235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Perugia, Un incubo che sembra infinito | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    agosto        ottobre


15 settembre 2008

Perugia, Un incubo che sembra infinito


 

Andrea Fais - 14/09/2008



Svegliateci.
Svegliateci, perchè sembra proprio di rivivere l'incubo della scorsa stagione, allorquando il Grifo raccolse una serie di batoste ed umiliazioni interne consecutive con le ultime sei del torneo, senza giocare o meglio, senza voler giocare la partita, e rinunciando a qualunque reazione.
La squadra scesa in campo contro il Sorrento, a dire il vero, dal punto di vista dell'atteggiamento atletico-tattico, non era molto diversa rispetto a quella scesa in campo sia al debutto contro il Benevento, sia domenica scorsa a Cava de Tirreni.
E, finalmente, i problemi già emersi in precedenza sono ora esplosi inevitabilmente e fuoriusciti nella loro più lapalissiana problematicità.
La compagine di casa ha di nuovo mostrato i soliti marchiani errori nel settore arretrato, ed un evidente ritardo nella preparazione fisica generalizzato a tutti i reparti.
Se a ciò si aggiunge la pessima giornata di Ercolano e Cutolo (i due che finora avevano in qualche modo destato le impressioni più positive), il disastroso quadro risulta al completo.
Due a zero: un risultato secco, un divario che avrebbe potuto persino incrementare la propria entità, dal momento che ben due reti sono state annullate alla squadra rossonera campana, di cui almeno uno (quello del primo tempo) con diversi dubbi sulla posizione di Myrtaj, fuorigioco secondo il direttore di gara.
Il vantaggio ospite, nato direttamente da calcio d'angolo, ad avvio di gioco, aveva subito lasciato di sasso il paziente e disgraziatissimo pubblico del Renato Curi.
A nulla è valso l'avvicendamento iniziale di De Giorgio al posto di un eslcuso Mazzeo, in attacco.
Pagani e Cudini in mezzo alla difesa, e l'incerto Benassi tra i pali, sono risultati disastrosi, e l'inversione degli esterni (Cutolo-Pizzolla), a centrocampo, non ha sortito effetto alcuno, specie in considerazione della totale evanescenza in fase d'interdizione e di impostazione del duo centrale Mezavilla-Passiglia.
La cura di un allenatore inesperto e sopraggiunto a lavori in corso come Pagliari, non decolla, e non poteva risultare altrimenti.
Come poteva non perplimere l'esonero di un allenatore a sei giorni dall'inizio del torneo, dopo avergli costruito ed affidato una rosa per tutta l'estate? Come poteva risultare vincente ed incisivo sin da subito un allenatore appena arrivato e senza una sufficiente esperienza di categoria? Come è possibile poi, pensare di eliminare i problemi più annosi e ramificati nello spogliatoio, se alcune delle loro componenti sono tuttora presenti dopo un anno e più in squadra? Dispiace essere così duri e pesanti ma questa ennesima batosta ci ha ricordato troppo da vicino la tragedia (sportiva ed etica) dello scorso campionato, e questa tifoseria ha già subito enormi schiaffi ingiusti e gratuiti.
Siamo stanchi delle umiliazioni e delle prese in giro, sia che vengano dall'alto di una dirigenza, sia che vengano dal basso dell'ultimo giocatore della rosa.
è ora che chi non è in grado di portare avanti certe situazione e di prendersi certe responsabilità, si faccia il suo tradizionale esame di coscienza e abbia il coraggio di andarsene ed affidarle a personalità più pertinenti.
Lo faccia ora, che è ancora in tempo: millantare e prolungare l’agonia, magari distribuendola a piccole dosi, sarebbe ancor più letale.

Andrea Fais - www.tifogrifo.com

Dalla curva nord, un grido: “Perugia in ritiro"

 

Cristina Biondi - 14/09/2008

Dalla curva nord un grido si espande: “Perugia in ritiro”

Pesante la sconfitta di oggi, riportata dai biancorossi contro il Sorrento sul campo del Curi.
Dopo un inizio in salita per il Perugia, grazie alla rete di Agnelli che al secondo minuto di gioco batte un calcio d’angolo e porta in vantaggio i rosso-neri, il Grifo si perde e non reagisce.
Il Perugia appare confuso e il Sorrento ne approfitta e attua un pressing serrato che al 36’ gli fa guadagnare ben due calci d’angolo consecutivi, dall’ultimo dei quali arriva la seconda rete grazie a un colpo di testa di Myrtaj.
Inutili, i pochi tentativi di qualcuno che ancora ci crede in questa partita.
Uno su tutti Cutolo.
Ma non basta, perchè il Grifo non riesce a trovare la sua dimensione.
E nel secondo tempo, a poco servono i cambi, perché il Perugia continua la sua penosa prestazione.
Il nervosismo sale, sia sugli spalti che sul campo, tanto che al 18’ vengono espulsi sia Mezavilla che De Martis, ricordiamo ex-grifone, con battibecco annesso.
Da adesso si gioca in dieci in entrambe le squadre, Pagliari deve quindi cambiare anche la tattica e perciò sfrutta l’ultimo cambio mettendo il centrocampista Cucciniello al posto del difensore Zoppetti.
Ma i biancorossi non ci sono, i giocatori sembrano spaesati ed entrano nel pallone, non concretizzano azioni pericolose e in pratica è come se non giocassero.
“È una partita da non commentare – dirà poco più tardi Pagliari, in sala stampa – devo solo chiedere scusa a nome di tutta la squadra.
È inutile dare una valutazione tecnica di questa prestazione perché in pratica è come se non avessimo giocato”.
Forti le dichiarazioni di Mr.
Pagliari, che deve giustificare un simile scempio e prosegue: – “Sono venuto a parlare perché mi ritengo il primo responsabile, ma tutti si devono mettere in discussione dopo una prestazione simile che è solo da cancellare.
In quindici anni che alleno non mi è mai capitata una cosa del genere, è chiaro che adesso le valutazioni dentro di me cambieranno.
Purtroppo non riesco a vedere la voglia, l’orgoglio e la cattiveria e questa è la prima cosa su cui dobbiamo riflettere”.
Parole alle quali fa eco il direttore sportivo Scarpelloni: -“C’è poco da dire, la partita l’abbiamo vista tutti e abbiamo preso due gol in fotocopia, uno su calcio d’angolo da destra e l’altro da sinistra.
Alla squadra è mancata la reazione e l’organizzazione, siamo stati carenti su tutto, per questo chiediamo scusa ai tifosi che non meritano lo spettacolo a cui hanno assistito oggi.
La cosa che più mi preoccupa non è tanto la classifica, ma la mancanza di una crescita, non vedo nessun segnale di miglioramento.
Sicuramente dovremo analizzare la situazione e cercare di crescere in fretta.
Sono convinto che i giocatori presi singolarmente, abbiano grinta, corsa e cattiveria, perciò sarà compito nostro metterli nelle condizioni per far sì che questi elementi emergano.
Pur essendo ancora lungo il campionato, non possiamo continuare a perdere punti perché alla lunga possono diventare significativi”.
È vero che siamo ancora all’inizio del campionato come è vero che dobbiamo dare un po’ di tempo alla squadra per amalgamarsi e per trovare sinergia e fluidità di gioco, ma è anche vero che non si può assistere a spettacoli come quello di oggi.
E dalla curva le proteste non sono mancate.
I tifosi hanno alzato la voce.
È normale che chi crede e ha una fede nel Grifo si sente preso in giro e umiliato.
La nord ha manifestato il proprio disappunto, come è giusto che sia, chiedendo al presidente Covarelli il ritiro per i giocatori.
E il commento di Scarpelloni è stato: - “Se serve un ritiro ben venga, sicuramente già domenica prossima partiremo per Pescara un paio di giorni prima”.
La cosa che manca alla squadra è il temperamento, la cattiveria, la mentalità giusta.
Pagliari ha fatto di questi elementi il suo cavallo di battaglia, ma sembra che il gruppo non riesca ad afferrare.
“Ci prendiamo tutti le nostre responsabilità, per quello che si è visto oggi – ha commentato Cudini - questo non è il Perugia che ci aspettiamo.
Ci deve essere un maggior attaccamento e un approccio mentale alla gara, diverso, da quello che abbiamo avuto oggi.
Purtroppo è da poco che giochiamo tutti insieme e non siamo ancora un gruppo capace di sopperire allo svantaggio.
Dobbiamo ripartire da qui, ma con una mentalità completamente diversa”.
Dopo aver assistito ai vari mea culpa, speriamo che adesso la squadra si rialzi e riesca davvero a tirare fuori il carattere e la grinta.
Cristina Biondi - www.tifogrifo.com

Il Perugia perde sul campo e la faccia!

 

L'Artiglio del Grifo - 15/09/2008

Il Perugia perde sul campo e la faccia!
Un Perugia smarrito, inconsistente, impalpabile rimedia la seconda sconfitta consecutiva con le squadre campane, che per noi diventano sempre più imbattibili, e fa suonare più di un campanello d’allarme.
Per la serie chi inizia male, rischia di finire peggio.
Difesa colabrodo che sulle palle inattive viene facilmente perforata, centrocampo che non fa filtro e senza idee, attacco sterile.
I dati che attualmente emergono sono estremamente preoccupanti, se poi, aggiungiamo che in 3 gare siamo sempre andati in svantaggio, che in ogni partita, le squadre avversarie incontrate ci hanno sempre segnato, subendo ben 5 reti, e che il nostro attacco non segna da 204 minuti, ovvero dal lontanissimo 85’ di Perugia-Benevento giocata al Curi il 31/8/2008, il quadro generale che ne viene fuori ci mostra non solo una situazione attuale inquietante.
Infatti, in generale, se non dovessero cambiare le cose in fretta, queste palesi lacune strutturali ci anticiperebbero una prospettiva davvero negativa.
In realtà, non nascondiamocelo, la pessima prestazione di tutta la squadra di ieri, ci dice che se continua questa mentalità, questa arrendevolezza non si va da nessuna parte, anzi si rischia di fare una fine indecorosa.
Così com’è vergognoso il comportamento dei giocatori che non hanno messo cuore, grinta, voglia nella gara di ieri, tanto che hanno fatto dire al nostro allenatore Pagliari: “E’ una prestazione ignobile da cancellare e in commentabile. In quindici anni che alleno non mi è mai capitata una cosa del genere”.
Allora, casualità, mi ritornano in mente quasi le stesse parole pronunciate dall’allora allenatore del Perugia, Cuccureddu e, precisamente il 20.01.2008, alla 21^ giornata, quarta del girone di ritorno, allorquando il Perugia subì, sempre dal Sorrento e sempre al Curi, la sconfitta per 1 a 0 con rete al 36’ di Ripa, che segnò l’esordio di Quadri ed Ercolano, la quarta disfatta consecutiva casalinga e l’ esonero di Cuccureddu.
Allora, una domanda istintiva si pone: cosa accade di così negativo in seno allo spogliatoio del Perugia che, puntualmente e periodicamente, trasforma il Perugia, in una squadra indecorosamente senza carattere e così pessima?
Tanto che, dopo la partita giocata contro il Sorrento, sia il tecnico Pagliari e sia il Direttore Generale Scarpelloni sono stati costretti a chiedere scusa ai tifosi per la vergognosa prestazione della nostra squadra.
Se le scuse sono un gesto di cortesia e di umiltà necessario, ma per cambiare le cose, urge una terapia d’urto, tecnico-tattica drastica, che non guardi in faccia a nessuno e metta tutti e tutto in discussione.
Se il tempo per rimediare c’è, occorre, in ogni caso, fare in fretta.
Inoltre, visti i risultati tecnici finora conseguiti, la società deve valutare se alcuni giovani giocatori (Boldrini, Campagnacci, Ferrari, Goretti,ecc.ecc.) possano essere inseriti nella squadra titolare ed anche la possibilità, che, forse, quasi certamente, è il caso d’intervenire sul mercato degli svincolati per colmare quelle grandi carenze che alcuni reparti hanno palesato chiaramente.
In questo caso, Gatti e Ze Maria farebbero al nostro caso, non solo per placare l’indignazione dei tifosi, ma, anche, perché, il non fare qualcosa d’importante adesso, proprio alla vigilia della gara delicatissima contro il Pescara, significherebbe vanificare tutto quell’entusiasmo che la ritornatà peruginità aveva destato nei sostenitori del Grifo. Resta il fatto che una grande fetta di credibilità e di speranza ce la siamo giocata ieri con il Sorrento.
Ora, su questa impellente difficile prova si misurerà tutta la capacità della dirigenza perugina.
Ci aspetta una settimana difficile, per certi aspetti e risvolti, anche abbastanza importante per il futuro del Grifo.
Occorre agire bene e subito, ricordandoci, però, sempre, la saggezza del proverbio: “ A mali estremi, estremi rimedi” ed è la decisa determinazione che, alla fine, cambia gli eventi.
Mentre l’inerzia e il comportamento indecoroso dei giocatori avuto ieri in campo, vanificano tutti i sinceri buoni propositi societari.
Necessità dare un segnale forte alla squadra e ai tifosi e, un severo ammonimento; chi non gioca da vero Grifone, non è degno di indossare la gloriosa maglia del Perugia.

L'Artiglio del Grifo - www.tifogrifo.com


facebook

sfoglia    agosto        ottobre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo