235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Foggia operativo all'Ata Quark Hotel di Milano | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    agosto        ottobre


1 settembre 2008

Foggia operativo all'Ata Quark Hotel di Milano


Il Foggia è operativo a Milano. La delegazione rossonera composta dal direttore generale Gianni Francavilla e dal responsabile dell´area tecnica Filippo Fusco ieri già in serata,


















subito dopo la gara con il Potenza, ha raggiunto l´Ata Quark Hotel dove oggi alle 19.00 si chiude la seconda fase del calciomercato.
Possibili sia in entrata che in uscita alcune operazioni, anche se molto dipenderà dalla piega che prenderanno le eventuali cessioni di Zappino e di Del Core.

da USFoggia.it Official Web Site

Il presidente del Pescara Soglia: Ora battiamo il Foggia''

(01/09/2008)
E' deciso a battere i rossoneri, il presidente degli abbruzzesi Soglia, che preannuncia anche interventi sul mercato. Queste le reazioni nella sala stampa dopo la partita persa a Crotone.
























F.Soglia:"Perdere una gara così, fa doppiamente male. Un´ora con un uomo in più ed è arrivata anche la sconfitta. Certo è che se nel primo tempo ed inizio ripresa avessimo sfruttato meglio le occasioni, ora staremmo a parlare di un´altra gara. In alcune circostanze la palla non ne ha voluto sapere di entrare, in altre è stato bravo Concetti, in altre abbiamo sbagliato noi. Poi abbiamo preso un goal assurdo, il loro primo vantaggio. Ora non abbattiamoci, prepariamo la gara in settimana nel migliore dei modi, cerchiamo di recuperare qualche infortunato e battiamo il Foggia. Completare la rosa? Si, domattina prenderò l´aereo per Milano e sarò operativo all´Ata Quark, per alcuni nostri obiettivi dobbiamo soltanto ratificare, vediamo poi se ci sarà qualcosa di interessante che il mercato proporrà nell´ultimo giorno."
Daniele Cavalletto:"Abbiamo fatto bene in tutto il primo tempo, ed anche nel primo quarto d´ora della ripresa. Nel secondo tempo volevamo vincere, i giovani entrati hanno fatto bene, non è colpa loro se poi abbiam perso. C´è stato un calo fisico e poi abbiamo sbagliato in occasione delle due reti."
Zeytulaev:"Mi ha fatto piacere tornare a Crotone e rivedere parecchi amici, peccato che sia coinciso con una nostra sconfitta. Non credo che la colpa sia del mister, ma piuttosto nostra che non abbiamo seguito le sue indicazioni specie nella ripresa."

La cronaca della gara.

E' stato Zetulayev il piu' pericoloso dei pescaresi a mettere subito in difficoltà il Crotone. Infatti al 20´ si libera degli avversari e va al tiro sfiorando di poco il palo. Appena due minuti dopo si registra l´evento che cambierà la gara. Infatti Basso se ne va sulla destra con una bella giocata, lo insegue Vitale e dopo una serie di spallate tra i due Basso finisce a terra. L´arbitro dice che si può continuare, ma dopo pochi secondi tira fuori il cartellino rosso per Galeoto (è il primo rosso diretto della sua carriera), colpevole di aver detto qualcosa di offensivo al giudice di gara. La partita prosegue con botta e risposta da una parte e dall´altra. Al 27´ si registra una splendida rovesciata di Basso che va di poco alta sopra la traversa. Al 29´ è ancora il Pescara ad essere pericolo su calcio d´angolo. Al 31´ splendida l´iniziativa di Verrutti che in area di rigore si porta via la palla in verticale ma perde il tempo del tiro e Concetti in uscita con i piedi manda in angolo. Al 37´ ci prova Diliso dalla distanza. Si chiude così il primo tempo, ma nella seconda parte della gara è più Crotone che Pescara, anche se non mancheranno le occasioni per gli abruzzesi. Al 3´ minuto della ripresa Zeytulaev sfiora il palo e qualche minuto dopo la più clamorosa occasione capita sui piedi di Bazzani che con Concetti battuto tira in porta, salva sulla linea Pacciardi che toglie letteralmente la palla dalla rete. Poi inizia l´assolo di Basso che per diverse volte sulla fascia sinistra trova la strada verso la porta avversaria. Al 12´ sfiora il palo con Indiveri che resta a guardare. Al 14´ azione da incorniciare per Galardo che si libera degli avversari e serve una palla d´oro per Russo che però non riesce a girarsi e si fa anticipare. Al 25´ ancora Basso che salta Diliso e tira forte: Indiveri devia in angolo. Al 41´ arriva il gol del Crotone: è Triarico che su una deviazione di Pomante ne approfitta e tutto solo sulla destra tira a rete. L´arbitro da 5 minuti di recupero ed il Crotone ha così il tempo di segnare il raddoppio con Espinal che con un pallonetto supera Indiveri e segna uno splendido gol.

Tabellino:

RETI: 86` Triarico Tateo (C), 94` Espinal (C)
CROTONE: Concetti, Calil (55` Espinal), Rossi F., Galeoto, Morleo, Figliomeni, Galardo, Pacciardi, Petrilli (74` Triarico Tateo), Russo, Basso (91` Aurelio) - All. Francesco Moriero
PESCARA: Indiveri, Diliso, Pomante, Romito, Vitale, Cardinale (71` Testardi), Ferraresi (57` Corsi), Camorani, Zeytulaev, Verratti (83` Stella), Bazzani - All. -
ARBITRO: Angelo Cervellera (Taranto)
RECUPERO: 6 minuti (1` pt + 5` st)
AMMONITI: Triarico Tateo (C), Verratti, Bazzani, Pomante (P)
ESPULSI: 22` Galeoto (C)

Interviste da Forzapescara.com

Cronaca della partita da Il Tempo

Pescara: Del Core-Di Vicino ad un passo

(01/09/2008)
Oggi alle 19.00 scade il termine ultimo per le società professionistiche per tesserare giocatori sotto contratto da altre società. Ormai quasi certo che si giocherà a Vasto, con probabile divieto di trasferta per i sostenitori rosssoneri.


























L´obiettivo del club abruzzese è quello di portare a termine almeno un paio di operazioni che riguardano il reparto offensivo. Bisogna reperire sul mercato un vice Bazzani ed un elemento duttile capace di giocare senza difficoltà sia da prima punta sia da trequartista. Le attenzioni di Francesco Soglia, tramontata ormai la pista Sansovini, sono tutte rivolte per questo ruolo al foggiano Del Core ed al fantasista Di Vicino. Per il ruolo di punta centrale il favorito numero uno invece è Simon del Piacenza. Quest´ultimo arriverebbe a Pescara in prestito con probabile diritto di riscatto della metà in favore dei biancazzurri. Francesco Soglia, ad ogni modo, appare tranquillo e conferma l´arrivo per la giornata di oggi dei nuovi.
Sulla lista dei partenti invece diversi elementi. Diverso è il discorso che riguarda Vitale, inseguito da Treviso e Vicenza, che lascerebbe Pescara per una cifra vicina al mezzo milione di euro per la comproprietà.

PESCARA-FOGGIA A VASTO? Da sciogliere c´è anche il rebus stadio data l´inagibilità per ristrutturazione dell´Adriatico. Entro martedì il Pescara dovrà comunicare alla Lega un campo alternativo. In pole position c´è l´Aragona di Vasto. Oggi è in programma nella cittadina abruzzese un incontro tra rappresentanti della Pescara calcio con autorità e forze dell´ordine. In caso venisse accertata la disponibilità dell´Aragona, appare scontato il divieto della trasferta per i tifosi del Foggia. Da verificare se la partita verrà chiusa anche al pubblico pescarese.
da Primadanoi.it

Foggia, esordio positivo

!
(01/09/2008)
Con la prima giornata di campionato, ritorna anche la rubrica “A Mente Fredda”, pronta ad analizzare a distanza di 24 ore il match disputato dal nostro amato Foggia.
Con tre punti sofferti ed importanti si apre la stagione del nuovo Foggia targato Fusco-Novelli. Il tanto atteso esordio dei satanelli si chiude con una vittoria che fa classifica e morale, dopo i mugugni della piazza a seguito del ko interno nella Tim Cup contro il Barletta, non era affatto facile. Il Foggia, partito subito forte, ha disputato un buon primo tempo in cui ha praticamente tenuto in mano il pallino del gioco, sorprendendo un Potenza per nulla intimorito. Poi nella ripresa, rossoneri in affanno, più per un calo fisico che per l´effettiva forza dei lucani, ma che nonostante tutto trovano il gol della vittoria con un bel tiro del vivace Troianiello.
Non è stata di certo una prestazione maiuscola, quella andata in onda allo Zaccheria, ma come detto, contava vincere, ed il Foggia l´ ha fatto difronte a circa 5000 spettatori.
Veniamo in breve ad un´ analisi della gara. Primo quarto di gara in cui il Foggia chiude gli avversari nella propria metà campo e che prova a mettere paura a Groppioni, estremo difensore ospite, prima con Pecchia e poi con Salgado. Successivamente è Mattioli a cercare la rete, dopo uno scambio con Pecchia, ma Cammarota ci mette una pezza. Nel finale la solita amnesia difensiva, caratteristica della scorsa stagione: Rinaldi con la complicità di Bremec per poco non fanno la frittata, fortuna ha voluto che l´ attaccante Kontè si sia divorato l´ impossibile.
Nella ripresa il Foggia si ripresenta senza Rinaldi ma con il debuttante Burzigotti. Una sostituzione, per motivi tecnici, che ha fatto discutere il calciatore napoletano. Foggia che prova ad imbastire qualche trama di gioco, Salgado cerca qualche conclusione e forse qualche dribbling di troppo, mentre il volenteroso Posillipo affonda spesso sulla sinistra. In una di queste sgroppate, salta due avversari in area ma il portirere salva in angolo. Corner dal quale giunge la rete decisiva di Troianiello, uno dei nuovi volti in maglia rossonera, bravo ad insaccare dal limite dell´ area.
Poi subentra il solito protagonismo della classe arbitrale allo Zaccheria; ammoniti a raffica e tre espulsioni, due per i lucani ( Mister Chierico e Berretti ) e Zanetti per i dauni. Al direttore di gara non è andato giù neppure il comportamento di un raccattapalle. Tutto questo in un match a dir poco corretto e tranquillo. Mah... In conclusione da segnalare solo qualche spunto di Nolè , uno da brividi nel finale. Triplice fischio che decreta il successo.
C´è da prendere con ottimismo questi tre e guardare avanti con la consapevolezza di poter indubbiamente fare meglio. Domenica prossima satanelli contrapposti al Pescara dell´ ex Galderisi, uscito con le ossa rotte dallo “Scida” di Crotone e voglioso di ben figurare e voler dimostrare la superiorità del progetto Pescara. Ora, per non farsi trovare impreparati all´ appuntamento, mister Novelli dovrà in settimana lavorare e operare sui punti critici che avrà sicuramente rilevato durante questa sua prima gara in panchina ed esaltare ancor più gli aspetti positivi, come sudore e spirito di gruppo.
Daniele Valentini da Foggiacalciomania

Ultime ore di marcato... spunta anche Pellicori

(1/09/2008)
Ultimo giorno di mercato per il Foggia, ultimi colpi tra certezze e, forse, qualche sorpresa. Proviamo a mettere ordine alle voci che giungono da Milano. Arno e Del Core sono sulla lista degli addii della società ma per vari motivi si fatica a trovare acquirenti. Del Core ha su di lui gli occhi di mezza serie C ed il tutto si deciderà nelle ultime ore di mercato quando i possibili acquirenti alzeranno la posta ed il diretto interessato abbassera le richieste. In pole sembra esserci il Pescara ma non è l´unica possibilità a disposizione di Umberto. Per la sua sostituzione Fusco ieri ha parlato di un attaccante esterno con il fiuto del gol. Il nome dovrebbe essere quello del giovane Antonio Piccolo, 20 anni, in forza al Piacenza con la cui maglia ha esordito in serie B, ma un´indiscrezione, pertanto come tale va presa, potrerebbe anche ad un sondaggio per il bomber dell´Avellino Alessandro Pellicori. Per lui sarebbe un ritorno in rossonero dopo una poco felice esperienza con Marino in panchina. La tesi sarebbe avallata dalle parole di Novelli che avrebbe dichiarato di gradire un´altra punta centrale in caso di partenza di Del Core. Vedremo l´evolversi della situazione anche alla luce del forte interessamento della Reggina per il calciatore.
Arno potrebbe accasarsi in qualche squadra di C per lasciare spazio ad un giovane terzino destro.
Fonte foto: irpinianews.it

Troianiello fa saltare i nervi al Potenza

(01/09/2008)
Un gran tiro al volo di Troianello regala al Foggia il successo sul Potenza, al termine di una gara combattuta e nervosa. Pugliesi pericolosi con Salgado (21´ e 29´) e Mattioli (45´), ma l´occasione più ghiotta è per gli ospiti al 47´: Konte spreca a porta vuota. A inizio ripresa ci provano Nolè e Posillipo, poi il Foggia segna e al Potenza saltano i nervi: fuori Berretti (colpo proibito a Salgado), il tecnico Chierico (proteste) e Zanetti (doppia ammonizione). Al 52´ il Potenza sfiora il pari con Nolè, che calcia debole sotto porta.







Foggia - Potenza 1-0

MARCATORE Troianiello all´8´ s.t.

FOGGIA (4-3-3) Bremec 6; Colombaretti 6, Rinaldi 5,5 (dal 1´ s.t. Burzigotti 6), Zanetti 5, Posillipo 6; Coletti 6, Pecchia 6, Mancino 6,5; Troianiello 6,5 (dal 31´ s.t. Arno 6), Salgado 6, Mattioli 5,5 (dal 23´ s.t. Agostinone 6). (Coscia, Velardi, D´Amico, Germinale). All. Novelli 6.

POTENZA (4-4-2) Groppioni 6; Lolaico 6,5, Cuomo 6, Di Bella 5,5, Parisi 6; Vianello 5,5 (dal 30´ s.t. Morfù 5,5), Cammarota 6, Berretti 4, Sabatino 5,5 (dal 15´ s.t. Arigò 6); Masini 6 (dal 39´ p.t. Nolè 6), Konte 5. (Lauri, Patarini, Pires, Porcaro). All. Chierico 5,5.

ARBITRO Doveri di Roma 5,5.

NOTE paganti 2.537, abbonati 1.760, incasso di 48.108 euro. Espulsi Berretti al 21´ s.t., il tecnico Chierico al 23´ s.t. e Zanetti al 29´ s.t.; ammoniti Salgado, Rinaldi, Vianello, Colombaretti, Cuomo, Zanetti, Nolè, Konte e Coletti. Angoli 7-5.
GIUDIZIO ++
Roberto Pellegrini da La Gazzetta dello Sport

Foggia, sei tornato nel girone B...e si vede

(01/09/2008)
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Tanto basta per considerare buono il successo sull’ostico Potenza venuto a vendere cara la pelle allo Zaccheria e ad avvisare tutti i presenti che il Foggia è tornato nel girone B. E’ stato facile osservare che ormai sono alle spalle i tempi di Foggia – Cittadella 2-3, gara in cui, palla a terra e testa bassa, gli avversari hanno battuto sul campo i rossoneri. Proteste, ammonizioni, espulsioni e qualche spintone di troppo sono stati solo l’antipasto dell’abbuffata che ci sarà nei caldi campi del sud. Una partita maschia, si sarebbe scritto un tempo, alla quale il Foggia ha dimostrato di poter prendere parte. Gli ultimi minuti sono stati l’emblema della sofferenza ma anche della strenua resistenza fornita da chi, in fondo, si è trovato ad essere l’uomo giusto al posto giusto un po’ per caso. Stiamo parlando dell’inedita coppia di centrali formata da Colombaretti e Burzigotti, schierata da Novelli dopo la sostituzione di Rinaldi e l’espulsione di Zanetti ad opera dell’arbitro Doveri di Roma 1, tutt’altro che abile nella gestione della partita e dei cartellini. “E’ stato più bello di come lo sognavo” ha commentato il centrale ex Alto Adige, con un sorriso di quelli inequivocabili ed un emozione che gli stringeva un nodo alla gola. Una piccola gioia dopo una carriera (seppur giovane) costellata di infortuni e ben due operazioni al crociato del ginocchio destro. Le faccia sorridente di Burzigotti fa il paio con quella di Troianiello, tornato al gol dopo un anno di astinenza e tanti problemi fisici. E’ lui a decidere il match anche se gran parte del merito va ascritto a tale Donato Posillipo, intraprendente e concreto nella sua penetrazione sulla corsia sinistra dalla quale è nato il calcio d´angolo decisivo. Lui, così come Burzigotti, hanno davanti ancora tanti miglioramenti da compiere e difetti da limare ma il futuro è dalla loro parte; intanto si godono la bella prestazione di ieri. A fronte di alcune performance convincenti qualche piccola perplessità l’ha destata il centrocampo. Spesso la squadra si è trovata spaccata in due sulle ripartenze con gli attaccanti che, correndo verso la porta, si trovavano a scappare dal pallone allungando la squadra e costringendo al lancio lungo il portatore di palla. Il difetto non è sicuramente sfuggito a Novelli, pronto a rassicurare tutti in sala stampa sul lavoro che si farà in settimana su questa situazione tattica. Nel piccolo caos di centrocampo risulta un po’ meno lucido del solito Pecchia. In fase di impostazione il capitano ha dovuto vedersela con la marcatura del gigante Konè, mentre in ripiegamento, un calciatore dai piedi buoni come lui, è andato leggermente in affanno nel rincorrere gli avversari. Il capitano resta, però, il capitano e quindi non si sottrae mai alla lotta. Sotto tono anche Mattioli e Salgado ma per l’attaccante cileno c’è più di un’attenuante ad incominciare dalla condizione fisica (non ancora ottimale) per finire al ruolo. Con gli schemi di Novelli è chiamato a fare l’elastico tra attacco e centrocampo nel tentativo di portare via il difensore e trovarsi uno spazio. Una posizione in cui ha già giocato ma nella quale deve sicuramente ritrovare le misure. Foggia buona la prima, titolano quasi tutti i giornali, adesso tocca rimboccarsi le maniche e continuare a lavorare per trasformare i buoni segnali di ieri in certezze. E’ difficile ma se il giovane Foggia ce la farà potrà giocarsi il suo campionato.
Domenico Carella da Calciofoogia

Lega Pro: Equilibrio e fuochi d´artificio

(01/09/2008)
Chissà se, oltre al nuovo nome di Lega e campionato, cambia anche qualcosa sul campo. Chissà se, con le nuove direttive per agevolare l´utilizzo dei giovani, avremo partite più vivaci. Chissà se... Tutte le domande della vigilia cominciano ad avere le prime risposte, con una partita che diventa la fotografia di questa categoria. Legnano-Padova, una squadra giovanissima e simbolo di tutte le «piccole», contro una più esperta e bandiera delle «grandi».
Come finisce? Con un clamoroso 4-4, con la vittoria che poteva andare da una parte o dall´altra, con tanta rabbia e qualche buona notizia.
Il campionato è questo, non si scappa. Il grande Verona che va dal neopromosso Lumezzane? Ecco l´unico 0-0 della giornata. Il Taranto finalista dei playoff che riceve la Juve Stabia salva ai playout? I valori sembrano capovolti. Il Cesena sceso dalla B che ospita la neopromossa Reggiana? Il passato non conta, la realtà premia chi è in ascesa. Il Benevento stella del mercato che visita l´inquieto Perugia?
Alla fine festeggia il Grifone. E avanti così.
Da questi fuochi d´artificio si può solo intuire che campionato sarà. S´è spesso parlato di grande livellamento, ma mai come quest´anno sembrano esserci tante squadre in grado di conquistare la promozione e tutte sullo stesso livello. Non crediamo che il mercato, che si chiude oggi, possa alterare gli equilibri; semmai, potrà aggiungere qualche squadra in più al lotto delle pretendenti, perché qualcuna (ma non molte) pare leggermente in ritardo, soprattutto quelle ripescate. Ma prima di intravedere le vere favorite, ne dovrà passare di acqua sotto i ponti...
Nicola Binda da La Gazzetta dello Sport

«Che carattere il mio Foggia. Il bel gioco arriverà dopo»

(01/09/2008)
Il sofferto successo per 1-0 sul Potenza fa comunque felice il tecnico dei rossoneri. Novelli: «Complimenti ai miei, non era facile con un Potenza così chiuso». Rinaldi «Non capisco la sostituzione, mi sembrava di fare bene».
Vittoria sofferta, ma pesante per il Foggia, che piega la resistenza del Potenza e inizia il campionato col piede giusto. Dal volto di Raffaele Novelli traspare soddisfazione.







Carattere -«Faccio i complimenti alla squadra per il cuore e il carattere con cui ha inseguito il successo, un po´ di qualità in più verrà in seguito — dice il tecnico, che a fine gara ha stretto la mano a tutti i suoi giocatori —. Non è facile giocare bene su un campo sconnesso come quello dello Zaccheria, specie contro una squadra chiusa e votata al contropiede. Comunque ci siamo espressi con equilibrio e intensità». Poi una bacchettata all´espulso Zanetti e un occhio all´ultima giornata di mercato. «Non va bene lasciare la squadra in 10, ne parleremo alla ripresa. Se Del Core andrà via, giungerà certamente un sostituto».

Dedica - In casa rossonera il più felice è Gennaro Troianiello, che dedica in modo originale lo spettacolare gol del successo: «È tutto per Felice Evacuo (attaccante del Benevento che si è fratturato un perone con la Lazio, (n.d.r.), mio grandissimo amico». Quindi un pensiero al Foggia: «Oltre che per me, sono molto contento anche per la squadra: questa vittoria ci voleva proprio per esordire bene».

Caso Rinaldi? - Gioia offuscata dall´amarezza per Giuseppe Rinaldi, sostituito nell´intervallo dal giovane Burzigotti: a fine primo tempo un suo malinteso con il portiere Bremec stava costando caro. «Novelli mi ha parlato di scelta tecnica, ma mi pareva di far bene — dice il difensore —. Ci chiariremo, comunque sono felice per i 3 punti». Novelli spiega il cambio: «Rinaldi era ammonito e aveva rischiato già 2-3 volte. Poi nella ripresa Burzigotti non ha perso un pallone di testa».

Il baby - Non scorderà facilmente la domenica dell´esordio Donato Posillipo, 19 anni, che ha sostituito il neo acquisto Pezzella (privo di transfer). «Ho dovuto dominare un po´ l´emozione, poi mi sono sbloccato — dice il laterale che ha propiziato l´angolo all´origine del gol rossonero —. Giocare allo Zaccheria dà sensazioni particolari, vincere è ancora più bello».
Oggi il d.t. Fusco è a Milano per la chiusura del mercato. «Via Arno e Del Core (oltre a Zappino, n.d.r.)? Niente di scontato; in caso di cessioni, ingaggeremo dei giovani di valore. Salgado è richiesto dalla A, ma resterà».
Roberto Pellegrini da La Gazzetta dello Sport

Foggia-Potenza:Le pagelle

(01/09/2008)
E' Mancino il vero uomo in più di questo Foggia. Bremec si riscatta dopo un avvio col brivido. E' un Mattioli non all'altezza delle precedenti apparizioni.

























BREMEC: Esordio positivo per l’estremo difensore rossonero. Sempre attento e tranquillo nei suoi interventi. Troppo tranquillo allo scadere del primo tempo che attardandosi nel rinvio di piede ha innescato un’azione pericolosa per il Potenza che poteva portare il vantaggio. 6,5
COLOMBARETTI: Diligente come sempre nel suo compito, sia sulla fascia destra che quando per emergenza viene spostato al centro della difesa. Non sempre lucido nelle proposizioni e nelle sovrapposizioni con Coletti. 5,5
POSILLIPO: Buona prestazione del giovane difensore che si disimpegna con bravura, bravo a proporsi sulla fascia come in occasione dell’azione precedente al gol che gli vale mezzo voto in più. 6,5
PECCHIA: Sempre presente nella manovra dei satanelli, cerca di non buttare via mai il pallone proponendo passaggi filtranti. Si sente la sua presenza di spessore ed esperienza in mezzo al campo. 6
ZANETTI: Giornata di gran lavoro contro i veloci attaccanti potentini, mostra troppo il carattere procurandosi due cartellini gialli, lasciando la squadra in dieci uomini. Un voto in meno. 5
RINALDI: Insieme al compagno di reparto sono i più impegnati dai potentini dovendo a volte ricorrere al mestiere ed alle maniere forti. Il mister durante l’intervallo lo lascia negli spogliatoi. 5,5
TROIANIELLO: Attaccante velocissimo, cerca sempre di saltare l’avversario. Ottimo esordio bagnato dal goal partita. 7
COLETTI: Non il solito Coletti, ma comunque prezioso nel suo lavoro. Non riesce a scambiare con Colombaretti. 5,5
MANCINO: Se la partita fosse stata trasmessa da Sky, sarebbe l’uomo partita Sky! Inizia in sordina, ma poi sfodera una prestazione eccellente prendendo per mano il centrocampo. Presente in tutte le zone, aiuta in difesa e prezioso in attacco dove salta facilmente l’uomo creando spesso situazioni pericolose. Superlativo. 7,5
SALGADO: Doveva giocare un solo tempo causa la sua condizione fisica non al top, ma a causa di forza maggiore, vedi espulsione di Zanetti e affaticamento di Mattioli, stringe i denti e si fa vedere sempre per far salire la squadra e giocare di sponda per la squadra. 6
MATTIOLI: Funambolo a volte imprendibile ed a volte prevedibile. Si impegna tanto fino ai crampi. 6
BURZIGOTTI: entra al 46’ al posto di Rinaldi. Forte fisicamente, si fa sentire la sua presenza in area di rigore. Buon esordio. 6
AGOSTINONE: entra al 68’ per l’affaticato Mattioli. Non entra quasi mai in partita, fatica ad imporre la sua freschezza in attacco e non copre Posillipo come dovrebbe. 5
ARNO: entra al 78’ al posto di Troianiello. Pochi minuti per giudicarlo, ma nei suoi pochi interventi dimostra personalità. S.V.
ARBITRO(Sig. DOVERI): prende subito in mano la partita sbagliando pochissimo, fischiando molto e distribuendo tanti cartellini gialli, a volte esagerati. Sicuro. 6,5
Alessandro Barbone da Foggialandia.it

Pirazzini: "Questo Foggia può arrivare lontano"

(01/09/2008)
La bandiera rossonera Gianni Pirazzini prova a fare un primo bilancio di quest'inizio stagione della società e della squadra rossonera, cercando di invitare la gente di stare vicino a questo Foggia.

















"Questo è il primo anno che la società ha cominciato ad apprendere determinati concetti e portare avanti un programma che, secondo me, può avere dei grandi risultati. Non si può rimproverare a questa società di non aver fatto grossi sacrifici, io credo che ne abbia fatti tanti, enormi sacrifici, e la gente deve avere pazienza e sapere aspettare. Il passato è alle spalle e dobbiamo stare sempre tutti vicini: non capisco la diffidenza nei confronti di questa squadra, che reputo anche più forte di quella dell'anno scorso e credo che otterremo dei grandi risultati ".
Per la bandiera rossonera questo Foggia può arrivare lontano, addirittura lo vede piu' forte di quello della scorsa stagione: "Il Foggia di Novelli può fare un campionato d'avanguardia: senz'altro potrebbe avere anche l'occasione di stare dentro i play-off e a quel punto se la potrebbe giocare perchè, onestamente, è una squadra costruita bene, impostata nella maniera giusta. In porta siamo messi meglio dell'anno scorso; la difesa secondo me è piu' forte; in mezzo al campo c'è Pecchia che può risolvere tanti problemi e davanti abbiamo 3-4 attaccanti davvero bravi, quindi il pessimismo che c'è in giro è sbagliato. Bisogna stare vicino a questa società che sta facendo tanto".
Pirazzini invita tutti i tifosi rossoneri a stare vicini alla squadra:
"Questa squadra ha bisogno del sostegno del pubblico, dei tifosi, che non possono giudicare subito Novelli e i suoi giocatori, ma aspettare un po' di partite prima di emettere sentenze e vedere dove possiamo arrivare. Mi auguro che come tutti gli anni i Foggiani stiano vicini alla propria squadra".
Claudio Castracane da Foggialandia.it

I tabellini della 1a giornata: al Perugia il big match; Pescara k.o.

(01/09/2008)
Nessun pareggio in questa prima di campionato. Il Perugia si aggiudica il big-match battendo il Benevento con una rimonta che si concretizza a pochi minuti dalla fine. Il Crotone, in inferiorità numerica, si impone sul Pescara con due gol a tempo scaduto. Parte benissimo l´Arezzo che supera di misura gli aquilotti della Cavese. Vittorioso il Foggia sul Potenza in una gara ricca di ammonizioni ed espulsioni. Vittorie esterne di misura per la Juve Stabia (2-1 a Taranto con un gol al 90°) e per il Foligno a Pagani. Completano il quadro le vittorie interne del Lanciano sul Sorrento, della Ternana sul Real Marcianise e del Gallipoli sulla Pistoiese. Curiosità: tranne la Juve Stabia, tutte le squadre campane hanno iniziato il campionato con una sconfitta.
AREZZO-CAVESE 2-1 (0-0)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Citta` Di Arezzo (Arezzo)
RETI: 47` Bondi (A), 49` Porro (C), 62` Baclet (A)
AREZZO: Marconato, Fanucci, Terra, Grillo, Vigna (61` Cavagna), Beati, Bricca, Bondi (85` Lauria), Matute, Chianese, Baclet (92` Sireno) - All. Marco Cari
CAVESE: Petrocco, Nocerino, Farina, Cipriani, Frezza, Porro (73` Aquino), Alfano, Favasuli, Tarantino (73` Scartozzi), Schetter, Sorrentino (83` Mallardo) - All. Andrea Camplone
ARBITRO: Andrea De Faveri (San Dona` Di Piave)
RECUPERO: 5 minuti (1` pt + 4` st)
AMMONITI: Chianese, Bricca, Vigna, Matute (A), Alfano, Sorrentino (C)
ESPULSI: nessuno
SPETTATORI: 1200 circa
CROTONE-PESCARA 2-0 (0-0)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Ezio Scida (Crotone)
RETI: 86` Triarico Tateo (C), 94` Espinal (C)
CROTONE: Concetti, Calil (55` Espinal), Rossi F., Galeoto, Morleo, Figliomeni, Galardo, Pacciardi, Petrilli (74` Triarico Tateo), Russo, Basso (91` Aurelio) - All. Francesco Moriero
PESCARA: Indiveri, Diliso, Pomante, Romito, Vitale, Cardinale (71` Testardi), Ferraresi (57` Corsi), Camorani, Zeytulaev, Verratti (83` Stella), Bazzani - All. -
ARBITRO: Angelo Cervellera (Taranto)
RECUPERO: 6 minuti (1` pt + 5` st)
AMMONITI: Triarico Tateo (C), Verratti, Bazzani, Pomante (P)
ESPULSI: 22` Galeoto (C)
FOGGIA-POTENZA 1-0 (0-0)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Pino Zaccheria (Foggia)
RETI: 53` Troianiello (F)
FOGGIA: Bremec, Posillipo, Zanetti, Rinaldi (46` Burzigotti), Pecchia, Colombaretti, Mancino, Coletti, Salgado, Mattioli (68` Agostinone), Troianiello (76` Arno) - All. Raffaele Novelli
POTENZA: Groppioni, Ferretti, Parisi, Cuomo, Lo Laico, Di Bella, Cammarota, Sabatino (60` Arigo`), Vianello (74` Morfu`), Konte, Masini (38` Nole`) - All. Gian Paolo Chierico
ARBITRO: Daniele Doveri (Roma)
RECUPERO: 9 minuti (2` pt + 7` st)
AMMONITI: Rinaldi, Salgado, Colombaretti, Zanetti, Coletti (F), Vianello, Cuomo, Nole`, Konte (P)
ESPULSI: 74` Zanetti (F), 66` Ferretti (P)
SPETTATORI: 4297
GALLIPOLI-PISTOIESE 1-0 (0-0)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Antonio Bianco (Gallipoli)
RETI: 81` Marzeglia (G)
GALLIPOLI: Rossi, Bonatti (68` Marzeglia), Suriano, Molinari, Antonioli, Cangi (46` Vastola), Russo G., Esposito, Ginestra, Mounard (78` Riccardo), Di Gennaro - All. Giuseppe Giannini
PISTOIESE: Mareggini, Legittimo, Fanasca (80` Della Penna), Bartolucci, Di Berardino, Di Fatta, Carozza, Cortese, Muwana, Cipolla (70` Bellazzini), Falomi - All. Roberto Miggiano
ARBITRO: Marco Guida (Torre Annunziata)
RECUPERO: 3 minuti (0` pt + 3` st)
AMMONITI: Antonioli (G), Legittimo, Di Fatta (P)
ESPULSI: nessuno
SPETTATORI: 1200 circa
PAGANESE-FOLIGNO 1-2 (1-1)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Marcello Torre (Pagani)
RETI: 46` De Paula (F), 56` Coresi (F), 62` Lasagna (P)
PAGANESE: Castelli, Coaracciolo, Esposito, Taccola, De Giosa, Imparato (26` Chiavaro), Berardi, Capodaglio, De Lorenzis (25` Lasagna), Iraci (53` Lombara), Di Cosmo - All. Eziolino Capuano
FOLIGNO: Ripa, Bisello Ragno, Fiuzzi, Baldanzeddu (70` Pencelli), De Stefano (73` Petterini), Furiani, Coresi (68` Sciani), Mandorlini, Signori, Turchi, De Paula - All. Roberto Cevoli
ARBITRO: Marco Viti (Campobasso)
RECUPERO: 5 minuti (2` pt + 3` st)
AMMONITI: Capodaglio, Lasagna (P), Mandorlini, Signori, Fiuzzi (F)
ESPULSI: nessuno
SPETTATORI: 2000 circa
PERUGIA-BENEVENTO 2-1 (1-1)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Renato Curi (Perugia)
RETI: 1` Statella (B), 12` Mezavilla (P), 86` Campagnacci (P)
PERUGIA: Benassi, Cudini, Zoppetti, Accursi, Minieri, Passiglia, Mezavilla, De Giorgio (61` Ferrari), Cutolo (77` Russo O.), Mazzeo (85` Campagnacci), Ercolano - All. Giovanni Pagliari
BENEVENTO: Gori, Colombini, Ignoffo, Gregori, Cattaneo (42` Imbriani), Cinelli, Palermo, Cejas, Statella (57` Tesser), Castaldo L., Bueno (27` Clemente) - All. Aldo Papagni
ARBITRO: Gennaro Palazzino (Ciampino)
RECUPERO: 5 minuti (1` pt + 4` st)
AMMONITI: Minieri (P), Castaldo L., Gregori (B)
ESPULSI: nessuno
SPETTATORI: 4727
TARANTO-JUVE STABIA 1-2 (1-1)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Erasmo Jacovone (Taranto)
RETI: rig. 37` Dionigi (T), 45` Radi (J), 91` Peluso (J)
TARANTO: Nordi, Prosperi, Pastore, Migliaccio V., D`Alterio, Shala, Cazzola, Giorgino, Carrozza (67` Pagliuca), Dionigi, Marolda (67` Barrotti) - All. Francesco Dellisanti
JUVE STABIA: Brunner, Ametrano (91` Marino), Ferrara, Gritti, Maury, Radi, Monticciolo, De Rosa, Rastelli (82` D`Ambrosio), Morello (63` Peluso), Artistico - All. Maurizio Costantini
ARBITRO: Davide Pecorelli (Arezzo)
RECUPERO: 4 minuti (0` pt + 4` st)
AMMONITI: Prosperi, D`Alterio, Shala, Dionigi (T), Ferrara, Ametrano, Gritti, Monticciolo (J)
ESPULSI: nessuno
TERNANA-REAL MARCIANISE 2-1 (1-0)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Libero Liberati (Terni)
RETI: 29` Scappini (T), 68` Rigoni M. (T), 73` Poziello G. (R)
TERNANA: Ginestra, Scappini (87` Perna), Sartor (69` Ricca), Pedotti, Bizzarri, Rigoni M., Bussi, Del Grosso (62` Mauri), Papini, Danucci, Cibocchi - All. Francesco Giorgini
REAL MARCIANISE: Fumagalli, Vanacore, Murolo, Filosa, Di Napoli, Romano (85` Russo M.), Piscitelli, Poziello G., Manco (66` Tedesco), Innocenti, Galizia (77` Montanari) - All. Luca Danilo Fusi
ARBITRO: Luigi Nasca (Bari)
RECUPERO: 5 minuti (2` pt + 3` st)
AMMONITI: Sartor (T), Russo M., Romano, Filosa (R)
ESPULSI: nessuno
VIRTUS LANCIANO-SORRENTO 1-0 (0-0)
Data: 31/8/2008 Ore:15.00 Stadio: Guido Biondi (Lanciano)
RETI: aut. 57` Lo Monaco (S)
VIRTUS LANCIANO: Rosellini, Mammarella, Margarita, Bolic, Vincenti, Daleno, Amenta, El Kamch, Volpe (87` Vicentini), Mazzetto (69` Alfageme), Colussi (79` Tarquini) - All. Eusebio Di Francesco
SORRENTO: Spadavecchia, De Martis, Angeli (73` Visone), Minadeo, Lo Monaco, Nicodemo, Maiorano, Strambelli, Caccavallo (88` Barreca), Ferrara (63` Virtanen), Giampaolo - All. Giovanni Simonelli
ARBITRO: Leandro Borracci (San Benedetto Del Tronto)
RECUPERO: 4 minuti (0` pt + 4` st)
AMMONITI: Mammarella (V), Minadeo, Nicodemo, De Martis, Giampaolo, Lo Monaco (S)
ESPULSI: nessuno
SPETTATORI: 1500 circa
da datasport.it
Nella foto (tratta da perugiacalciospa.it) l´esultanza di Campagnacci dopo il gol-vittoria del Perugia sul Benevento.

Foggia, tre punti per iniziare

(31/08/2008)
Importantissima vittoria per i rossoneri, che sollevano il morale di una piazza poco ottimista, contro un volenteroso ma distratto Potenza; partita spezzettata, condizionata dal caldo e dalle pessime condizioni dello Zaccheria. Entrambe le squadre hanno terminato in dieci uomini. Espulso Chierico, tecnico dei lucani, per proteste.
Vittoria sofferta ma proprio per questo più bella, quella ottenuta dal Foggia contro il Potenza nella gara di esordio di Prima Divisione; rossoneri cinici, volenterosi ma ancora un po’ imballati e con qualche calo di tensione di troppo, normale soprattutto durante le prime giornate di campionato ed un Potenza ordinato ma con qualche lacuna difensiva, come quella che ha poi portato al gol vittoria di Troianiello.
Raffaele Novelli, privo degli squalificati Trezzi e Del Core, di Lisuzzo (non al meglio) e di Pezzella, bloccato dalla…burocrazia, schiera quello che potrebbe essere l’undici "tipo", con Salgado perno centrale del tridente d’attacco; di contro il "Roscio" preferisce far partire dai box Nolè e Morfù, preferendo l’accoppiata Masini-Kontè la davanti e lanciando sulla destra Vianello.
Rossoneri aggressivi sin dalle prime battute di gioco, con Coletti e Mancino in versione frangiflutti che ringhiano su tutti i palloni, asfissiando la mediana potentina; è una fase di studio prolungata ed il primo tiro in porta della partita è di Cammarota, ma più che altro trattasi di una telefonata a Bremec; il Foggia cerca di verticalizzare, il terreno non aiuta la manovra ed il Potenza ne approfitta al 19’ con Kontè che spreca l’intuizione dell’argentino Masini (interessante questo attaccante ex Salernitana) con un piattone destro ciabattato. Un minuto dopo bella giocata Pecchia-Mattioli, cross basso del folletto biondo ma è abile Di Bella ad intuire e mettere in angolo.
Il primo vero sussulto della gara scocca al minuto 29: volata di Salgado verso l’area rossoblu ma il cileno, al limite, tentenna troppo ed il suo tiro, pur ben angolato, spiazza Groppioni ma non Cuomo,, che devia la traiettoria in corner. Lampi di Foggia, quindi, fino al 46’ quando per poco non succede il patatrac: Rinaldi eccede in sicurezza e perde palla malamente, Bremec litiga con la sfera, Vianello ne approfitta ed appoggia a Kontè che quasi sulla linea di porta, sbaglia il più facile dei tap-in, spedendo clamorosamente la sfera fuori. Sospiro di sollievo per il Foggia, grida di rabbia per il Potenza.
La ripresa si apre con Burzigotti in campo per Rinaldi (poco lucido) ed il corazziere classe ’87 guadagna subito gli applausi del pubblico amico regalando un paio di chiusure su Kontè degne del miglior Materazzi: permetteteci il paragone, di lusso e di buon auspicio. Ma è Nolè a rendersi pericoloso al 1’, costringendo Bremec in angolo. I padroni di casa spingono sull’acceleratore in cerca del gol sblocca-gara, ma gli avversari si difendono bene e costringono Pecchia e co. Ad affidarsi a dei lanci lunghi, poco apprezzati da mister Novelli.
Al 7’ la svolta della gara: discesa prorompente di Posillipo sulla sinistra, che vince un dribbling e da posizione defilata costringe Groppioni in corner; dal seguente, lo stesso portiere allontana la sfera con i pugni ma su Pecchia, che di prima intenzione serve indietro Troianiello che, dal limite, scaglia un fendente sinistro che gonfia la rete. 1-0, festa rossonera.
Il gol del vantaggio regala fiducia ai satanelli che però, col passare del tempo, calano alla distanza, complice il caldo e le condizioni del terreno, che influiscono negativamente sui 22 in campo. La gara si innervosisce e al 21’ il Potenza resta in dieci: Berretti a gioco fermo e da terra schiaffeggia Salgado e guadagna anzitempo gli spogliatoi. Lo seguirà dopo due minuti il suo allenatore, Chierico, allontanato per proteste cosi Novelli richiama un nervosissimo Mattioli per Agostinone; dopo 5’ tocca a Zanetti la doccia anticipata, per uno sciocco fallo di mano a metà campo. Squadre in dieci, la preparazione precampionato si fa sentire; i lucani attaccano ma con poca lucidità mentre il Foggia ci prova con qualche tiro da lontano. Troppo lontano. L’ultima emozione al 51’ (bel sei i minuti di recupero concessi dall’arbitro): discesa di Arigò sulla destra, palla per Nolè che calcia debolmente un rigore in movimento. Triplice fischio, tutti sotto la doccia.

FOGGIA (4-3-3): Bremec; Colombaretti, Rinaldi (dal 1’st Burzigotti), Zanetti, Posillipo; Coletti, Pecchia, Mancino; Troianiello (dal 31’st Arno), Salgado, Mattioli (dal 23’st Agostinone). A disp.: Coscia, Velardi, D’Amico, Germinale. All. R. Novelli

POTENZA (4-4-2): Groppioni; Lolaico, Cuomo, Di Bella, Parisi; Vianello (dal 28’st Morfù), Berretti, Cammarota, Sabatino (dal 14’st Arigò); Masini (dal 37’pt Nolè), Kontè. A disp.: Di Vincenzo, Patarini, Tiago, Porcaro. All. O. Chierico

ARBITRO: Sig. Daniele Doveri di Roma 1
MARCATORI: 7’st Troianiello
AMMONITI: Colombaretti, Rinaldi, Zanetti, Salgado (Foggia); Cuomo, Viaello, Kontè, Nolè (Potenza).
ESPULSI: 21’st Berretti (Potenza) per fallo a gioco fermo; 23’st Chierico (allenatore Potenza) per proteste ed al 28’st Zanetti (Foggia) per doppia ammonizione.
NOTE: Cielo sereno, caldo e terreno in pessime condizioni. Spettatori 4.297 (circa 800 tifosi del Potenza) per un incasso di € 48.108. Angoli 7-4 per il Foggia. Recupero: 2’pt, 6’st.
Mario Ciampi da calciopress.net

Novelli: "Bene i 3 punti ma dobbiamo migliorare"

(31/08/2008)
Prima giornata di campionato, primi 3 punti dell´era-Novelli. Tutto sommato un buon inizio. Questo il commento a fine gara, di mister Raffaele Novelli. "Partiamo dal presupposto che partite semplici non esistono. Non siamo e non saremo la squadra che vincerà per 4 o 5 a 0. Ogni vittoria ce la dovremo sudare. Oggi abbiamo vinto grazie al cuore e alla voglia di lottare dei miei. Ci vuole il giusto tempo per trovare l´equilibrio tra i reparti e fare un gioco di qualità. Oggi questa ci è mancata ma, ripeto, abbiamo tutto il tempo per migliorare. Il Potenza ha dimostrato di essere una squadra ostica. Del resto non è mai facile giocare e vincere contro 11 calciatori che stazionano sempre dietro la linea della palla. E non è mai facile vincere su un campo così ridotto. Il Foggia che voglio io deve avere una difesa più alta, giocare maggiormente palla al piede e velocizzare i movimenti offensivi. Con tanto lavoro e spirito di collaborazione ci riusciremo". Una battuta sul promettente esordio di Posillipo e la grana-Zappino. "Posillipo è una ragazzo dalle notevoli capacità offensive. Deve crescere tanto e dimostrare di migliorare ogni giorno. Le premesse sono buone. E´ compito poi della società motivarlo a dovere ed evitare di esporlo a troppe responsabilità. Su Zappino che dire? Di sicuro non è un mio compito, ma riguarda il direttore sportivo. Io dico solo che per me è fondalmentale il lavoro e preferisco lavorare con ragazzi professionali che sono disposti a dare tutto. Devono pensare al calcio come a un lavoro, perché in effetti per questo ci pagano. Questa vittoria non deve farci esaltare troppo, come non dobbiamo deprimerci in caso di sconfitta. Ci vorrà tempo e pazienza. Il campo ci darà le sue risposte"
Carlo De Sandoli da Foggiacalciomania
TMW A CALDO -

Foggia-Potenza, la voce dei protagonisti

di Mario Ciampi (31/08/2008)
Vittoria di misura del Foggia nel match di esordio in campionato contro il Potenza per 1-0, grazie ad un gran tiro da fuori area di Troianiello che al 7' del secondo tempo, dagli sviluppi di un calcio d'angolo, ha sbloccato la partita.
Una partita molto tattica e dalle due facce: inizio pimpante, proseguo lento, anche a causa del caldo e delle condizioni poco ottimali dello Zaccheria. Il Potenza vicino al gol al 46' del primo tempo con Konte, che sciupa il più classico dei tap-in a porta semi-vuota, graziando i rossoneri e facendo mangiare le mani ai circa 800 potentini giunti in Capitanata; qualche minuto prima, era stato invece Salgado per il Foggia ad andare vicino al gol, ma il suo tiro è stato deviato all'ultimo momento in corner. Nella ripresa, gol a parte, due sole vere occasioni da gol (una per il Potenza con Nolè allo scadere) e tanto nervosismo, che ha portato alle espulsioni di Berretti (Potenza), Zanetti (Foggia) e Chierico, allenatore dei lucani, per proteste.

L'allenatore del Foggia, Raffaele Novelli: "Non è stato facile e non lo sarà da qui al termine portare a casa tre punti contro un Potenza ben messo in campo ed abile soprattutto nella fase di non possesso, che si affidava a lunghi lanci per Kontè ma che, a parte due occasioni, non ci ha creato molti problemi; queste sono quelle partite dove è una palla inattiva può essere fondamentale, cosi come lo è stato per noi. Di certo abbiamo molto da lavorare, soprattutto sui cali di tensione ed in difesa, dove c'è stata qualche disattenzione di troppo. Non abbiamo disputato una gara bellissima, ma i ragazzi ci hanno messo cuore e tenacia per ottenere questi tre punti, importantissimi per iniziare bene il nostro cammino; Mi auguro di trovare al ritorno un campo migliore di quello odierno, in condizioni pessime, che ha influito e non poco sulla velocità della circolazione della palla e sulle nostre manovre".

L'allenatore del Potenza, Odoacre Chierico: "Di questa partita ho conservato il bollettino medico, visto che porto a casa due infortunati tra i quali Masini, la cui uscita ha regalato un grosso vantaggio al Foggia e molti acciaccati, compresa l'espulsione di Berretti; abbiamo disputato una buona partita, ci siamo resi pericolosi più volte e paghiamo un prezzo troppo alto per quanto mostrato in campo. C'è da lavorare, sul loro gol non sono stati rispettati dei precisi compiti che poi paghi, come in questo caso. L'espulsione? Assurda, ho mantenuto un comportamento corretto facendo notare al guardalinee un fallo a gioco fermo di Zanetti e l'arbitro mi ha espulso. Il Foggia? Grande squadra, di tutto rispetto ma che oggi ha avuto dalla sua anche un po' di fortuna, quella che è mancata a noi".
da Tuttomercatoweb.com

In arrivo Rispoli, addio vicino per Arno e Del Core. Fusco:"Salgado è incedibile!

(30/08/2008)
Il mercato del Foggia entra nella fase finale. Tra arrivi e partenza tentiamo di fare ordine con il direttore tecnico Fusco. Salgado avrebbe ricevuto due offerte, una da una squadra di serie A ed una dalla B. Il calciatore però non vorrebbe muoversi e Fusco avvalora la tesi confermandolo incedibile. Diametralmente opposta la situazione per Del Core e Arno. Entrambi sono sul mercato e si proverà a piazzarli nella giornata di domani. Qualora dovessero partire sono già pronti i sostituti. Come terzino detro in rampa di lancio c´è Rispoli del Brescia, mentre in attacco Fusco specifica gli obiettivi:"Prenderemo un giovane esterno con il fiuto del gol...è quello che ci manca".





intervista a Direttore Tecnico Fusco
Domenico Carella da Calciofoggia

Burzigotti: "Meglio di un sogno"

(31/08/2008)
Lorenzo Burzigotti classe ´88, ex SudTirol, quasi non ci crede. Entra ad inizio ripresa per rilevare Geppino Rinaldi, e bagna così il suo esordio in campionato con i satanelli. Domenica prossima, complice la squalifica di Zanetti, avrà ottime chance di partire dal primo minuto. A fine gara lo troviamo con una vistosa fascia a "difesa" del ginocchio destro. Dobbiamo preoccuparci?
"No no, niente di grave - ci tranquillizza subito Lorenzo - è una sciocchezza, sto benissimo. Che bella emozione oggi: sono davvero felicissimo. Non credevo sarebbe capitato così presto. Davvero, non me lo sarei mai immaginato: nemmeno in sogno. E in più, abbiamo anche vinto. Giocare ed allenarsi con gente esperta come Zanetti e Rinaldi è un privilegio per me, da loro posso imparare molto. Per la sfida di Pescara rientrerà anche Andrea (Lisuzzo ndr), quindi spetterà al mister decidere. Io continuerò ad allenarmi sodo e mi farò trovare pronto".



Carlo De Sandoli da Foggiacalciomania

La cronaca: Foggia, tre punti per iniziare

(31/08/2008)
Importantissima vittoria per i rossoneri, che sollevano il morale di una piazza poco ottimista, contro un volenteroso ma distratto Potenza; partita spezzettata, condizionata dal caldo e dalle pessime condizioni dello Zaccheria. Entrambe le squadre hanno terminato in dieci uomini. Espulso Chierico, tecnico dei lucani, per proteste.
Vittoria sofferta ma proprio per questo più bella, quella ottenuta dal Foggia contro il Potenza nella gara di esordio di Prima Divisione; rossoneri cinici, volenterosi ma ancora un po´ imballati e con qualche calo di tensione di troppo, normale soprattutto durante le prime giornate di campionato ed un Potenza ordinato ma con qualche lacuna difensiva, come quella che ha poi portato al gol vittoria di Troianiello.
Raffaele Novelli, privo degli squalificati Trezzi e Del Core, di Lisuzzo (non al meglio) e di Pezzella, bloccato dalla…burocrazia, schiera quello che potrebbe essere l´undici "tipo", con Salgado perno centrale del tridente d´attacco; di contro il "Roscio" preferisce far partire dai box Nolè e Morfù, preferendo l´accoppiata Masini-Kontè la davanti e lanciando sulla destra Vianello.
Rossoneri aggressivi sin dalle prime battute di gioco, con Coletti e Mancino in versione frangiflutti che ringhiano su tutti i palloni, asfissiando la mediana potentina; è una fase di studio prolungata ed il primo tiro in porta della partita è di Cammarota, ma più che altro trattasi di una telefonata a Bremec; il Foggia cerca di verticalizzare, il terreno non aiuta la manovra ed il Potenza ne approfitta al 19´ con Kontè che spreca l´intuizione dell´argentino Masini (interessante questo attaccante ex Salernitana) con un piattone destro ciabattato. Un minuto dopo bella giocata Pecchia-Mattioli, cross basso del folletto biondo ma è abile Di Bella ad intuire e mettere in angolo.
Il primo vero sussulto della gara scocca al minuto 29: volata di Salgado verso l´area rossoblu ma il cileno, al limite, tentenna troppo ed il suo tiro, pur ben angolato, spiazza Groppioni ma non Cuomo,, che devia la traiettoria in corner. Lampi di Foggia, quindi, fino al 46´ quando per poco non succede il patatrac: Rinaldi eccede in sicurezza e perde palla malamente, Bremec litiga con la sfera, Vianello ne approfitta ed appoggia a Kontè che quasi sulla linea di porta, sbaglia il più facile dei tap-in, spedendo clamorosamente la sfera fuori. Sospiro di sollievo per il Foggia, grida di rabbia per il Potenza.
La ripresa si apre con Burzigotti in campo per Rinaldi (poco lucido) ed il corazziere classe ´87 guadagna subito gli applausi del pubblico amico regalando un paio di chiusure su Kontè degne del miglior Materazzi: permetteteci il paragone, di lusso e di buon auspicio. Ma è Nolè a rendersi pericoloso al 1´, costringendo Bremec in angolo. I padroni di casa spingono sull´acceleratore in cerca del gol sblocca-gara, ma gli avversari si difendono bene e costringono Pecchia e co. Ad affidarsi a dei lanci lunghi, poco apprezzati da mister Novelli.
Al 7´ la svolta della gara: discesa prorompente di Posillipo sulla sinistra, che vince un dribbling e da posizione defilata costringe Groppioni in corner; dal seguente, lo stesso portiere allontana la sfera con i pugni ma su Pecchia, che di prima intenzione serve indietro Troianiello che, dal limite, scaglia un fendente sinistro che gonfia la rete. 1-0, festa rossonera.
Il gol del vantaggio regala fiducia ai satanelli che però, col passare del tempo, calano alla distanza, complice il caldo e le condizioni del terreno, che influiscono negativamente sui 22 in campo. La gara si innervosisce e al 21´ il Potenza resta in dieci: Berretti a gioco fermo e da terra schiaffeggia Salgado e guadagna anzitempo gli spogliatoi. Lo seguirà dopo due minuti il suo allenatore, Chierico, allontanato per proteste cosi Novelli richiama un nervosissimo Mattioli per Agostinone; dopo 5´ tocca a Zanetti la doccia anticipata, per uno sciocco fallo di mano a metà campo. Squadre in dieci, la preparazione precampionato si fa sentire; i lucani attaccano ma con poca lucidità mentre il Foggia ci prova con qualche tiro da lontano. Troppo lontano. L´ultima emozione al 51´ (bel sei i minuti di recupero concessi dall´arbitro): discesa di Arigò sulla destra, palla per Nolè che calcia debolmente un rigore in movimento. Triplice fischio, tutti sotto la doccia.

FOGGIA (4-3-3): Bremec; Colombaretti, Rinaldi (dal 1´st Burzigotti), Zanetti, Posillipo; Coletti, Pecchia, Mancino; Troianiello (dal 31´st Arno), Salgado, Mattioli (dal 23´st Agostinone). A disp.: Coscia, Velardi, D´Amico, Germinale. All. R. Novelli

POTENZA (4-4-2): Groppioni; Lolaico, Cuomo, Di Bella, Parisi; Vianello (dal 28´st Morfù), Berretti, Cammarota, Sabatino (dal 14´st Arigò); Masini (dal 37´pt Nolè), Kontè. A disp.: Di Vincenzo, Patarini, Tiago, Porcaro. All. O. Chierico

ARBITRO: Sig. Daniele Doveri di Roma 1

MARCATORI: 7´st Troianiello

AMMONITI: Colombaretti, Rinaldi, Zanetti, Salgado (Foggia); Cuomo, Viaello, Kontè, Nolè (Potenza).

ESPULSI: 21´st Berretti (Potenza) per fallo a gioco fermo; 23´st Chierico (allenatore Potenza) per proteste ed al 28´st Zanetti (Foggia) per doppia ammonizione.

NOTE: Cielo sereno, caldo e terreno in pessime condizioni. Spettatori 4.297 (circa 800 tifosi del Potenza) per un incasso di € 48.108. Angoli 7-4 per il Foggia. Recupero: 2´pt, 6´st.

Mario Ciampi da Foggiacalciomania



Potenza, Cammarota: "Un´occasione persa"

(31/08/2008)
Come dichiarato da mister Chierico, anche il capitano del Potenza, Andrea Cammarota, parla di un risultato ingiusto. "E´ stata un´occasione gettata al vento. Abbiamo disputato una discreta gara: forse meritavamo qualcosa in più. L´arbitraggio è stato a senso unico, ma meglio non parlarne. Il Foggia in avvio di gara è partito bene, del resto ce lo aspettavamo. Poi anche noi siamo usciti allo scoperto e abbiamo avuto buone occasioni, vedi Konté e Arigò. Sull´occasione di Konté a fine primo tempo stavo già esultando: mi sembrava dentro. Tutti oggi hanno disputato una buona gara, specialmente chi è entrato nella ripresa. Come dicevo, è stata un´occasione persa per fare i primi punti. Ci rifaremo già da domenica prossima. Personalmente sono soddisfatto per come ho retto durante i 90 min. Venivo da un infortunio ma ho resistito alla grande".



Carlo De Sandoli da Foggiacalciomania

FUSCO: "CONTENTO PER POSILLIPO E BURZIGOTTI"

(31-08-2008)
Soddisfazione nelle parole del responsabile dell'area tecnica del Foggia, Filippo Fusco: "Abbiamo conquistato tre punti importanti e penso che la vittoria sia meritata. Era una partita di inizio stagione dove conta solo il risultato e l'abbiamo ottenuto". Una nota di merito per i giovani: "Sì, sia Posillipo che Burzigotti si sono espressi bene ma credo fortemente in questa squadra". Inevitabile un riferimento al mercato che chiude domani: "La squadra ormai è praticamente completata. Valuteremo alcune situazioni tipo Del Core ed Arno e, qualora dovesse andare via Umberto, prenderemo un attaccante esterno giovane e di prospettiva".
Alessandro Sciarappa da Foggiacalcio.it

Mr. Chierico: "Meritavamo il pareggio"

(31/08/2008)
Mister Odoacre Chierico non ha dubbi: il suo Potenza ha giocato una buona partita e meritava di uscire dallo Zac con, almeno, 1 punto in tasca. Queste le sue dichiarazioni in sala stampa. "Cominciamo dall´espulsione. Io credo di essermi comportato bene durante tutta la partita. Anche in quel determinato frangente non ho detto nulla che potesse autorizzare l´arbitro ad allontanarmi dalla panchina: avevo visto il mio calciatore Nolé venir colpito a gioco fermo, così mi sono rivolto all´assistente, il quale tra l´altro mi stava confermando di aver visto tutto. Il bollettino finale sembra quasi da guerra: 2 infortunati, 1 calciatore espulso e il mister allontanato. Paghiamo troppo. Il Potenza ha giocato una buona partita: meritavamo almeno il pareggio. Del resto la regola dice che chi sbaglia paga. Ci siamo ditratti nell´occasione del calcio d´angolo che ha portato Troianiello a segnare il gol decisivo e siamo stati puniti. Il Foggia ha dimostrato di essere un´ottima squadra. Si vede che è ancora fuori dalla forma ottimale, ma vincere pur non giocando bene è segnale di grande compattezza e forza".
Carlo De Sandoli da Foggiacalciomania

Rinaldi: "Volevamo partire col piede giusto"

(31/08/2008)
Giuseppe Rinaldi a fine gara commenta i meritati tre punti conquistati contro i lucani. "Non era facile oggi, il Potenza si è difeso bene e in alcuni frangenti ci ha creato anche dei pericoli. Noi da parte nostra volevamo cancellare la brutta prova fornita in Coppa contro il Barletta e penso che ci siamo riusciti. Abbiamo corso per novanta minuti - prosegue il difensore - abbiamo molti margini di miglioramento che col tempo verranno fuori. Ora godiamoci questi primi tre punti e martedì torneremo a lavorare per preparare la trasferta contro il Pescara".







da Foggiacalciomania

Troianello: "Il gol un´emozione bellissima"

(31/08/2008)
"Sono felicissimo, oggi appena messo piede nello Zaccheria mi è venuta la pelle d´oca, una sensazione bellissima. Oggi era importante partire col piede giusto, noi ci siamo riusciti. Questa settimana mi sono allenato poco per via di un problema alla caviglia, oggi comunque ho stretto i denti e sono sceso in campo. A fine gara il mister ha stretto la mano a noi tutti, un gesto veramente bello".







da Foggiacalciomania

Bremec: "Contro il Potenza abbiamo meritato i tre punti"

(31/08/2008)
Lo spagnolo Bremec puntuale a fine gara avanti ai taccuini dei giornalisti a fine gara. "Oggi era importante partire col piede giusto, siamo riusciti a portare a casai primi tre punti della stagione. In alcuni frangenti abbiamo sofferto, dobbiamo lavorare tanto, siamo ancora all´inizio e abbiamo tutto il tempo per raggiungere il top".











da Foggiacalciomania

http://www.foggiaweb.it/foggiacalcio/index.php

facebook

sfoglia    agosto        ottobre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo