235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    aprile   <<  6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15  >>   giugno


28 maggio 2008

Paganese, Trapani alla ricerca di nuovi soci

Sono giorni di calma apparente in casa Paganese. Dopo la salvezza è stato decretato il rompete le righe con i calciatori che saranno convocati a gruppi per il saldo delle ultime spettanze e la firma delle liberatorie. La società dal canto suo non resta a guardare. A differenza dello scorso anno quando la stagione terminò il 17 giugno, ora c’è più tempo a disposizione per pianificare le strategie per la prossima stagione. La prima mossa sarà diretta all’allargamento della base societaria. Nei prossimi giorni il presidente Trapani sonderà le reali intenzioni di alcuni imprenditori disposti a sposare l’ambizioso progetto azzurrostellato. In attesa di risposte concrete il massimo esponente del sodalizio liguorino non si ferma ed ha già programmato una prima riunione con i suoi compagni d’avventura entro la fine di questa settimana.
Francesco Pepe
http://www.resport.it/leggi.asp?id=18866&idcat=3&t=n

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. paganese resport.it

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 12:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 maggio 2008

Avellino, c’è Campilongo per la panchina


Avellino, c’è Campilongo per la panchina Sono ore di fibrillazione in casa Avellino. La retrocessione in serie C1 porterà ad una rivoluzione. I fratelli Pugliese sono pronti a mollare anche se non c’è ancora nessuna trattativa per la cessione. Tale situazione di incertezza non frena le operazioni di mercato. Si inizia dal ruolo di allenatore. Alessandro Calori non sarà confermato e il nome più gettonato accostato sulla panchina dell’Avellino è quello di Salvatore Campilongo, ex Cavese e quest’anno salla guida del Foggia nella prima parte della stagione.
http://www.resport.it/leggi.asp?id=18888&idcat=2&t=c

facebook

28 maggio 2008

Donadoni taglia Montolivo I 23 azzurri per l'Europeo

Il centrocampista della Fiorentina è il giocatore sacrificato dal commissario tecnico che ha ufficializzato all'Uefa la lista dei 23 azzurri. Potrà consolarsi con i Giochi di Pechino

Riccardo Montolivo è nato a Caravaggio il 18 gennaio 1985. Ansa
Riccardo Montolivo è nato a Caravaggio il 18 gennaio 1985. Ansa
FIRENZE, 28 maggio 2008 - Riccardo Montolivo abbandona il sogno europeo. E' lui l'azzurro sacrificato da Roberto Donadoni che ha ufficializzato all'Uefa la lista dei 23 giocatori per Euro 2008. Il centrocampista della Fiorentina era tra i più accreditati con Quagliarella: potrà consolarsi con i Giochi di Pechino.
Nelle preconvocazioni, un po' a sorpresa, il c.t. si era limitato a chiamare 24 azzurri, contro i 27/28 previsti, rinunciando a un pezzo da novanta come Inzaghi e a Massimo Oddo, tormentato dagli infortuni, rilanciando Cassano e offrendo una chance al viola. "Tutti se lo devono guadagnare", ha sottolineato Donadoni che alla fine ha escluso Montolivo, in lizza fino all'ultimo con Quagliarella.
Non a caso nella foto ufficiale, il viola e l'attaccante dell'Udinese compaiono rispettivamente in seconda fila all'estrema destra e in basso sul lato opposto; quindi in posizione facilmente tagliabile. Un po' come accadde nel 2000 a Giuseppe Pancaro, allorché venne sacrificato dall'alloora c.t. Dino Zoff. Anche lui, come Montolivo, era l'ultimo giocatore della seconda fila alla destra della foto.
Ora Riccardo potrebbe partire con l'Olimpica di Casiraghi alla conquista di Pechino. Ma, è innegabile, con molto amaro in bocca.
Gaetano De Stefano
http://www.gazzetta.it/Calcio/Nazionale/Primo_Piano/2008/05_Maggio/28/escluso.shtml

I 23 azzurri per l'Europeo
Ecco la lista ufficiale della Nazionale, con i 23 azzurri convocati da Roberto Donadoni dopo l'esclusione di Riccardo Montolivo:
PORTIERI: Amelia (Livorno), Buffon (Juventus), De Sanctis (Siviglia);
DIFENSORI: Barzagli (Palermo), F. Cannavaro (Real Madrid), Chiellini (Juventus), Grosso (Lione), Materazzi (Inter), Panucci (Roma) e Zambrotta (Barcellona);
CENTROCAMPISTI: Ambrosini (Milan), Aquilani (Roma), Camoranesi (Juventus), De Rossi (Roma), Gattuso (Milan), Perrotta (Roma) e Pirlo (Milan);
ATTACCANTI: Borriello (Genoa), Cassano (Sampdoria), Del Piero (Juventus), Di Natale (Udinese), Quagliarella (Udinese), Toni (Bayern Monaco).

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia europei europeo euro 2008 gds girone c

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 12:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 maggio 2008

Ternana: Sartor riconfermato per il prossimo anno

di Claudio Contessa, 27/05/2008 18:47

Luigi Sartor è stato riconfermato dalla società rossoverde per la prossima stagione. Il difensore, dopo un incontro con l'amministratore Stefano Dominicis ed il tecnico Francesco Giorgini ha deciso di legarsi al club di via Aleardi per un altro anno come conferma anche il sito ufficiale della Ternana calcio.
"Nei prossimi giorni - continua il comunicato - l'amministratore incontrerà altri calciatori per definire la rosa della stagione sportiva 2008-2009"

http://www.sporterni.it/notizia.php?id=2645

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calciomercato ternana sporterni.it sartor

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 maggio 2008

C1/A, news dalle sedi

I verdetti sono quasi sciolti. Si tratta solo di sapere chi tra Cremonese e Cittadella ha le carte in regola per salire in serie B. Le ultime notizie dalle sedi dei club che non sono stati interessati dagli spareggi. Si programma il prossimo torneo.
Padova, cambia la presidenza?

CAVESE – Dopo che mister Papagni ha lasciato la panchina degli aquilotti, la situazione sembra bloccata in casa metelliana. Ancora nulla di ufficioso, e tanto meno di ufficiale, sul possibile sostituto. 

 

LEGNANO – Dopo la separazione consensuale con il tecnico Egidio Notaristefano, che si è accasato al Novara, non ci sono novità in casa lilla sul nome del suo possibile sostituto alla guida tecnica della squadra. La società, attraverso un comunicato ufficiale comparso sul sito internet, informa giornalisti e tifosi lilla che "venerdì 6 Giugno, alle ore 11:00, presso la sala stampa dello stadio Giovanni Mari si terrà una conferenza stampa durante la quale la dirigenza traccerà il bilancio relativo al campionato appena concluso e illustrerà i programmi per la prossima stagione sportiva".

 

NOVARA – Dopo la presentazione del nuovo allenatore Notaristefano, che l’anno scorso ha fatto molto bene sulla panchina del Legnano, la squadra azzurra è stata congedata giovedì scorso dopo la fine degli allenamenti e con una cena sociale che si è tenuta a Novarello. I giocatori faranno rientro in città intorno alla metà di luglio per le consuete visite mediche e poi partiranno per il ritiro di Saint Christophe. L'Hostellerie du Cheval Blanc ospiterà infatti, per il secondo anno consecutivo, la comitiva piemontese che trascorrerà in Val D'Aosta le tre settimane di preparazione in vista del nuovo campionato.

 

MONZA – Nessuna notizia ufficiale dalla sede della società brianzola. Il presidente Begnini, che resterà alla guida del club anche per il prossimo anno, sembra intenzionato a puntare su una formazione molto giovane e motivata. Anche se il progetto non è stato ancora illustrato nei dettagli, l’intendimento della dirigenza sembra orientato a un contenimento delle spese. Nessuna notizia in merito alla sede del ritiro pre-campionato.

 

PADOVA – Proseguono le trattative per la cessione del club bianco scudato. A metà settimana dovrebbero incontrarsi il presidente Cestaro e il nuovo possibile acquirente Bertani. Ancora molti i punti da definire e, tra questi, una congrua riduzione delle spese di gestione della società che sono molto elevate. Sotto il profilo tecnico, dopo l’abbandono ormai sancito del diesse Meluso, si parla di un arrivo a Padova di De Poli con Cavasin in panchina. Ma circola con insistenza, come nuovo allenatore, anche il nome di Nanu Galderisi reduce dalla bella e sfortunata esperienza a Foggia.

 

TERNANA – Nessuna notizia ufficiale dalla società rossoverde. La sola notizia è il riscatto di Luis Jimenez da parte dell’Inter di Moratti, neo campione d’Italia e che l’anno prossimo non avrà più in panchina Mancini. La somma che affluirà nelle casse del club umbro è cospicua e potrebbe essere vicina, a quanto è dato sapere, ai 10milioni di euro. Un’iniezione di liquidità che permette di fare progetti ad ampio respiro, nel caso in cui Longarini decidesse di restare alla guida della Ternana.

 

VENEZIA – Il club lagunare lavora già per il prossimo campionato. E’ stata scelta, infatti, la sede per il prossimo ritiro. Si tratta di Folgaria, località montana del Trentino ai confini con la provincia di Vicenza. La squadra guidata da Michele Serena alloggerà presso il Golf Hotel, in località Costa di Folgaria. Si allenerà al centro sportivo “Pineta”, che ha ospitato negli anni passati Fiorentina e Parma.

 

Serena Caluri - www.calciopress.net
http://www.calciopress.net/news/117/ARTICLE/4789/2008-05-28.html

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calciopress c1

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 maggio 2008

Il futuro del Padova con Bertani e Cestaro?

lunedì 26 maggio 2008
ImageIl Presidente e Mauro Bertani si incontreranno a metà settimana. Sono attese decisioni importanti per il futuro della S.p.a. biancoscudata. Si vocifera di una possibile sinergia tra i due imprenditori, ma iniziano a circolare anche i primi nomi per l'area tecnica.


E’ cominciata la settimana che forse si rivelerà decisiva per le sorti del Calcio Padova nel futuro più prossimo. E’ atteso per le prossime ore, infatti, un colloquio informale tra il Presidente del Padova Marcello Cestaro e Mauro Bertani, per cercare di definire ulteriormente la situazione società, in vista delle decisioni da prendere. Decisioni che, presumibilmente, verranno a delinearsi attorno alla metà della settimana, quando i due imprenditori si incontreranno nuovamente.
Sono vari gli scenari ipotizzabili, in merito, anche se al momento è soprattutto Mauro Bertani a lasciar trasparire qualche dettaglio, che lascerebbe presagire ad una possibile unione di forze con l’attuale proprietà del Calcio Padova. Un ingresso quale socio di maggioranza (con il 55-60% del pacchetto azionario), quindi, ma con massima flessibilità nella ridefinizione dell’assetto societario a partire dall’organigramma interno (con l'arrivo di un direttore generale, anzi tutto). Il Cavaliere Cestaro, quindi, rimarrebbe all’interno del sodalizio biancoscudato (con una sostanziosa partecipazione del 40-45%, per altro), in modo tale da creare una sinergia con il 42enne imprenditore padovano, volta a proporre un nuovo (e più credibile) progetto per il ritorno in B.
Ipotesi, dicevamo, che tuttavia trovano qualche riscontro incoraggiante nelle dichiarazioni di Bertani, il quale avrebbe ammesso con entusiasmo la possibilità di creare una consolidata struttura societaria, con riduzione di spese ritenute superflue e l’avvio di una nuova era sportiva per i colori biancoscudati. Che ne sarà allora, delle altre piccole partecipazioni interne alla S.p.a.? Difficile trarre conclusioni, ad oggi, anche se per ciò che concerne la posizione di Enzo De Gasperi, ci sembra di poter affermare che con molta probabilità l’imprenditore non farà più parte della compagine societaria. Sulla via del tramonto, probabilmente, anche l’esperienza di Barbara Carron, prima donna a diventare consigliere (e quindi Vicepresidente) nella storia quasi centenaria della Società. Potrebbe rimanere, invece, Pietroluigi Pittarello.
Qualche indiscrezione è circolata nelle ultime ore anche relativamente alla possibile nuova struttura dell’organigramma tecnico. Con l’arrivo in casa Padova di Bertani, tramonterebbe l’ipotesi di vedere Mauro Meluso riconfermato in veste di direttore sportivo. Lo stesso Bertani avrebbe ammesso, infatti, l’esistenza di una rosa di candidati a rivestire il ruolo di nuovo diesse e di allenatore per la prima squadra. Due nomi su tutti sono quelli di Fabrizio De Poli (ex di Cittadella e Genoa), con Alberto Cavasin al timone della squadra.
Due nomi, appunto, ma in una lista più corposa che potrebbe ricomprendere per il ruolo di tecnico anche Nanu Galderisi, il cui contratto con il Foggia (uscito nella semifinale playoff) scade a giugno, salvo riconferme da parte della società pugliese.
Il dettaglio più importante, tuttavia, resta legato al nodo “Società”, che crediamo verrà sciolto nei prossimi giorni, quando Cestaro e Bertani comunicheranno eventuali decisioni importanti sul futuro assetto del Padova Calcio dopo l'incontro in programma da giorni. Con la speranza, una volta ancora, di rivedere la luce in fondo ad un tunnel che appare senza via d’uscita.

Marco Lorenzi – marco.lorenzi@biancoscudati.net

http://www.biancoscudati.net/index.php?option=com_content&task=view&id=1200&Itemid=62

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. padova biancoscudati.net

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 3:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 maggio 2008

Il punto su playoff e playout

lunedì 26 maggio 2008
ImageCittadella e Cremonese si giocheranno la promozione in finale playoff, mentre Pro Patria e Lecco salutano la C1 dopo il ritorno dei playout.


Quindici giorni ancora, e si conoscerà il nome della seconda compagine che, nel Girone A di C1, andrà a far compagnia in Serie cadetta al Sassuolo promosso direttamente dopo la stagione regolare.
Toccherà a Cittadella e Cremonese incrociare i guantoni (andata domenica 1 giugno al "Tombolato"), dopo il ritorno delle semifinali disputato nel pomeriggio di domenica. I granata di Foscarini hanno ribaltato lo 0-1 dell'andata, con un 2-0 decisivo al Foligno, frutto di un provvidenziale uno-due a metà prima frazione. Non poche le contestazioni da parte dei falchetti, che soprattutto con il tecnico Bisoli hanno lamentato un ambiente esasperato nei toni (agonistici e non) ed una certa imparzialità di giudizio da parte della terna arbitrale nel dubbio gol convalidato al Cittadella con la deviazione di Girardi che probabilmente non ha varcato del tutto la linea di porta.
Saranno quindi gli uomini di Foscarini a giocarsi il salto di categoria, in una doppia sfida che li vedrà opposti alla Cremonese di Mondonico, che ha impattato sull'1-1 tra le mura amiche contro il Foggia. Vantaggio illusorio per i rossoneri di Galderisi, con rete di Del Core in chiusura di primo tempo. Nella ripresa è bastata un'invenzione di Temelin dopo nove minuti a riaccendere la luce in casa grigiorossa, per il doppio spareggio decisivo.
Verdetti definitivi, invece, nelle due sfide salvezza. Il Verona ha conquistato la permanenza in C1 non senza un pizzico di fortuna, riagguantando la Pro Patria dopo 89 minuti di svantaggio che avevano aperto agli scaligeri le porte di una nuova, bruciante retrocessione. E' bastata la rete di Zeytualev allo scadere a far esplodere la festa in casa gialloblu, condannando i bustocchi alla retrocessione in C2 dopo diversi anni di dignitosa permanenza in terza serie.
E' durata l'arco di una stagione appena, invece, la gloria della nuova C1 per il Lecco. La formazione lombarda, infatti, è stata sconfitta per 2-0 dalla Paganese, che ha trovato il decisivo gol-salvezza ad una manciata di minuti dallo scadere grazie ad un rigore di Scarpa. Salvezza che ha del miracoloso, invece, per la compagine campana, salita nel calcio di terza serie dopo un altro spareggio (vinto contro la Reggiana) nella scorsa stagione.
Quindici giorni, dunque, mancano alla definizione degli organici per la prossima stagione di C1. In attesa delle promozioni dai playoff di C2, in Serie B, infatti, i verdetti sulle retrocessioni sono già definitivi. Avellino, Ravenna, Spezia e Cesena ripartiranno dalla terza serie professionistica. Se per gli irpini ed i romagnoli giallorossi si è trattato di un'apparizione a dir poco fulminea dopo la promozione nella stagione scorsa, il Cesena ritorna in C1 dopo che l'ultima stagione in terza serie era datata 2003/04.
Menzione finale, per lo Spezia di Mister Antonio Soda che, nonostante i proclami, la roboante festa consumata proprio sul prato dell'Euganeo nel maggio 2006 e le dichiarazioni intrise di presunzione da parte del tecnico dopo aver acquisito la promozione in casa del Padova, si ritroverà a sgambettare nel torneo che era stato abbandonato appena 24 mesi fa. Sarà l'occasione per una (sana) iniziezione di umiltà?

Marco Lorenzi - marco.lorenzi@biancoscudati.net

http://www.biancoscudati.net/index.php?option=com_content&task=view&id=1202&Itemid=35

facebook

28 maggio 2008

Il Punto sui Playoff C1: Umbre ko, Ancona compie l'impresa

Perugia e Foligno, la corsa e' finita.

Definite le quattro squadre che si contenderanno due posti per la B. Nel girone A la finale sarà tra Cremonese e Cittadella. La squadra di Mondonico, al termine di una gara emozionante e ricca di colpo di scena, la spunta sulla squadra di Nanu Galderisi che aveva accarezzato il sogno della finale.

La squadra rossonera esce imbattuta da questo doppio confronto e la penalizza solo la posizione ottenuta in classifica nella stagione regolare.  Il gol di Del Core aveva spaventato lo Zini, poi ci ha pensato bomber Temellin a regalare il pareggio ed il diritto alla squadra lombarda di giocarsi la finale.

Nell'altra semifinale il Cittadella era chiamato a ribaltare lo zero a uno di sette giorni prima in casa del Foligno;  impresa riuscita grazie ad un uno due da Ko di De Gasperi e Iori che in tre minuti hanno cancellato i sogni di gloria della squadra di Bisoli, che non ha nulla da rimproverarsi e deve essere orgoglioso del campionato disputato.  Per Foscarini, adesso, la sfida con Mondonico per il lasciapassare per la B.

Nel girone B si completa la debacle delle umbre; il Perugia scendeva al Conero forte del tre a uno dell'andata. La squadra di Cuccureddu ha sbagliato completamente l'approccio alla partita, subendo, fin dall'inizio la pressione della squadra di Monaco. L'Ancona crede nell'impresa ed i grifoni cadono sotto i colpi di Mastronunzio e Cazzola che regalano alla squadra dorica l'appassionate sfida contro il Taranto.

La squadra tarantina, guidata da Mister Cari è, adesso, la favorita per la promozione; lo dicono i risultati, lo lascia presagire la crescita esponenziale della squadra in questo ultimo scorcio di campionato, lo dice la doppia sfida con il Crotone. La sfida di andata con la squadra pitagorica era stata persa dai pugliesi solo negli ultimi secondi, dopo aver dato la sensazione di poter gestire la partita. Il ritorno alla Jacovone è stata una autentica lezione di calcio alla squadra di Indiani ed il due a zero finale sta stretto al Taranto, ma gli consente di lanciare il guanto di sfida all'Ancona.

Una annotazione sulle quattro sconfitte; il Foligno puo' gioire ugualmente perchè il suo campionato è stato da incorniciare, il Foggia paga a caro prezzo il girone di andata anonimo ed ha pagato dazio nel rush finale dove è giunto in debito di ossigeno, il Perugia è stato lo specchio fedele del suo campionato, capace di grandi imprese, come di perdere cinque partite in casa con le ultime cinque della graduatoria, il Crotone ha confermato la sua double-face, forte allo Scida, quanto veramente deficitario al di fuori di esso e con il Taranto ha solamente confermato questa prerogativa.

Riccardo Bonelli
http://www.goal.com/it/Articolo.aspx?ContenutoId=712469

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. goal.com c1 c1/a c1/b play-off

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 3:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 maggio 2008

Cavese, il mister sarà Camplone

28.05.2008 02.11 di Francesco Letizia  articolo letto 17 volte
Sarà Andrea Camplone, ex tecnico del Martina, il nuovo allenatore della Cavese: i campani hanno cercato il sì dell'ex vice di Zeman, Modica, ma hanno poi optato per Camplone, che è vicinissimo all'accordo con la società biancoblu.
http://www.tuttomercatoweb.com/index.php?action=read&id=106038

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calciomercato cavese panchina tmw camplone

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 2:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 maggio 2008

Avellino: Comunicazione dell'Amministratore Unico Massimo Pugliese

Massimo Pugliese   
martedì 27 maggio 2008
Avrei atteso la chiusura del campionato per rendere pubblica una volontà da molto e da molti sollecitata.
Ovvero quella di cedere ad altri il controllo della U.S. Avellino.

Le notizie di stampa diffuse oggi, però, mi impongono di anticipare i miei propositi, anche per smentire ufficialmente alcune illazioni prive di ogni fondamento.

Allo stato non vi è alcuna trattativa per la cessione del club; nessun incontro è programmato a Napoli, né per oggi, né per i prossimi giorni. Nondimeno è seria intenzione del Gruppo cedere la società in tempi brevi, in modo che chi dovesse subentrare possa avere il tempo di programmare adeguatamente la prossima stagione.
 
Prima di illustrare le condizioni di massima di tale cessione è, però, mio dovere esprimere il punto di vista di chi ha condotto la società negli ultimi anni.

Da quando il Gruppo Pufin ha assunto il controllo della U.S. Avellino ha investito ingenti somme, rilevando il club in serie C1, con una debitoria notevolmente superiore a quella attuale.

La U.S. Avellino non ha distribuito ai soci alcun utile, anzi ha sempre avuto bisogno di ingenti capitalizzazioni, alle quali il mio Gruppo ha sempre puntualmente fatto fronte. Ciò è stato fatto nonostante il sequestro delle azioni attuato dalla Magistratura Penale in relazione ad una vicenda nella quale né io, né altri componenti del Gruppo siamo minimamente coinvolti, tanto da non essere neppure parti del relativo processo.
 
L’ultima stagione, poi, ha comportato sotto il profilo finanziario una serie di fattori negativi a tutti ben noti, quali la drastica riduzione dei ricavi per diritti televisivi e la caduta verticale delle presenze degli spettatori, dovuta al fatto che si è giocato di sabato pomeriggio, mentre è da smentire il congelamento dei crediti in Lega, integralmente e regolarmente erogati.
Nonostante queste difficoltà, la società ha continuato ad essere finanziata dal Gruppo nella speranza che il campo restituisse, almeno in parte, il frutto di tanti sacrifici.

Così non è stato.

La responsabilità, come sempre, è prima di tutto di chi ha compiuto le scelte gestionali e tecniche.

A tale responsabilità non intendo sfuggire per il semplice ed incontestabile motivo che tali scelte sono sempre state compiute in buona fede e nell’interesse esclusivo della squadra.

Il fine ultimo, in ogni stagione, non solo nell’ultima, è stato quello di tutelare ed onorare al meglio i colori e le persone che agli stessi sono affezionate.

So bene che molti non la pensano così; lo testimoniano attacchi, non solo verbali, a me ed alla mia famiglia; anche questo fa parte del gioco e non mi voglio sottrarre, chiedo solo che le critiche siano informate e costruttive.

Informate, perché si tenga conto dei sacrifici economici compiuti; costruttive, perché si ricordi che, ad oggi, le proposte di acquisizione del club non sono mai state serie, ma, al massimo, un mero espediente per pubblicizzare i propri nomi sulla stampa locale.

Detto questo sotto il profilo economico, mi preme anche prendere posizione sotto un diverso profilo.

I tesserati sono professionisti ed a loro va il mio rispetto e la mia considerazione, anche perché i risultati negativi, nella opinione degli sportivi, minano prima di tutto la credibilità e l’affidabilità di chi va in campo.

D’altra parte, in questo momento, non sarebbe elegante da parte mia fare distinzioni di ordine tecnico su ragazzi che, comunque, hanno lavorato per una intera stagione per provare a conservare la categoria, lo stesso, ovviamente, vale per i tecnici e per tutti coloro che hanno collaborato con la squadra.

A tutti loro va il mio ringraziamento e se proprio devo indicare un motivo di sorpresa, più che di critica, è che, soprattutto nelle ultime gare, non si è vista da parte di taluni, la determinazione e la grinta che, da sempre, è lecito pretendere da chi indossa i nostri colori.

Un ringraziamento va anche alle istituzioni che, quanto possibile, sono state vicine ai nostri colori.

Ma il ringraziamento più sentito devo farlo ai tifosi, non solo a quelli che vengono allo stadio per vivere con correttezza la loro passione sportiva, quelli che portano i loro figli e gioiscono e soffrono per le sorti della squadra non diversamente da me. Voglio ringraziare anche i tifosi che legittimamente contestano e che meno legittimamente offendono la dirigenza e la proprietà. So bene che essi sono attaccati ai colori e che in questi identificano una fetta non trascurabile della propria esistenza. Ma anche loro sanno, altrettanto bene, che qualunque dirigenza o proprietà verrà contestata se non riconoscerà loro un “ruolo” diverso e più visibile rispetto a quello dei normali sportivi.

Ebbene, a questi ultimi tifosi va un mio ringraziamento molto particolare, non solo perché sono uno stimolo a far meglio per la società, ma anche perché sono la testimonianza di un mondo del calcio che non esiste più e che loro, nondimeno, si ostinano a difendere.

Il calcio è cambiato, per farlo ad alti livelli sono necessari capitali ingenti e organizzazione. Purtroppo nella  nostra provincia, mi pare non vi sia a sufficienza né degli uni né dell’altra.

Può non piacere (e neanche a me piace), ma è così ed ignorarlo vuol dire essere condannati all’irrilevanza.

Il mio Gruppo, quindi, non getta la spugna, ma restituisce alla Città ed alla Provincia la loro squadra ed i loro colori, nella consapevolezza di aver operato correttamente, come dimostrato dal fatto che la squadra non si trova in una categoria inferiore a quella in cui è stata rilevata e che, oggi, la situazione finanziaria e patrimoniale è notevolmente migliore rispetto a quella del momento della nostra acquisizione.

Tutte queste considerazioni ed altre ancora non dissimili mi hanno indotto a manifestare pubblicamente, dopo la fine del campionato, l’intenzione di cedere la società nella stessa situazione in cui oggi la detiene il Gruppo. Nondimeno le dichiarazioni del Sindaco di Avellino, tanto più apprezzabili perché intervengono in un momento dell’Amministrazione Comunale di problematica stabilità, mi ha indotto ad anticipare la manifestazione degli intenti del Gruppo.

Pertanto intendo ufficialmente dichiarare al Sindaco di Avellino ed a tutti gli imprenditori a ciò interessati che nessun ostacolo verrà frapposto alle persone intenzionate a rilevare il club, a condizione che dimostrino di avere la capacità finanziaria per fare fronte a tutti i prossimi impegni occorrenti per iscrivere la squadra al campionato di C1.

Allo stesso modo, il corrispettivo della cessione verrà trattato in  maniera tale che l’imprenditore subentrante possa liberamente programmare i propri investimenti per le future stagioni calcistiche.

Nella sostanza, chi vorrà manifestare la necessaria volontà e capacità a rendersi cessionario della U.S. Avellino, non avrà alcuna difficoltà da parte dell’attuale dirigenza, che metterà a disposizione tutte le conoscenze e le esperienze maturate in questi anni.

Forza Lupi!
 
MASSIMO PUGLIESE
http://www.usavellino.it/index.php?option=com_content&task=view&id=140294

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. avellino usavellino.it

permalink | inviato da ipse dixit il 28/5/2008 alle 1:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia    aprile   <<  6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15  >>   giugno

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo