235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    aprile   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   giugno


30 maggio 2008

Massese, Ferrara deferito

Deferito il presidente della Massese Ferrara per il tesseramento di Aquilante. Il dispositivo della Commissione Disciplinare.
Dirigenza Massese

I deferiti hanno invece insistito per il proscioglimento eccependo la carenza di legittimazione passiva del Sig. Ferrara, in quanto il modulo di tesseramento di che trattasi sarebbe stato sottoscritto da altro dirigente, Sig. Giuliano Niccolai, all’epoca dei fatti responsabile del settore giovanile della Società. Ai fini dell’accoglimento di detta eccezione, il Ferrara ha formalmente disconosciuto la firma apposta, a sua insaputa, sul modello di variazione del tesseramento, allegato in copia alla memoria difensiva e contraddistinto dal n. 2 , ed hanno richiesto di provare tale circostanza indicando, come teste, proprio il Sig. Niccolai. Nel merito, la Società deferita ha asserito che il doppio tesseramento era stato causato da una incomprensione con il calciatore, con il quale sarebbe esistito una accordo verbale in forza del quale lo stesso avrebbe dovuto militare nella US Massese 1919.

 

Il deferimento è fondato e va pertanto accolto. Risulta, per tabulas, che il calciatore Andrea Aquilante il 22.8.2007 si fosse tesserato per la ACD Ninfea Torrelaghese e, pertanto, la sottoscrizione di successiva richiesta di tesseramento in data 17.9.2007, integra le violazioni contestate ai deferiti con conseguente applicazione delle sanzioni richieste dalla Procura Federale e ritenute digiustizia. In merito al disconoscimento operato dal Ferrara, si osserva che la sottoscrizione presente sul modulo di che trattasi appartiene, a giudizio della Commissione, allo stesso – ed a tal fine è sufficiente la semplice comparazione tra quella disconosciuta e quelle apposte sul mandato professionale per l’assistenza nel presente procedimento e sui moduli in atti per verificare che sono identiche – tanto da determinare il rigetto dell’eccezione, fermo restando che l’attribuzione della firma ad altri, la cui sottoscrizione è palesemente difforme, costituisce un contegno sicuramente censurabile dal punto di vista processuale.

 

In merito alla eccepita non corrispondenza della firma, questa Commissione rileva che se ne venisse accertata la falsità, ciò determinerebbe conseguenze ben più gravi sia in ordine alla validità del tesseramento, che sarebbe nullo, sia in ordine alla posizione irregolare del calciatore, sia in ordine al fatto che tale tesseramento sia stato fatto a sua totale insaputa. A tal proposito non risulta credibile che il dirigente di che trattasi ignorasse il tesseramento di un calciatore e l’esistenza dello stesso sino al ricevimento del deferimento. È ovvio, pertanto, che non potrà essere chiamato a testimoniare chi, secondo la prospettazione della difesa, ha commesso materialmente l’illecito, ed è per questo motivo che la richiesta di prova viene rigettata. Quanto dedotto non risulta in alcun modo credibile, ma è comunque irrilevante ai fini della presente decisione in quanto la Società ha comunque ottenuto il tesseramento.

 

Per tali motivi gli atti dovranno essere trasmessi alla Procura Federale per l’adozione dei provvedimenti di competenza. Nel merito, si osserva, altresì, che non risulta credibile quanto dedotto dai deferiti in ordine ad un errore di comprensione con il Sig. Aquilante, atteso che tra la stipula dei due contratti è intercorso meno di un mese.

 

PQM

La Commissione infligge al Sig. Andrea Aquilante la squalifica per mesi due (2), al Sig. Nicola Ferrara, già sanzionato con decisione pubblicata in CU n. 53 12.5.2008, la inibizione per ulteriori mesi sei (6) ed alla US Massese 1919 Srl l’ammenda di € 5.000,00 (cinquemila/00). Trasmette gli atti alla Procura Federale per l’adozione dei provvedimenti di competenza in ordine ai rilievi effettuati circa la sottoscrizione apposta sul modulo di tesseramento.

 

Redazioneweb – www.calciopress.net
http://www.calciopress.net/news/118/ARTICLE/4803/2008-05-30.html

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calciopress massese

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 19:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 maggio 2008

Tifosi: “Identita’ e appartenenza…”

lunedì 26 maggio 2008 - 23:28
di Thomas Gianotti

Non faccio mistero di avere una grossa ammirazione per tutte quelle tifoserie che sanno fondere passione sportiva, tradizioni e territorialita’. La capacita’ di sentirsi parte di un gruppo, di una comunita’ mi ha sempre attratto, avere  senso di appartenenza, significa spesso possedere un’identita’ ed un riferimento importante che in molte tifoserie e’ piu’ radicato, forse perche’ li le tradizioni sono rispettate e onorate. 
Mi piace sentire i dialetti parlati con orgoglio, i cori alla propria squadra in qualsiasi occasione e dopo ogni risultato, mi piace e mi affascina chi si riconosce in qualcosa, in una squadra, in una bandiera sportiva, nella propria citta’, nelle proprie radici e ricordi, tutti da difendere, tutti da portare avanti. 
Molto spesso identificarsi in qualcosa, vuol dire  unire la gente sotto un unico denominatore, un po’ come fanno i supporters inglesi, perche’ se nasci in una piccola citta’ di provincia, tiferai per la squadra di quella citta’ e tutto sara’ assolutamente normale, di padre in figlio, con la stessa passione e lo stesso orgoglio. 
Senza andare oltre la manica, mi viene facile citare i tifosi del Foggia visti al Piola, o quelli pisani, o gli spezini, per poi finire a quelli veronesi che nonostante mille sventure, portano in giro per l’italia i propri colori, con la consapevolezza che il loro patrimonio e’ il senso di appartenenza, nato con loro, trasmesso con spontaneita’, costruito a salvaguardia delle proprie radici. 
Questo manca un po’ qui da noi purtroppo, manca il sentirsi presenti in questa citta’, parte dell’ambiente e delle tradizioni, manca la piena  conoscenza della propria identita’ e dei valori che ci fanno sentire parte di una comunita’, compresa quella dei tifosi azzurri. 
Rivedendo le immagini del play-out di ieri a Busto, tutta quella gente, ad un passo dal baratro, mi e’ venuto spontaneo fare un parallelo col nostro spareggio di Fiorenzuola, dove chi aveva veramente l’azzurro nel cuore ha spinto e portato il Novara alla salvezza. 
Mi piace pensare di poter rivivere ancora quelle emozioni, seppure con altri obbiettivi, ma con quella forza, quella voglia di esser protagonista di un qualcosa che si puo’ chiamare promozione o salvezza, mi piace pensare che in futuro il popolo azzurro possa tornare a riconoscersi in questo Novara e in questa citta’, sempre e comunque. Forzanovarasempre

Thomas Gianotti

http://www.forzanovara.net/index.php?id=1050

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. novara forzanovara.net

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 15:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 maggio 2008

Lecco e Paganese: Il calcio a nord e sud ...


mercoledì 28 maggio 2008 - 14:51
segnalato da Paolo Molina

Ciao a tutti. Seganlo un pezzo, secondo me bellissimo, che è uscito sul quotidiano “Provincia” di Lecco. Lo trovo interessante perché illustrativo di come viene vissuto il calcio a nord e a sud.
Con un pizzico di invidia per chi “vive” il calcio al sud (sassaiola a parte)…..

Paolo Molina

E' STATA UN'INTERA CITTA' A SPINGERE LA PAGANESE VERSO L'ATTESA SALVEZZA.

Faceva caldo domenica a Pagani, caldissimo. Fuori e dentro lo stadio. Sembrava che un'intera città si fosse mobilitata per quest'evento. Tutto il contrario di quanto avvenuto sette giorni prima a Lecco.
Cortei di tifosi a clacson spiegati due ore prima della partita, bar pieni di maglie azzurrostellate e di t-shirt della Curva Nord (per questa volta espressione del tifo Ultras avversario). Per le strade, nei negozi, non si parlava d'altro. E fuori dal Marcello Torre le prime scritte sui muri non lasciavano presagire nulla di buono: Lecco ti odio campeggiava all'entrata della Curva Sud (destinata ai tifosi blucelesti).
E sull'asfalto il concetto era ripetuto più volte. Queste scritte però non esprimevano una vera animosità né vero astio (sassate a parte, naturalmente). Semplicemente tutta la città era mobilitata per far vincere la propria squadra. Un tifoso azzurrostellato, capita la nostra provenienza (che nessuno a Pagani sembrava fraintendere), ci diceva: «Voi avete il lago, le montagne e state bene. In questa città ci sta solo il calcio. Lasciatecelo». E un altro: «Siamo venuti a Lecco domenica e nel ristorante dove siamo andati nessuno sapeva che si giocavano i play-out. Incredibile».
Già. La retrocessione non è frutto della disaffezione lecchese per il suo calcio, ma è sicuramente sintomatica di essa. E stride ancora di più il contrasto tra un tifo così caldo, coeso, univoco, di tutta una città e quello affidato ormai a pochi (ma buoni) irriducibili supporters blucelesti.
A Pagani il calcio è davvero un fenomeno sociale, non solo uno sport. A Lecco è solo uno dei possibili motivi di interesse. Non il primo. Che questo sia un bene o un male non sta a noi dirlo. Ma il fatto che nessun imprenditore di Lecco (eccezion fatta per gli sponsor e in particolare quest'anno Invernizzi e Unicalce) abbia voluto più (da Ceppi in poi, considerando Pagani e Bodega come ideali prosecutore della sua eredità in quanto lecchesi doc), investire sul calcio bluceleste e che i tifosi sono andati diminuendo progressivamente negli anni, è sintomatico.
La retrocessione che nulla c'entra con il pubblico, ne è però quasi una conseguenza. A Pagani, invece, il calcio è esagerazione, iperbole del bene e del male. La festa scoppiata al triplice fischio dell'arbitro, i tifosi impazziti di gioia che sciamano verso l'odiata Nocera Inferiore (distante tre chilometri), la fontana centrale nemica presidiata tardi dai Carabinieri e la cui acqua è stata colorata d'azzurro, un tifoso impazzito che ordina in una pasticceria dieci bomboloni con la crema blu (colore sociale della Paganese) da regalare ai colleghi di Nocera, il giorno appresso, sono tutte istantanee da un mondo che a Lecco è ormai patrimonio di pochi. Non sono retrocessi i giocatori che se ne andranno in maggioranza. Non sono retrocessi i dirigenti che decideranno se restare o meno. È retrocesso il calcio in bluceleste. Questo fa male a tutti coloro i quali hanno da sempre il Lecco nel cuore. Saranno rimasti in pochi, ma per quelli domenica è stato un giorno terribile, da dimenticare. Anzi, da ricordare per evitare che si ripeta ancora.

Marcello Villani

http://www.forzanovara.net/index.php?id=1051

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. paganese novara lecco c1 forzanovara.net

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 15:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 maggio 2008

Pescara: nelle prossime ore si annuncerà il mister


Ci siamo. Tempo 24/48 ore ed i vertici di via Pertini annunceranno il nome del tecnico che guiderà i biancazzurri nella prossima stagione.
Lo staff dirigenziale ha scelto Milano come sede operativa di queste ultime ore.
La giornata di oggi appare determinante. Nella mattinata, infatti, c'è stato un incontro con Franco Lerda. Al colloquio hanno partecipato sia Francesco che Gerardo Soglia. Un colloquio che dal punto di vista dei chiarimenti è stato proficuo. Ognuna delle due parti ha espresso e precisato la propria posizione. Un confronto sereno, in cui si è andati oltre l'aspetto economico(l'accordo in tal senso è soltanto una formalità). La società ha preso atto dell'evoleversi della situazione e rimandato la decisione alle prossime ore. E' molto probabile che si continui il discorso con Mario Somma, già nel pomeriggio e che poi si tiri una riga prima della scelta finale. Possibile outsider potrebbe essere Campilongo.
In buona sostanza, comunque, c'è da dire che il silenzio stampa sarà interrotto a breve e che nella giornata di martedì saranno presentati programmi tecnici, societari ed il nuovo trainer alla città.
 

30 05 2008 alle 15:29:41 da Donato Giampietro

Pescara, tutto su Mario Somma


Tutto su Mario Somma. Gli operatori di mercato di Via Pertini hanno deciso di puntare forte, fortissimo sul tecnico di Latina. Dopo il primo abboccamento avuto tra lunedì e martedì, in queste ultime ore Francesco Soglia e Mimmo Gentile sono tornati alla carica più agguerriti che mai.
Un incontro ci sarà a stretto giro, magari già stasera. Un incontro, cui potrebbe partecipare anche Gerardo Soglia e durante il quale si tenterà di strappare il si all'ex trainer di Brescia ed Empoli cercando di vincere ogni remora.
Un progetto ambizioso con durata almeno biennale, un'operazione da mezzo milione di euro almeno, questo in estrema sintesi ciò che verrà prospettato.
Somma, domenica concluderà la propria avventura sulla panchina del Piacenza, e da lunedì in poi, ogni giorno potrebbe essere quello buono per la firma qualora venisse trovato l'accordo.
Ormai svanita la possibilità di arrivare a Max Allegri che potrebbe sostituire Ballardini a Cagliari, scendono le quotazioni di Galderisi vicino all'Arezzo; restano invariate quelle di Indiani, Moriero e Campilongo.
Il tutto mentre la posizione cui è stato relegato Franco Lerda appare sempre più incomprensibile...
 

29 05 2008 alle 16:22:03 da Donato Giampietro

http://www.forzapescara.com/

facebook

30 maggio 2008

Stadio di club, il modello inglese

Ricalcando il modello inglese, le squadre italiane vorrebbero diventare proprietarie dei rispettivi stadi. 20 club italiani hanno fatto sapere che intendono provarci. La Juventus e il Siena lo hanno messo in programma entro Euro 2012. Che, a quel punto, potrebbe tornare in Italia. Cerchiamo di capire come la cultura degli impianti, in Inghilterra, si sia rivelata un vero e proprio affare.
Arsenal, Emirates Stadium (foto: www.wayfaring.info)

Anche in Italia sembra arrivato il momento dello stadio di club. Un impianto che dovrà essere polivalente e, soprattutto, remunerativo. Uno stadio di proprietà garantisce in sostanza quattro obiettivi quasi immediati: 1) autonomia e solidità finanziaria, visto che i bilanci non dipendono soltanto dalla vendita dei diritti tv; 2) maggiore sicurezza; 3) fidelizzazione del pubblico; 4) sfruttamento del merchandising.

 

La Premier League inglese, secondo un recente studio della Deloitte, incassa il 40% in più della serie A italiana. Nella stagione 2006-2007 Arsenal, Chelsea, Liverpool e Manchester United hanno contabilizzato ricavi per 1.061 milioni di euro. Viceversa Inter, Juventus, Roma e Milan per 724. La ragione di questo enorme gap? Lo stadio, in Inghilterra, è di proprietà dei club. In Italia appartiene ai comuni.

 

Il nuovo stadio dell'Arsenal serve a chiarire a fondo il problema. La squadra cara a Nick Hornby giocava, fino al 2006, nel glorioso e malandato Highbury (ricordato in tante pagine di “Febbre a 90°”), con ricavi totali per 192 milioni di euro. Da quando l’Arsenal si è trasferito nell’Emirates Stadium (inaugurato il 22 luglio 2006) i ricavi sono subito schizzati a 264 milioni di euro. Un plus valore costante nel tempo, utilizzabile per operazioni di capitalizzazione e/o investimenti. Anno dopo anno. Senza contare che la Emirates, per la sponsorizzazione dell’impianto, garantisce un contratto da 100 milioni di sterline per 15 anni. Lo stadio del Queens Park Rangers (quest’anno allenato da Luigi De Canio), il cui presidente è l'italiano Flavio Briatore e che disputa la Chmpionship, ha 24.000 posti a sedere e una presenza media superiore a 18.000 spettatori a partita senza contare i tifosi ospiti.

 

Il fatto è che in Inghilterra esiste una vera e propria cultura degli impianti. Semplicemente perché gli stadi di proprietà permettono di fare i programmi e di calcolare i profitti nel lungo periodo. Forse è per questo che i ricavi di una società di calcio non correlano con la categoria o con la posizione in classifica. Infatti il campionato di serie B inglese, cioè la Championship, nella stagione 2006-07 occupa la terza posizione in Europa come media di presenze e sopravanza la stessa serie A italiana.

 

Vedere una partita di calcio, in Inghilterra, è (deve essere) uno spettacolo altrettanto comodo come quello di un teatro. Tutto è (deve essere) confortevole. Da ogni settore la visibilità è (deve essere) perfetta. In un impianto si può trascorrere una giornata intera e non solo il tempo stretto della partita. Si visita il museo, si acquistano i tanti gadgets, si passa il tempo nelle strutture ricettive interne (pub, bar e ristoranti). Nella stessa Spagna, tanto per dirne una, il museo del Barcellona (biglietto d'ingresso a 8,50 euro, che salgono a 13 per il tour completo dello stadio) è quello più visitato di tutta la Catalogna. Secondo il sito internet del club, gli ingressi sono in media 1.200.000 all’anno.

 

Tra le squadre italiane soltanto la Juventus ha iniziato i lavori per il nuovo stadio Delle Alpi, di proprietà della società bianconera, siglando una partnership commerciale con Sportfive. Si parla di un contratto minimo garantito da 75 milioni di euro, per lo sfruttamento commerciale dell'impianto (cessione dei diritti sul nome, co-gestione al 50% dei palchi vip, creazione di una tribuna corporate per gestire pubbliche relazioni di alto profilo). Il progetto immediato è quello di raddoppiare i ricavi da stadio. Quelli attuali della Juventus rappresentano appena il 5% del bilancio, mentre quelli dell'Arsenal raggiungono il 51%.

Sergio Mutolo – www.calciopress.net
http://www.calciopress.net/news/124/ARTICLE/4802/2008-05-30.html

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calciopress c1 stadio

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 15:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 maggio 2008

C1/A, notizie in pillole

Cavese e Legnano hanno scelto i nuovi tecnici, rispettivamente Camplone e Lombardo. Alla Ternana arriva Beppe Signori come consulente di mercato. Alla Pro Sesto molte richieste per Musetti.
Novara, all'insegna della continuità

CAVESELa Cavese comincia a programmare la nuova stagione. E’ stato infatti trovato il sostituto del dimissionario Papagni. Il nuovo allenatore degli aquilotti è Andrea Camplone, che ha sottoscritto un contratto annuale con opzione per la stagione successiva. Abruzzese di Pescara, classe 1966, quest’anno ha allenato il Martina in Serie C1. Nella sua carriera di allenatore quattro campionati alla guida del Penne (Eccellenza e Interregionale), prima di approdare al Lanciano (Serie C1,) nella stagione 2006/2007. Nei prossimi giorni sarà ufficializzato anche lo staff tecnico che affiancherà il mister nella sua avventura metelliana. E’ stato messo a segno il primo colpo di calciomercato: dalla Battipagliese (Eccellenza campana) arriva il bomber Mallardo, 35 reti nello scorso campionato.

 

LEGNANO – Il nuovo tecnico, in sostituzione di Notaristefano, è Attilio Lombardo. Il mister sarà presentato nella conferenza stampa già programmata per il prossimo venerdì 6 Giugno (ore 11,00 presso lo stadio “Giovanni Mari”). Lombardo ha firmato un contratto annuale. Da segnalare che il difensore lilla Daniele Gasparetto è stato convocato dal tecnico federale Massimo Piscedda per un incontro amichevole in programma martedì 3 giugno a Orvieto tra la Nazionale Under 20 e i Top 11 di Serie D.

MONZASempre incerto il futuro dell’ex allenatore dei brianzoli, Giovanni Pagliari. Si parlava della panchina della Sambenedettese, ma pare che la società marchigiana abbia trovato l’accordo  con E ziolino Capuano (ex-Juve Stabia). Il presidente Begnini pare intenzionato a puntare su una formazione molto giovane. Anche se il progetto non è stato ancora illustrato nei dettagli, l’intendimento della dirigenza sembra orientato a un contenimento delle spese.

 

NOVARA – La squadra, con il nuovo allenatore Notaristefano, alla metà di luglio sarà in citta per le consuete visite mediche. Poi la partenza per il ritiro di Saint Christophe. L'Hostellerie du Cheval Blanc ospiterà infatti, per il secondo anno consecutivo, la comitiva piemontese che trascorrerà in Val D'Aosta le tre settimane di preparazione in vista del nuovo campionato. 

 

PADOVA – In attesa di un possibile cambio ai vertici societari (Bertani per Cestaro?) il club biancoscudato tenta la carta Piero Braglia, ex allenatore della Lucchese e del Pisa. La prossima stagione dovrebbe essere l’ultima da giocatore per Roberto Muzzi (36 anni). Al termine del prossimo campionato l’attaccante ex Toro avrebbe manifestato la sua intenzione di tornare in provincia di Roma, dove è nato, per dedicarsi all’addestramento di calciatori in erba presso una struttura nuova di zecca che un comune della zona dovrebbe mettergli a disposizione.

 

PRO SESTO Il direttore sportivo Cristiano Giaretta deve far fronte alle molteplici richieste per il forte attaccante 25enne Musetti (11 gol nell’ultima stagione e altri 11 nella precedente giocata a Massa). A decidere sarà il Treviso, proprietario del cartellino del giocatore.

 

TERNANAE’ arrivato nel club rossoverde, in qualità di consulente di mercato, il popolare Beppe Signori (ex attaccante della nazionale e di Foggia, Lazio, Sampdoria e Bologna). Sarà il consigliere personale dell´amministratore unico Dominicis. 

 

VENEZIA – Il club lagunare lavora già per il prossimo campionato. E’ stata scelta, infatti, la sede per il prossimo ritiro. Si tratta di Folgaria, località montana del Trentino ai confini con la provincia di Vicenza. La squadra guidata da Michele Serena alloggerà presso il Golf Hotel, in località Costa di Folgaria. Si allenerà al centro sportivo “Pineta”, che ha ospitato negli anni passati Fiorentina e Parma.

 

Serena Caluri - www.calciopress.net
http://www.calciopress.net/news/117/ARTICLE/4801/2008-05-30.html

facebook

30 maggio 2008

C1/B, notizie in pillole

Arezzo in attesa. Lucchese, Massese e Pescara ancora alle prese con problemi societari. La Sambenedettese punta in alto. Crisi societaria risolta a Sorrento.
La Samb punta in alto

AREZZO – Uno tra Cari, Galderisi e Monaco dovrebbe sedere sulla panchina amaranto. Sembra infatti sfumata l’ipotesi Braglia, in rottura con la Lucchese. Sarebbe piaciuta ai tifosi anche la candidatura Gustinetti, esonerato dall’Albinoleffe e già alla guida del club toscano. Ma il presidente Mancini non sembra orientato in questo senso.

 

Lucchese – Il presidente Fouzi Hadj è atteso per la giornata di oggi in città. Deve ancora sistemare le molte pendenze del club rossonero e chiarire ufficialmente le sue intenzioni. Ieri sera, intervenendo telefonicamente alla trasmissione dell’emittente Noitv "Curva Ovest" (condotta da Giulio Del Fiorentino) ha negato l’esistenza di cordate interessate a rilevare il club lucchese e ha confermato che resterà ma con un programma molto ridimensionato. Intanto il tecnico Piero Braglia è pronto a traslocare altrove e lo storico segretario Magli si è dimesso. I giocatori hanno minacciato la messa in mora se non riceveranno gli emolumenti dovuti entro la giornata odierna.

Massese – A Massa il sito ufficiale è fermo alla data del 25 maggio. Nel relativo comunicato stampa si conferma la fiducia all’allenatore Agenore Maurizi. Ancora niente di ufficiale e/o ufficioso sulla cessione del club apuano.

Pescara – A Pescara la situazione tecnica è in stand by. La società è in silenzio stampa, come risulta da un comunicato ufficiale del 26 maggio apparso sul sito internet. Nulla di ufficiale, dunque, sulla conferma o meno di Lerda in panchina. Per la sua sostituzione sembra in pole position Mario Somma, dopo che Allegri si è accasato al Cagliari e l’ipotesi Moriero, sembra aver perso concretezza.

 

Sambenedettese – Nessuna conferma ufficiale sulle voci che circolano per la panchina rossoblù. Si parla ancora di Pagliari, ex Monza e di Lerda, attualmente al Pescara. Ma in dirittura d’arrivo ci sarebbe Eziolino Capuano, ex Juve Stabia.  Intanto sembra che Enzo Nucifora stia seguendo giocatori importanti e che si voglia allestire una squadra ambiziosa, Si parla di Correa (Gallipoli), Ferraro e Soligo (Salernitana). Intanto Cia è stato riscattato dall'Atalanta e Curiale potrebbe finire al Pescara.

 

Sorrento – E’ uscito dalla società il presidente Franco Giglio. Le sue quote di partecipazione, pari al 50%, sono passate nelle mani di Antonino Castellano che torna ad essere l'unico proprietario del club costiero. In pratica Giglio ha restituito a Castellano il 50% delle quote che lo stesso Castellano aveva consegnato a Giglio quattro anni fa, quando l'albergatore entrò per la prima volta nella società. Ora si attende di conoscere iol programma tecnico della dirigenza.

 

Serena Caluri - www.calciopress.net
http://www.calciopress.net/news/118/ARTICLE/4800/2008-05-30.html

facebook

30 maggio 2008

Designazioni arbitrali finali playoff serie c

ANDATA FINALI PLAY OFF CAMPIONATO SERIE C - GARE DEL 1 GIUGNO 2008 ORE 16:00

GARA

ARBITRO ASSISTENTE 1 ASSISTENTE 2 QUARTO UFFICIALE
CITTADELLA - CREMONESE Gallione Emiliano
- Alessandria
Bianchi Giampaolo
- Cosenza
Schenone Giorgio
- Genova
Zanichelli Enrico
- Genova
TARANTO - ANCONA Calvarese Gianpaolo
- Teramo
Melloni Massimo
- Modena
Riviello Enzo
- Salerno
Viti Marco
- Campobasso
MEZZOCORONA - LUMEZZANE Baracani Leonardo
- Firenze
De Pinto Giuseppe
- Bari
D'amore Giovanni
- Prato
Meli Filippo
- Parma
PORTOGRUARO S. - BASSANO V. Giancola Angelo M.
- Vasto
Iori Daniele
- Reggio Emilia
Gambini Adriano
- Lucca
Donati Johannes
- Ravenna
CELANO O. - REAL MARCIANISE Candussio Renzo
- Cervignano Del Friuli
Segna Luca
- Roma 1
Dobosz Giulio
- Roma 2
Doveri Daniele
- Roma 1
http://www.lega-calcio-serie-c.it/it/arbitri/play-01giu08.htm

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. play-off c1/a c1/b designazioni arbitrali

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 13:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 maggio 2008

Le verità di Fouzi Hadj: "Non ci sono cordate. Resto con un programma ridotto ma sono molto amareggiato"

30/05/2008 08:58

Fouzi Hadj ha voluto dire la sua verità, rompendo un silenzio che durava ormai da giorni. Lo ha fatto ieri sera intervenendo telefonicamente alla trasmissione "Curva Ovest" condotta da Giulio Del Fiorentino dagl schermi di Noitv.
Arrabbiato, amareggiato, a tratti anche rassegnato. Sono questi gli stati d'animo che è parso cogliere nelle parole del plenipotenziario rossonero, che ne ha avute un po' per tutti. A partire dalle presunte cordate, con le quali però si sussurra potrebbero esserci incontri a breve. "Ma quali cordate - ha esordito Fouzi Hadj - sento parlare in giro di imprenditori pronti a rilevare la Lucchese. La realtà è che sono tutte voci senza fondamento. Di gente intenzionata a rilevare la Lucchese non ce n'è. E quelli di cui si vocifera è meglio lasciar perdere a meno che non si voglia pensare a una Lucchese che riparte dall'Eccellenza".

Hadj è avvelenato da un po' tutto l'ambiente: "Non è il mio mondo questo. Sono rimasto davvero malissimo per quanto è successo e non credo di meritare tutto quanto mi hanno rovesciato addosso come pure le contestazioni che ho subìto da parte di tifosi. Sono state dette un mare di bugie. Se la squadra non è andata ai play-off è prima di tutto per carenze tecniche". "Non mi ci trovo più in questi panni, ma continuerò a tenere la Lucchese - ha continuato il presidente rossonero - a meno che non arrivi qualcuno con una proposta seria per rilevare la società. In quel caso sono dispostissimo a parlarne, l'ho detto anche al sindaco quando ci siamo incontrati. Sto ancora aspettando risposta. Se ci fossero soggetti affidabili interessati sarei disposto sia a cedere tutto sia senza debiti, sia considerando le attuali posizioni debitorie. Ma voglio vedere se qualcuno si presenterà sul serio e cosa potrà essere offerto loro dalle istituzioni. Anche quando arrivai io mi promisero mari e monti e poi sapete tutti che mi hanno lasciato solo".

Il futuro prossimo incombe, a partire dalla iscrizione al campionato:"La gente può stare tranquilla da questo punto di vista. La Lucchese farà il campionato di serie C1, ma si scordino che io spenda in questa squadra quello che ho speso in passato. Ora basta, faremo una squadra giovane senza particolari ambizioni". L'ultimo pensiero è per Braglia, ed è l'ennesima attestazione di stima per il tecnico maremmano, sempre più distante da Lucca ormai: "Con Braglia c'è una stima reciproca, che va al di là del rapporto professionale. Proprio per questo, qualunque decisione prenderà io l'accetterò. Se vorrà restare sarà sempre il benvenuto, se avrà offerte migliori sarò il primo a rallegrarmene".

Salta il consiglio comunale: niente approvazione del bilancio che conteneva anche i provvedimenti per l'adeguamento del Porta Elisa

30/05/2008 09:20

Clamoroso: è mancato il numero legale in Consiglio Comunale e l'approvazione del bilancio slitta. E naturalmente, con essa, anche i provvedimenti di adeguamento dello stadio Porta Elisa relativi ai tornelli e all'area riservata ai disabili. La vicenda ha dell'incredibile, vista la consistenza della maggioranza che governa il comune. Ieri sera il numero legale in Consiglio è stato raggiunto grazie alle presenze dei consiglieri del centrosinistra, i quali, appena resisi conto di essere determinanti, hanno abbandonato l'aula. E il numero legale è andato a farsi benedire grazie alle numerose assenze nel centrodestra. Ora, il Consiglio sarà convocato di nuovo sabato mattina. Sarà davvero l'ultimo appello, visto che il bilancio deve essere approvato improrogabilmente entro il 31 maggio. Altrimenti il rischio è il commissariamento del comune. Senza parole.

http://gazzettalucchese.it/news_view.php?idart=2249

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gazzettalucchese.it lucchese

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 11:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 maggio 2008

Dopo Ferrari e Inzaghi Salvalaggio-Pelè, Pato vergine: non sono mica Kakà, Cristiano Ronaldo e foto in toilette di Nereida Gallardo, Magda Gomes sposa Heinrich Hanau von Schaumburg, Marketa Kromotova fidanzata di Hakkinen in topless

Salvalaggio-Pelè: è nato un nuovo amore

Dopo Ferrari e Inzaghino un altro calciatore per la bella Debora

In principio fu Matteo Ferrari. Con questa relazione, la bella Debora Salvalaggio si era affacciata al mondo dello spettacolo due anni fa. Una storia finita poi nel gennaio del 2007: il ciclone Aida Yespica si era abbattuto durante le vacanze di Natale sul fidanzamento che durava ormai da alcuni mesi. Dopo Ferrari è stato il turno di Simone Inzaghi

Qualche uscita a Milano Marittima nell'estate 2007 e l'addio prima della partenza della soubrette per L'Isola dei Famosi. Ma per la Salvalaggio sono arrivati presto nuovi successi, un calendario andato a ruba, e ora un nuovo amore. Trattasi sempre di calciatore, il centrocampista dell'Inter Pelè. I due sono stati visti, e anche fotografati a più riprese, a Milano. La storia sarebbe cominciata all'inizio del mese di maggio. Durerà stavolta?

http://www.sportmediaset.it/gossip/articoli/11652/salvalaggio+pel%E8


"Vergine al matrimonio? Non sono Kakà"

Il fantasista del Milan si racconta in un'intervista

Vergine al matrimonio? ''Non sono mica Kakà, io. Sono evangelico, ma non è che seguo alla lettera il Vangelo'': Alexandre Rodrigues da Silva detto Pato, il giovane attaccante del Milan, si racconta a GQ. Dai progetti con la sua fidanzata, l'attrice Sthefany Brito - che ha detto di voler sposare Pato (''E' quello che voglio anch'io - ha detto il giocatore rossonero - ma non subito'') - ai suoi inizi calcistici, ai momenti difficili legati a una malattia poi superata. 

Pato racconta poi dei suoi inizi: ''Avevo 11 anni. Mi chiamò il Gremio, ma non avevano il collegio per accogliermi. Allora i miei mi portarono a fare il provino all'Internacional. Meglio così: io ho sempre tenuto all'Inter. Mi regalarono la maglietta a 5 anni e da allora sono tifoso''. ''Oggi posso dare alla mia famiglia tutto quello che non avevamo quando ero bambino - racconta - Ho regalato ai miei genitori un appartamento, posso mantenere i miei fratelli agli studi. Mi ricordo di quando andavo agli allenamenti e vedevo i miei compagni mangiare, mentre io ero a stomaco vuoto perche' non potevo permettermi il pasto. Ecco, la gioia è avere il frigo sempre pieno''. 

C'è poi il capitolo legato a un tumore, una cicatrice sul bicipite sinistro lo ricorda: ''Sarebbe stata uguale a questa, ben più piccola, sull'anca - racconta - ma avere il gesso a 11 anni, col caldo, non basta per star fermi e si è dilatata. Mi hanno preso un pezzo d'osso dal fianco e l'hanno impiantato nel braccio. Era un tumore. Sono stati momenti molto difficili, soprattutto per i miei. Oltre all'ansia per la mia salute avevano pure quella di non potersi permettere il costo dell' operazione. Grazie a Dio, il dottor Paulo Roberto Mussi decise di operarmi gratis''

Su Ronaldo dice: ''Sta passando un periodo particolare anche per colpa dei media, ma è talmente grande che si riprenderà da tutti gli incidenti, quelli al ginocchio e quelli di immagine. Se ci penso, è pazzesco: era il mio idolo e ora è un amico-amico''.

http://www.sportmediaset.it/gossip/articoli/11681/

Quando Ronaldo non c'è, Nereida balla...

Tre fotografie scattate nella toilette di un locale la ritraggono in pose osé

Siamo sicuri che Cristiano Ronaldo non sarà al settimo cielo quando vedrà questi scatti della sua fidanzata Nereida Gallardo

Le tre foto, pubblicate dal "Sun", ritraggono infatti la modella portoghese in pose decisamente "hot". La modella lusitana, in compagnia di amiche, improvvisa uno strip-tease nella toilette di un locale notturno.

E ora Cristiano, oltre alle avance del Real Madrid, dovrà guardarsi anche dalle numerose proposte indecenti che - ne siamo certi - arriveranno alla sexy Nereida...

29 maggio 2008

http://www.sportmediaset.it/gossip/articoli/11649/

Magda lotta contro il tempo...per il "sì"

La Gomes come Cenerentola. Entro agosto il matrimonio con il suo principe. Ce la farà?

Come Cenerentola, anche Magda Gomes lotta contro il tempo. Solo che invece di mezzanotte, la fatidica scadenza per la meravigliosa valletta di "Guida al Campionato" è agosto. Magda sogna l'altare e non vuole più aspettare per "coronare", nel vero senso della parola, la sua storia d'amore con il principe austriaco Heinrich Hanau von Schaumburg

Una data ormai prossima, con soli due mesi di mezzo per prepare una cerimonia in grande stile, degna di una corte reale. Una favola che diventa realtà: la bellissima ragazza che si sposa con il proprio principe azzurro. E come da ogni favola che si rispetti, anche loro si sposeranno in un castello. Un castello austriaco di proprietà del suo compagno, in cui vi è una cappella della quale Magda si è letteralmente innamorata.

Se tutto andrà come sembra, quindi, Magda già a settembre sarà principessa. E non solo...a settembre rinizierà "Guida al Campionato" e gli autori del programma targato SportMediaset assicurano di volerla riconfermare, dopo l'ottima stagione appena conclusa. Come farà allora la brasiliana a dividersi tra amore e lavoro.Un problema che potrebbe accentuarsi visto che il suo principe da tempo vive a Miami. Per ora la testa è solo al matrimonio, il resto si vedrà. Ma come ogni favola, l'epilogo sognato è: "E vissero tutti felici e contenti".

http://www.sportmediaset.it/gossip/articoli/11604/Magda%20Gomes+Sposa+Principe+Austriaco+Agosto


I segreti della fidanzata di Hakkinen

Per anni in topless a Colonia nel più grande bordello d'Europa

La nuova compagna dell'ex campione mondiale di Formula Uno, Mika Hakkinen, ha ballato per anni in topless a Colonia, nel più grande bordello d'Europa. Lo rivela Bild, che pubblica anche le foto a seno nudo della trentenne ceca Marketa Kromotova, tratte da un volume pubblicato dal fotografo Werner Krieger con il titolo "Reportage dal bordello". 

Il quotidiano tedesco ha raccontato che Marketa "ha lavorato per anni al Pascha, la famosissima casa di piacere. Il pilota finlandese l'ha conosciuta nel 2007 a una festa organizzata in un lussuoso hotel di Colonia per i partecipanti a un torneo di golf. Fu il classico colpo di fulmine, anche se all'epoca il pilota finlandese era ancora sposato con la connazionale Erja. Un conoscente di Marketa Kromotova ha rivelato al giornale che dopo essersi incontrati, Hakkinen e la sua nuova fiamma "si sono inviati di continuo sms, erano al settimo cielo e si incontravano segretamente". 

Hakkinen ha annunciato nel febbraio scorso il suo divorzio dalla moglie Erja ed è apparso insieme alla sua nuova compagna al Gran Premio di Montecarlo. "Sì, stiamo insieme", ha nel frattempo confermato Hakkinen al quotidiano finlandese Ilta Sanomat

Bild scrive che nell'ambiente dei bordelli tedeschi Marketa era nota con il nome d'arte di "Margarita" e dal 2002 ha lavorato come danzatrice di "tabledance" nel bar Nightclub, situato all'interno del bordello Pascha, a Colonia. Il quotidiano scrive che dopo aver conosciuto l'ex pilota della McLaren, Marketa ha lavorato sempre di meno come ballerina di lapdance nel locale renano. 

Il fotografo Krieger ha raccontato che la ragazza ceca "diceva già l'inverno scorso di voler andare a vivere con Hakkinen".

http://www.sportmediaset.it/gossip/articoli/11605/

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gossip gossip&sport

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 9:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia    aprile   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   giugno

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo