ha angolato troppo la conclusione e la palla è finita fuori di un soffio alla destra della porta del Gallipoli
66' Il Foggia sostituisce Mattioli con Mancino
65' Il ritmo nella ripresa è certamente più basso rispetto ai primi 45 minuti, ma le squadre sembrano comunque voler cercare la vittoria.
63' Coletti imbecca Pezzella a sinistra, palla veloce su Mattioli che mette rapidamente al centro: arriva Pecchia che prova una imporobabile conclusione di tacco e la palla viene deviata in corner
62' Ammonito Mattioli per fallo su Antonioli
61' Il Foggia sostituisce Antonio Piccolo, migliore in campo fino a ora, con Troianiello
60' Ginestra lanciato verso la porta è fermato in fuorigioco
57' Il Gallipoli sostituisce Savino con Cimarelli
54' Coletti pesca Piccolo sull´esterno destro, all´altezza dello spigolo dell´area di rigore: dribbling a rientrare e conclusione rasoterra con Rossi che blocca a terra
53' Azione pericolosa che porta Ginestra a tirare in porta: il rasoterra angolatissimo è deviato in corner da Bremec
52' Calcio di punizione dalla trequarti destra di Coletti. Colpo di testa alto di Del Core, ma l´arbitro ferma per fuorigioco
49' Dal dischetto va Umberto del Core: tiro fiacco con Rossi che si tuffa alla sua sinistra e blocca comodamente. Occasione sprecata dal Foggia
48' Calcio di Rigore per il Foggia per atterramento di Mattioli da parte di Savino
46' Punizione di Coletti dalla trequarti che pesca Piccolo. Il colpo di testa angolato dell´attaccante rossonero è bloccato da Rossi in tuffo alla sua sinistra
45' Le squadre ritornano in campo per il secondo tempo. Bremec si posiziona sotto la sud, e il Foggia attaccherà dalla destra alla sinistra della nostra postazione
45' In questo primo tempo si è visto un Foggia molto motivato e più attivo rispetto alle partite precedenti. Ovviamente sono i satanelli che stanno facendo la partita, mentre il Gallipoli si affida alle giocate in ripartenza, con i suoi temibili attaccanti, che pure hanno creato qualche apprensione alla difesa rossonera.
Qualche protesta è giunta dagli spalti per alcune decisioni arbitrali discutibili, specie durante i minuti centrali della prima frazione di gioco
45' Contropiede del Gallipoli con Di Gennaro lanciato da 40 metri: Bremec deve uscire al limite dell´area per anticiparlo.
Subito dopo l´arbitro fischia la fine del primo tempo
45' Piccolo ubriaca due avversari sull´esterno destro e libera COlombaretti per il cross dal fondo: la palla è intercettata da un difensore a centro area
45' Inizia il recupero del primo tempo
42' Dopo l´intensità iniziale, la partita vive una fase di stasi
39' Pezzella crossa ancora una volta dall´esterno di sinistra trovando al centro dell´area Del Core che spizza la palla di testa per Piccolo che viene anticipato sotto porta da Generoso Rossi in uscita
38' Niente di grave per Del Core che fortunatamente può tornare in campo
37' Del Core rimane a terra toccato duro e viene accompagnato fuori in barella
35' Il Gallipoli sostituisce Suriano con Giacomini
32' Ammonito Pezzella per una trattenuta su Ginestra che fuggiva in contropiede sull´esterno sinistro
31' Gran botta da fuori di Mounard con Bremec che respinge con i pugni
29' Ammonito Cangi per simulazione
28' Ammonito Mounard per un´entrata da tergo su Pecchia
27' Si nota anche nel Gallipoli una sorta di cambiamento di disposizione in campo. Spesso Mounard è nella linea d´attacco, portando quindi i salentini su un 3-4-3
26' Pezzella dalla sinistra affonda e prova il cross: Anonioli anticipa anche il suo portiere in uscita e devia in angolo
25' Fermato Del Core per un fuorigico inesistente. Una buona azione per il Foggia viene così interrotta.
24' Ammonito Rinaldi per una trattenuta nei confronti di un giocatore del Gallipoli
22' Si notano di tanto in tanto cambiamenti di schema del Foggia che va con un 4-2-3-1, con D´Amico e Coletti a centrocampo a far da collante tra la difesa e gli avanti rossoneri
19' Esposito prova una botta centrale da 25 metri. Palla centrale che rimbalza davanti a Bremec che blocca ma con qualche difficoltà
17' Ancora Gallipoli vicinissimo al gol: percussione di Vastola e palla in mezzo per Di Gennaro che protegge la palla e chiama Russo al tiro da fuori. Palla che sfiora il palo
16' Il Foggia reclama un calcio di rigore per atterramento in area di D´Amico. L´arbitro fa proseguire.
15' Azione pericolosa per il Gallipoli con un cross dalla sinistra per Di Gennaro che protegge palla spalle alla porta e dà palla indietro con MOunard che prova la conclusione dal limite che finisce fuori di un soffio
12' Occasionissima per il Foggia: Del Core allarga per Pezzella sulla sinistra; cross a spiovere sul secondo palo per Piccolo che di testa colpisce la traversa a portiere battuto
11' Del Core imbecca Piccolo con un assist di petto a scorrere. Piccolo arriva al limite dell´area e prova la conclusione rimpallata.
Sul capovolgimento di fronte azione del Gallipoli con cross al centro e colpo di testa di Ginestra parato da Bremec
8' Piccola scaramuccia tra Lisuzzo e Ginestra con l´arbitro che va subito a calmare gli animi
7' Calcio d´angolo corto di D´Amico per Mattioli che serve Coletti fuori area. Il centrocampista rossonero prova la bomba da fuori ma colpisce malissimo e la palla vola altissima sulla traversa
6' Dopo i primi minuti le squadre sono in fase di studio, con il Foggia che tenta di fare la partita, ma il Gallipoli contiene bene gli attacchi rossoneri
2' Ritmi elevati sin dall´inizio in campo, e tifoserie molto calde sugli spalti
0' Calcio d´inizio, e prima sortita offensiva di Mounard che va sull´esterno di sinistra e crossa al centro. Bremec blocca con tranquillità
0' Un minuto di raccoglimento in memoria di Andrea Stimpfl, ex giocatore rossonero degli anni 80, deceduto prematuramente la settimana scorsa
0' Le squadre entrano in campo in un clima di tifo infuocato. Il Foggia in maglia rossonera attacca dalla sinistra alla destra della nostra postazione.
0' L´affluenza allo Zaccheria sembra essere leggermente superiore rispetto alle precedenti uscite casalinghe dei rossoneri.
Presenti nella nord circa 300 tifosi salentini.
Il manto erboso è quasi completamente ristabilito ed è in condizioni tutto sommato accettabili.
0' Si intuisce che la probabile formazione del Foggia sarà:
Bremec, Colombaretti, Pezzella, Lisuzzo, Rinaldi, Pecchia, Coletti, D´Amico, Del Core, Mattioli, Piccolo.
In panchina dovrebbero esserci Coscia, Burzigotti, Colomba, Mancino, Troianiello, Trezzi, Germinale.

Salgado ancora una volta in tribuna
0' Buon pomeriggio da calciofoggia.it
Allo Zaccheria si incontrano oggi Foggia e Gallipoli. E´ una splendida giornata di sole e le squadre sono in campo per il riscaldamento prepartita
da Calciofoggia

facebook

sfoglia    settembre        novembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11513192 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo