235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Foggia e news di calciomercato | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    maggio        luglio


23 giugno 2008

Foggia e news di calciomercato

Di Miceli tra Foggia e Crotone

(23/06/2008)
Comincia a muoversi il mercato del Foggia che presto potrebbe avere un nuovo centrocampista. Si tratta di Vincenzo Di Miceli, esterno ventiduenne l´anno scorso di proprietà del Gallipoli. Il calciatore siciliano (21 presenze ed un gol per lui) si è svincolato nelle ultime ore dal Gallipoli, squadra rimasta in balia delle onde dopo l´addio del presidente Barba (garantirà solo il ripiano dei debiti e l´iscrizione al prossimo campionato). Di Miceli sarebbe uno dei calciatori seguiti da Fusco anche se si dovrà battere l´agguerrita concorrenza del Crotone.






Domenico Carella da Calciofoggia

E´ ufficiale: Foggia in ritiro a Gubbio

(23/06/2008)
Definita un´altra delle incombenze previste per il Foggia prima dell´inizio del campionato. Si tratta del ritiro pre-campionato che, quest´anno, avrà luogo a Gubbio, in Umbria, con inizio il 13 luglio e rientro il 3 agosto. Queste date, però, sono ancora da "ufficializzare" e potrebbero slittare al massimo di 1-2 giorni. Il ritorno a Foggia in un periodo così "bollente" è stato deciso in quanto, come noto, il Foggia partecipare alla Tim cup che avrà inizio il 9 agosto.
A beneficio di coloro i quali volessero seguire la squadra nel suo ritiro, vi forniamo anche qualche utile notizia sulla ridente località umbra. Situata a 40 km da Perugia, Gubbio è certamente una delle più caratteristiche e pittoresche città non solo dell´Umbria, ma d´Italia, grazie al quasi intatto aspetto medievale. Situata nella parte più alta di un altipiano ai piedi del Monte Ingino, presenta una struttura urbanistica piuttosto semplice, ovvero cinque strade parallele situate a diversi livelli sul pendio della montagna e collegate tra loro da vicoli e gradoni.
Gubbio è ricchissima di testimonianze del passato. Le Tavole Eugubine ad esempio scoperte nel 1444 costituiscono un´importante chiave di lettura della civiltà, della lingua umbra e dell´assetto di questa città-stato quale era Gubbio. Sono custodite nel Palazzo dei Consoli costruito nel XIV secolo ed è uno dei più begli edifici civili del Medioevo conosciuto anche come Palazzo del Popolo. Nel Palazzo è ubicata la Pinacoteca che contiene opere del Signorelli, Guido Palmerucci, Nelli, Barocci, e altri. Di fronte al Palazzo dei Consoli si trova il Palazzo Pretorio o del Podestà del 1349 oggi sede del Municipio. Citiamo anche il Palazzo Ranghiasci-Brancaleoni, unica costruzione neoclassica presente a Gubbio e il Palazzo del Bargello del XIII secolo.
Suggestivo è lo scenario per il periodo di natale per l´albero più grande del mondo, o per la rinomata Corsa dei Ceri che si svolge ogni anno il 15 maggio. Infine, un paio di suggerimenti per chi volesse trascorrere qualche giorno di vacanza nella bella cittadina umbra: Park Hotel Ai Cappuccini (4 stelle, via Tifernate, tel. 075 9234), Beniamino Ubaldi (tre stelle, via Perugina 74, tel. 075 9277773 ), Balestrieri (due stelle, via Mazzatinti 12, tel. 075 9220650) come alberghi, mentre come ristoranti, la Funivia (Vetta Monte Ingino, tel 075 9221259), La Fornace di Mastrogiorgio (via Mastro Giorgio 2, tel. 075 9221836) e Loggia dei Tiratori (P. 40 Martiri 41, tel. 075 9273712).
da ilsatanello.it

Settimana importante per le comproprietà

(23/06/2008)
Parte una settimana importante per il Foggia di Fusco e Novelli. Sono previste entro mercoledì 25 giugno le risoluzioni delle comproprietà. Il Foggia è impegnato con quelle riguardanti a tre attaccanti: Del Core, Plasmati e Salgado.
Difficile prevedere un loro riscatto da parte della società rossonera. Il Foggia punta ad ottenere il massimo nella cessione della metà dei cartellini alle rispettive società, Catania e Avellino.







Luigi Corvino da Foggiacalciomania

Sau nel mirino del Foggia

(23/06/2008)
In attesa delle risoluzioni delle comproprietà, il responsabile dell’area tecnica, Filippo Fusco, è al lavoro per assicurare i puntelli necessari a completare l’organico da consegnare a Raffaele Novelli.
Al momento il mercato del Foggia è fermo all’arrivo di Fabio Pecchia, il centrocampista prelevato dal Frosinone.
Fusco ha avviato i contatti con qualcuno dei calciatori in scadenza il prossimo 30giugno.
È il caso di Colombaretti, Russo e Zanetti.
I tre potrebbero far parte del nuovo corso varato dall’Avvocato napoletano d’intesa con il club di Via Napoli.
Intanto nelle mire del Foggia sarebbe finito l’attaccante sardo Sau, vecchia conoscenza di Novelli che lo ha avuto alle sue dipendenze nella passata stagione al Manfredonia.
Il bomberino tascabile proprio con il tecnico salernitano si è messo in grande evidenza, realizzando sei reti nella prima parte di campionato e risultando tra i più positivi della formazione-baby allestita l’estate scorsa in riva al Golfo dal Ds Pavone.
Sau è di proprietà del Cagliari e, stando a quanto trapelato potrebbe giungere al Foggia con la formula del prestito o in comproprietà.
da Capitanatasport.it

Il nuovo ds Fusco: «Sarà un Foggia ambizioso»

(23/06/2008)
Il dirigente rossonero smentisce ogni ipotesi di ridimensionamento. «Il tecnico Novelli è stata la mia prima scelta». Un passo per volta. Il Foggia sembra non avere fretta.
Di sbagliare, prima di tutto. Troppo cocenti le delusioni delle ultime due stagioni per fallire ancora una volta, anche se in due anni la squadra è comunque arrivata ai playoff.
Così la società rossonera acquisita l´esperienza di filippo Fusco, già direttore sportivo nel Napoli con Zeman per l´area tecnica, ha definito in settimana l´ingaggio dell´allenatore: Raffaele Novelli. Un playoff (con il Melfi) e due esoneri (con Salernitana e Manfredonia) nel palmares del tecnico campano.
Ma questo significa tutto e niente. Bisognerà vedere che squadra avrà in mano Novelli e soprattutto lasciarlo lavorare in serenità per poi far parlare il campo. Lo stesso Novelli, del resto, ha detto a chiare lettere di non volere una squadra di giovani, ma il giusto «mix» di esperienza e intraprendenza per assicurare al Foggia un campionato tra i protagonisti. Nessun ridimensionamento, insomma.
«Ridimensionamento? Il nostro è un progetto ambizioso e coraggioso. Si partirà dalla costruzione del centro sportivo e dai tetti salariali, che saranno fondamentali per dare continuità e stabilità ai nostri programmi», dichiara il diesse Filippo Fusco che aggiunge: «Nessuno nel calcio parte per perdere. Foggia non può permettersi traguardi secondari. Stiamo solo cercando di utilizzare mezzi diversi per arrivare il più lontano possibile. Novelli è l´allenatore ideale per questo progetto. È stata la mia prima scelta».
Fronte calciatori. Il Foggia al momento può contare sui riconfermati Mounard, Mancino, Lisuzzo, Agostinone, Rinaldi, Tisci, D´Amico e Arno. Ci sarebbero anche Coletti (richiesto dal Pescara), Esposito (passerà alla Paganese) e Di Roberto (sondaggio di Lecce e Brescia).
Biancone, Giordano, Mora, Castelli e Cavaliere non hanno rinnovato il contratto, al pari di Ignoffo che ha trovato posto a Benevento. C´è un discorso in piedi con Colombaretti e Russo. Sono tornati alla base per fine prestito Agazzi (Triestina), Groppi (Triestina), De Paula (Chievo), Zanetti (Lucchese). In settimana si decide per le comproprietà di Del Core e Plasmati (col Catania) e Salgado (con Avellino).
Il Foggia punta a fare soldi. Sul fronte acquisti la società rossonera ha acquisito Pecchia dal Frosinone mentre sono rientrati per fine prestito Zagaria (Olbia), Posillipo (Aversa), Quinto (Sansovino) e Liccardi (Barletta). Serve un portiere (Zappino del Chievo?), un difensore centrale ed un attaccante. Poi bisognerà fare i conti con i giocatori che vogliono rimanere e con i tanti che busseranno alla porta del Foggia. Una società comunque sana.
Filippo Santigliano da La Gazzetta del Mezzogiorno

Calciomercato: Tutti i movimenti delle squadre di Serie C - Benevento e Pergocrema le più attive. Mezza rivoluzione in casa Monza. Padova, pochi acquisti ma mirati

(23/06/2008)
Terminata l'avventura europea degli azzurri, per forza di cose aumenterà il numero delle trattative tra le varie squadre. Questi i colpi già portati a termine ed ufficializzati dalle società di Serie C1, od in dirittura d'arrivo a livello di accordi:


Arezzo Acquisti: - Cessioni: Mezzanotti(d) - Sansepolcro Avellino Acquisti: - Cessioni: Della Rocca(c) - Bologna, Paonessa(a) - Bologna Benevento Acquisti: D'Isanzo(c) - Sorrento, Colombini(d) - Taranto, Cejas(c) - Taranto, Cattaneo(d) - Pro Sesto, Doardo(p) - Sorrento, Lamorte(d) - Melfi, Petagine(c) - Melfi, Ignoffo(d) - Foggia Cessioni: Masciantonio(c) - Olbia Cavese Acquisti: Petrocco(p) - Messina, Bernardo(a) - Messina, Voscido(c) - Pomigliano Cessioni: - Cesena Acquisti: - Cessioni: - Cremonese Acquisti: - Cessioni: - Crotone Acquisti: - Cessioni: Ghezzal(a) - Genoa, Ogbonna(d) - Torino, Pederzoli(c) - Venezia Foggia Acquisti: Pecchia(c) - Frosinone Cessioni: Ignoffo(d) - Benevento, Giordano(c) - svinc Foligno Acquisti: De Angelis(c) - Chievo, Girardi(c) - Chievo Cessioni: Cacciatore(d) - Triestina, Giovannini(d) - Padova, Parolo(c) - Chievo Gallipoli Acquisti: Greco(p) - Castrovillari Cessioni: - Juve Stabia Acquisti: - Cessioni: - Legnano Acquisti: - Cessioni: - Lucchese Acquisti: - Cessioni: - Massese Acquisti: - Cessioni: - Monza Acquisti: Savoldi(a) - Lecco, Rossi(p) - Mezzocorona, Bruscagnin(d) - Milan Cessioni: Brambilla(c) - Pergocrema, Deniz(d) - Livorno, Tarallo(a) - Pergocrema, Brivio(p) - Pergocrema Novara Acquisti: Bertani(a) - Ivrea Cessioni: - Padova Acquisti: Giovannini(d) - Foligno, Lewandosky(c) - Montichiari, Croce(c) - Bologna Cessioni - Paganese Acquisti: - Cessioni: Crieco(svinc), Cantoro(svinc) Pergocrema Acquisti: Facchinetti(a) - Pro Sesto, Garavelli(c) - Cuneo, Brambilla(c) - Monza, Le Noci(a) - Carpendolo, Brivio(p) - Monza, Tarallo(a) - Monza, Guerci(c) - Milan Cessioni: Righi(p) - Olbia Perugia Acquisti: - Cessioni: - Pescara Acquisti: Iandolfi(c) -Basilea Cessioni: Cani(a) - Palermo, Di Matteo(c) - Palermo Pistoiese Acquisti: - Cessioni: - Potenza Acquisti: - Cessioni: - Portogruaro Acquisti: - Cessioni: - Pro Sesto Acquisti: Perfetti(d) - Canavese, Kabine(svinc) Cessioni: Cattaneo(d) - Benevento, Rota(d) - Lugano, Facchinetti(a) - pergocrema Ravenna Acquisti: Capecchi(p) - Cagliari Cessioni: Marruocco(p) - Cagliari Real Marcianise Acquisti: - Cessioni: - Reggiana Acquisti: Ferrari(c) - Bologna Cessioni: Malpeni(c - svinc) Sambenedettese Acquisti: - Cessioni: - Sorrento Acquisti: - Cessioni: Doardo(p) - Benevento, D'Isanzo(c) - Benevento Spezia Acquisti: - Cessioni: - Taranto Acquisti: - Cessioni: Mancini(c) - Siena, Zito(c) - Siena, Colombini(d) - Benevento, Cejas(c) - Benevento Ternana Acquisti - Cessioni - Venezia Acquisti: Nadarevic(a - svinc), Soligno(c) - Salernitana Cessioni: - Verona Acquisti - Cessioni -
da Foggialandia.it

Serie C1:I possibili gironi

(23/06/2008)
Per la prossima stagione, sembra prendere corpo l'ipotesi che il Foggia continui a militare nel Girone A della Serie C1.
La Lega, infatti, visti i positivi risultati ottenuti in merito all'ordine pubblico, sarebbe orientata a confermare i criteri che hanno generato i gironi nella passata stagione. Sarà comunque un campionato difficile per i rossoneri, visto che le due squadre romagnole appena retrocesse dalla Serie B, Ravenna e Cesena, faranno di tutto per tentare una risalita immediata, mentre ci saranno Cremonese, Padova e Verona, tutte intenzionate a riscattare la deludente stagione. Eccovi di seguito come potrebbero essere costituiti i gironi:

Girone A CAVESE CESENA CREMONESE FOGGIA FOLIGNO LEGNANO LUMEZZANE MONZA NOVARA PADOVA PAGANESE PERGOCREMA PRO SESTO RAVENNA REGGIANA TERNANA VENEZIA VERONA

Girone B AREZZO AVELLINO BENEVENTO CROTONE GALLIPOLI JUVE STABIA LUCCHESE MARCIANISE MASSESE PERUGIA PESCARA PORTOGRUARO PISTOIESE POTENZA SAMBEN. SORRENTO SPEZIA TARANTO  
da Foggialandia.it

Hellas verona , piace l´argentino Gomez

(23/06/2008)
Il Verona discute con il Bellaria la posizione dell´attaccante argentino Inacio Gomez Taleb (23), protagonista di una buona stagione con i romagnoli (28 gare, 5 gol) e oggetto dei desideri di diversi club di C.










da tuttomercatoweb.com

Avellino, via libera all´aumento di capitale

(23/06/2008)
Sarà posata oggi la prima pietra per la costruzione del nuovo Avellino. Ancora targato Massimo Pugliese. L´amministratore delegato, ieri, si è regalato un totale relax prima di tuffarsi nella nuova avventura. Un´uscita in barca nelle acque della costiera amalfitana con la moglie Santa, anche per gettare definitivamente in fondo al mare l´ultima boutade dei fratelli Carino, condita persino di offese, poi ironicamente commentata su un comunicato, soprattutto a riguardo dell´effetto boomerang dell´ormai famoso «organigramma elettrico ad effetto piramidale».
Quindi, naufragato, come del resto era prevedibile, l´ultimo arrembaggio dei fratelli Carino, chissà, forse favorito anche dal viola di una sciarpa indossata da uno dei due; colore che si sa, è visto con un certo scetticismo per non dire altro. Insomma, tutti al mare con il revival dei Righeira oggi tornati terribilmente di moda, ma per un sol giorno prima di tuffarsi - è il caso di dirlo - in un´avventura che, necessariamente dovrà avere un altro corso se i Pugliese vogliono davvero riabilitarsi con la piazza. Far tesoro degli errori di un passato recente sarà utile, servirà a capitalizzare e ad investire per il futuro? Tutti si augurano di sì.
Massimo Pugliese, «costretto» a succedere a se stesso, oggi compirà il primo passo, ma non necessariamente da solo. Il lavoro sottotraccia dell´ultima settimana potrebbe portare a risultati che, tradotti, potrebbero vedere entrare in scena nuovi investitori. Questi affiancherebbero l´attuale proprietà in un´avventura che, al momento, non si sa se sarà quella della prima divisione o della vecchia serie B, anche se da Messina indiscrezioni vicino alla proprietà danno per probabile un cambiamento di rotta della famiglia Franza (che si sarebbe persuasa ad iscrivere il club peloritano al campionato).
E proprio questo sta condizionando alcune scelte di mercato dell´Avellino, leggi nuovo tecnico e nuovi calciatori, che comunque camminano parallelamente avvolte dal massimo riserbo: la prova provata che stavolta l´amministratore delegato ha deciso di non perdonare chi, eventualmente, dovesse farsi scappare il seppur minimo indizio. Oggi verrà improcrastinabilmente deliberato il doveroso aumento di capitale, necessario per rientrare nei parametri richiesti della normativa federale ai fini dell´iscrizione al prossimo campionato.
Contestualmente si procederà al rinnovo delle cariche sociali. Un gesto concreto che ha sicuramente rilevanza ai fini giuridico-federali, ma che non obbliga immediatamente Pugliese a sottoscrivere per intero il versamento liquido. Infatti, l´auspicio dell´ad rimane quello di veicolare investitori esterni nel suo Avellino che possano in tutto, o in parte, sostenere non solo la gestione del prossimo anno ma assumersi tutte le responsabilità relative alle obbligazioni assunte fino ad oggi dall´Avellino alla voce esposizioni debitorie.
Una mossa, quella dell´aumento di capitale, utile ad evitare anche che i sacrifici fatti ad oggi dalla famiglia Pugliese, vengano in qualche modo mortificati dall´eventuale «scomparsa» dell´Avellino. Contemporaneamente si prende del tempo per calamitare quello ch persone molto vicine a Pugliese continuano a sviluppare sottotraccia e che, ci ci augura, con il contributo del sindaco Galasso (che Pugliese chiama ancora come garante) potrebbe avere un canale privilegiato per tutelare il patrimonio sportivo della città.
Annibale Discepolo da ilmattino.it

C1:La situazione ''panchine''

(23/06/2008)
I casi sono due: o il balzo dalla C1 alla B si fa, oppure oltre alla delusione avanzano scorie di cui si fatica a liberarsi. O, nella migliore delle ipotesi, si arriva al preludio ad un cambiamento radicale che parte dalla panchina.
E’ quanto si intuisce osservando il curioso status degli allenatori in quel di Foggia, Legnano, Cremona, Taranto, Perugia e Crotone: il cento per cento delle formazioni ammesse ai play off per la promozione tra i cadetti, e sconfitte da Cittadella (girone A) e Ancona (B), hanno davanti una pagina che gira.
Nella voglia di cambiare, hanno anticipato i tempi i rossoneri pugliesi che si sono affidati a Raffaele Novelli, chiamato a far parte di un progetto ambizioso non soltanto per quanto riguarda i sportivi (a Foggia sono stufi della C e vogliono ben altro) ma fondato su una politica di sviluppo tecnico che si affida ai giovani: quelli bravi, però. E non a caso, la seconda parte della coppia (si spera) vincente a Foggia è il direttore tecnico Filippo Fusco. Nome doc a Legnano, quello di Attilio Lombardo, il mitico ”Popeye” dei tempi d’oro con Vialli e Mancini alla Samp da giocatore, raccoglie il testimone da Egidio Notaristefano. Checco Moriero, pure lui calciatore di grido a metà degli anni ’90 (Cagliari e Roma), ha accettato la sfida lanciata dal Crotone: è un uomo che piace al sud, e lascia a Lanciano molti rimpianti.
Dubbi, amletici, a Taranto e Perugia, grandi deluse della stagione archiviata due settimane fa. Gli umbri hanno un ventaglio di tre nomi fra i quali estrarre il possibile asso, sgomitano Campilongo, Sarri e Indiani (favorito quest’ultimo che avrebbe scavalcato l’ex tecnico della Cavese nelle ultime ore nonostante Covarelli lo volesse già al Pisa). I pugliesi ondeggiano fra Simonelli e Patania, con quest’ultimo che ha speso una (mezza?) parola pure col Gallipoli. Attenzione alle ambizioni di Pescara e Benevento. Gli abruzzesi hanno scelto Nanu Galderisi, che ha fatto l’impossibile per far sognare il Foggia, i sanniti hanno chiamato Aldo Papagni che in categoria è uno solido. Continua l’ascesa di Pierpaolo Bisoli, approdato al Cesena (quasi in casa, lui che è di Porretta) e un salto di qualità lo hanno fatto anche Gianluca Atzori, Dario Marcolin e Roberto Cevoli, che hanno salutato il ruolo di vice per assumere la responsabilità principale rispettivamente a Ravenna (mica male...), Monza e Foligno. La C1 al momento presenta quindici nuovi allenatori sulle 36 squadre al via, ma il dato è chiaramente parziale, va letto alla luce dei confermati (appena otto) con una forte probabilità di crescita sugli altri tredici punti interrogativi. Fra i quali, forse quello che fa più clamore arriva a Cremona (ecco l’ultima delle deluse dai play off) dove, dopo l’addio del “Mondo” non si sa ancora che pesci pigliare. E anche se l’estate (come il mercato del resto) è ancora lunga, partire tardi non è il massimo della goduria.




























da Corrieredellosport.it

Mercoledì sera alle ore 19 si chiuderà presso l´Atahotel executive di Milano la fase di contrattazione delle comproprietà.

(23/06/2008)
Le buste, in caso di mancato accordo, verranno aperte il 30 giugno. Il Foggia si presenta con ben tre calciatori dal "cartellino conteso": Plasmati, Del Core (entrambi on il Catania) e Salgado (Avellino) NEI PROSSIMI GIORNI LE COMPROPRIETA' IL MERCATO DEL FOGGIA LEGATO ALL'ESITO DELLE BUSTE
Mentre per i primi due, visti i buoni rapporti con la società etnea, ci sono delle possibilità di accordo nelle prossime ore, per il terzo il Foggia resta alla finestra viste le difficoltà della società irpina. DALLE COMPROPRIETA' LA SOCIETA' ROSSONERA CONTA DI COSTITUIRE UN BUON FONDO PER IL LANCIO DELLA CAMPAGNA ACQUISTI
da usfoggiagol.it

Crotone, piace Magliocco

(23/06/2008)
C´è anche Roberto Magliocco (29) nella lista degli obiettivi del Crotone, in cerca di un attaccante. Il sogno resta Biancolino, seguito dalla punta palermitana che quest´anno è passata alla Juve Stabia dopo un inizio di stagione a Salerno.






Stefano Sica da tuttomercatoweb.com

Pro Sesto, ogni partita a 1 euro

(23/06/2008)
L´idea è della presidentessa della squadra Elisabetta Pasini.
Il costo di un caffè, o poco più, per assistere ad ogni partita di un´intera stagione di una squadra di Prima Divisione (la serie C/1). A proporlo, con questo raffronto, è Elisabetta Pasini, presidentessa della Pro Sesto, unica donna, in Italia, al vertice di una società di calcio professionistica. Da luglio, allo stadio ‘Breda´, saranno posti in vendita gli abbonamenti per le 17 partite casalinghe della Pro Sesto al prezzo di 20 euro per la curva e 40 euro per i distinti. In pratica poco più di un euro a gara (due euro per i distinti), per un torneo che vede protagoniste squadre blasonate come Verona, padova , Foggia e Cremonese. “Una politica” – commenta la Pasini – “che io e la mia famiglia , da oltre vent´anni alla guida del club, abbiamo intrapreso da quando siamo tornati in C1. In un calcio che guarda ormai quasi esclusivamente al business, puntiamo anche sugli aspetti sociali e uno di questi è di portare allo stadio il maggior numero di famiglie possibile. Considerando che i ragazzi fino a 14 anni entreranno gratis, l´obiettivo per la prossima stagione è di superare il tetto dei 2.000 abbonati”. Lo scorso campionato furono sottoscritte 1.500 tessere.

da Costantino Montuori it.eurosport.yahoo.com/

Gallipoli, Vincenzo barba lascia

(23/06/2008)
Dopo anni pieni di soddisfazioni, il presidente Vincenzo Barba lascia la guida del Gallipoli. Ultimo atto del presidente l´iscrizione al prossimo campionato di Prima Divisione.
Alla fine è arrivata la notizia che i tanti tifosi gallipolini non avrebbero voluto ascoltare. Vincenzo Barba, vulcanico presidente del sodalizio giallorosso lascia la guida del Gallipoli. Per farlo, e non poteva essere altrimenti, il numero uno della società ha scelto dei manifesti affissi nella città pugliese. L´addio non è certamente indolore, visto che con Barba il Gallipoli ha vissuto stagioni importanti e vittoriose.
Finisce quindi un´era importante, una di quelle difficili da dimenticare, e che anche nella stagione in corso ha visto i colori giallorossi primeggiare per buona parte del campionato, fino a sfiorare la zona play off. La notizia, inutile sottolinearlo, sebbene attesa, ha lasciato sbalorditi i tifosi gallipolini che avevano nel presidentissimo un punto di riferimento. Ora si guarda al futuro, anche se come atto ultimo Vincenzo Barba ha confermato l´iscrizione della squadra al prossimo campionato di Prima Divisione, con relativo pagamento dei contributi. Un ultimo atto d´amore verso i colori del presidente Barba, a cui va dato atto di avre dato molto per la città e la squadra di Gallipoli.



Stefano Cordeschi da calciopress.net

FOGGIA - I conti di Fusco: «Otto rinforzi per il Foggia»

(23/06/2008)
Il responsabile dell'area tecnica parla dei programmi: «Prima pensiamo però alle conferme». A partire da quelle di Rinaldi e Coletti

Si apre una settimana importante per il nuovo Foggia, disegnato dal responsabile dell'area tecnica Fusco e affidato al neo allenatore Novelli. «Prima di inserire nuovi innesti, preferiamo confrontarci con i giocatori delle ultime stagioni — spiega Fusco, che ha concordato con Novelli una maxi-lista che comprende circa 40 elementi —. Alla fine, più o meno, scaturiranno otto nuovi acquisti, ma molto dipenderà dalle risposte della vecchia guardia».





Trattative - Tra i principali obiettivi il portiere Zappino (ex Pro Sesto), il difensore Migliaccio (Taranto), il laterale Di Miceli (Gallipoli), il centrocampista Agnelli (a metà tra Lecce e Benevento), l'ala Mattioli (Lecce) e il centravanti Mazzeo (Perugia). Intanto la paventata riduzione degli ingaggi in cambio di un contratto biennale ha già prodotto gli addii dell'ex capitano Ignoffo e del mediano Giordano, che potrebbero essere seguiti dai difensori Zanetti e Mora. Margini di accordo, invece, con il jolly Colombaretti e il difensore Russo. Ma si prospettano altre partenze come quelle dei laterali offensivi Di Roberto ed Esposito, mentre il club intende trattenere il difensore Rinaldi e il mediano Coletti.

Comproprietà - Oggi Fusco e il d.g. Francavilla cercheranno un'intesa con il Catania per restituire la metà dei cartellini degli attaccanti Del Core e Plasmati, in cambio di circa 400.000 euro. Più complessa la situazione relativa a Salgado con l'Avellino, che lamenta una pesante crisi societaria. Infine, dal 12 luglio al 1° agosto il Foggia dovrebbe svolgere il ritiro precampionato a Gubbio.
Roberto Pellegrini da La Gazzetta dello Sport

Caldo l'asse Catania-Pescara, il tris potrebbe essere Sansovini-Del Core-Plasmati

(23/06/2008)
In dirittura d'arrivo appare anche la trattativa per Umberto Del Core.
La veloce seconda punta, autore di dieci centri a Foggia nella stagione appena conclusa, verrà, la prossima settimana, riscattata dal Catania.
Con gli etnei c'è un accordo di massima: Del Core finirebbe in biancazzurro in cambio di un'opzione per Simone Vitale. L'intenzione è quella di trattenere il terzino anche per la prossima stagione, ma...
Ma nell'operazione potrebbe essere inserito un nome gradito in casa Pescara: Gianvito Plasmati. Il corazziere ex Taranto sarà riscattato dal Catania e potrebbe far compagnia a Del Core per formare insieme a Sansovini un tris davvero importante nell'attacco dannunziano. In questo caso, però, potrebbe essere sacrificata la permanenza di Vitale che potrebbe trasferirsi in comproprietà sotto l'Etna da subito. Accantonata per il momento la pista che porta Di Gennaro, nonostante il gradimento del giocatore.
da forzapescara.com

Dopo le presentazioni ufficiali di allenatore e capo dell’area tecnica, l’Us Foggia è pronto per il nuovo calcio mercato.

(23/0'6/2008)
Ed ecco che sul taccuino di Fusco, spuntano già i primi probabili arrivi. I nomi che circolano sono quelli di Mattioli, attuale attaccante del Lecce. In porta, invece, dovrebbe arrivare dalla ProSesto ma di proprietà del Chievo Verona, Zappino. Da Taranto potrebbe, invece, giungere il difensore Migliaccio e da Potenza il centrocampista Delgado
TANTE LE TRATTATIVE IN CASA FOGGIA SOGNO MAZZEO, IGNOFFO VA VIA
Attesissimo dalla maggior parte dei tifosi, la punta esterna del Perugia, Fabio Mazzeo, conosciuto dal nuovo allenatore Novelli con il quale ha giocato nella primavera della Salernitana. Chiuso ufficialmente il capitolo Ignoffo e Giordano, altri giocatori sono in procinto di salutare la società. Si tratta di Zanetti, conteso da Benevento e Pescara, nella città adriatica potrebbe arrivare anche Mora, Biancone e Del Core.Vicino al Foligno, invece, De Paula. Riconfermati per il momento Colombaretti e Russo.
da capitanatasport

Scadenze iscrizione: Lucchese, il tempo stringe

(23/06/2008)
Stipendi arretrati e debiti: il club toscano rischia. Ma non è l´unico. Da oggi è il calendario l´avversario di tante società di C. Comincia la settimana più calda sul fronte societario: il 27 va consegnata la documentazione che attesta il pagamento degli stipendi fino ad aprile 2008. E molte società sono indietro.
Lucchese in crisi La situazione più critica, al momento, è quella della Lucchese. Il presidente Hadj non ha le liberatorie, perché mancano gli stipendi praticamente dall´inizio dell´anno. Una cordata di imprenditori ha incontrato il sindaco Favilla per rilevare il club, ma finora è rimasto tutto bloccato. E il rischio fallimento è sempre più reale.




Le retrocesse - Vive giorni d´attesa anche lo Spezia. Entro il 27 servono un paio di milioni per gli stipendi. L´associazione di tifosi "Lo Spezia siamo noi" ha in mano il 70% delle quote, l´Inter ha il 10% ma si è detta disponibile ad arrivare al 40: serve però un azionista di maggioranza in grado di pagare i debiti (che ammontano a 5,2 milioni). Il neopresidente Garbini si è comunque detto fiducioso, perché all´orizzonte ci sarebbe una cordata romana. Ma il tempo stringe. Ad Avellino il presidente Pugliese cerca ancora acquirenti: è disposto a cedere gratis la società a chi si accollerà i debiti, ma finora ogni trattativa è saltata.

In vendita - Anche la Massese potrebbe cambiare proprietà. Va per le lunghe la trattativa del presidente Ferrara con Marcellusi e Giovannelli: le parti sono vicine, intanto però le liberatorie non sono state firmate. Non è a rischio l´iscrizione di Gallipoli e Taranto, ma il futuro è un´incognita. Barba (Gallipoli) è disposto a ripianare i debiti (circa 2 milioni) e iscrivere la squadra, ma poi mollerà (e non ci sono acquirenti). Farà lo stesso Blasi a Taranto, ma almeno lì s´è aperta una trattativa con Salvatore Graniglia, già sponsor della squadra negli ultimi anni.

Stipendi - A Venezia i giocatori hanno denunciato il mancato pagamento degli stipendi di marzo e aprile, ma la proprietà ha garantito d´aver già depositato una cifra di poco inferiore ai 2 milioni di euro che sarà sbloccata tra oggi e domani, risolvendo così la situazione. L´iscrizione, dunque, non è a rischio. Alla Juve Stabia sono entrati nuovi soci che hanno ricapitalizzato: mancano soltanto 100 mila euro e le liberatorie.

Chi ha risolto - La Sambenedettese resta ai Tormenti e passano i tormenti: le liberatorie sono già state firmate. A Potenza oggi sarà presentato il nuovo organigramma societario, con Postiglione sempre al vertice. L´Arezzo vive un momento difficile per l´arresto del presidente Mancini, ma la società non corre rischi.
Alex Frosio da La Gazzetta dello Sport -

Mercato: verona , asse con l´Atalanta. La Reggiana punta Arma

(23/06/2008)
Il Verona ha definito con l´Atalanta quattro operazioni: arrivano il difensore Bergamelli (ex Manfredonia) e il centrocampista Campisi;
rinnovato il prestito dell´attaccante Cisse, può prendere anche Tiboni se l´Atalanta lo riscatta (con l´Udinese si andrà alle buste).
Il Portosummaga prende il portiere Rossi
(Gallipoli). La Reggiana ha puntato Arma
(Sambonifacese) e Padoin (Spezia), che piace anche a Grosseto, Verona e Cesena. Il
Pergocrema ingaggia il portiere russo (Genoa, l´anno scorso a Viareggio) e riprende Pellegrini
(Sestese). In C2, l´ex romanista Eusebio Di Francesco è vicino alla panchina del Lanciano.
f.r. da La Gazzetta dello Sport

Comproprietà: si decide entro mercoledì

(23/06/2008)
Tutto in tre giorni. Mercoledì sera alle ore 19 si chiuderà presso l´Atahotel executive di Milano (nella foto) la fase di contrattazione delle comproprietà, quella, per intenderci, nella quale le parti si confrontano nel tentativo di risolvere la compartecipazione senza ricorrere alle buste, la cui apertura è prevista per il 30 giugno. Il Foggia si presenta con ben tre calciatori dal "cartellino conteso": Plasmati, Del Core (entrambi on il Catania) e Salgado (Avellino). Mentre per i primi due, visti i buoni rapporti con la società etnea, ci sono delle possibilità di accordo nelle prossime ore, per il terzo il Foggia resta alla finestra viste le difficoltà della società irpina che proprio oggi, nel corso di un assemblea, dovrebbe conoscere il suo futuro. Il tutto comunque si risolverà nei prossimi giorni sbloccando di fatto il mercato del Foggia, in attesa di sapere su quanti fondi in più potrà contare per il prossimo mercato.

Domenico Carella da Calciofoggia

Il Foggia prepara la nuova sfida

(22/06/2008)
“Per me Foggia è una sfida importante. Sono orgoglioso di poter lavorare in questa piazza, io ho avuto la possibilità di lavorare anche per la squadra della mia città ma ritengo che Foggia come passione, dedizione e amore per la propria squadra non sia inferiore a nessuno".
Sono queste le prime dichiarazione ufficiali del nuovo responsabile dell´area tecnica filippo Fusco: “Ridimensionamento? Non è una parola che rientra nel mio vocabolario . Il nostro è un progetto ambizioso e coraggioso. Si partirà dalla costruzione del centro sportivo e dai tetti salariali, che saranno fondamentali per dare continuità e stabilità ai nostri programmi”.



da quotidianopuglia.it

Lega Pro, passa la linea verde

(22/06/2008)
La serie C diventa Lega Pro. La C1 assume la denominazione di Prima Divisione. Il cambiamento voluto da Mario Macalli ha un grande impatto. Non si tratta di pura cosmesi, ma del primo passo verso una riforma strutturale della categoria. E del pianeta calcio italiano nella sua interezza.








Fermandosi a un esame troppo superficiale delle modifiche stabilite all´unanimità dall´assemblea della ex Lega di serie C che si è riunita il 19 giugno a firenze , e verbalizzate dal notaio Marino, qualcuno le ha interpretata in prima battuta come un´operazione di pura cosmesi. Un insignificante cambio di denominazione, neppure troppo fantasioso a voler essere onesti fino in fondo.



In realtà il cambiamento voluto dal presidente della ex Lega di serie C, Mario Macalli, costituisce il segnale di una svolta epocale. Che alla maggioranza era, forse, inizialmente sfuggito. Ma che, adesso, assume i suoi precisi contorni. Tant´è che molti club, interpretato a fondo il senso delle innovazioni che (ricordiamolo) hanno sottoscritto in modo unanime, stanno iniziando a chiedere alla Lega di Firenze di fare un passo indietro.

Il fatto è che la serie C ha cambiato quasi tutto, salvo il format. E solo perché questa opzione non rientra nei poteri decisionali della Lega, ma spetta per statuto alla Figc. Macalli ha voluto, con il cambiamento di nome, imprimere un cambiamento di rotta. Ciò che conta non è tanto chiamarsi Lega Pro (ex serie C), Prima Divisione (ex C1) e Seconda Divisione (ex C2). Anche se sarà bene abituarsi da subito a modificare il glossario di questa categoria. Né aver scelto sponsor dedicati e inaugurato un ufficio marketing.

La grande innovazione consiste nella definizione di una chiara mission per questa Lega, proprio quando tutto il resto del pianeta calcio è assai opaco sotto questo profilo. E, consentiteci di sottolinearlo, era davvero ora di farlo. Cioè nella scelta, solo in apparenza dirompente, della linea verde. Soluzione ormai ineludibile per una categoria che versa da anni in gravi difficoltà economiche.

In Prima Divisione una squadra potrà tesserare solo 18 giocatori senza limiti di età, più tutti gli under 21 (cioè giocatori nati dopo il primo gennaio 1987) che vuole. Per la stagione successiva è previsto un ulteriore abbassamento dell´età media delle squadre. Con un blocco della rosa a 22 giocatori di cui solo 14, in Prima Divisione, senza limiti di età. In buona sostanza la Prima Divisione, e la Lega Pro, diventano il trampolino di lancio delle giovani promesse del calcio italiano. Cessano di essere, come erano ormai ridotte, un cimitero degli elefanti popolato da vecchi marpioni a fine carriera in cerca degli ultimi ingaggi.

Le strategie di calciomercato dovranno radicalmente cambiare. Le società sono chiamate, da subito, a sfoltire i loro organici pletorici per mettersi all´affannosa ricerca di giovani di spessore. Una merce ormai rara in Italia, dopo che i vivai sono stati stupidamente affossati. I prezzi dei cartellini degli under 21 di pregio saliranno alle stelle. Per non essere taglieggiati dalle società di categoria superiore bisognerà attrezzarsi per costruirseli in casa propria, potenziando settori giovanili avvizziti o inesistenti. Allo stato delle cose, se i club non troveranno elementi all´altezza (e la concorrenza da battere sarà durissima…) il rischio è quello di affrontare il campionato con soltanto 18 elementi validi. Numero largamente insufficiente per disputare un torneo duro come la Prima Divisione, specie se si coltivano determinate ambizioni.

La strada scelta da Macalli è quella giusta, doverosa per un dirigente che abbia a cuore le sorti della Lega che dirige. Chi non è d´accordo dovrà fare buon viso a cattivo gioco, perché l´ora di cambiare le cose era arrivata da un bel pezzo. Il presidente della Lega Pro lo ha capito. Meglio tardi che mai. E ha messo il primo tassello per una riforma strutturale della categoria. Dalla quale, come sempre accade perché le grandi innovazioni partono dal basso, prenderà il via la riforma altrettanto ineludibile di un pianeta calcio italiano ormai in stato preagonico.
Sergio Mutolo da calciopress.net

Arezzo, cedere Floro Flores per una squadra competitiva

(22/06/2008)
L´Arezzo, in piena crisi societaria dettata dall´arresto del Presidente e dell´Amministratore Delegato, deve pensare anche all´aspetto sportivo. Il prossimo calciomercato parte da una trattiva importante per la risoluzione della comproprietà con l´Udinese di Floro Flores. Ai toscani non conviene arrivare alle buste, ma dovranno incassare il possibile dalla cessione della metà del cartellino, in modo da investire la somma per l´allestimento di una squadra competitiva. Domani dovrebbe essere in programma un faccia a faccia tra il Ds aretino Iaconi e la dirigenza friulana.





da tuttomercatoweb.com

Cavese, pista Troianello

(22/06/2008)
Per il centrocampista Gennaro Troianello (25) è in vista il rinnovo della comproprietà tra Chievo e Frosinone. Il giocatore dovrebbe andare in prestito alla Cavese, società che ha richiesto con maggiore insistenza le sue prestazioni. In alternativa ci sarebbe il Benevento, fresco neopromosso in C1.







da tuttomercatoweb.com

Mercato: Menichini resta al Lumezzane

(22/06/2008)
Il Lumezzane ha sciolto i dubbi: confermato il tecnico Menichini, contratto fino al 2009; dal Brescia potrebbe arrivare Alfageme (oltre ad Alberti, Savio e Scaglia). Non si ferma il Pergocrema: dalla primavera dell´Atalanta arriva l´under 19 azzurro Gentile.

Serie C2 Il Bassano è sull´esperto portiere Capecchi, quest´anno al Cagliari, già con Glerean al Cittadella. La Normanna ha contattato Galizia (Marcianise) e Corda(Sorrento).

Il Figline tratta Bettini (Giulianova), Mugnaini(Poggibonsi), Peruzzi (Scafatese), Campolattano (ex Paganese) e Fioretti(Chievo). L´Olbia ha preso Memé dal Potenza.

Società Nel Taranto potrebbe entrare come socio di maggioranza Salvatore Graniglia, sponsor della squadra. L´Arezzo ha dato il potere di firma al segretario Alessandro Badii. A Teramo (C2) torna presidente Romano Malavolta, che ha garantito l´iscrizione alcampionato, ma la società resta in vendita.
da La Gazzetta dello Sport

Pescara, in arrivo la coppia Del Core-Plasmati

(22/06/2008)
In attesa di risolvere le altre comproprietà, è caldo l´asse Catania-Pescara per Del Core, Plasmati e Vitale. In via di risoluzione la trattativa per Sansovini. Vicino Cuomo.
La prossima settimana il Ds Gentile ed il vice Presidente Francesco Soglia saranno di nuovo a Milano per discutere le altre comproprietà. Risolte quelle più importanti di Cani e Di Matteo restano quelle di Carozza e Zappacosta, mentre da valutare sono le varie opzioni della Samb per Vicentini e Bartoletti, della Samp per Sembroni, del Giulianova per Paponetti. Verrà riscattato per la metà Martino borghese e girato in prestito per accumulare minuti, magari in C2. Non verrà riscattato Nikola Olivieri.
La prossima settimana intanto sarà decisivo l´incontro con il Presidente del Grosseto Camilli per Marco Sansovini.
La sensazione è che l´affare possa chiudersi positivamente e che il bomber di Cinecittà possa far ritorno in riva all´Adriatico. Si tratta sulla base di metà cartellino e le parti, ormai, sembrano davvero vicine. Il sodalizio di Via Pertini è pronto a fare un sacrificio.
In dirittura d´arrivo appare anche la trattativa per Umberto Del Core. La veloce seconda punta, autore di dieci centri a Foggia nella stagione appena conclusa, verrà, la prossima settimana, riscattata dal Catania.
Con gli etnei c´è un accordo di massima: Del Core finirebbe in biancazzurro in cambio di un´opzione per Simone Vitale. L´intenzione è quella di trattenere il terzino anche per la prossima stagione, ma...
Ma nell´operazione potrebbe essere inserito un nome gradito in casa Pescara: Gianvito Plasmati. Il corazziere ex Taranto sarà riscattato dal Catania e potrebbe far compagnia a Del Core per formare insieme a Sansovini un tris davvero importante nell´attacco dannunziano. In questo caso, però, potrebbe essere sacrificata la permanenza di Vitale che potrebbe trasferirsi in comproprietà sotto l´Etna da subito. Accantonata per il momento la pista che porta Di Gennaro, nonostante il gradimento del giocatore.L´alternativa a Plasmati porta il nome di Domenico Girardi, reduce da una brillante stagione a Foligno(14 realizzazioni) di proprietà del Chievo.
I prossimi giorni saranno importanti anche per Tommaso Romito, se l´accordo non verrà trovato si stringerà per Chiecchi, classe ´79, sempre del Chievo.
L´altro centrale di difesa che interessa è Luigi Cuomo del Potenza, in questo caso l´affare dovrebbe concludersi a prescindere da quelli di Romito e Chiecchi.
da forzapescara.net

Venezia, si punta su Girardi

(22/06/2008)
Domenico Girardi (23), bomber del Foligno, è l´obiettivo principale per rinforzare l´attacco del Venezia. Il centravanti napoletano, autore di 10 reti su 27 incontri in Umbria, è ritenuto il giocatore ideale per le rinnovate ambizioni di promozioni in cadetteria del club arancioneroverde. Il Chievo ha appena riscattato il prestito di Girardi dal Foligno, il direttore sportivo del Venezia Seno è impegnato a colloquiare con il collega Sartori per cercare di portarlo in Laguna.







da tuttomercatoweb.com

Michele Pazienza chiede aiuto per Leonardo

(22/06/2008)
Ciao sono Michele Pazienza. Faccio appello alla vostra solidarietà affinché mi aiutiate a salvare un piccolo amico impegnato in una dura e terribile battaglia per la propria vita. Leonardo Spallone, bambino sanseverese di dodici anni, convive ormai da tempo con una grave malattia: l´"Aplasia Midollare". Si tratta di una patologia degenerativa dovuta all´insufficienza funzionale del midollo che porta a una diminuzione globale di tutte le cellule del sangue. Una malattia mortale che, nei suoi stadi più gravi, può essere curata solo tramite il trapianto di midollo osseo.
L´Aplasia Midollare ti costringe ad innumerevoli sofferenze non solo fisiche. Leonardo infatti non sorride più, non può giocare a pallone in strada come fanno tutti i bambini, ed è costretto a cure e terapie sempre più costose ed invasive. Dinanzi ad un tragico destino come questo non si può rimanere indifferenti, e dunque ho sentito il dovere di fare mia la stessa sofferenza vissuta giornalmente da questo
mio giovanissimo concittadino. Immediatamente ho cercato di dare il mio contributo rivolgendomi all´ AVIS della mia Città, per chiedere indicazioni sul da farsi. Mi è stata così esposta nel dettaglio l´intera vicenda che ha ormai superato i confini del nostro territorio per divenire un vero e proprio appello su scala nazionale, riportato da autorevoli organi d´informazione.
Leonardo ha bisogno di un trapianto di midollo osseo ma purtroppo il donatore compatibile non è stato ancora trovato, poiché in generale le probabilità di compatibilità sono molto basse (circa uno su trecentomila).
Non rassegnandomi, ho chiesto cosa si dovesse fare per appurare la compatibilità o meno del proprio midollo, scoprendo che un semplice prelievo di sangue avrebbe
potuto accertarne la natura. Non ho esitato a provarci, ed è quello che vi prego di fare: un semplice prelievo di sangue.
Chiedo dunque il vostro aiuto, poiché se vi è una cosa da scongiurare con tutte le proprie forze a questo mondo, è la visione dei bambini che piangono per sofferenza. Leonardo deve tornare a sorridere!!!
Ciao dal vostro
Michele Pazienza

Fusco al lavoro, Foggia sceglie gli «alleati»

(21/06/2008)
Il club dauno sta monitorando i calciatori disposti a restare. Prosegue il giro di consultazioni del neo direttore dell´area tecnica filippo Fusco, che sta incontrando uno ad uno tutti i calciatori del Foggia per proporre loro le condizioni dettate dal club: che sono per alcuni ipotesi o comunque margini di rinnovo, per altri invece l´addio quasi scontato già dall´eliminazione dai playoff ad opera della Cremonese.
E dopo l´addio a Ignoffo si è aggiunto anche quello del centrocampista Fabio Giordano, tre stagioni in rossonero ma quest´anno senza l´accordo col club visto che le parti - sono in materia economica - sembrerebbero essere molto distanti. Si attendono risposte, invece, per Colombaretti, al quale la società avrebbe fatto intendere di essere molto legato sul piano tecnico e su quello agonistico: Colombaretti, ad ogni modo, è ancora in possesso di un altro anno di contratto, ma le parti stanno discutendo per un eventuale prolungamento e nel caso vada in porto a quali condizioni.
Addio invece per Cristian Biancone, quasi certo anche per l´esterno Nicola Mora mentre resta incerta la situzione di Coletti: il centrocampista protagonista di un´ottima stagione l´anno scorso avrebbe da poco intrapreso dialogo e trattative con il club rossonero, ma stando alle prime indiscrezioni le basi di partenza sembrerebbero distanti.
Sul fronte degli arrivi invece si cominciano a fare i primi nomi, nel senso che mister Raffaele Novelli non pare intenzionato a portare in rossonero i giovani che l´anno scorso ha allenato a Manfredonia. Per cui, sempre che questa indiscrezioni venisse confermata, le quotazioni dell´esterno sinistro Franco (primavera del Bari) scenderebbe da subìto.
da la Gazzetta del Mezzogiorno

http://www.foggiaweb.it/foggiacalcio/index.php

facebook

sfoglia    maggio        luglio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo