235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Da Zambrotta a Panucci, tutti in crisi, La scelta di Martina Colombari, Con Jihanl Fabio torna Galante | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    settembre        novembre


3 ottobre 2008

Da Zambrotta a Panucci, tutti in crisi, La scelta di Martina Colombari, Con Jihanl Fabio torna Galante

fonte: tgcom.mediaset.it

Favole finite, coppie nel pallone

Da Zambrotta a Panucci, tutti in crisi

Arriva l'autunno e cadono le coppie. Iniziate tutte come delle belle favole con il principe azzurro che di professione fa il calciatore e la moglie o compagna bellissima, proprio come una Cenerentola, le storie all'arrivo delle prime difficoltà vanno letteralmente nel pallone. Nessuna squadra esclusa, da Panucci a Zambrotta, ecco dove "tira" aria di crisi. In amore.

Rosaria Cannavò, dopo aver dichiarato in un’intervista di aver voglia di metter su famiglia e di desiderare ben sei figli, fa retromarcia e ammette: “Non ho detto che li farò con Christian Panucci”.



E’ stato questo il primo segnale a far capire che qualcosa tra la ex paperetta e il calciatore non andava. Ora il settimanale Chi fuga ogni dubbio: “Dopo due anni d’amore è finita la storia tra il calciatore della Roma Christian Panucci e la showgirl siciliana Rosaria Cannavò. I due convivevano nella casa romana di lui, ora Rosaria tornerà a Catania”.

Altro giornale, altra coppia. Secondo Eva Tremila sarebbe ai calci di rigore anche l’amore tra Gianluca Zambrotta e la moglie Valentina Liguori. I dissapori sarebbero iniziati quando lui ha scelto di trasferirsi in Spagna per giocare nel Barcellona. Lei non si trovava bene, ma nemmeno il rientro in Italia, con il Milan, sarebbe riuscito a calmare le acque.

Coppia pronta a scoppiare invece quella di cui parla Diva e Donna. Non ci sono i nomi, ma tutti gli indizi per capire di chi si tratta: “Lui è uno dei calciatore più belli e più specchiati e con una carriera sempre in ascesa. Una moglie bellissima, il cui fascino è rimasto intatto. Sono invitati, vezzeggiati e presi ad esempio come famiglia modello. Eppure basta andare a farsi una lampada in un famoso centro abbronzatura per scoprire che ha una storia tentacolare con una bellissima che gestisce il locale”. Che goal!



fonte: max.rcs.it

La scelta di Martina

Miss Italia quasi per caso, un (ex) fidanzato troppo ingombrante, un marito importante e un figlio. Ora, la Colombari è pronta per la grande svolta: un ruolo drammatico al fianco di Virna Lisi. «Adesso posso dirlo: recitare è il mio mestiere»

Le cose belle e spaventose o spaventose in quanto belle scendono dal cielo. Martina Colombari scende dal decimo piano del Principe di Savoia, l’hotel dei paperoni e delle star a milano, reduce dalla sua ora di palestra, dove se hai moneta e fortuna puoi fare il tapis roulant accanto a Sophia Loren, Madonna o Gisèle, i pesi con Ben Affleck e Adriano Galliani.
Per me una tisana, fa lei che vuole stravincere, sana oltre che bella, profumata e pure parlante, per non dire madre virtuosa e attrice rampante, benestante e benefattrice. Quanto di meglio da fotografare, incluso il tatuaggio all’interno del piede destro, lo dice Fabrizio Ferri non lo dico io, che l’ha avuta obiettivamente tutta sua a Pantelleria, ma sciolta anche di favella, e questo lo dico io, che ci passo un’ora insieme.
Martina è alla svolta. Miss Italia quasi per caso, 17 anni dopo è al suo primo ruolo drammatico in Fidati di me, fiction della serie thriller sentimentale in onda su Raiuno. Nel cast, tra gli altri, Virna Lisi, come dire due casi di non ordinaria bellezza.
«Il mio primo ruolo importante. Sono Sofia, una donna sempre in bilico tra dolore, instabilità, sempre fuori posto, mai serena. Virna Lisi? Una signora bella e cazzuta, con una grande storia alle spalle».
La bella e cazzuta Virna Lisi dice che le ragazze di oggi nascono tutte imparate, usano scorciatoie.
«Se la scorciatoia è un’opportunità, sarebbe stupido sprecarla. Se intende che bisogna studiare allora condivido. Ho imparato molto con Gianni Lepre, un regista vecchia maniera che ama lavorare con gli attori. Uno di quelli che ti chiedono l’anima. Torni a casa, guardi il muro e non sai più chi sei. Prosciugata».
Detto così, fa impressione.
«Passavo davanti allo specchio di casa e non mi tornavano i conti. Ero ancora Sofia, struccata, dimessa, gli occhi stragonfi di pianto, il dolore evidente nell’aspetto fisico. Mi veniva difficile fare la madre sul set. L’istinto era quello di replicare il modello Martina, ma Martina non è Sofia, una donna che vive nella colpa. Ha un amante, si sente sporca, questo la condiziona».
Il modello Martina in quanto madre?
«Devo ancora trovarlo. Te parliamo tutti i giorni a tavola con Alessandro, mio marito. Sono una all’antica: per me i bambini devono fare i bambini, devono credere a Babbo Natale e non devono seguire la madre sul set».
Alessandro Costacurta detto Billy. Una bandiera milanista con un figlio interista. c’è disgrazia peggiore?
«Si è rassegnato. Ha provato all’inizio a nascondergli la maglia dell’Inter che Bedy Moratti gli aveva regalato con la scritta Achille. Inutile. Lui la trova sempre. Tiene lo scudetto dell’Inter appeso alla porta della sua camera. Qualche giorno fa li hanno beccati in pieno centro, padre e figlio, mano nella mano, Achille con la maglia dell’Inter addosso.».
un nome impegnativo, achille.
«Voleva sapere perché si chiama Achille e io gli ho raccontato la storia di Troia. mi ha chiesto deluso: ma allora anche gli eroi muoiono?».
Billy opinionista a Sky. Vi confrontate a casa sulle rispettive prestazioni artistiche?
«Poco o niente. Lui mi ha chiesto un parere il giorno dopo il debutto e io sono stata sincera: “sembra che ti hanno messo un bastone su per il culo”. Lui è fatto così, è rigido in tutto, nella postura e negli orari. Ieri m’ha chiamato alle sette e un quarto, mentre stavamo a spasso per il centro: “Achille deve fare il bagno”. Con lui non si sgarra. Il fatto è che noi dello spettacolo siamo più zingari, chi viene dal calcio ha conosciuto regole e disciplina.».
Dal 1991 al 2008, dalla radiosa Miss Italia all’addolorata e anche un po’ sfigata Sofia. Da Riccione al Principe di Savoia, passando per Salsomaggiore.
«Ero una liceale sedicenne. Mai e poi mai avrei immaginato quale sarebbe stata la mia storia. Non era il mio sogno nel cassetto. Mai fatto un provino, i genitori mi scoraggiavano. Mio padre arrivò la notte della premiazione: ora consegni il titolo alla seconda e ce ne torniamo a casa». Una famiglia sana.
«Fin troppo bacchettona. Sono stata cresciuta da mamma, rimasta incinta di me a 17 anni. Mio padre aveva 20 anni, è più presente adesso che allora. Lui mi ama e mi amerà sempre, lo so, ma non l’ho mai sentito come un padre e questa è la prima volta che trovo il coraggio di dirglielo. Non posso fargliene una colpa. Ritrovarsi padre così giovane non è facile, mentre l’istinto materno ti salva, se non sei una scellerata e il figlio lo butti dal quarto piano».
Tornando a Miss Italia.
«Arrivo e vinco. Una tragedia. Ancora adesso se rivedo la cassetta, mi commuovo. Non sapevo nulla di nulla. Devo imparare tutto in fretta. Imparo. Mi buttano nella mischia. Televisione, moda, cinema».
Quando si è detta: questo può diventare il mio mestiere?
«Pochi giorni fa. E vorrei che ora cominciassero a dirselo anche gli altri. Come sa bene Virna Lisi, è difficile far capire in Italia che dietro una faccia ci può essere anche un talento. C’è un pregiudizio che la bella donna possa interpretare il dolore. All’estero non è così, sono belle e brave, vedi Charlize Theron. All’inizio era diffidente anche Gianni Lepre. Mi ripeteva: vediamo se oltre che bella sei anche brava. Non l’avesse mai detto. Le sfide mi esaltano».
Andata meglio con Fabrizio Ferri.
«Non avevamo mai lavorato insieme. Mi fa: tu sei stata fotografata mille volte, io ho fotografato migliaia di donne. Possiamo scegliere, limitarci a fare il compitino o divertirci a fare qualcosa di più e di diverso. Ha voluto conoscermi prima di fotografarmi. Io mi sono fidata di lui e la qualità delle foto, mi sembra, lo dimostra. Aggiungi la magia di Pantelleria. Un posto che, se sei un minimo sensibile, ti scombussola».
La perdita dell’innocenza.
«Quando finì la mia storia con Alberto Tomba. Avevo 20 anni, ero passata dal controllo dei miei genitori a quello di un fidanzato, classico padre padrone, nove anni più grande di me, all’epoca una star affermata. Fu un trauma separarmi da lui, ma anche la mia fortuna. Dovetti crescere in fretta. Al mio debutto come modella mi fecero sfilare con la Bellucci, Naomi, Carla Bruni, la Schiffer. Ero terrorizzata».
Fa un certo effetto pensarla tre anni al fianco di Alberto Tomba.
«Ero innamorata come può esserlo una ragazzina. Oggi, con uno come Alberto non potrei starci una settimana.Llui vuole una donna che sta a casa e lo aspetta, stile mio nonno. Non potrei. Mi mancherebbe una mano se mi chiedessero di non lavorare. A lui ha sempre dato molto fastidio che fossi conosciuta, che gli rubassi la scena».
Il consorte Billy è padronale?
«Per niente. Uno che ti dice: io in 25 anni ho vinto tutto nel Milan, tu inizi solo adesso quella che potrebbe essere la tua vera carriera, tra i due chi ha avuto già tanto sono io. Per questo ha rinunciato ad allenare il Pisa. Se si fosse trattato di andare a Londra o a Madrid sarebbe stato magari diverso. Solo ora capisco perché le mogli di calciatori e allenatori non lavorano». Soffre di gelosia retroattiva Billy, pensando a Tomba?
«Al contrario, lo ama molto. Lo diverte. Gli piacerebbe avere la sua sfrontatezza, la sua genuinità. Mio marito è un uomo ponderato, diventa un cazzone solo quando sta con gli amici. Ci siamo dati una regola io e lui: una volta a settimana dobbiamo stare lui con gli amici io con le amiche».
Scelte. Un errore clamoroso di cui pentirsi?
«Mai avuto le palle per fare scelte troppo rischiose».
Quando guarda le sue foto si dice: mamma mia come sono bella o mamma mia un giorno tutta questa bellezza passerà?
«Che passerà è l’ultimo dei miei pensieri. Me le guardo e me le gusto. Non mi piaccio invece quando mi vedo finta o moscia nell’espressione, quando non comunico niente».
Che cosa la sorprende di Martina Colombari?
«Mi piace riconoscermi negli occhi di quelli che stimo. Quando notano dettagli che a me sfuggono. Un esempio? La dolcezza. Non la vedo in me, ma molti me la fanno notare. In passato soffrivo quando mi definivano “algida”, oggi dico: chi se ne frega».
Da Martina Colombari in poi, la Miss Italia con più personalità.
«Anna Valle. Un viso molto antico. Ha investito su se stessa, si è creata una carriera. La Chiabotto? Bellissima ragazza, niente da dire. Ma devono passare un po’ di anni prima che diventi una donna. Mi piace Tania Zamparo, una cazzuta mi sembra, una già donna. Anche Eleonora Pedron è carina, ma troppo morbida, deve diventare più stronza se vuole emergere in questo mondo di pescecani».
Questa sua fiction sa di spartiacque. Tornerà mai a infilarsi in una divisa?
«Se mi proponessero una nuova versione di Nikita o il ruolo della Theron nella Valle di Elah, di corsa. Altrimenti, credo di no. Le nostre fiction sono spesso poco credibili. Medici o carabinieri che siano, personaggi che nascono male, non riscontrabili nella realtà. Ma è una gavetta che non rinnego».
La telefonata che la rende euforica.
«Tornatore sarebbe il massimo. Ma anche Sorrentino. Mi piace Ozpetek. Le sue donne sono vere, con dei magoni grandi così».
Barak Obama o McCain?
«Barak Obama».
Hillary Cinton o Sarah Palin?
«Hillary Clinton».
Rosi Bindi o Mara Carfagna?
«La Carfagna. Si sta facendo un bel mazzo in una posizione scomodissima. Ma tra le due scelgo la Santanchè, al di là delle sue idee politiche. Siamo amiche, ci capita spesso di metterci il pigiama e mangiare un piatto di pasta insieme. Lei è 10 donne in una, l’ammiro, l’adoro, mi dà la carica. Si fa delle pere di entusiasmo, si droga di volontà.».
Litigate con Billy a proposito di politica?
«Per alcune cose siamo di destra, per altre di sinistra. Sono scesa in piazza per difendere la legge sull’aborto. Io non lo farei mai, ma voglio che una donna sia libera di scegliere. O la questione dei gay. Per la chiesa sono malati da escludere dalla società. Io sono credente, ma questo proprio non lo capisco. Qualcosa di destra? C’è troppa tolleranza. Alessandro è fissato con l’ambiente. Ha quest’ansia dell’acqua che sta per finire, delle luci lasciate accese».
Ha detto: mi piacerebbe fare la parte di una lesbica.
«Ci sono dei ruoli fantastici di lesbica, vedi quella in Mulholland Drive di David Lynch. lo porto sempre con me quando studio recitazione».
Nei Cesaroni è un’insegnante che s’invaghisce di un suo studente.
«Mi può capitare anche nella realtà di restare affascinata da un diciottenne molto bello, ma vale anche per un sessantenne. Penso al proprietario del ristorante “Lorenzo”, a Forte dei Marmi. Starei delle ore a guardarlo. Ha qualcosa che ti smuove.».
Bella, brava e socialmente impegnata.
«Faccio la volontaria per una fondazione impegnata ad Haiti, dove i bambini non hanno un futuro. Gli diamo assistenza, gli insegniamo un mestiere. Molti di loro muoiono di fame. Ogni settimana recuperano questi corpicini da una cella frigorifera e li seppelliscono in queste casse da morto di cartone, acqua e farina. Ho partecipato anch’io una volta a questa missione, insieme a tanti altri, tra cui Paul Haggis, il regista di Crash».
Il marito approva?
«No. So che si arrabbierà se torno ad Haiti. Lo considera rischioso. Dice che c’è tanto bisogno di donazioni da noi, non capisce perché fare volontariato altrove. Ma io so che se resto qua sarò dispersa in altre priorità e non farò mai nulla».
Trionfa in Italia l’impero della Velina?
«Sì. Ma non so quanto durerà ancora. Non è un mestiere. non è niente. Può essere l’inizio. Finché hanno un bel culo e due tette dritte va bene, ma poi? Oggi sono tutte uguali, si vestono uguale, cercano lo stesso calciatore. Io, se entro in un ristorante e sento un profumo uguale al mio, mi stranisco. Credo nella distinzione, nella diversità, e non si tratta di puzza sotto il naso».
Veline e calciatori. Si mettono insieme per dimostrare a se stessi che ce l’hanno fatta o per annientarsi definitivamente?
«Colpa vostra. I media che hanno creato questa coppia glamour. Sono i due mondi più ambiti. Se apri famiglia cristiana stai sicuro che c’ è un pezzo che parla di calcio. Apri un libro di ricette e trovi la velina che ti spiega come fare gli spaghetti al pomodoro».
Ora la chiamano anche per presentare il Campiello con Bruno Vespa.
«Battuta di mio marito: si sono sbagliati, che c’entri tu con il Campiello? Sono quelle cose gratificanti dove vai senza neanche il rimborso spese. Personaggi che neanche ti consideravano prima cominciano a vederti anche per altre cose».
Mi nasconde qualcosa? Sta aspettando una bambina?
«Aiuto! Le sembro incinta? Una delle frasi che mi sta più sul culo è: quando farai il secondo? come se fosse un lavoro».




VITA&OPERE: MARTINA IN TRE TAPPE


Miss Italia. A sorpresa, Martina Colombari viene eletta Miss Italia 1991: «ero una liceale sedicenne. Mai avrei immaginato una cosa del genere. Mio padre arrivò la notte della premiazione: ora consegni il titolo alla seconda e ce ne torniamo a casa, mi disse».

Alberto Tomba. Giovanissima, Martina è stata fidanzata tre anni con Alberto Tomba: «era il classico padre padrone, nove anni più grande di me. A 20 anni, separarmi da lui fu un trauma, ma anche la mia fortuna. Oggi, con uno come lui non potrei starci neanche una settimana».

Calcio & tv. Tra lo scettro di Miss Italia e l’inizio della carriera di attrice, la Colombari approda in tv: nel 1998 l’esperienza alla prima edizione di Controcampo, trasmissione Mediaset di approfondimento calcistico del lunedì. Su telemontecarlo, goleada 2 e galagoal, con Massimo Caputi.



fonte: sportmediaset.it

Con Jihanl Fabio torna Galante

Flirt con la marocchina di Quelli che il calcio

http://www.sportmediaset.it/bin/22.$plit/C_27_articolo_16387_GroupArticolo_immaginespalladx.jpg

Lontano dai campi, ma non dal gossip. Fabio Galante non si smentisce e anche in veste di commentatore tv nella prima puntata di Quelli che il calcio ha fatto la sua conquista.

La fortunata si chiama  Jihanl Louhkiar, una bellissima 19enne marocchina, new entry del programma di Simona Ventura. Ebbene il difensore, senza contratto, a 35 anni suonati pare aver trovato in Jihanl, la donna con cui consolarsi in attesa del contratto. Tra i due il colpo di filmine è scoccato all'istante. E già dopo la prima puntata sono stati pizzicati insieme per le vie di Milano.

Poi le uscite sono diventate sempre più assidue, tanto da uscire allo scoperto e presentarsi allo spettcolo di Panariello, sempre nel capoluogo lombardo, mano nella mano, come una vera coppia.

E chissà che,  in attesa del tanto sospitrato ritorno in campo,  Fabio non metta la testa a posto grazie a Jihanl? E finalmente una volta per tutte, lo troveremo in campo e non sulle pagine del gossip

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gossip

permalink | inviato da ipse dixit il 3/10/2008 alle 16:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia    settembre        novembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo