235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Cremonese, Iaconi: col Venezia serve una grande prestazione | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    agosto        ottobre


19 settembre 2008

Cremonese, Iaconi: col Venezia serve una grande prestazione


di Alexandro Everet


Venerdì è tempo di intervista per il mister. Iaconi al solito analizza la situazione grigiorossa con estrema lucidità e onestà.
Mister, a Verona si parla della partita di domenica come di un banco di prova fondamentale per valutare il vero valore dell'Hellas. E' lo stesso anche per noi?



Clicca sul logo qui sopra per votare

Meglio la Cremonese 2007 o quella 2008?

"Certamente. Ci troveremo di fronte una formazione in forma, motivata, reduce da due vittorie consecutive e che finora non ha mai perso. Sicuramente venderà cara la pelle. Servirà una prestazione di alto livello per fare risultato. Noi veniamo dal buco nero della partita di domenica scorsa sospesa però siamo in crescita, cominciamo ad avere delle certezze, stiamo migliorando le nostre prestazioni e stiamo raggiungendo una buona condizione fisica. Ora si tratta di avere continuità".
Si aspetta un Hellas baldanzoso o abbottonato?
"Mi aspetto quello che fanno tutte le squadre contro di noi cioè una squadra che cercherà di chiudersi bene e ripartire. Noi dovremo essere equilibrati, non avere fretta, giocare con semplicità, con rapidità, mettere il giusto ardore e la giusta determinazione per fare nostra la partita. Giochiamo in casa e l'altra volta abbiamo pareggiato, abbiamo bisogno di tornare a fare i tre punti. Finora abbiamo avuto sprazzi di buon livello, ora dobbiamo avere continuità durante i novanta minuti".
Il Verona ha subito un solo gol sinora, noi in genere creiamo molto in avanti. Una bella sfida.
"Sì, ma non solo per questo. Il Verona è una bella squadra, ha un centrocampo fra i più forti di questa categoria, alcuni giovani interessanti, un allenatore che sa fare bene il suo mestiere e una società ambiziosa e motivata. E' una squadra forte e motivata e noi avremo bisogno di una grande prestazione per vincere".
In settimana ha provato diverse soluzioni a livello di uomini. Abbondanza di scelte?
"Noi abbiamo una buona rosa e questa valutazione vale per tutto l'organico. Le scelte sono difficili e a volte molto sottili, tutti si devono sentire partecipi, da chi gioca a chi non gioca a chi non è nemmeno convocato. Le scelte a volte dipendono da sfumature, dalla condizione fisica, dagli avversari".
Avremo tre gare in una settimana. Le scelte dipenderanno anche da questo?
"Ne dobbiamo tenere conto ma ora dobbiamo pensare a questa partita, sarebbe un errore pensare alle tre partite, dobbiamo pensare a cogliere il massimo risultato in questa gara. E' una gara che si presenta difficile, come tutte peraltro. Mi aspetto una manifestazione della nostra crescita".
Parliamo un attimo di Gori. Era tornato in gruppo ma giovedì ha lavorato di nuovo in piscina.
"Gori sta svolgendo un lavoro graduale di recupero e perciò è giusto avere dei giorni di scarico. Non dobbiamo sovraccaricarlo di lavoro per averlo in campo tra un mese".
Carotti invece ha accusato una contusione.
"Non sembra niente di grave".

Allenamento Cremonese: Carotti botta all'anca

Allenamento del giovedì pomeriggio senza particolari problemi per i grigiorossi. A parte Rossi non ci sono assenti anche se Gori è ancora convalescente e ha lavorato in piscina. Carotti invece a causa di una botta all'anca rimediata mercoledì ha saltato la partitella mentre Fietta ha finito anzitempo l'allenamento per una pallonata ad una guancia. A fine seduta partitella di allenamento tra rossi e gialli. Ecco le formazioni schierate da Iaconi:

ROSSI G. Bianchi - Rizzo, Viali, A. Bianchi, Pesaresi - Ferrarese, Fietta, Chomakov, Pradolin - Guidetti, Coda.

GIALLI Paoloni - Vitofrancesco, Argilli, Cremonesi, Moretti - Gherardi, Saverino, Tacchinardi, Borilli - Temelin, Graziani.

Hanno vinto i rossi per 1 a 0 con gol di Pesaresi


TIFOSI, ATTENZIONE AI BIGLIETTI - La società di Corte Pancaldo rende noto che, a causa di disguidi tecnici, la ricevitoria Lottomatica di Via del Pontiere ha emesso per Cremonese-Hellas Verona biglietti riservati alla tifoseria locale. Chiunque abbia già acquistato il proprio tagliando per assistere alla 4a gara di campionato, è quindi pregato di recarsi nel punto vendita per effettuare la sostituzione con un biglietto del settore ospiti.

Che inqualificabile disordine.... E chi non si accorge del biglietto sbagliato?

I biglietti per i tifosi veronesi sono oltre tutto esauriti: minaccia di disordini

Decisamente la partita col Verona non è nata sotto una buona stella sul piano organizzativo. Dopo il caso della tabaccheria di Verona che per errore ha emesso biglietti della curva Sud (invece dei tagliandi della curva ospiti) vendendoli ai tifosi veronesi (che sono stati invitati al cambio del biglietto), esplode ora il caso-biglietti. I colleghi di TeleArena infatti hanno informato la stampa cremonese di aver ricevuto parecchie telefonate di tifosi veronesi arrabbiati perchè i biglietti destinati al settore ospiti sono finiti. In effetti a causa della capienza ridotta dello Zini la disponibilità della curva nord per quanto ci risulta è di 1000 posti, mentre le richieste sarebbero circa sui 2000 biglietti. Un bel problema aggravato dalla minaccia paventata da alcuni tifosi arrabbiati di venire a Cremona anche senza biglietto. Un altro grattacapo da risolvere per le forze dell'ordine.

FAVORITISSIMI I GRIGIOROSSI NELLE SCOMMESSE - Questa volta secondo i bookmakers non ci sono dubbi: è la Cremonese la grande favorita. Basta vedere le quotazioni: la vittoria grigiorossa è data a 1,90; il pareggio a 2,80; il successo dell'Hellas Verona è dato addirittura a 4,50. E speriamo che ci prendano.

Giorgione Bianchi capitano scaramantico
Nessun dualismo con Paoloni

Giorgio Bianchi è la bandiera della Cremonese, il veterano per antonomasia, l'uomo che da ormai nove anni difende la porta grigiorossa quasi sempre in modo impeccabile. Giorgio Bianchi è anche un uomo serio e posato che raramente nelle interviste si concede qualche parola fuori dai "binari consentiti". Stavolta però siamo riusciti a strappargli un gesto un po' originale anche se per motivi..cabalistici.
Allora Giorgio, domenica arriva l'Hellas Verona allo Zini. Ti aspetti un Verona che fa la partita, che fa possesso palla e attacca o un Verona abbottonato e pronto a ripartire?
"Io credo che vengano a Cremona per fare la partita. Sono partiti bene, hanno 7 punti in classifica, è una squadra blasonata. Credo che cercheranno di imporre il loro gioco".
Garzon, ex di turno, ha accennato alla possibilità di segnare il gol appunto dell'ex.
"Posso solo dire speriamo di no".
Noi veniamo da una partita sospesa che ci costringerà a giocare tre volte in una settimana. Questo ci può svantaggiare?
"Sicuramente sarebbe stato meglio finire la partita ma noi abbiamo una rosa ampia e credo che non ci saranno problemi anche perchè il livello qualitativo della squadra è omogeneo. In ogni caso non è che giochiamo tutte le settimane il mercoledì, se capita una volta non è un problema".
La classifica è ancora molto fluida. Secondo te quali sono le squadre da battere.
"E' presto per dirlo ma credo quelle accreditate alla vigilia. Penso al Padova, al Ravenna, al Cesena. Poi c'è la Pro Patria che è partita forte e potrebbe essere la sorpresa".
Quest'anno sei per la prima volta il capitano della squadra. Un onore ma per un portiere non è più difficile svolgerne le mansioni?
"Alcuni allenatori preferiscono dare la fascia ai giocatori di movimento perchè sono più nel vivo del gioco ma per il mister non è un problema e non lo è neanche per me. Di sicuro fa piacere anche se non ha cambiato il mio modo di rapportarmi ai compagni".
Quest'anno ti giochi il posto con Paoloni, un portiere sceso dalla B. Come vivete il dualismo?
"Tranquillamente. Ci alleniamo insieme senza problemi poi il mister decide".
Ma c'è una gerarchia o partite alla pari?
"Come lo scorso anno con Sirigu chi sta meglio gioca. In ogni caso non ci sono problemi".
Con te in porta la Cremonese non perde in campionato dal 6 maggio 2007 (Grosseto-Cremonese 3-0). Possiamo dire che porti fortuna?
(E qui Giorgio si lascia andare al classico tocco..Evidentemente da buon calciatore è scaramantico il giusto) "Eccolo lì...Meglio non dire niente, sono statistiche che appena ne parli vengono sfatate, meglio non parlarne mai".
Ma noi siamo convinti che Giorgio sia più forte anche della scaramanzia e perciò ne parliamo!

La partita con il Verona visibile in diretta TV a pagamento: esordio "pay" grigiorosso

Commentano Simone Bergellini e Michele Padovano, l'ex attaccante in forza
alla Juventus di Lippi negli anni d'oro.

Cremonese-Hellas Verona sarà visibile in diretta tv. I diritti di trasmissione della partita sono stati infatti acquisiti da Conto Tv. Conto Tv è una televisione ormai molto nota che negli ultimi tempi ha trasmesso parecchie partite importanti, come quelle di Coppa Uefa e Champions League di Napoli e Fiorentina. La curiosità riguarda la programmazione extrasportiva di Conto tv. La televisione in questione infatti è famosa per aver trasmesso film diciamo non proprio a "luci rosse"...ma quasi! Insomma, è una tv un po' particolare.
Peraltro la partita non sarà visibile in chiaro ma occorre pagare per acquisire i diritti di visione. Il costo è di 5 euro fino a venerdì alle ore 21, dopo quella data il costo salirà a 10 euro. Per informazioni esiste il sito internet omonimo della televisione.
É la prima volta nella storia che la Cremonese è visibile in televisione con la formula del pay per view, cioè pagando.

Domenica ci sarà un ospite speciale allo Zini. A commentare la partita col Verona per Conto Tv sono stati infatti chiamati il cronista Simone Bergellini e Michele Padovano, l'ex attaccante in forza alla Juventus di Lippi negli anni d'oro.
http://www.vascellocr.it/sport/incampo.htm

Significativa dichiarazione di Conti (Verona) in attesa del confronto allo "Zini"

" Prima Cremonese, poi Padova, guardando ai nomi meglio non scendere in campo"

Christian Conti affila la parlata romana. Con la Sambenedettese ha salvato la vittoria dell’Hellas con un intervento decisivo sulla linea, a una manciata di minuti dalla fine, su un tentativo di Bonfanti. Aggiunge, parlando ad un giornale veronese della gara allo "Zini":Prima la Cremonese, poi il Padova. Due attacchi pieni di grandi nomi, da Temelin a Baù, da Varricchio a Guidetti. «Se ci fermiamo a leggere chi troveremo di fronte, non scendiamo neanche in campo», scherza Conti. Che poi riprende. «Saranno prove di spessore, che daranno ulteriore misura alle nostre qualità. Siamo sulla strada giusta, questo Verona può crescere molto".


Ci avviamo alla partita interna con il Verona Hellas

La squadra più titolata della Prima Divisione

Servizi a cura di Alexandro Everet

L'Hellas Verona (che rappresenta ovviamente Verona, città del Veneto che conta 265000 abitanti) è sicuramente la squadra più titolata del girone A di Prima Divisione. Basta leggere i numeri per saperlo. Fondata nel 1903 (come la Cremonese), l'Hellas (il nome è un omaggio alla Grecia dei fondatori, amanti della cultura classica) vanta ben 24 presenze in serie A e addirittura 49 in serie B. Quello attuale è solo il quarto campionato di serie C della sua storia, secondo consecutivo (gli altri due risalgono al 1941-1943). E' una delle poche squadre a non essere mai scesa sotto la terza serie. Il Verona vanta anche tre finali di Coppa Italia (tutte perse) e soprattutto lo storico e clamoroso scudetto del 1985, una delle imprese più grandi mai compiute nella storia del calcio italiano. Infine gli scaligeri vantano una partecipazione alla coppa dei Campioni (ottavi di finale, eliminati dalla Juventus, nel 1985-1986) e due partecipazioni alla Coppa Uefa (l'ultima nel 1987-1988, miglior risultato quarti di finale). Dopo la clamorosa retrocessione in serie B del 2002 (settima in classifica a otto giornate dalla fine prima di crollare fino alla retrocessione) la squadra veronese è però entrata in una crisi profonda culminata nella retrocessione in C1 nel 2007 (drammatico spareggio playout perso con lo Spezia con gol decisivo di Saverino) e poi in una soffertissima salvezza in extremis nella scorsa stagione (playout con la Pro Patria con vittoria 1-0 in casa firmata da un gol di Morante nel recupero e 1-1 esterno con gol-salvezza di Zeytulayev sempre nel recupero quando ormai la retrocessione sembrava cosa fatta). La serie A manca quindi dal 2002 e la B dal 2007. Quest'anno si punta a risalire ma per i veronesi non sarà facile.
I colori sociali dell'Hellas sono ovviamente il giallo e il blu, quanto al soprannome i veronesi sono noti come "mastini" o "scaligeri" in onore di Mastino Della Scala, signore medioevale della città veronese.

Ex a confronto: Ferrarese vs. Garzon
(che promette il gol del reduce)

Partita da ex per due. Sono Stefano Garzon sulla sponda veronese e Claudio Ferrarese sulla sponda cremonese gli ex di Cremonese-Hellas Verona. Entrambi veronesi "doc" (Ferrarese è nato a Verona, Garzon a Cerea nella provincia veronese), ambedue sono transitati sia allo Zini che al Bentegodi.
Stefano Garzon ha vissuto due distinte esperienze con la maglia grigiorossa. Nel 2000-2001 in C2, allenatore "Nanu" Galderisi, Garzon disputò 23 partite segnando anche un gol. Nel 2005-2006 il ritorno in serie B, con Roselli e Dellacasa, disputando 35 partite per un totale di ben 4 gol (splendidi tra l'altro quelli segnati in rovesciata al Cesena e in girata al Bologna). Sulla partita con la Cremonese, da ex Garzon ha dichiarato a "Leggo": «Affrontiamo una delle prime candidate alla promozione. Io sono un ex, ho giocato in grigiorosso per due stagioni, in periodi differenti, e ho un bel ricordo di quelle annate. Al di là degli aspetti personali, comunque, mi aspetto conferme da questo Verona. E magari faccio pure il gol dell’ex...». La vecchia guardia, di cui Garzon è uno degli alfieri, assicura garanzie - aggiunge "Leggo" e l’Hellas è partito con il piede giusto in campionato. «Diamo il nostro contributo di esperienza. E’ un orgoglio per me, per Corrent, Bellavista, Mancinelli, Rafael, Sibilano, essere rimasti al Verona, sapere che la società ha puntato di noi per ricominciare». E il mix con le nuove leve funziona. «Ci sono tanti giovani di valore. Ma è presto per dire dove potremo arrivare», conclude Garzon.
Claudio Ferrarese ha iniziato la carriera nell'Hellas Verona giocandovi dal 1995 al 1999 collezionando 1 presenza in serie A e 33 presenze con 2 gol in serie B. Nel 2000-2001 il primo ritorno con 2 sole presenze in serie A. Fra 2006-2007 e 2007-2008 il secondo ritorno con 21 presenze e 1 gol in serie B e 14 presenze in serie C1. Peraltro Ferrarese oggi non è molto popolare a Verona. Nell'estate 2007 infatti, pur richiestissimo in serie B decise di restare a Verona in serie C comunque, con alcune dichiarazioni pubbliche di affetto per l'Hellas. In questo modo fu considerato un po' il "Lucarelli" di Verona ma poi i tifosi mal digerirono la successiva partenza per Cremona nel gennaio 2008.
Da notare che sia per Ferrarese che per Garzon questa sarà la prima partita da ex dopo l'ultima partenza rispettivamente da Verona e da Cremona.

L'antipatico silenzio di Ferrarese

Claudio Ferrarese ieri ha rilasciato una lunga intervista a "L'Arena di Verona". Ebbene, proprio ieri il giocatore si era rifiutato di parlare con i giornali cremonesi (noi volevamo intervistarlo in quanto ex della gara e anche altri colleghi ma l'addetta stampa, che lo ha gentilmente contattato, ci ha comunicato la sua intenzione di non parlare). Si pensava che il motivo fosse il timore di essere male interpretato dai tifosi veronesi, che non hanno preso bene la sua partenza dall'Hellas Verona (e Ferrarese abita a Verona tutt'ora), in caso di domande sulla sua esperienza gialloblù. Comprensibile. Ci riesce più difficile capire però perchè ha accettato di parlare con i colleghi veronesi (di sicuro a Verona leggono molto di più "L'Arena" che i mezzi di comunicazione cremonesi).
Francamente per noi non ha molta importanza. Quello che conta è che quando un giocatore non parla fa un torto ai tifosi (ai tifosi, non ai giornalisti: personalmente l'interesse per quello che dicono i calciatori è molto basso, vista la banalità imperante nel mondo del calcio), senza la passione dei quali non potrebbe esercitare un mestiere bello e remunerativo. Lo scorso anno lo scrivemmo sui silenzi di Mondonico, lo ripetiamo ora sui silenzi di Ferrarese. Perchè appunto non è una questione personale ma di comportamento verso la tifoseria.
.


NARDINO PREVIDI STORICO DIRIGENTE - L'attuale amministratore unico dell'Hellas Verona, dotato di pieni poteri, è Nardino Previdi. Previdi è un anziano e storico dirigente del calcio italiano. Già all'Hellas Verona in passato, è stato anche direttore sportivo del Mantova e soprattutto della Roma dello scudetto nel 1983, quella di Viola e Falcao, Liedholm e Conti. L'estate scorsa Previdi è stato chiamato dal presidente del Verona Arvedi a risollevare le sorti dell'Hellas, soppiantando Giovanni Galli che ci aveva inutilmente provato nella scorsa stagione. Previdi ha quindi costruito la squadra godendo del pieno appoggio della società scaligera.

Remondina, il mister bravo a Sassuolo

L'allenatore dell'Hellas Verona è Gian Marco Remondina. Classe 1958, bresciano di Rovato, sposato con due figli (la moglie è una insegnante di tennis, la figlia Giulia è una giovane e promettente campionessa appunto di tennis e il figlio minore gioca nelle giovanili del Brescia).

Remondina ha ormai una carriera piuttosto lunga alle spalle. Da giocatore è stato un mediano di fatica che non ha mai sfondato giocando sempre nelle categorie minori con Romanese, Pro Vercelli, Carrarese, Reggiana, Orceana, Fidelis Andria, Lecco e Brescello. Non ha mai superato la C. Ha ottenuto risultati migliori da allenatore facendo praticare alle sue squadre un calcio piuttosto offensivo. Ha iniziato con Legnano e CremaPergo per poi allenare per alcuni anni nelle giovanili del Brescia. Quindi la Canzese nei Dilettanti e nel 2005 il grande salto al Sassuolo. Con i neroverdi sono arrivate le prime grandi soddisfazioni con la promozione in C1 del 2006 e le semifinali playoff del 2007. Risultati che gli hanno permesso il grande salto al Piacenza in serie B. Esperienza però terminata con l'esonero dopo poche giornate.

E' rimasto fermo fino a fine stagione prima di accettare questa estate l'offerta dell'Hellas Verona. In carriera ha incontrato due volte la Cremonese, alla guida del Sassuolo. Si tratta delle partite giocate nella C1 2006-2007: alla prima giornata di campionato 3-2 per il Sassuolo sul campo di Reggio Emilia (doppietta di Erpen e gol di Masucci per il Sassuolo, Napolitano e Carparelli per la Cremonese, da ricordare la famosa espulsione di Graziano qualche secondo dopo essere entrato in campo, sostituzione definita "cambio a perdere" negli spogliatoi da mister Verdelli), 1-0 per la Cremonese al ritorno allo Zini (gol di Cremonesi, era la prima di Roselli al suo ritorno sulla panchina grigiorossa).

Una partita che è il derby degli ... Arvedi

La partita col Verona è un po' il derby degli Arvedi. Si chiama così infatti anche il presidente dell'Hellas.
La storia personale dell'Arvedi veronese è però molto diversa da quella dell'Arvedi cremonese. Il conte Pietro Arvedi D'Emilei è infatti discendente dell'antica casata dei D'Emilei, resi conti dall'imperatore Venceslao nel 1396. Tutt'ora D'Emilei possiede una tenuta agricola imponente (a Cavalcaselle) dove si producono i rinomati vini Custoza e Bardolino e una scuderia.
Il suo rapporto col Verona è molto complesso e sofferto. Dopo essere stato per anni presidente onorario e avere ricoperto diversi incarichi, l'anziano presidente ha rilevato l'Hellas dal contestatissimo Pastorello nel 2006. La sua direzione si è però rivelata appassionata ma infelice con molti errori che hanno portato prima alla retrocessione in C nel 2007 dopo 64 anni consecutivi di A e B e poi alla soffertissima salvezza con gol decisivo e liberatorio all'ultimo minuto di recupero della partita di ritorno dei playout lo scorso anno. La piazza perciò contesta da tempo Arvedi, stanca di questi risultati. Si vuole un cambio al vertice.

Lo scorso anno il momento sembrava essere arrivato quando si fece avanti una cordata bresciana guidata dall'imprenditore Lancini, ma la vicenda si concluse in modo grottesco con reciproche querele: Arvedi infatti ha accusato i bresciani di avere addirittura anticipato una caparra in pegna composta di..banconote false.
Da notare che il nome di Arvedi è stato coinvolto nella nota vicenda dei fondi neri spostati in Svizzera per eludere il fisco da alcuni magnati. Peraltro Arvedi ha reclamato la propria innocenza anche se l'inchiesta non si è ancora conclusa con una sentenza.

Grande equilibrio nelle sfide precedenti

La storia delle sfide fra Cremonese ed Hellas Verona è molto lunga ed all'insegna dell'equilibrio. Dal 1923, anno del primo incontro, infatti, sono ben 52 le partite giocate in campionato fra le due squadre con un bilancio di 18 successi grigiorossi, 15 pareggi e 19 vittorie venete. In compenso, il bilancio allo "Zini" è molto favorevole ai grigiorossi che vantano 12 successi contro solo 4 successi dell'Hellas Verona (10 i pareggi).
Le ultime sfide risalgono allo scorso anno con la Cremonese vincente 1-0 allo Zini con gol di Graziani e pareggio 1-1 al Bentegodi con gol di Temelin e Comazzi. Nel 2005-2006 in serie B l'Hellas vinse 2-0 allo Zini con doppietta di Adailton (Manucci che lo marcò in quella partita se lo sogna ancora la notte) e 1-0 a Verona con gol di Rantier. Questi sono gli unici precedenti nel nuovo millennio.
La vittoria più larga mai ottenuta dall'Hellas allo Zini è un 5-1 in serie B nel 1982. La Cremonese invece vanta un 4-0 sempre in serie B nel 1930-1931.

Il dettaglio storico della 1ª divisione, squadra per squadra




Clicca sul logo qui sopra per votare

Meglio la Cremonese 2007 o quella 2008?






CURIOSITÁ

I chilometri grigiorossi in questo girone


Duemilanovecentocinquantaquattro (2954). Tanti saranno i chilometri che dovrà fare la Cremonese quest'anno per affrontare le 17 trasferte che la porteranno in tour per tutta l'Alta Italia, dalla lontana San Benedetto del Tronto fino alla vicina Crema. Eccole in ordine decrescente di distanza:
San Benedetto del Tronto 452 Km
Portogruaro 277 Km
Cesena 248 Km
Ravenna 235 Km
Venezia 226 Km
Ferrara 207 Km
Padova 190 Km
Novara 153 Km
Busto Arsizio 137 Km
Lecco 136 Km
Legnano 134 Km
Verona 113 Km
Monza 112 Km
Sesto San Giovanni 108 Km
Reggio Emilia 99 Km
Lumezzane 86 Km
Crema 41 Km

Cesena - I bianconeri vantano 10 presenze in serie A (ultima nel 1990-1991, record il sesto posto nel 1973-1974 con qualificazione alla Coppa Uefa) e 25 presenze in serie B, dove militavano lo scorso anno. E' quindi il primo anno in serie C1.
Cremonese - Per i grigiorossi in passato 7 anni in serie A (record decimo posto nel 1993-1994) e 27 in serie B (ultima A nel 1995-1996, ultima B nel 2005-2006). Questo è il torneo di serie C1 (o C) numero 34, terzo consecutivo.
Hellas Verona - Campione d'Italia nel 1985 l'Hellas Verona vanta 24 presenze in serie A (ultima nel 2001-2002) e 49 in serie B (ultima nel 2006-2007). Non è mai sceso sotto la serie C1, categoria in cui milita per il secondo anno consecutivo.
Lecco - Vanta 3 presenze in serie A e 11 in serie B (ma manca dalla serie A dal 1967 e dalla serie B dal 1973). E' al suo secondo torneo consecutivo in serie C1.
Legnano - Vanta 3 presenze in serie A e 14 in serie B. Manca però dalla serie A dal 1954 e dalla serie B dal 1957. E' al suo secondo torneo consecutivo in C1.
Lumezzane - Mai stato in A e in B, in C1 dal 1997 al 2006 con tre partecipazioni ai playoff (due finali perse nel 1999 con la Pistoiese e nel 2004 con il Cesena). Questo sarà perciò il suo campionato di C1 numero 10.
Monza - Non è mai stato in A ma non è mai sceso sotto la C2. Vanta ben 38 presenze in serie B (con uno spareggio promozione per la A perso contro il Pescara nel 1979), categoria dalla quale manca dal 2001. E' al quarto torneo consecutivo di C1.
Novara - Vanta 12 presenze in serie A (l'ultima nel 1955-1956, miglior piazzamento ottavo posto nel 1951-1952) e 28 presenze in serie B (ultima nel 1976-1977). Non è mai sceso al di sotto della C2 e nel 1939 è stato finalista in Coppa Italia. Gioca in C1 dal 2003.
Padova - I biancoscudati vantano 16 presenze in serie A (record un terzo posto nel 1957) e 32 presenze in serie B. Vantano anche una finale di Coppa Italia nel 1962. Mancano però dalla A dal 1996 e dalla B dal 1998. Questo è il settimo torneo consecutivo in C1.
Pergocrema - Mai stato in A e in B, vanta una sola partecipazione in C1 nel 1979-1980. Questo perciò sarà il suo campionato numero 2 in categoria.
Portogruaro - Non è mai stato in A e in B. E' all'esordio in C1 dopo quattro anni di C2 (sono gli unici 5 anni fra i professionisti della sua storia).
Pro Patria - I bustocchi vantano 12 presenze in serie A (record l'ottavo posto nel 1948) e 12 in serie B. Mancano però dalla A dal lontano 1956 e dalla B dal 1966. Questo sarà il settimo torneo consecutivo di C1.
Pro Sesto - Mai stata in A vanta 4 presenze consecutive in B dal 1946 al 1950 (miglior piazzamento 7° posto nel 1947-1948 e nel 1948-1949). Dal 2005 milita in C1, perciò è al suo quarto campionato consecutivo in categoria.
Ravenna - I romagnoli non sono mai stati in serie A ma vantano 7 presenze in serie B, l'ultima lo scorso anno. E' quindi il primo torneo di C1 dopo la retrocessione.
Reggiana - La Reggiana vanta 3 campionati di A e 34 campionati di B nel proprio curriculum. Manca però dalla A dal 1997 e dalla B dal 1999. Questo è il suo primo campionato di C1 dopo aver vinto lo scorso anno il torneo di C2.
Sambenedettese - La squadra marchigiana non è mai stata in serie A ma vanta 21 presenze in serie B, l'ultima nel 1988-1989. E' al suo settimo torneo consecutivo di C1.
Spal - I ferraresi vantano 16 presenze in A (5° posto nel 1960) e 20 presenze in B. L'ultima presenza in A risale al 1967-1968, l'ultima in B al 1992-1993. E' al rientro in C1 dopo il ripescaggio di questa estate.
Venezia - Il Venezia, oltre ad aver vinto una Coppa Italia nel 1941, vanta 12 presenze in serie A (con un terzo posto nel 1942) e 33 presenze in serie B. I veneti mancano dalla A dal 2002 e dalla B dal 2005. Questo è il terzo anno di fila in C1.


GRIGLIA DI PARTENZA


Una volta composti i gironi, è già il momento dei pronostici. Ovviamente gli errori sono all'ordine del giorno ed è molto più facile sbagliare le previsioni che azzeccarle. Perciò bisogna prendere il tutto come un gioco. Ecco comunque la nostra griglia di partenza


PRIMA FILA Cremonese
Padova


SECONDA FILA Cesena
Ravenna


TERZA FILA Novara
Pro Patria


QUARTA FILA H. Verona
Venezia


QUINTA FILA Monza
Reggiana


SESTA FILA Spal
Sambenedettese


SETTIMA FILA Pro Sesto
Legnano


OTTAVA FILA Lumezzane
Pergocrema


NONA FILA Lecco
Portogruaro


SOLO IL PORTOGRUARO MAI INCONTRATO DALLA CREMONESE - Per la Cremonese non sono molte le novità. Di tutte le squadre del girone grigiorosso, infatti, l'unica con la quale la Cremonese non ha mai giocato in precedenza è il Portogruaro. Per il resto sono ben 9 le squadre incrociate già nel 2007-2008 (Lecco, Monza, Pro Sesto, Pro Patria, Novara, Padova, Venezia, Hellas Verona, Legnano). L'ultima sfida col Cesena risale al torneo di B 2005-2006, per il Lumezzane bisogna tornare alla C1 2004-2005, mentre Reggiana e Spal non incontravano la Cremonese in campionato dal 1999-2000 in serie C1 e il Ravenna dal 1998-1999 in serie B. Più lontane nel tempo le ultime sfide con Sambenedettese (ultimo duello nel 1988-1989) e Pergocrema (ultima sfida nel 1980-1981).

Ecco tutti gli ex che incontreremo per strada

Lungo il proprio percorso i grigiorossi incroceranno molti ex che a Cremona hanno scritto pagine anche importanti. Eccoli, squadra per squadra.
Hellas Verona - L'ex è Stefano Garzon, a Cremona con Galderisi nel 2000-2001 e di nuovo in B nel 2005-2006.
Lecco - La Cagnina è in partenza perciò nessun ex per i lecchesi.
Legnano - L'ex è Attilio Lombardo, nuovo mister dei lilla. In campo c'è invece il vecchio Marcello Albino, a Cremona con Marini.
Lumezzane -Ex è Mario Rebecchi, meteora dei tempi di Roselli., c'è poi Fabio Pisacane
Monza - I biancorossi schierano in panchina Dario Marcolin, all'esordio come tecnico. Da giocatore ha iniziato a Cremona insieme a Favalli e Bonomi, poi ceduti insieme a lui alla Lazio.
Novara - Con la partenza di Andrea Coletto l'unico ex è il Ds, Sergio Borgo, fugacemente a Cremona nei primi anni del nuovo millennio e soncinese doc.
Padova - Gli ex sono due: il difensore Mario Donadoni, pilastro della Cremo di Roselli, e il direttore sportivo Mauro Meluso, centravanti nella Cremonese della prima A, 1984-1985.
Pergocrema - Non ci sono ex grigiorossi in rosa.
Portogruaro
- Nessun ex ma in rosa c'è il cremonese Andrea Federici (pensate, ex compagno di classe del sottoscritto..).
Pro Patria - Con lo svincolo di Vanni Pessotto non ci sono ex grigiorossi in rosa.
Pro Sesto - Nessun ex..
Ravenna - Nessun ex.
Reggiana - Nessun ex.
Cesena - Nessun ex.
Sambenedettese - Qui l'ex sta in panchina: Enrico Piccioni, indimenticato "baffo" del centrocampo grigiorosso anni ottanta.
Spal - Niente ex grigiorossi per i ferraresi. Ma qui milita il cremasco Cazzamalli.
Venezia - Qui troviamo il capitano Mattia Collauto, a Cremona ai tempi di Marini, e il giovane Luca Conean, meteora grigiorossa con Verdelli.

http://www.vascellocr.it/sport/incampo1.htm

facebook

sfoglia    agosto        ottobre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo