235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Foggia, I prossimi avversari: Marruocco è già decisivo | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    agosto        ottobre


10 settembre 2008

Foggia, I prossimi avversari: Marruocco è già decisivo


Le critiche evidentemente alle volte possono fare bene, e non necessariamente sono distruttive. Lo avevano capito tutti, tifosi e addetti ai lavori, che la Cavese aveva bisogno di qualcuno che garantisse equilibri ed esperienza.


























Ed a quanto pare Dionisio ci ha visto giusto con i rinforzi: il portiere Vincenzo Marruocco è parte del successo di domenica sul Perugia con delle uscite precise alla ricerca della palla e non dell’avversario, ed un difensore molto puntuale come Michele Ischia,esperto di terza serie e preposto all’anticipo e alla marcatura. Questi rinforzi sono bastati a dare maggiore tranquillità nella fase di non possesso alla Cavese. Da vedere ancora gli altri nuovi acquisti Giuseppe Anaclerio e Luca Lacrimini: non è stata la partita per loro due con il Perugia, causa la condizione fisica e il risultato che i blu stavano maturando, ma ci sarà tempo per entrambi di dimostrare le loro reali qualità. C’è mercato in D comunque per molti giocatori come Sorriso, Riccio e Shiba, i quali potrebbero accasarsi altrove per accumulare più minuti giocati. Vincenzo Riccio è quello che più ha richieste e le sta valutando.
da Il Roma

Porro, il nuovo signore del centrocampo

Era stato dato per partente. A poche battute dalla conclusione del calcio-mercato si era quasi concretizzata la sua cessione all’Andria. Poi, invece, non se n’è fatto nulla. E al momento si è è rivelata la mossa più azzeccata della Cavese. Gianluca Porro guardando i tabellini delle prime due gare di campionato è stato il migliore dei biancoblù. Ad Arezzo fu l’autore della rete che aveva permesso il momentaneo aggangio ai toscani, domenica scorsa è stato tra i grandi protagonisti della vittoria sul Perugia. Da play maker davanti alla difesa sta dimostrando di saperci fare e che quando c’è la stoffa un calciatore può adattarsi a tutto. Con il placet del tecnico Camplone e del direttore sportivo Dionisio è rimasto a Cava ed è partito forte. «L’ho subito apprezzato per l’impegno e per l´umiltà che ci mette - ha sottolineato l´allenatore - è un uomo-squadra ideale che non fa mai polemiche e accetta consigli e segue le consegne alla lettera. Complimenti a lui e a tutto il gruppo per le prove finora offerte nelle prime due partite di questo lungo campionato». Porro ringrazia ma non si esalta. Sa che quando Anaclerio avrà le gambe pronte per il ritorno al calcio giocato sarà difficile che possa continuare ad essere titolare. Ma se la giocherà con maggiori chanche dopo quest´inizio scoppiettante. «Volevo rimanere alla Cavese perché è una piazza che mi piace. Mi trovo benissimo e l´ambiente mi stimola. Poi ci sono progetti seri e concreti. Senza voli pindarici- continua - ma con professionalità e capacità gestionali la società è seria e affidabile. Per il calcio di oggi è una realtà importante». Nicola Dionisio, il direttore sportivo aquilotto, fa eco all´allenatore Camplone. Porro è un elemento sul quale fare affidamento per il campionato. «C’era davvero stata l´occasione di cedere Gianluca a diverse società che si erano fatte sotto appena hanno saputo dell´acquisto da parte nostra di Anaclerio. Hanno provato a fare breccia nel calciatore e sulla sua voglia di giocare messa in dubbio dall´arrivo di un altro regista». Dionisio sottolinea un particolare. «Ho rassicurato Porro che tutti in questa Cavese partivano alla pari e che gli ultimi ingaggi erano stati perfezionati solo per completare la rosa con due uomini per ogni ruolo Il torneo è lunghissimo. Squalifiche, piccoli infortuni, malanni stagionali sono dietro l´angolo e, dunque, ci sarà spazio per tutti». Da regista Porro deve migliorare ancora: ha una buona visione generale del gioco, ma deve indubbiamente fare dei passi avanti. Un inizio comunque beneagurante: ad Arezzo ha persino trovato il gol personale all´esordio, contro il Perugia è stato tra i migliori. Un gran biglietto da visita il suo per il campionato. E ovviamente una bella notizia per la Cavese e per il suo tecnico Camplone. Porro è diventato il signore del centrocampo.
da Il Mattino

Oggi doppia seduta di allenamento

(10/09/2008)
Il Foggia prosegue gli allenamenti in vista della gara allo Zaccheria contro la Cavese. Novelli contro i campani dovrà fare a meno di Rinaldi (squalificato dal giudice sportivo) ma potrà contare sul rientro di Zanetti che ha scontato il turno di squalifica.
Questa mattina seduta di lavoro sul terreno dello Zaccheria, seconda seduta pomeridiana sul terreno di Ascoli Satriano.







Luigi Corvino da Foggiacalciomania.

Zaccheria: Domani via ai lavori allo stadio

(10/09/2008)
Caso Zaccheria verso la soluzione. Cominceranno domani i lavori per adeguare lo stadio ai decreti Pisanu-Amato con l´installazione dei tornelli e di un´area di prefiltraggio.
Ciò consentirà di giocare a porte aperte domenica con la Cavese, pur senza tifosi ospiti (lo ha deciso l´Osservatorio): venerdì giungerà il sì della commissione di vigilanza.
Quanto alla capienza, tornerà a 18 mila posti (ora è di 7.500) entro giugno 2010.





Roberto Pellegrini da La Gazzetta dello Sport

Tre gare, 3 rossi. Caro Foggia adesso calmati

(10/09/2008)
Novelli: «Il nostro comportamento migliorerà. Finora ci ha tradito la voglia matta di imporci».
Tre espulsioni in altrettante gare ufficiali e un carico di squalifiche già pesante. Per questo Pecchia e compagni vogliono scrollarsi di dosso un´etichetta scomoda, quella di «Foggia dei cattivi», figlia di un trend disciplinare da invertire.








Cartellini - Il primo rosso è arrivato nel debutto in Coppa Italia, rimediato dal portiere Zappino nel k.o. col Barletta e seguito da una pesante squalifica sia per il brasiliano (5 giornate) che per l´attaccante Mattioli (2), entrambi puniti per le proteste a fine gara. In campionato, dove il Foggia lamentava già le vecchie squalifiche di Del Core e Trezzi (una giornata), la situazione non è cambiata. L´esordio vincente con il Potenza è stato macchiato dall´espulsione per doppia ammonizione del difensore Zanetti (un turno di stop) e da altri quattro cartellini gialli per Colombaretti, Rinaldi, Coletti e Salgado.
Domenica scorsa, infine, l´altro centrale Rinaldi ha lasciato il Foggia in dieci con il Pescara (sullo 0-0, poco prima del gol abruzzese) per una manata sul viso a un avversario: salterà Cavese e Foligno. Ammoniti, invece, Mancino e Salgado.

Difesa d´ufficio - In casa rossonera prevale un po´ di autocritica, oltre a qualche malumore per le decisioni arbitrali. «Dobbiamo migliorare sul piano comportamentale, forse ci ha tradito anche la foga di imporci — dice il tecnico Raffaele Novelli —. Ma abbiamo pagato qualche eccesso da parte degli arbitri che, a parità di situazioni, hanno graziato i nostri avversari». E il d.g. Gianni Francavilla dice: «È giusto analizzare le espulsioni caso per caso, anche se alla fine si sommano e ci complicano le partite. Quelle di Zappino e Zanetti, ad esempio, sono state originate da normali azioni di gioco. Rinaldi, invece, è caduto ingenuamente in alcune provocazioni e si è fatto cacciare: sarà multato anche lui e non opporremo reclamo. Comunque la tensione è sotto controllo: niente a che vedere con quanto accadeva nella scorsa stagione».

Emergenza - La sosta forzata in successione dei difensori centrali inizialmente proposti come titolari da Novelli, cioè Zanetti e Rinaldi, acuisce l´emergenza nel cuore della retroguardia. Disponibili il giovane Burzigotti e l´esperto Lisuzzo che, peraltro, sta recuperando la forma dopo un lungo infortunio a un tallone: con la Cavese toccherà a uno di loro, al fianco del rientrante Zanetti. Ieri, intanto, è ripresa la preparazione allo stadio: si è aggregato ai compagni anche il nuovo portiere Milan. Infine la società ha riaperto la campagna abbonamenti sino a sabato: finora sono state vendute 1.760 tessere.

Roberto Pellegrini da La Gazzetta dello Sport

il Taranto spera. A Foggia stadio vietato agli ospiti Gli jonici si preparano al big match Benevento decimato

,
(10/09/2008)

TARANTO – Non ci saranno squalificati nella gara con il Benevento. Quattro, infatti gli appiedati nella 1 divisione: due giornate a Rinaldi (Foggia), una a Maury (Juve Stabia), Murolo (Real Marcianise), Rosellini (V. Lanciano). Intanto, si allunga la lista degli indisponibili per lo sfortunato Benevento di mister Papagni: domenica saranno assenti per infortunio Evacuo, Ferraro, Carloto, Aquilanti, e probabilmente anche i due ex rossoblu De Liguori e Cejas. Più grave la situazione del motorino napoletano, che non sarà sicuramente della partita: nella gara vinta con il Lanciano De Liguori ha subito una distorsione al ginocchio destro con sospetto interessamento del collaterale. Nelle prossime ore il centrocampista sarà sottoposto ad una serie di esami clinici specifici, in grado di fornire una diagnosi più precisa. Si teme uno stop di almeno un mese. Ma anche l’altro grande ex della partita Max Cejas rischia di marcare visita: l’argentino, partito domenica scorsa solo dalla panchina, avverte un forte dolore ai tendini dovuto probabilmente agli allenamenti sul campo sintetico. Lo staff sanitario del Benevento spera di poterlo recuperare in tempo per la supersfida di domenica contro il Taranto, in una rosa già rimaneggiata da numerosi infortuni ed elementi apparsi ancora fuori forma.

FOGGIA - Foggia-Cavese si giocherà a porte aperte, ma senza tifosi ospiti. Lo ha deciso il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms), dopo la riunione dell´Osservatorio svoltasi ieri. Un problema che si aggiunge a quello della squalifica di Rinaldi. Irremovibile il giudice disciplinare che ha fermato il giocatore per due turni. Salterà oltre alla Cavese anche il Foligno. La sua assenza mette a repentaglio il buon esito del prossimo impegno per cui il Foggia si prepara e dal quale si volgiono racimolare più punti possibili. La società, intanto, ha reso noto di aver prolungato la campagna- abbonamenti sino alle ore 13.00 di sabato 13 settembre. Il prezzo di ogni singolo abbonamento per ogni settore dello stadio Zaccheria resta invariato, e riferito a n° 16 gare casalinghe complessive.

BARLETTA – Oggi di scena la Coppa Italia. I baresi scendono in campo contro il Campobasso. A dirigere l’arbitro Affinito di Frattamaggiore che sarà coadiuvato da Guarina e Di Vuolo. Ieri pomeriggio è ripresa la preparazione. La squadra ha svolto lavoro prevalentemente atletico. Contro i molisani, nell’incontro valevole per il recupero della prima giornata di Coppa Italia Lega Pro, Chiricallo avrà a disposizione anche Mastronicola e Visone. Per Majella, salvo novità dell’ultima ora, bisognerà attendere ancora. Alla base dell’impossibilità di utilizzo dell’attaccante, che in teoria sarebbe dovuto regolarmente scendere in campo contro il Noicattaro, c’è un problema in seno al Comitato Interregionale essendo il calciatore in precedenza tesserato per la Sangiuseppese. Bisognerà ovviamente attendere per vedere in campo Furlan e Alessandrì, i quali hanno sottoscritto il contratto con il sodalizio biancorosso nella giornata di ieri e saranno presumibilmente disponibili in occasione della trasferta di Gela.
F.F. da quotidianopuglia.it

Foggia:Toccherà a Novelli infondere la giusta personalità alla squadra

(10/09/2008)
Il Foggia conosce l’amarezza della prima sconfitta in trasferta contro i bianco-celesti di Nanù Galderisi e toccherò a Novelli riflettere sulla gara e su come poteva andare se affrontata in maniera diversa.
























Di certo, dal punto di vista tecnico non è stata una bella gara da entrambe le parti, visto che l'esito finale poteva dare tranquillamente un punticino ciascuno, considerata anche l’afa con la quale si è disputata e le pessime condizioni del campo. Ma viene da chiedersi: qual è il vero volto di questo Foggia? Con il Potenza aveva vinto senza convincere e contro il Pescara forse si è perso per il fatto di aver giocato un tempo in inferiorità e per un direttore di gara non proprio nella sua giornata migliore, ma il tutto non deve distogliere dall’analizzare bene pregi e difetti del gioco e degli uomini di Novelli, indipendentemente dal risultato, cercando di valutare bene le eventuali modifiche da apportare all’assetto tecnico tattico della squadra. Certo, con il portiere di quest’anno abbiamo fatto un notevole passo in avanti, mentre ritengo che Pecchia, meno propositivo e più relegato alla protezione della difesa, dimostri di avere un paio di candeline in più sulla sua torta: magari un po’ più in avanti potrebbe aiutare Mancino a fare il rifinitore, perché sul tridente si può essere critici fino all’esasperazione, ma è pur vero che non riceve quasi mai palloni giocabili ma solo lanci lunghi, spesso imprecisi ed in zone non presidiate da calciatori rossoneri. E alla fine, una considerazione sulla difesa che ha bisogno ancora di intesa tra i due centrali, che non dettano i tempi al reparto e che sono spesso macchinosi e goffi nella manovra. Ecco perché oggi come oggi non si può star tranquilli dopo una vittoria, né fare tragedie per una sconfitta; c’è tutto un campionato davanti ed alcuni aggiustamenti sono ancora possibili… Bisogna non perdere la pazienza e dare ancora fiducia a questo gruppo che è giovane, magari ha voglia di emergere, di farsi notare, ma che è ancora acerbo e necessita di essere seguito per raggiungere in fretta la giusta maturità. Diciamo pure che come non era tutta luce la vittoria di dieci giorni fa allo Zaccheria, così non bisogna buttar via tutto quello che magari si è visto di positivo al cospetto di una squadra che almeno sulla carta dovrebbe essere tra le favorite. A Vasto invece, non si è visto nemmeno un buon Pescara e certamente Galderisi avrà molto da lavorare, perché la squadra si è espressa più sulle individualità personali che sulle giocate mosse da schemi tattici provati magari in settimana. Anche le tre squadre a punteggio pieno hanno bisogno ancora di un mesetto per sapere se quella attuale può considerarsi la loro posizione nel corso della stagione oppure se sarà necessario ridimensionare le proprie velleità. Quindi è presto per fare critiche ed elogi, in quanto sembra ancora di vedere le squadre di agosto… forse anche per le temperature impossibili di questi giorni.
da Foggialandia.it

Foggia, in difesa allarme rosso

(09/09/2008)
Ancora un’espulsione per un difensore, Novelli: «Non si può continuare così»













Difesa distratta e nervosa, centrocampo allungato, prima linea leggerina. Il Foggia inciampa su antiche pecche, anche se qualche alibi va riconosciuto su almeno una delle due reti annullate a Del Core e Trezzi. Insomma, nonostante tutto a Pescara si poteva pareggiare. La marcatura di Bazzani è un gentile 'cadeau' della difesa che poi si è esaltata con Bremec autore di un paio di prodigiosi interventi. Ci sarà molto da lavorare, Novelli lo aveva detto alla vigilia del match in Abruzzo. Ma forse in cuor suo sperava che gli inserimenti di Del Core e dell'ultimo arrivato Pezzella potessero conferire maggiore spessore tecnico e tattico alla manovra che invece non ha compiuto significativi passi in avanti.
Così la formazione rossonera, già con il fiato corto, ha dovuto fare i conti per tutta la ripresa anche con l'inferiorità numerica, causa l'espulsione di Rinaldi. Due espulsi in due partite dopo Zanetti nella gara inaugurale col Potenza: cosa accade Novelli? « E' una situazione che chiariremo, non si può continuare così» , la risposta del mister a caldo nel dopopartita di Vasto. Sono stati espulsi i due difensori centrali schierati titolari nella prima partita: se non è una prova di vulnerabilità del reparto, il secondo indizio in due partite semina dubbi sulla tenuta emotiva di taluni giocatori.
Va detto che sia Zanetti che Rinaldi sono stati mandati anzitempo sotto la doccia per interventi sanzionabili, ma non imputabili al sistema di gioco (4-3-3) adottato da Novelli. Zanetti, lo ricordiamo, aveva già rimediato un cartellino giallo quando ha colpito volontariamente la palla con le mani; Rinaldi ha invece colpito un avversario a gioco fermo. Ingenuità nel primo caso, forse nervosismo nel secondo. Sta di fatto che i due episodi hanno obbligato i compagni a difendere con affanno il gol di vantaggio contro il Potenza, mentre a Pescara l'inferiorità numerica ha finito col penalizzare la generosa rincorsa per acciuffare il pareggio.
Resta da registrare anche il fronte offensivo, ma questa è cosa nota. Alla prova tutta volontà di Del Core a Pescara, ha fatto riscontro un Salgado ancora lontano dalla migliore condizione. I due possono dialogare, oltretutto l'ex barese ha una naturale propensione ad accentrarsi sottoporta tale da costituire una valida alternativa al cileno che invece predilige la giocata da esterno. Tra i due 'Godot' del reparto avanzato, chi si guadagna già la pagnotta è Troianiello autore di un'altra prova convincente.


NUOVO PORTIERE - Intanto la società ha ufficializzato l'ingaggio per una stagione di Damiano Milan, classe ' 83, svincolato, l'anno scorso in forza alla Salernitana. Con l'arrivo di Milan sembra solo questione di ore il divorzio dal portiere brasiliano Zappino, atteso proprio oggi in sede.
da - Corrieredellosport.it

Foggia-Cavese senza tifosi ospiti

(09/09/2008)
Napoli-Fiorentina chiusa ai tifosi ospiti; apertura, ma con limitazioni alla vendita dei biglietti, per Fiorentina-Bologna. Lo ha deciso il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms), dopo la riunione dell´Osservatorio. Stabilite anche limitazioni sui biglietti anche per Livorno-Pisa e Manfredonia-Cosenza. Chiusura alle tifoserie ospiti, infine, per Latina-Sora, Legnano-Pro Patria e Foggia-Cavese.








da ansa.it


Calcio: osservatorio, a rischio trasferte Fiorentina, bologna e Catania

(09/09/2008)
L´Osservatorio del Viminale sulle manifestazioni sportive ha proposto il divieto di recarsi in trasferta per i tifosi in occasione di tre partite delle prossime due giornate di campionato. Si tratta di Napoli-Fiorentina, Fiorentina-Bologna e Inter-Catania. L´osservatorio, inoltre, ritiene elevatissimo il rischio per la gara di Coppa Uefa tra Napoli e Benfica. La decisione in merito alle proposte dell´Osservatorio spetta al Casms, l´apposito Comitato di analisi sulla sicurezza delle manifestazioni sportive.







da La gazzetta.it

A parte Mancino, Pecchia e Del Core

(09/09/2008)
Sono ripresi allo Zaccheria gli allenamenti del Foggia in vista della prossima gara interna contro la Cavese dell´ex portiere rossonero Vincenzo Marruocco. Hanno lavorato a ritmo ridotto il capitano Pecchia, Del Core e Mancino per poi aggregarsi alle esercitazioni. Presente anche il nuovo portiere Milan, al lavoro con il preparatore Carmine Amato. Al termine del segmento di seduta dedicato agli schemi offensivi il gruppo ha effettuato un corposo lavoro atletico agli ordini del preparatore Franzetti.







Domenico Carella da Calciofoggia

Primi punti per il Taranto. Potenza ancora in crisi. Il Gallipoli è in testa Positiva la prova degli ionici dopo la sconfitta con la Juve Stabia.

(09/09/2008)
TARANTO - dell’intervallo. Il rientro in campo per gli ionici è traumatico col Foligno che accorcia subito le distanze dopo soli cinquanta secondi con Petterini. Dellisanti è una furia in panchina ma lo spavento scuote i rossoblu che controllano col piglio della grande squadra il match ed anzi solo il palo di Di Bari non fa si che ci sia il poker. Dopo quattro minuti di recupero il triplice fischio che sancisce la vittoria di un Taranto che ha convinto proprio quando poteva crollare. Un segnale non sfuggito a Dellisanti che a Puglia ha dichiarato:” Sono soddisfatto, tre punti importanti per la classifica e il morale della squadra. Abbiamo disputato un primo tempo perfetto ma siamo ancora superficiali e distratti e rischiamo di rovinare tutto quel ch di buono si fa, per questo mi sono infuriato dopo il tre a due ma devo dire che la reazione mi conforta ma bisogna lavorare per correggere in fretta tal difetto. Micco? Un ragazzo volitivo che ha delle ottime qualità tecniche e che per nostra fortuna abbiamo acquisito.” Micco a Puglia:” Sono felice e ancora incredulo. Segnare una doppietta all’esordio e agevolare la vittoria della tua squadra è un sogno che tutti i calciatori vorrebbero realizzare e io ci sono riuscito. Ringrazio il mister e i ragazzi che mi hanno accolto con molto affetto, la dedica va a loro.”

FOGGIA - Una sconfitta che brucia per i rossoneri al termine di un match combattuto e condizionato da un errore arbitrale decisivo come il gol annullato a Del Core a pochi minuti dal novantesimo. Il campo di Vasto ridotto in pessime condizioni ha condizionato il gioco palla a terra degli uomini di Dellisanti e il Pescara soprattutto nei primi venti minuti ha costretto sulla difensiva i pugliesi esaltando il numero uno Bremec autore di quattro interventi prodigiosi. Col passare dei minuti il Foggia è riuscito ad alzare il baricentro e a creare qualche insidia con Del Core e Salgado ancora fuori condizione ma pur sempre tra i più pericolosi. L’espulsione di Rinaldi per una sospetta manata a gioco fermo, pareva non costituir danno all’attenta retroguardia dauna fino al patatrack combinato di Burzigotti che dava a Bazzani l’opportunità di tornare ad esser goleador come a qualche anno fa in serie A. Nonostante il gol subito il Foggia gettava il cuore oltre l’ostacolo e Del Core di testa pareggiava al novantesimo. Gol valido per tutti non per l’arbitro che annulla per un presunto fuorigioco dell’attaccante che ogni moviola ha decretato non veritiero come appariva già ad occhio nudo. Una beffa che Novelli commentava così in sala stampa:” Avremmo meritato il pari anche se bisogna dire che nei primi venti minuti Bremec è stato super. La prestazione è convincente e abbiamo ancora giocatori non al meglio della condizione o fuori per infortunio. Dobbiamo esser più cinici, questo è l’aspetto sul quale lavorerò in settimana.”

GALLIPOLI - La squadra salentina dopo solo due settimane rispetta i pronostici con la squadra del presidente Barba per la vittoria del campionato. Intanto, una vittoria in rimonta sul campo del Potenza consente il primo posto e la felicità dei supporter giallorossi che hanno già ribattezzato i cambi del mister “formula Giannini”. Infatti, dopo l’esordio di domenica scorsa, si ripete la storia: il “principe” effettua il doppio cambio sostituendo Suriano ed Esposito con Marzeglia e Cimarelli e l’effetto è istantaneo, soli due minuti dopo Cangi realizza il gol del pari in mischia dopo un calcio di punizione. La “magia” diventa tale solo tre minuti dopo quando il neo entrato Cimarelli vola sulla fascia e imbecca Ginestra che insacca di testa. Un match ribaltato in tre minuti e che poteva divenire un trionfo nel finale se il bolide di Di Gennaro non si stampasse sul palo. A fine gara il presidente Barba a Puglia ride sotto i baffi:” Una vittoria figlia di un gruppo compatto e motivato e condotto da Giannini che adesso capisco il perché i romani chiamano “principe”.
Marcello Mancino da quotidianopuglia.it

U.S. Foggia: Riapre la campagna abbonamenti

(09/09/2008)
L´U.S. Foggia rende noto di aver prolungato la campagna-abbonamenti sino alle ore 13.00 di sabato 13 settembre p.v.
Gli interessati possono rivolgersi presso la sede sociale di via Napoli 2/0 a partire da oggi (orari: 9.30/13.00-16.00/19.00).
Si rammenta che il prezzo di ogni singolo abbonamento per ogni settore dello stadio Zaccheria resta invariato, e riferito a n° 16 gare casalinghe complessive.





da usfoggia.it

Il Foggia si consola con il quinto portiere

(09/09/2008)
Donato Milan, ex Salernitana, sarà il terzo di Bremec e Coscia. Dopo il primo k.o. in campionato con il Pescara, il Foggia si consola ingaggiando un altro portiere. È Damiano Milan, 24 anni, ex Juve Stabia e Salernitana, che ha firmato fino al 2009 con opzione per la prossima stagione.








Festival - Si chiude così il valzer di portieri gestito dal d.t. Fusco, che ha caratterizzato l´avvio della stagione in casa Foggia. Ben 5 sono gli estremi difensori entrati in tempi diversi nell´organico rossonero, attraverso una baraonda di valutazioni tecniche e misure disciplinari che non hanno risparmiato colpi di scena durante e dopo il mercato. Un andirivieni del genere non si registrava da un decennio, per la precisione dalla stagione 1997-98 che segnò l´ultima presenza del Foggia in B e la retrocessione in C1: l´allora d.s. Giovanni Galli ingaggiò ben 4 estremi difensori (Roma, Betti, Ivan e Toccafondi).

L´esclusione - Il tourbillon tra i pali è cominciato alla vigilia di Ferragosto, con la lite tra il tecnico Novelli e Zappino (multato per un´espulsione e una pesante squalifica in coppa Italia) che ha aperto tra le parti una crepa insanabile. Prelevato un mese prima in comproprietà dal Frosinone e presentato come colpo sul mercato, il brasiliano fu scalzato dall´ingaggio dello spagnolo Bremec ed escluso di fatto dalla rosa. Infatti, nei prossimi giorni Zappino rientrerà in sede per accordarsi e rescindere il contratto: pare che alla fine il Foggia ci rimetterà quasi 50 mila euro.

Tris - Avventura breve anche per il giovane Liccardi, ceduto la scorsa settimana in prestito al Campobasso (D): nei piani estivi avrebbe dovuto svolgere il ruolo di 12˚, invece è stato bocciato in ritiro. Così i portieri agli ordini di Novelli saranno tre: in attesa dell´addio di Zappino, restano Bremec, Coscia e Milan, con gli ultimi due si giocheranno il ruolo di panchinaro alle spalle dell´estremo iberico.
Roberto Pellegrini da La Gazzetta dello Sport

Il Foggia rivede i fantasmi del passato

(08/09/2008)
Anno nuovo, vita vecchia, cambio di girone, ritorno all´antica con un campionato tutto meridionale, ma la storia non cambia. A pescara o meglio Vasto, va di scena la terna arbitrale composta dal sig. Riccardo Colasanti di Grosseto, coadiuvato dagli assistenti Luca Fiorucci di Gubbio e Massimiliano Bruni di Arezzo. Uno spettacolo indegno quello messo in pratica dal direttore di gara allo stadio “Aragona”, una serie di decisioni molto discutibili che han fortemente condizionato la gara. Se spesso nel calcio partite molto equilibrate vengono decise da un episodio, non è possibile essere penalizzati in più circostanze, spesso decisive. Non vogliamo assolutamente parlare di malafede, non ci piace citare una parola simile quando si parla di sport, ma le numerose situazioni a sfavore concentratesi in una sola partita, non possono che trasmettere rabbia. Analizzando la gara, il Foggia si presenta in un campo ai limiti della praticabilità, con un caldo probabilmente eccessivo rispetto alle medie stagionali ed a sua volta un calore prodotto dalla folta presenza del solo pubblico pescarese. Decisione dovuta al prefetto, onde evitare possibili scontri con la tifoseria rossonera, visti i precedenti e la poca adeguatezza dell´impianto di Vasto. Satanelli nel primo quarto d´ora in paura, attendono troppo l´iniziativa degli avversari, offensive rivelate poi spesso sterili. Presa convinzione dei propri mezzi e soprattutto elaborate le condizioni e le misure del terreno di gioco, i rosso-neri rispondono agli attacchi dei padroni di casa, con iniziative di Coletti (costante in forza e velocità per 90 minuti), Mancino e Pecchia, spesso alla ricerca di Troianiello, bravo a liberarsi in più di una occasione sulla fascia destra. Ed è proprio sullo stesso lato, che il calciatore napoletano viene bloccato in uno dei tanti fuorigioco dubbi (46´del primo tempo), che senza del quale si sarebbe involato tutto solo di fronte all´estremo difensore Indiveri. Nel reparto offensivo foggiano, brutta la prestazione di Salgado, spesso inutile nella posizione di centravanti, impotente nel creare movimenti utili al modulo adottato dal tecnico Novelli, il 4-3-3. Al quanto forzata la posizione del cileno, abituato a giocare nel ruolo di esterno sinistro d´attacco, settore ricoperto dal compagno di squadra Umberto Del Core, più volenteroso, ma anch´egli non completamente a suo agio, preferendo la collocazione centrale. Sostanzialmente buona, nei primi 45 minuti, la prestazione del reparto difensivo, Pezzella, era l´esordio per lui, duro e veloce nel fermare gli attacchi sulla destra, Burzigotti attento nella marcatura del possente Bazzani ed infine Bremec, sempre vigile, autoritario e padrone della sua area, sicuramente il migliore in campo, nell´arco dei 90 minuti, della compagine pugliese. La chiave dell´incontro arriva nei primi minuti della ripresa, contrasto tra Rinaldi e Simon, i due cadono al suolo, il guardalinee vede un colpo proibito del centrale ospite al giocatore pescarese, per l´arbitro è cartellino rosso. Nonostante i numerosi replay a disposizione in merito all´azione, fatichiamo a spiegare i motivi di cotanta decisione. A questo punto la partita cambia decisamente volto, la bilancia comincia a tendere dalla parte dei padroni di casa, gli attacchi dei bianco-azzurri cominciano ad essere più intensi. Novelli prova a rispondere riorganizzando i suoi; Del Core, dopo la sostituzione di Salgado, è più positivo in posizione di centravanti, ma nulla si può contro il fischietto del sig. Colasanti; il Foggia si porterebbe in vantaggio con un buon lancio di capitan Pecchia, Troianiello riesce a servire Del Core, abile a superare in pallonetto l´estremo difensore di casa… ancora fuorigioco. Scorreva l´ottavo minuto della ripresa. A farla da padrone però, il probabile doppio lavoro dovuto all´inferiorità numerica che va a determinare una perdita di lucidità di tutta la retroguardia foggiana. Si fa fatica ad uscire dalla propria area, errori sui più semplici appoggi ed infine probabilmente l´inesperienza di Burzigotti, nel primo tempo autore di una buona prestazione, costa il vantaggio del Pescara. Svirgolata di testa su un tentativo di retropassaggio, l´esperto Bazzani ne approfitta ed anticipa l´incolpevole Bremec con un tocco sporco, quanto basta però per insaccarsi tra i pali. Con i padroni di casa in vantaggio, la partita praticamente si spegne, gli abruzzesi cercano di tener palla facendo scorrere il cronometro, i pugliesi provano a riacciuffare il pari con qualche sterile tentativo, ma ormai tutto è già scritto. Il Foggia torna a casa a mani vuote. Ora bisogna riflettere sugli errori commessi e riprendere a far punti domenica, tra le mura amiche. La squadra di Novelli ha tutte le carte in regola per ambire ad un campionato ambizioso ed il forte equilibrio in campionato, che pare emergere dopo solo due giornate, rende meno dolorosa la prima sconfitta, d´altronde immeritata. .
Gian Franco lo Muzio da Foggiacalciomania

http://www.foggiaweb.it/foggiacalcio/index.php

facebook

sfoglia    agosto        ottobre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo